Djanggawul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La divina trinità Djanggawul fa parte di un ciclo della mitologia dell'Australia del nord (Arnhem). Djanggawuls era impersonificato da tre figure ancestrali, due sorelle e un fratello giunti sulla Terra attraverso Beralku, l'isola dei morti, dando vita e forma al paesaggio e alla vegetazione australe: queste divinità erano venute sulla terra in esilio, perché cacciate dal dio Walu a causa del loro incesto. Ne parla L.A.Allen in "Time before Morning" (1975) come miti aborigeni di creazione che descrivono l'incesto[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1] Studio di Leon Petchkovsky in apollo747.altervista.org

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]