Domenico Consolini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Domenico Consolini
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalnobishopCOAPioM.svg
Nato 7 giugno 1806, Senigallia
Creato cardinale 22 giugno 1866 da papa Pio IX
Deceduto 20 dicembre 1884, Roma

Domenico Consolini (Senigallia, 7 giugno 1806Roma, 20 dicembre 1884) è stato un cardinale italiano.

Appartenente ad una nobile famiglia marchionale di Senigallia, era il quarto figlio del marchese Tommaso Consolini e della moglie, Angela Grapelli.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Compì i suoi studi iniziali a Senigallia e successivamente alla Pontificia Accademia Ecclesiastica di Roma.

Non fu mai ordinato sacerdote, tuttavia il 20 dicembre 1832 ricevette gli Ordini Sacri minori: fu l'ultimo cattolico nella storia a ricevere tali ordini senza essere stato prima consacrato presbitero.

Fu dapprima prelato domestico di Sua Santità, quindi relatore della Sacra Congregazione del Buon Governo e poi prelato aggiunto nella Sacra Congregazione del Concilio. Dal 1835 al 1837 fu delegato apostolico a Camerino, quindi dal 1838 al 1842 a Fermo.

Papa Pio IX lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 22 giugno 1866 con il titolo di Cardinale diacono di Santa Maria in Domnica. Dal 1874 al 1884 fu cardinale presidente (responsabile) del Pontificio seminario romano dei santi apostoli Pietro e Paolo per le missioni estere.

Partecipò al Concilio Vaticano I ed al conclave del 1878 che elesse papa Leone XIII.

Fu per pochi mesi, l'anno in cui morì, Cardinal camerlengo della Chiesa cattolica.

Morì all'età di 78 anni: la sua salma fu inizialmente tumulata nel Cimitero del Verano in Roma e successivamente una sua nipote ne fece traslare le ossa nel Cimitero delle Grazie a Senigallia.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mons. A. Menucci, Senigallia e la sua Diocesi, Fano, 1994, pp. 148–149.
  • Ritzler, Remigium and Pirminum Sefrin, La Gerarchia Cattolica e la Famiglia Pontificia per l'anno 1903, Città del Vaticano, Tipografia poliglotta vaticana, 1903, p. 180.
  • Christopher Weber, Hierarchia Catholica Medii et Recientoris Aevi, volume VIII (1846-1903), Patavi: Typis et Sumptibus Domus Editorialis" il Messaggero di S. Antonio" apud Basilicam S. Antonii, 1979, pp. 17, 55.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente del Pontificio seminario romano dei santi apostoli Pietro e Paolo per le missioni estere Successore CardinalCoA PioM.svg
Istituto approvato nel 1884 1874 - 1884 Giovanni Simeoni
1884 - 1892
Predecessore Cardinale diacono di Santa Maria in Domnica Successore CardinalCoA PioM.svg
Roberto Giovanni F. Roberti
1850 - 1863
1866 - 1884 Agostino Bausa, O.P.
1887 - 1889
Predecessore Camerlengo di Santa Romana Chiesa Successore COA Cardinal Camerlingue template.svg
Camillo Di Pietro
1878 - 1884
24 marzo 1884 - 20 dicembre 1884 Luigi Oreglia di Santo Stefano
1885 - 1913