Dobsonia exoleta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pipistrello della frutta dal dorso nudo di Sulawesi
Immagine di Dobsonia exoleta mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Megachiroptera
Famiglia Pteropodidae
Genere Dobsonia
Specie D. exoleta
Nomenclatura binomiale
Dobsonia exoleta
Andersen, 1909
Areale

Distribuzione di Dobsonia exoleta.tif

Il pipistrello della frutta dal dorso nudo di Sulawesi (Dobsonia exoleta Andersen, 1909) è un pipistrello appartenente alla famiglia degli Pteropodidi, diffuso sull'Isola di Sulawesi e alcune isole vicine.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di medie dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 150 e 225 mm, la lunghezza dell’avambraccio tra 108,5 e 124,4 mm, la lunghezza della coda tra 29,2 e 34 mm, la lunghezza della tibia tra 48,8 e 57,3 mm, la lunghezza delle orecchie tra 22,3 e 26,7 mm e un peso fino a 275 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è corta. La testa è bruno-nerastra, le spalle sono marroni, mentre le parti ventrali sono giallo sulfureo. Il muso è relativamente corto e largo, le narici sono leggermente tubulari, gli occhi sono grandi. Le orecchie sono lunghe e appuntite. Le membrane alari sono attaccate lungo la spina dorsale, dando l'impressione di una schiena priva di peli. La coda è ben sviluppata, mentre l'uropatagio è ridotto ad una sottile membrana che si estende lungo la parte interna degli arti inferiori.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Si rifugia all'interno delle grotte dove forma grandi colonie. Sembra tollerare la presenza umana.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si ciba di frutti dell'albero del pane.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Danno alla luce un piccolo alla volta probabilmente nel mese di maggio.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa sull'Isola di Sulawesi, Muna, Wowoni, probabilmente Buton; Isole Sula: Mangole, Sanana; Isole Togian: Malenge.[1]

Vive nelle foreste primarie e secondarie.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Altre specie simpatriche dello stesso genere: D. crenulata, D. minor.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale e la popolazione numerosa, classifica D. exoleta come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Hutson, A.M., Helgen, K., Kingston, T. & Sinaga, U. 2008, Dobsonia exoleta in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Dobsonia exoleta in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Flannery, 1995, op. cit., pag.197

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi