Divini Redemptoris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Divini Redemptoris
Lettera enciclica di Papa Pio XI
Stemma di Papa Pio XI
Anno 19 marzo 1937
Anno di pontificato XVI
Traduzione del titolo Di un divino Redentore
Argomenti trattati Comunismo
Enciclica papale nº XXVIII di XXX
Enciclica precedente Mit brennender Sorge
Enciclica successiva Firmissimam Constantiam

Divini Redemptoris è un'enciclica di papa Pio XI, promulgata il 19 marzo 1937, dedicata al comunismo bolscevico e ateo.

Con questa enciclica Pio XI denuncia gli errori del comunismo, che «spoglia l’uomo della sua libertà, [...] toglie ogni dignità alla persona umana e ogni ritegno morale contro l’assalto degli stimoli ciechi», indicandolo come «intrinsecamente perverso», nella quale si cela una «falsa» idea di redenzione.

Con la Mit brennender sorge, pubblicata 5 giorni prima, il Pontefice condanna in modo aperto e ufficiale le ideologie e i regimi totalitari dell’epoca, il comunismo e il nazismo.

Sommario[modifica | modifica wikitesto]

  1. Atteggiamento della Chiesa di fronte al comunismo
    1. Condanne anteriori
    2. Atti del presente pontificato
    3. Necessità di un altro documento solenne
  2. Dottrina e frutti del comunismo
    1. Dottrina
      1. Falso ideale
      2. Materialismo evoluzionistico di Marx
      3. A che cosa si riducono l’uomo e la famiglia
      4. Che cosa diventerebbe la società
    2. Diffusione
      1. Abbaglianti promesse
      2. Il liberalismo gli ha preparato la strada
      3. Propaganda astuta e vastissima
      4. Congiura del silenzio nella stampa
    3. Dolorosi effetti
      1. Russia e Messico
      2. Orrori del comunismo nella Spagna
      3. Lotta contro tutto ciò che è divino
      4. Il terrorismo
    4. Un paterno pensiero ai popoli oppressi in Russia
  3. Opposta luminosa dottrina della Chiesa
    1. Suprema realtà: Dio!
    2. Che cosa sono l’uomo e la famiglia secondo la ragione e la fede
    3. Che cosa è la società
      1. Mutui diritti e doveri tra l’uomo e la società
      2. L’ordine economico-sociale
    4. Bellezza di tale dottrina della Chiesa
    5. È vero che la Chiesa non ha agito secondo tale dottrina?
  4. Rimedi e mezzi
    1. Necessità di ricorrere ai ripari
    2. Rinnovamento della vita Cristiana
      1. Rimedio fondamentale
      2. Distacco dai beni terreni
      3. Carità cristiana
      4. Giustizia sociale
    3. Studio e diffusione della dottrina sociale
    4. Premunirsi contro le insidie del comunismo
    5. Preghiera e penitenza
  5. Ministri e ausiliari di quest’opera sociale della Chiesa
    1. I sacerdoti
    2. L’Azione Cattolica
    3. Organizzazioni ausiliarie
    4. Organizzazioni di classe
    5. Appello agli operai cattolici
    6. Necessità della concordia tra i cattolici
    7. Appello a quanti credono in Dio
    8. Doveri dello Stato cristiano
      1. Aiutare la Chiesa
      2. Provvedimenti di bene comune
      3. Prudente e sobria amministrazione
      4. Lasciare libertà alla Chiesa
    9. Appello paterno ai traviati
  6. Conclusione

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]