Dodge Avenger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dodge Avenger
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Dodge
Produzione dal 1995 al 2013
Sostituisce la Dodge Daytona
Serie Prima serie (1995-2000)
Seconda serie (2008-2013)
Sostituita da Chrysler 200 (2014)
Altre caratteristiche
Altre antenate Dodge Stratus

La Dodge Avenger è un'autovettura segmento D prodotta dalla casa automobilistica statunitense Dodge dal 1995 al 2000 con carrozzeria coupé, mentre dal 2008 al 2013 in versione berlina 4 porte. Soltanto dalla seconda generazione la vettura è stata importata in Europa.

Prima serie (1995-2000)[modifica | modifica sorgente]

Avenger Coupé I
Una Avenger del 1996
Una Avenger del 1996
Descrizione generale
Versioni Coupé
Anni di produzione dal 1995 al 2000
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.755 mm
4.781 (restyling)[1] mm
Larghezza 1.740 mm
1.755 (restyling) mm
Altezza 1.295 mm
1.346 (restyling) mm
Passo 2.634 mm
Altro
Stessa famiglia Mitsubishi Eclipse
Chrysler Sebring
Auto simili Mercedes-Benz CLK
Volvo C70
Avenger 1998 restyling

La prima generazione era una coupé abbastanza compatta per i canoni americani, non importata in Europa, realizzata in collaborazione con la Mitsubishi Motors che prestò il pianale a trazione anteriore della propria sportiva Eclipse al colosso americano Chrysler (di cui la Dodge fa parte). La vettura sostituì la Dodge Daytona uscita di produzione nel 1993.

Motorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

L'Avenger disponeva di due propulsori benzina: il primo era una motorizzazione 2.0 con 4 cilindri, 16 valvole, capace di 140 cavalli (103 kilowatt) prodotto dalla Chrysler, mentre la seconda motorizzazione era un 2.5 V6 da 155 e 163 cavalli prodotto dalla Mitsubishi. La potenza veniva trasmessa grazie ad un cambio manuale a 5 rapporti oppure ad un cambio automatico a 4 rapporti.[1]

La fine della produzione[modifica | modifica sorgente]

Nonostante la dotazione di serie abbastanza ricca (ABS, quattro freni a disco), il restyling del 1998 (che ne ha aumentato le dimensioni) e il prezzo non molto elevato, la vettura non riuscì ad ottenere molti consensi da parte del pubblico e venne sostituita dopo solo 5 anni di produzione dalla Dodge Stratus per riprendere la denominazione Avenger solo nel 2008.

Seconda serie (2008-2013)[modifica | modifica sorgente]

Avenger II
08-Dodge-Avenger-SE.jpg
Descrizione generale
Versioni Berlina 3 volumi
Anni di produzione dal 2008 al 2013
NHTSA (2007 [2][3]) 5 stelle
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.850 mm
Larghezza 1.840 mm
Altezza 1.490 mm
Passo 2.760 mm
Massa circa 1.600 kg
Altro
Stile Ryan Nagode
Stessa famiglia vetture basate sulla Piattaforma GS/JS
Auto simili Cadillac BLS
Toyota Avensis
Volvo S60
Dodge Avenger AME Heck.JPG

Presentata come concept car nel 2007, la seconda serie è completamente differente dalla prima, segni evidenti sono la carrozzeria ora a 4 porte quindi berlina e non più coupé. Il frontale massiccio, la calandra tipica a croce, la fiancata con passaruota muscolosi, un taglio dei finestrini piuttosto atipico danno un risultato complessivamente diverso dalle solite vetture europee.

Derivata dalla Chrysler Sebring (lanciata nel 2007) la nuova Avenger utilizza una piattaforma sviluppata ai tempi dell'alleanza DaimlerChrysler utilizzata anche dalle Mitsubishi Lancer, Outlander, Jeep Compass, Peugeot 4007 e relative derivate; la trazione è anteriore mentre in opzione è disponibile l'integrale a quattro ruote motrici. La lunghezza è di 4,85 metri, con una larghezza di 1,84 m, un'altezza di 1,49 metri e un passo di 2,76 metri. Il bagagliaio è da 438 litri mentre il peso complessivo è attorno ai 1.600 kg.[4]

Motorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

La Avenger in origine era disponibile con quattro motori a benzina e un motore diesel. Quest'ultimo (2.0 CRD) è un quattro cilindri in linea di provenienza Volkswagen, con una potenza massima di 140 cavalli e una coppia motrice di 310 Nm. Con questo motore la Avenger raggiunge una velocità massima di 200 km/h e accelera da 0-100 km/h in 10,5 secondi. Il filtro antiparticolato non è disponibile nemmeno in opzione mentre il cambio è manuale a 6 rapporti.

I motori benzina, non importati in Italia, comprendono un quattro cilindri 2.0 litri (156 cv), un quattro cilindri 2.4 litri (170 cv) (entrambi disponibili con cambio a variazione continua (CVT) e manuale) e il motore V6 2.7 da 183 cavalli (con trasmissione automatica a 6 rapporti) e il grande 3.5 V6 da 235 cavalli (con cambio automatico sequenziale a 6 rapporti e trazione anteriore o integrale) utilizzato anche dalla cugina Chrysler 300C.

L'Avenger in Italia[modifica | modifica sorgente]

In Italia l'Avenger è disponibile in unica motorizzazione (la 2 litri turbodiesel) e in un unico allestimento con una ricca dotazione di serie tra cui figurano: airbag laterali a tendina, airbag frontali multistadio, ABS con EBD, assistente alla frenata, climatizzatore manuale, controllo di trazione, ESP e controllo della pressione degli pneumatici. In opzione, l'allestimento Sport Appearence Group, che comprende spoiler posteriore e cerchi da 18". Come tutte le vetture Dodge anche l'Avenger viene commercializzata dalla rete commerciale Chrysler Italia. dodge avenger: la versione europea. URL consultato il 10 novembre 2012.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Scheda tecnica Avenger Coupé I. URL consultato il 10 novembre 2012.
  2. ^ Archivio NHTSA: data crash test. URL consultato il 10 novembre 2012.
  3. ^ valutazione NHTSA: (frontale: 5/100x42=2,1 + laterale: 4,5/100x33= 1,485 + ribaltamento 4/100x25= 1) 2,1 + 1,485 + 1 = 4,585. 5 stelle
  4. ^ Articolo sulla Avenger II (Omniauto). URL consultato il 10 novembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili