Dollodon bampingi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dollodon
Stato di conservazione: Fossile
Dollodon bampingi Steveoc86.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Ornithopoda
Infraordine Iguanodontia
Genere Dollodon
Specie D. bampingi

Il dollodonte (Dollodon bampingi) è un dinosauro erbivoro appartenente agli ornitopodi. Visse nel Cretaceo inferiore (Barremiano/Aptiano, circa 120 milioni di anni fa). I suoi resti fossili sono stati ritrovati in Belgio, nella famosa miniera di carbone di Bernissart, e forse in Germania e Inghilterra.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo dinosauro era molto simile al più famoso Iguanodon, i cui resti fossili sono stati ritrovati nello stesso giacimento. Vi erano tuttavia alcune differenze tra i due dinosauri: in generale, le dimensioni di Dollodon erano più piccole (la lunghezza arrivava a sei metri e il peso si aggirava sulla tonnellata) e la corporatura decisamente più snella e gracile. Inoltre il capo era più piccolo e il collo più lungo e sottile rispetto a quelli di Iguanodon. Come quest'ultimo, il dollodonte possedeva i caratteristici "pollici - aculei", che dovevano offrire una discreta protezione contro i dinosauri carnivori.

Scheletro di Dollodon bampingi

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente, i fossili di dollodonte furono attribuiti a una presunta specie gracile di Iguanodon, nota come I. mantelli. Successivamente i resti vennero considerati appartenenti a un esemplare femminile della specie I. bernissartensis, molto diffusa nel giacimento. Molto tempo dopo, nella seconda metà del '900, il fossile su cui si basava la specie I. mantelli (l'esemplare IRSNB 1551) venne attribuito a I. atherfieldensis, una specie di iguanodonte gracile diffusa in Inghilterra, il quale venne ridescritto come un genere a parte negli anni 2000 (Mantellisaurus). Solo nel 2008 vi fu una ridescrizione dei fossili da parte di Gregory S. Paul, e apparve chiaro che i resti fossero da attribuire a un nuovo genere e una nuova specie, Dollodon bampingi. Il nome del genere è dedicato a Louis Dollo, il paleontologo belga che ne descrisse per primo i resti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paul, Gregory S. (2008). "A revised taxonomy of the iguanodont dinosaur genera and species". Cretaceous Research 29 (2): 192–216. doi:10.1016/j.cretres.2007.04.009.
dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri