Dodecaedro rombico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dodecaedro rombico
Dodecaedro rombico
(Animazione)
Tipo Solido di Catalan
Forma facce rombi
Nº facce 12
Nº spigoli 24
Nº vertici 14
Valenze vertici 3,4
Duale Cubottaedro
Proprietà non chirale

In geometria solida, il dodecaedro rombico o rombododecaedro è uno dei tredici poliedri di Catalan.

Facce e dualità[modifica | modifica wikitesto]

Dodecaedro rombico in assonometria

Il dodecaedro rombico ha 12 facce a forma di rombo le cui diagonali possiedono lo stesso rapporto che sussiste tra il lato e la diagonale di un quadrato. Si tratta di un solido di Catalan, ovvero di un poliedro duale ad un solido archimedeo, il cubottaedro.

Come tutti i solidi di Catalan, il dodecaedro rombico è uniforme sulle facce: per ogni coppia di facce esiste una simmetria del poliedro che sposta la prima sulla seconda.

Il dodecaedro rombico è inoltre anche omogeneo sugli spigoli: per ogni coppia di questi esiste una simmetria che sposta il primo sul secondo.

Area e volume[modifica | modifica wikitesto]

Cristallo dodecaedrico di Andradite

L'area A ed il volume V del dodecaedro rombico il cui spigolo ha lunghezza a sono le seguenti:

A = 8\sqrt{2}a^2 \approx 11.3137085a^2
V = \frac{16}{9} \sqrt{3}a^3 \approx 3.07920144a^3
Tassellatura dello spazio con dodecaedri rombici[non chiaro]

Tassellatura[modifica | modifica wikitesto]

Con infinite copie del dodecaedro rombico è possibile creare una tassellatura dello spazio[senza fonte].

Altri solidi[modifica | modifica wikitesto]

Dodecaedro trapezoidale[modifica | modifica wikitesto]

Dodecaedro rombico e rombotrapezoidale: modelli in filo metallico dello scheletro essenziale (vertici e spigoli).

Il dodecaedro rombico contiene 4 esagoni regolari: i vertici di ciascun esagono sono contenuti in 6 spigoli distinti. Tagliando lungo uno di essi, ruotando una delle due cupole risultanti e reincollando, si ottiene un solido differente, che potrebbe essere chiamato dodecaedro rombotrapezoidale.

I due solidi hanno lo stesso numero di vertici, spigoli e facce, lo stesso volume, la stessa area di superficie, e lo stesso tipo di cuspidi. Il dodecaedro rombotrapezoidale si differenzia dal dodecaedro rombico perché ha facce trapezoidali e spigoli di lunghezze differenti.

Questo procedimento di taglio lungo un esagono e rotazione si verifica anche nel duale cubottaedro. La relazione fra dodecaedro rombico e rombotrapezoidale è una isomeria geometrica.

Altri solidi[modifica | modifica wikitesto]

Molti altri solidi possono essere costruiti a partire dal dodecaedro rombico.

  • Le diagonali minori delle facce formano gli spigoli di un cubo.
  • Le diagonali maggiori delle facce formano gli spigoli di un ottaedro regolare.
  • Tutte le diagonali delle facce formano gli spigoli del poliedro composto formato dal cubo e dall'ottaedro, uno duale dell'altro, i cui spigoli si bisecano.

D'altra parte, il dodecaedro rombico è costruito a partire da altri solidi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Henry Martyn Cundy, A. P. Rollett, I modelli matematici, Milano, Feltrinelli, 1974.
  • Maria Dedò, Forme, simmetria e topologia, Bologna, Decibel & Zanichelli, 1999, ISBN 88-08-09615-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica