Dolphin (emulatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dolphin
Logo
DolphinEmu.png
Sviluppatore F1RES e ector
Ultima versione 4.0.2 (30 novembre 2013[1])
Sistema operativo Microsoft Windows
Linux
Mac OS X
Linguaggio
Genere Emulatore
Licenza GPL 2.0
(Licenza libera)
Sito web www.dolphin-emu.org

Dolphin è un emulatore per i giochi delle console GameCube, Triforce e Wii. Il software è open source, è scritto per la maggior parte con il linguaggio C e C++, ed è disponibile per sistemi operativi a 32 bit e 64 bit.

Il nome si riferisce a Nintendo Dolphin, nome in codice del GameCube

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Stabili
    • 1.00.0 (Uscita nel 2003)
    • 1.01.0 (Uscita nel 2003)
    • 1.02.0 (Uscita il 24 gennaio 2004)
    • 1.03.0 (Uscita nel 2005)
    • 1.03.1 (Uscita nel 2006) "È stata la prima versione dove l'emulatore ha iniziato a renderizzare la Grafica 3D nonostante la lentezza e i troppi crash.
    • 1.03.2 (Uscita nel 2007) "Da questa versione è stato aggiunto il Supporto a 64 bit di Processore ma con troppi Crash e Instabilità.
    • 2.00.0 (Uscita il 12 aprile 2010) "Da questa versione stabile l'emulatore incomincia a fare sul serio avendo una buona stabilità anche se ancora un po' lento ma i miglioramenti rispetto alla prima versione sono tantissimi.
    • 3.00.0 (Uscita il 24 giugno 2011) "Da questa versione ci sono miglioramenti di oltre il 200%.
  • Revisioni SVN
    • da R1 a R6632 (Attuale)
    • Le revisioni SVN sono iniziate nell'ultimo trimestre del 2009 dalla 1 fino all'attuale: 6600 circa (sempre in aggiornamento) inizialmente gli sviluppatori erano solo 2 ma adesso sono più di 55 e dall'incremento di sviluppatori si è visto il miglioramento in crescita esponenziale, Dolphin è stato ricompilato da zero fino alle funzioni attuali e per il momento è l'unico emulatore in grado di funzionare.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Dolphin era nato sperimentalmente nel 2003 come emulatore del Game Cube. Esso aveva una terribile performance e la maggior parte dei giochi avevano un crash all'avvio. La sua velocità media variava dai 2 ai 20 FPS.

La prima versione disponibile per il download è stata rilasciata il 24 gennaio 2004.

Dalla revisione SVN 4437 del 19 ottobre 2009,il Dolphin è diventato anche un emulatore del Triforce. L'ultima revisione disponibile per il download (dal sito ufficiale) invece è la 6572, rilasciata il 13 dicembre 2010.

Numerose nuove versioni continuano inoltre ad uscire grazie ai 55+ contributori attivi del Dolphin Team. Il 7 marzo 2010 è stata rilasciata la prima Versione Stabile: 2.0 Release Candidate 1 e successivamente il 12 aprile 2010 è uscita la versione Stabile RTM: 2.0 dopodiché continuano le Revisioni SVN nel 2011 dovrebbe uscire la prossima Versione Stabile.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Esecuzione dei dischi di gioco del Gamecube, Wii, dei videogiochi del Wii caricabili, Console virtuale, e giochi arcade Triforce
  • simulatore dell'Action Replay
  • supporto del controller xbox360 e PS3 (quest'ultimo nativamente su Mac Os X)
  • Gioco online (sperimentale)
  • salvataggio di stato
  • Memory Card Manager con la possibilità di esportare/importare i salvataggi del GCI
  • possibilità di utilizzare il vero Wiiremote oppure di emularlo
  • DSP HLE e sperimentale LLE
  • supporto Wad (grazie a questo supporto è ora possibile utilizzare i canali per il Wii).[2]
  • Dolphin è in grado di trasmettere in Alta Definizione in 1080p, in confronto a quella della console Wii di 480p

Dalla versione r4736 del 27 dicembre 2009 si possono utilizzare 4 wiimote[3].Però da questi non si può sentire alcun tipo di audio[4].

Requisiti minimi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sistema operativo: Windows (XP, Vista, 7); Linux (Ubuntu, Xubuntu, Kubuntu, Debian [5], Fedora/RedHat [6], Archlinux [7]); Apple Mac Os X versione Intel
  • RAM: DDR2 2GB 512 MHz
  • CPU: Intel Pentium 4 3.06 GHz SSE2.Lavorando con il Dual Core e/o a 64 bit si otterrà una maggiore velocità.
  • Scheda grafica: Schede ATI-Nvidia con supporto al Pixel shading 3.0 da 512 Mb, Clock 780 MHz
  • Bluetooth (integrato o in chiavetta) nel caso in cui si volesse collegare il wiimote al pc

Requisiti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

  • Sistema operativo: Windows (XP, Vista, 7); Linux (Ubuntu,Xubuntu,Kubuntu); Apple Mac Os X versione Intel a 64 bit
  • RAM: DDR3 4GB 1066 MHz
  • CPU: Intel Core i7-980X Extreme Edition
  • Scheda Grafica: Schede ATI-Nvidia con supporto al Pixel Shading 4.0 da 2048 Mb, Clock 2,27 GHz

Compatibilità[modifica | modifica wikitesto]

Dolphin è capace di emulare molti videogiochi popolari del Wii e del GameCube con un'emulazione completa e con pochi errori. Inoltre, nel sito ufficiale è stata distribuita una lista con le compatibilità con i giochi.

Tra i giochi emulabili:

Plugin[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente i suoi plugin sono:

  • Grafica (GFX)
    • "Dolphin Direct3D9 (Richiede SDK di Visual Studio 2008/2010)
    • "Dolphin OpenGL"
    • "Dolphin SoftwareRender"
    • "Dolphin Direct3D11" (Richiede SDK di Visual Studio 2008/2010, compatibile con DirectX10 o superiore)
  • Sonoro (DSP)
    • "Dolphin DSP-HLE"
    • "Dolphin DSP-LLE"
  • Input GC (PAD)
    • "Dolphin KB/X360pad"
    • "nJoy SDL" (Richiede PAD fisico Esterno, non più disponibile nelle nuove versioni)
  • Input Wii (Wiimote)
    • "Dolphin Wiimote"
    • "Dolphin Wiimote new"

Nella configurazione generale invece è anche possibile selezionare l'utilizzo del dual core durante il processo dell'emulazione.

Inoltre, ora, sono indicate le configurazioni raccomandate e quelle che servono per ottenere una maggiore velocità durante il processo dell'emulazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dolphin 4.0.2 Release Announcement
  2. ^ Wii Emulador - Canal Mii, Dolphin 3159 in Youtube.
  3. ^ Google Code, Code Google di Dolphin, 26 dicembre, 2008, http://code.google.com/p/dolphin-emu/source/detail?r=4736 .
  4. ^ No sound from wiimote. in Google Code, Code Google di Dolphin, 26 dicembre, 2008.
  5. ^ Debian wiki: emulatori, 19 settembre, 2014.
  6. ^ Dolphin rpm, 19 settembre, 2014.
  7. ^ Dolphin su Archlinux, 19 settembre, 2014.
  8. ^ Mario Party 4 being played on Dolphin in YouTube, vini64, 27 dicembre 2009. URL consultato il 2 gennaio 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • BlueSoleil - Software bluetooth per il collegamento con Wiimote

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi