Domenico Brandi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pecore con il loro pastore, prima metà XVIII secolo

Martino Domenico Raimondo Brandi (Napoli, 1684Napoli, 1736) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio del prospettico e ornatista Gaetano Brandi, nacque a Napoli e fu battezzato il 12 agosto 1684[1]. Iniziò a lavorare nella bottega dello zio Nicola Russo. Si affermò come pittore di animali[1]. Le sue opere sono esposte, oltre che in numerose collezioni private, nella Galleria Harrach di Vienna, nella Galleria Borghese a Roma, a Napoli nella Galleria nazionale, all'Aquila (raccolta Dragonetti-Cappelli), nella Galleria nazionale di Praga e al museo di Bordeaux[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Scheda sul Dizionario Biografico degli Italiani Treccani

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 60173227