Distributed Proofreaders

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Distributed Proofreaders
URL http://www.pgdp.net/
Commerciale no
Tipo di sito Digitalizzazione e rilettura di opere di pubblico dominio
Registrazione Obbligatoria per partecipare al progetto
Proprietario
Creato da Charles Frank
Lancio 2000
Stato attuale attivo
Slogan Preserving History One Page at a Time

Distributed Proofreaders, solitamente abbreviato in DP o PGDP, è un progetto con lo scopo di sviluppare eBook per il Project Gutenberg, permettendo a più persone di lavorare insieme alla correzione degli errori commessi dalle scansioni OCR. Si può tradurre in italiano come correttori distribuiti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Distributed Proofreaders è stato fondato da Charles Franks nel 2000 come sito indipendente per aiutare il Progetto Gutenberg. DP è divenuto sito ufficiale di Project Gutenberg nel 2002.

L'8 novembre 2002 Distributed Proofreaders è stato pubblicizzato su Slashdot,[1][2] e più di quattromila nuovi membri si sono iscritti in un solo giorno, aumentando significativamente il numero di correttori e sviluppatori software; ciò portò a un miglioramento qualitativo e quantitativo degli e-book. Nell'ottobre 2004 Distributed Proofreaders ha raggiunto i 5.000 e-text inviati al Progetto Gutenberg, e nel marzo 2007 ha raddoppiato il numero. I 15.000 e-book sono stati raggiunti nel maggio 2009. Quasi la metà delle opere attualmente presenti su Project Gutenberg sono state create dai volontari di DP. Il 9 aprile 2011 sono stati raggiunti i 20 000 e-book pubblicati sul Progetto Gutenberg.

Il 31 luglio 2006 è stata istituita la Distributed Proofreader Foundations, per dare un'entità legale e lo status di organizzazione no-profit al progetto.

Processo di correzione[modifica | modifica wikitesto]

Opere di pubblico dominio, solitamente libri il cui copyright è scaduto, vengono acquisite tramite scansione da parte dei volontari oppure selezionate da progetti di digitalizzazione; in seguito le immagini vengono sottoposte a riconoscimento dei caratteri tramite software OCR. Spesso il riconoscimento non è esatto, e nel testo risultante sono presenti numerosi errori. Per correggerli, le pagine sono rese disponibili ai volontari attraverso Internet, affiancando l'immagine originale al testo trascritto.

Ogni pagina viene corretta, riletta e formattata più volte; in seguito vengono unite le pagine e preparate per l'upload al Project Gutenberg.

Numero di e-book[modifica | modifica wikitesto]

Numero e-book Data e-text Link al Project Gutenberg
1 000 19 febbraio 2002
2 000 3 settembre 2003 Hamlet—the 'Bad Quarto', William Shakespeare etext 9077
3 000 14 gennaio 2004 The Anatomy of Melancholy, Robert Burton etext 10800
4 000 6 aprile 2004 Aventures du Capitaine Hatteras, Jules Verne etext 11927
5 000 24 agosto 2004 A short biographical dictionary of English literature, John William Cousin etext 13240
6 000 2 febbraio 2005 The Journal of Sir Walter Scott, Sir Walter Scott etext 14860
7 000 23 giugno 2005
8 000 8 febbraio 2006 The Suppression of the African slave-trade to the United States of America, 1638-1870, W. E. B. Dubois etext 19179
9 000 8 settembre 2006
10 000 9 marzo 2007
11 000 12 settembre 2007 Northern Nut Growers Association Thirty-Fourth Annual Report 1943, Northern Nut Growers Association etext 22587
12 000 26 gennaio 2008 Zur Psychopathologie des Alltagslebens, Sigmund Freud etext 24429
13 000 24 giugno 2008 A world of girls, L. T. Meade etext 25870
14 000 1 dicembre 2008 The Art of Stage Dancing, Ned Wayburn etext 27367
15 000 12 maggio 2009 Philosophical Transactions of the Royal Society - Vol 1 - 1666, Autori vari etext 28758
16 000 1 ottobre 2009 ABC Petits Contes, Jules Lemaître etext 30117
17 000 4 marzo 2010 The Position of Woman in Primitive Society, C. Gasquoine Hartley etext 31500
18 000 15 giugno 2010 Area Handbook for Romania, Eugene K. Keefe, et al. etext 32700
19 000 10 novembre 2010 The banshee, O'Donnell, Elliot etext 34263
20 000 9 aprile 2011 Niederländische Volkslieder, Hoffmann von Fallersleben etext 35806

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gutenberg:Volunteers' Voices, Project Gutenberg. URL consultato il 3 aprile 2011.
  2. ^ (EN) Distributed Proofreading's slashdotting, Boingboing, 12 novembre 2002. URL consultato il 3 aprile 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]