Domanda di lavoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nell'ambito di una ricerca del lavoro, la domanda di lavoro consiste in un documento mediante il quale l'aspirante a un impiego sottopone la sua candidatura al potenziale datore di lavoro, o all'ufficio aziendale che si occupa della selezione del personale.

La domanda di lavoro può conseguire a una offerta di lavoro, rispetto alla quale il candidato si ritiene idoneo e interessato, ovvero può essere effettuata come candidatura spontanea, sussistendo l'eventualità di future selezioni del personale all'interno dell'azienda.

È ormai desueto l'uso della raccomandata come metodo di invio della domanda di lavoro, anche a causa del notevole numero di domande necessarie, di solito, per poter ottenere un impiego; attualmente i lavoratori in cerca di prima o nuova occupazione preferiscono utilizzare l'email o il fax, come vie preferenziali per l'invio della domanda di lavoro.

Struttura della domanda[modifica | modifica sorgente]

La domanda di lavoro consiste in genere di due parti: la lettera di presentazione, mediante la quale il candidato riassume brevemente i motivi del suo interessamento, accennando eventualmente all'annuncio al quale intende rispondere, e che può anche contenere una sintesi del profilo professionale dell'aspirante all'impiego; e il curriculum vitae, che ha il compito di documentare in maniera sintetica, ma dettagliata, dati personali, competenze e esperienze lavorative del candidato. Entrambi i documenti devono essere attentamente compilati, in particolare evitando incompletezze ed errori ortografici che potrebbero pregiudicarne l'efficacia in sede di valutazione, e devono essere accompagnati dalla liberatoria relativa alla legge sulla privacy, in modo da consentire il trattamento dei dati necessario alle finalità della selezione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

lavoro Portale Lavoro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lavoro