Doc Samson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Doc Samson
Doc Samson (sullo sfondo), disegni di Bill Jaaska e Bob McLeod.
Doc Samson (sullo sfondo), disegni di Bill Jaaska e Bob McLeod.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Leonard Samson
  • Leonard Skivorski Jr.
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. luglio 1971
1ª app. in The Incredible Hulk (Vol. 2[1]) n. 141
Editore it. Editoriale Corno
app. it. 13 novembre 1975
app. it. in Hulk e i Difensori n. 18
Interpretato da Ty Burrell
Voce italiana Enrico Di Troia
Specie umano mutato
Sesso Maschio
Etnia statunitense
Luogo di nascita Tulsa, Oklahoma
Abilità
Parenti
  • Leonard Skivorski Sr. (padre)
  • madre innominata
  • Ricky Myers (figlio)

Doc Samson, il cui vero nome è Dr. Leonard "Leo" Samson, è un personaggio dei fumetti, creato da Roy Thomas (testi) e Herb Trimpe (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in The Incredible Hulk (Vol. 1[1]) n. 141 (luglio 1971).

È un supereroe contraddistinto dalla forza sovrumana e dalla caratteristica capigliatura verde, ottenute esponendosi volontariamente a un dosaggio di raggi gamma. Amico-nemico ed occasionale alleato di Hulk ha tentato più volte di curarne la furia senza successo. È noto per aver frequentemente messo le sue capacità di psichiatra al servizio della comunità supereroistica.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Tulsa, Oklahoma, in una famiglia di origini ebraiche, Leonard Skivorski Jr. ha frequentato la yeshivah[2] e, da adulto, per distanziarsi dal padre, Leonard Skivorski Sr., psichiatra poco professionale noto per le molteplici relazioni extraconiugali con le sue pazienti[3], cambia nome in "Leonard Samson" in onore del personaggio biblico che tanto ammira[4] e del nomignolo con cui lo chiama sua madre. Nonostante il risentimento nutrito nei confronti del padre, Samson studia a sua volta psichiatria divenendo un docente al college cittadino nonché uno scienziato di fama tanto illustre da venire contattato dal generale Ross al fine di trovare una cura per la mutazione di Bruce Banner. Attraverso una macchina capace di assorbire le radiazioni gamma Samson sembra dunque riuscire a curare il mite scienziato trasferendo poi le suddette radiazioni nel suo corpo trasformandosi in un superumano dai lunghi capelli verdi[5].

Successivamente lo psichiatra flirta con Betty Ross provocando la gelosia di Banner ed una sua conseguente nuova trasformazione in Hulk che porta i due ad un violento scontro[5]; tuttavia poco tempo dopo Samson perde i poteri neo-acquisiti[6] e, sentendosi in colpa per aver provocato indirettamente il ritorno di Hulk, giura di trovare un modo per liberarlo definitivamente dalla contaminazione dei raggi gamma, sebbene non sia mai stato chiaro se lo facccia per fini terapeutici o semplicemente per liberarsi di Hulk.

Supereroe[modifica | modifica wikitesto]

Riottenuti i suoi poteri in una nuova esplosione radioattiva, Samson si unisce allo staff della Base Gamma[7] aiutando Glenn Talbot e lo S.H.I.E.L.D. nella caccia al Golia Verde[8]. Nonostante il palese senso di inferiorità e la conseguente invidia nutrita nei confronti di Hulk, i due hanno spesso collaborato[9] e Samson è stato il primo ad individuarne la natura schizofrenica scrivendo un saggio sulla presenza nella mente di Bruce Banner di più personalità, a ciascuna delle quali corrisponde un'incarnazione diversa del suo mostruoso alterego[10].

Dopo il crollo nervoso del generale Ross, Samson lascia la Base Gamma e diviene lo psichiatra personale dell'uomo[11] lanciandosi contemporaneamente in varie avventure al fianco di supereroi come l'Uomo Ragno[12] o la Cosa[13], tanto che Visione arriva a proporgli un ruolo nelle file dei Vendicatori, che però Samson rifiuta in favore di una cattedra alla Northwestern University[14].

Diverso tempo dopo, nella speranza di riuscire finalmente nella sua impresa di curare Hulk, riesce a separarlo fisicamente da Banner[15] ma poi, per impedire che il governo elimini la creatura, tenta di riunirli dando accidentalmente vita all'Hulk Grigio[16].

Successivamente torna a compiere missioni in solitaria e, durante la guerra civile dei superumani, si schiera a favore dell'Atto di Registrazione appoggiando la fazione di Iron Man e aderendo all'Iniziativa dei 50 Stati[17].

World War Hulk[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi World War Hulk.

Nel momento in cui Hulk e i suoi Fratelli di guerra attaccano Manhattan, Doc collabora con tutti i supereroi, registrati e non, per sgomberare l'isola e metterne al sicuro gli abitanti[18]; cercando poi di opporsi all'esercito del Golia Verde ma, come tutti coloro che tentano l'ardua impresa, viene sconfitto e catturato[19] per poi venire liberato dopo la sconfitta del Gigante di Giada a opera di Tony Stark e Sentry[20].

Nel frattempo diviene lo psichiatra di Penance[21], aiutandolo a riprendersi dopo gli eventi di Stamford, che lo hanno reso indiretto colpevole sia della morte di migliaia di persone che dell'inizio della guerra civile dei supereroi[22]. Al termine di tale incarico viene incaricato di compiere una valutazione psicologica di Tony Stark, incarico durante il quale finisce per aiutare quest'ultimo nella caccia al Marndarino[23].

Dark Reign[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dark Reign.

A seguito dell'invasione segreta degli Skrull, Doc Samson istituisce un gruppo di supporto per gli eroi vittima del rapimento alieno[24] riuscendo, parallelamente, a scoprire le vere attività criminali del direttore dell'H.A.M.M.E.R. Norman Osborn, tuttavia prima che possa smascherarlo, viene intralciato dai Thunderbolts di quest'ultimo e costretto alla fuga[25].

Hulk Rosso[modifica | modifica wikitesto]

Terminato il regno di Osborn, Doc si reca in Russia insieme a Iron Man, il generale Ross e She-Hulk, al fine di indagare sulla morte di Abominio, avvenuta per mano di un nuovo Hulk dalla pelle rossa dotato sia di forza illimitata che di un'acuta intelligenza[26]. In seguito un Helicarrier precipita a causa dell'attacco della creatura e, nel momento in cui Maria Hill viene mandata sul luogo a investigare[27] rinvenendo Rick Jones (testimone dell'accaduto), prima che questi possa svelare la vera identità dell'Hulk Rosso, Samson gli spara[28].

Il motivo di tale gesto viene tuttavia in seguito chiarito con un'alterazione dei poteri di Doc che lo ha portato a sviluppare un disturbo di personalità multipla: "Leonard", gentile e razionale, e "Samson", cinico, crudele e molto più forte. Le due personalità si differenziano per la lunghezza dei capelli: corti la prima, lunghi la seconda[29]. Con il tempo la personalità malvagia dell'uomo prende il sopravvento "uccidendo" le altre due[3] e tentando poi di assorbire un nuovo quantitativo di raggi gamma finendo, però, per morire carbonizzato a causa della dose eccessiva[30].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Doc Samson possiede attributi fisici sovrumani simili a quelli di Hulk, Abominio e She-Hulk ma in scala ridotta: pur possedendo una massa muscolare estremamente più densa del normale ed una notevole superforza, tale capacità non aumenta con la rabbia bensì con la lunghezza dei suoi capelli[31], sebbene con il passare del tempo, la sua mutazione si sia stabilizzata rendendo ininfluente anche tale dettaglio per il suo quantitativo di forza fisica[6] all'incirca pari a quella dell'Hulk Grigio quando è calmo[16]. L'immensa forza muscolare nelle sua gambe gli conferisce la capacità di compiere balzi di smisurata lunghezza o elevazione perfettamente paragonabili a quelli del Golia Verde; inoltre dispone di una resisteza fisica tale da potersi confrontare con quest'ultimo anche per sei ore consecutive[32]. Pur non avendo mai dato prova di capacità di guarigione particolarmente sovrumane, Doc è immune a qualunque malattia e resistente al controllo mentale[21].

Nell'identità malvagia di "Samson", ha dimostrato tuttavia capacità fisiche molto maggiori perfino di She-Hulk[29].

Doc Samson è dotato di una grande intelligenza ed è considerato il più grande psichiatra dell'universo Marvel[33] tanto da sapersi servire di tali conoscenze per tenere sotto controllo la furia provocatagli dai raggi gamma[21] o perfino per manipolare i suoi avversari[34]. Ha più volte dato prova di possedere grandi competenze di combattimento corpo a corpo, riuscendo a tener testa contemporaneamente a Iron Man, Wonder Man, Namor, Ercole e l'Hulk privato fisicamente di Banner[35].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Terra X[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Terra X (fumetto).

Nella miniserie Terra X, Doc Samson è una delle tante vittime di Benny Beckley, il nuovo Teschio Rosso.

Mutant X[modifica | modifica wikitesto]

Nella realtà alternativa di Mutant X, Doc Samson (dotato di pelle verde ed un aspetto simile a Hulk) è il leader dei Difensori, supergruppo formatosi dopo la disfatta dei Vendicatori[36].

Marvel Zombi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Marvel Zombi.

Nella serie Marvel Zombi, Doc Samson è uno dei pochi sopravvissuti al contagio rifugiandosi in un Helicarrier dello S.H.I.E.L.D.[37].

Spider-Ham[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Spider-Ham.

Nell'universo di Spider-Ham è presente una parodia del personaggio: Doc Clamson[38].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimate Spider-Man.

Nell'universo Ultimate, Leonard Samson è lo psichiatra di Norman Osborn[39].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi L'incredibile Hulk (film).
  • Leonard Samson compare, interpretato da Ty Burrell[40], nel film del 2008 L'incredibile Hulk. In tale versione il personaggio è uno stimato psichiatra che ha una breve relazione con Betty Ross che inizia a simpatizzare per Hulk dopo che questi salva la donna da un violento attacco da parte delle truppe del generale Ross.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

  • Doc Samson è presente nel videogame The Incredible Hulk: Ultimate Destruction.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Incredible Hulk (Vol. 1) n. 373 (settembre 1990)
  3. ^ a b Hulk (Vol. 2) n. 18 (febbraio 2010)
  4. ^ Incredible Hulk (Vol. 1) n. 393 (maggio 1992)
  5. ^ a b The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 141 (luglio 1971)
  6. ^ a b The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 147 (gennaio 1972)
  7. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 193 (novembre 1975)
  8. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 199-200 (maggio-giugno 1976)
  9. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 223-225 (maggio-giugno 1978)
  10. ^ Marvel Encyclopedia Volume 1, Marvel Comics, 2002, ISBN 978-0-7851-0984-6.
  11. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 238 (agosto 1979)
  12. ^ Marvel Team-Up (Vol. 1) n. 102 (febbraio 1981)
  13. ^ Marvel Two-in-One Annual (vol. 1) n. 7 (ottobre 1982)
  14. ^ Avengers (Vol. 1) n. 252 (febbraio 1985)
  15. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 315 (gennaio 1986)
  16. ^ a b The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 324 (ottobre 1986)
  17. ^ The Amazing Spider-Man (Vol. 1) n. 533 (agosto 2006)
  18. ^ World War Hulk (Vol. 1) n. 1 (agosto 2007)
  19. ^ World War Hulk (Vol. 1) n. 2 (settembre 2007)
  20. ^ World War Hulk (Vol. 1) n. 5 (gennaio 2008)
  21. ^ a b c Thunderbolts (Vol. 1) n. 117 (settembre 2007)
  22. ^ Thunderbolts (Vol. 1) n. 121 (agosto 2008)
  23. ^ Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 526 (dicembre 2012)
  24. ^ Avengers: The Initiative (Vol. 1) n. 20 (febbraio 2009)
  25. ^ Thunderbolts (Vol. 1) n. 128-129 (marzo-aprile 2009)
  26. ^ Hulk (Vol. 2) n. 1 (marzo 2008)
  27. ^ Hulk (Vol. 2) n. 4 (agosto 2008)
  28. ^ Hulk (Vol. 2) n. 6 (novembre 2008)
  29. ^ a b Incredible Hulk (Vol. 1) n. 600 (settembre 2009)
  30. ^ Incredible Hulk (Vol, 1) n. 610 (agosto 2010)
  31. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 143 (settembre 1971)
  32. ^ Incredible Hulk (Vol. 1) n. 317 (marzo 1986)
  33. ^ Incredible Hulk (Vol. 1) n. 227 (settembre 1978)
  34. ^ She-Hulk (Vol. 2) n. 23 (gennaio 2008)
  35. ^ Incredible Hulk (Vol. 1) n. 316 (febbraio 1986)
  36. ^ Mutant X (Vol. 1) n. 32 (giugno 2001)
  37. ^ Marvel Zombies: Dead Days (Vol. 1) n. 1 (maggio 2007)
  38. ^ Peter Porker, the Spectacular Spider-Ham (Vol. 1) n. 16 (luglio 1987)
  39. ^ Ultimate Spider-Man (Vol. 1) n. 156 (maggio 2011)
  40. ^ Bill Varble, This Just In, Mail Tribune, 21 ottobre 2007. URL consultato il 22 ottobre 2007.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics