Discussioni progetto:Trasporti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.png
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Lo Scalo.
Benvenuti al bar Lo Scalo, il punto d'incontro e discussione per i wikipediani interessati al tema dei trasporti.

Questo luogo vuole essere il punto d'appoggio del Progetto:Trasporti, in cui si possano porre domande, inserire comunicazioni e coordinare il lavoro intorno alle voci di trasporto presenti nell'enciclopedia.
Per argomenti di carattere più generale è meglio rivolgersi al bar generalista.

Logo del Progetto Trasporti.svg


Go-next.svg
Per avviare una chiacchierata clicca qui
Go-previous.svg
Archivio
Discussioni progetto:Trasporti


In cancellazione
Questo è l'elenco delle pagine in cancellazione riguardanti i Trasporti. Se qualche pagina non è di seguito elencata è perché nel template {{Cancellazione}} non è specificato il parametro argomento oppure l'argomento è un altro. Se puoi, aiutaci a completare questo elenco inserendo arg=trasporti alle pagine in cancellazione che ne sono sprovviste.
Cancellazione

Voci attualmente proposte per la cancellazione:

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif

Indice

The lower stretch of line 1 of Naples Underground[modifica | modifica sorgente]

Segnalo un interessante documento sulla tratta bassa della linea 1 della metrò di Napoli. --79.37.151.22 (msg) 11:25, 1 giu 2014 (CEST)

E io, doverosamente, ringrazio.--Ale Sasso (msg) 12:17, 1 giu 2014 (CEST)

Elettrotreno FS ETR.400, 401 e 1000[modifica | modifica sorgente]

Girovagavo nella voce Lista dei rotabili italiani e ho visto che la voce Elettrotreno FS ETR 401 reindirizza a Elettrotreno FS ETR.400, errato visto che vi è un'enorme differenza tra i due elettrotreni: uno è il Pendolino prototipo, l'altro è il "Frecciarossa 1000" (la cui voce è Elettrotreno FS ETR.1000, titolo errato anche questo dato che ETR 1000 non è la sua vera immatricolazione).

Proporrei di:

  • Spostare il contenuto di ETR 400 a ETR 401;
  • Spostare il contenuto di ETR 1000 a ETR 400;
  • Trasformare ETR 1000 in redirect;

Che ne dite?--Claudio Dario Il bar Bar 10:46, 2 giu 2014 (CEST)

Sì e no. Mi spiego. La regola generale nei titoli è quella di utilizzare la forma più nota, ancorché corretta. Da questo punto di vista:
  • Aver voluto inserire d'ufficio in una serie "400" l'ETR 401 è stato un voler creare un criterio omogeneo ma errato rispetto alla precedente nomenclatura (ETR 200, ETR 250, ETR 300). I secondi, intesi come serie, erano infatti noti con tali nomi, mentre non così era per il primo, definito sempre ETR 401. Dunque personalmente rinominerei la voce.
  • L'ETR 1000 è così chiamato commercialmente, ed è il nome commerciale quello noto ai più, non certo quello ricavato leggendo la marcatura unificata UIC/EVN, per cui lascerei il titolo così com'è specificando quanto necessario nel testo.

Dunque io opererei così:

  • Spostamento del contenuto di ETR 400 a ETR 401
  • Trasformazione di ETR 400 in una pagina disambiguante
  • Lasciamo ETR 1000 così com'è.

--Ale Sasso (msg) 14:49, 2 giu 2014 (CEST)

Symbol support vote.svg Favorevole, eseguo?--Claudio Dario Il bar Bar 15:23, 2 giu 2014 (CEST) Affermazione troppo prematura per una discussione di questo calibro--Claudio Dario Il bar Bar 15:47, 6 giu 2014 (CEST)
Dissento sull'uso della marcatura "ETR.1000", errata e fuori standard.--Friedrichstrasse (msg) 16:35, 2 giu 2014 (CEST)
  • @Claudio Dario: devi portare pazienza: per raggiungere consenso il tempo si misura in giorni, settimane, non ore. Niente colpi di mano, per favore.
  • @Friedrichstrasse: non è una "marcatura errata", ma il nome commerciale con cui è conosciuto tale treno. E lo standard è, come ricordato, la convenzione generale sui nomi che impone l'uso della versione più conosciuta. Lo sottolineo perché un progetto non può mai sovrapporsi alle regole più generali, che sono sovraordinate, ma deve adeguarvisi. L'unica cosa su cui possimao dibattere è la presenza o meno del puntino, ma le immagini in questo aiutano.

--Ale Sasso (msg) 17:08, 2 giu 2014 (CEST)

La regola non vale nel caso di nomi ufficiali: l'uso di titoli errati è esplicitamente censurato. E comunque le fonti ufficiali parlano sempre di "Frecciarossa 1000", non di "ETR 1000".--Friedrichstrasse (msg) 17:22, 2 giu 2014 (CEST)
@Ale: hai ragione, scusami, sono stato più frettoloso del solito.--Claudio Dario Il bar Bar 19:11, 2 giu 2014 (CEST)
Fried, la regola non vale nel caso di nomi errati, ma questo è giusto e più di una fonte riporta proprio quella dizione, che poi effettivamente ha lasciato il posto al brand Frecciarossa 1000. Di certo fra gli addetti ai lavori ETR 1000 è il nome con cui questo treno è conosciuto, ma in ogni caso attendiamo consenso: non difendo a priori alcuna soluzione.--Ale Sasso (msg) 20:14, 2 giu 2014 (CEST)
La storia del mondo è piena di denominazioni errate o storpiate, che poi non si sono diffuse: non è il caso di dare il nostro contributo a reiterare in eterno certi errori, lo abbiamo già fatto in passato (me compreso, purtroppo) e quindi impariamo dagli errori!--Friedrichstrasse (msg) 22:06, 2 giu 2014 (CEST)
Forse non ci siamo capiti: quello che tu chiami "errore" è effettivamente il nome con cui è stato indicato tale treno in tutta la fase di progetto e anche oltre. Può non piacerci, ma quel coso è chiamato proprio così. A quanto mi risulta il nome compare sia nella documentazione delle due aziende coinvolte (BT e AB, non posso provartelo perché non ne feci copia, ma vidi tali documenti sottoscritti da tutte e due le realtà, che conosco bene per motivi lavorativi), sia in quella dei subfornitori, sia in quella emessa a fini commerciali verso la stampa, che non a caso come è facile verificare ha riportato tale denominazione per mesi. Siccome WP si basa su fonti terze non non solo possiamo, ma dobbiamo utilizzare tale nome, specificando magari nella voce le sue successive evoluzioni.--Ale Sasso (msg) 22:31, 2 giu 2014 (CEST)
Personalmente ritengo più giusto usare -Frecciarossa 1000- che ETR 1000. Se di ETR si deve trattare allora la sua classificazione corretta è quella UIC a prescindere dall'uso che se ne fa. In passato venne spostato il contenuto di ETR 401 in ETR 400 per ragioni si disse di coerenza wikipediana ma anche in quel caso si sbagliò...--Anthos (msg) 20:56, 4 giu 2014 (CEST)
Perdonate se insisto: conta poco quello che diciamo o pensiamo noi. Esiste una regola generale che impone di fare riferimento all'uso comune così come riportato dalle fonti. Dobbiamo quindi semplicemente valutare cosa riportano le fonti. Lo spostamento del Pendolino fu, senza dubbio, un errore, dettato dalla volontà in buona fede di utilizzare criteri "rigorosi" che non sono propri di quest'opera se non rispondono alla norma di cui sopra (e "ETR" è sigla parte anch'essa del nome commerciale di alcuni treni, lo ricordo, anche se non di convogli a potenza distribuita trattasi). Nel merito: oggi il treno si chiama "Frecciarossa 1000", ma fu presentato come "ETR 1000". Dunque è fra questi due nomi che possiamo/dobbiamo scegliere: uno dei due diventa quello "buono", l'altro un redirect. Fate vobis, per me pari enno.--Ale Sasso (msg) 21:51, 4 giu 2014 (CEST)
Perdoniamoci a vicenda: anch'io insisto (chiedo umilmente venia ;-p); hai per caso letto l'interessante articolo Frecciarossa 1000 in Tuttotreno 277, settembre 2013, pp.16-21? Viene specificato nel testo che Lo scorso 3 luglio l'ETR 400 01 "Pietro Mennea" -Frecciarossa 1000- è stato presentato..... Il riquadro a p.17 è titolato: ETR 400, ovvero il Frecciarossa 1000; in esso di specifica che Il nuovo treno AV di Trenitalia ha assunto tre classificazioni "ufficiali": escludendo "Frecciarossa 1000" che è un nome commerciale che identifica il brand, nel processo di certificazione ANSF è identificato come V300 Zefiro, per Trenitalia invece..come ETR 400....La class. ETR 1000, che appare solo sulla targhetta dei carrelli...non è stata utilizzata in quanto a quattro cifre..... Ho riportato le frasi per sottolineare come -non- sia solo la mia opinione..:)--Anthos (msg) 10:25, 5 giu 2014 (CEST)
Concordo con Anthos: evitiamo l'uso di.ogni soprannome (Settebelli, Arlecchini, Tigri, Tigrotti e Tigroni...) è atteniamoci alle classificazioni ufficiali. L'enciclopedia serve anche a questo, a diffondere informazioni corrette, precise e affidabili.--Friedrichstrasse (msg) 11:37, 5 giu 2014 (CEST)
Eh no, qui non si parla di soprannomi più o meno riusciti, ma di denominazioni appunto "ufficiali" così come enunciate dal proprietario, seppure leggermente modificate nel testo. E qui non possiamo decidere cosa evitare e cosa usare se non nell'ambito delle regole che non sono prescindibili: se un treno è prevalentemente noto con un nome (sia esso ETR 1000 o Frecciarossa 1000) e le fonti lo attestano, quello si deve usare. L'NVR è sigla da addetti ai lavori. Per tutto il resto c'è il redirect.--Ale Sasso (msg) 14:02, 5 giu 2014 (CEST)
Mi spiace dissentire; le regole in atto (a meno che non siano cambiate a mia insaputa) prescrivono di usare gruppo o numero di immatricolazione. Il treno è immatricolato come ETR 400 (si voglia o no), il "soprannome" in questo caso è ETR 1000 (scelto in origine forse per dare l'idea di un prodotto superiore a quelli che c'eran già, ETR 500, ETR 600 pur sapendo che NON si poteva immatricolare così). L'altro nome è quello commerciale che individua anche il brand e cioè "Frecciarossa 1000" (che tra l'altro è quello che usano le fonti ufficiale attuali FS/Trenitalia). È un pochino come l'affare "Minuetto"...Nulla vieta comunque di fare dei redirect che taglino la testa al toro includendo anche il soprannome ETR 1000--Anthos (msg) 15:33, 6 giu 2014 (CEST)
Dissento a mia volta: le regole sono e sono sempre state quelle di utilizzare la denominazione più diffusa, benché corretta. Quelle cui ti riferisci tu sono convenzioni decise solo in seno al progetto e che trovano validità solo allorché non contraddicono, come in questo caso, le regole generali di wikipedia. Dunque se un treno è più famoso (in letteratura, sulle fonti) col suo soprannome che non con il gruppo di immatricolazione (come nel caso dei FLIRT, per esempio, o delle tante piattaforme unificate che non a caso vedono nel titolo della voce il nome commerciale) si deve usare quello. Dunque: di soprannomi ufficiali ne abbiamo due: ETR 1000 e Frecciarossa 1000, originario il primo, recente il secondo. Che si chiami ETR 400 è un'estrapolazione fatta in un ristretto ambiente attaccando la "vecchia" sigla ETR ad alcune cifre dell'EVN, ma non può essere usato come titolo. Mia proposta: usiamo "Frecciarossa 1000", probabilmente destinato ad essere noto ai più, e usiamo ETR 1000 come redirect. ETR 400 lo eviterei, a meno che la bibliografia specializzata (non le riviste di appassionati) non prenda a utilizzarlo. --Ale Sasso (msg) 15:46, 6 giu 2014 (CEST)
Riassumendo: allora si fa intanto l'inversione di redirect tra Frecciarossa 1000 e Elettrotreno FS ETR.1000 ( in attessssa di tempi migliori..;-)--Anthos (msg) 18:53, 11 giu 2014 (CEST)
Sì, per me va bene.--Ale Sasso (msg) 21:17, 11 giu 2014 (CEST)

Ho eseguito l'inversione di redirect, credo però che ci siano alcuni link da aggiornare come, ad esempio, nel template {{Alta velocità ferroviaria}}--Nubifer (dicaaa) 00:10, 18 lug 2014 (CEST)

Grazie. Nel frattempo ho inserito un commento nella relativa talk, sperando di non urtare la suscettibilità di nessuno.--Ale Sasso (msg) 00:12, 18 lug 2014 (CEST)

Avviso FdQ - giugno 2014[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Proposta di cancellazione[modifica | modifica sorgente]

User-trash-full-4.svg
La pagina «Trasporti sull'isola d'Ischia», il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per la cancellazione.
Dato l'ambito specifico, è benvenuta la partecipazione degli utenti del progetto alla discussione. (Se la pagina fosse già stata cancellata per errore, ci si può rivolgere agli amministratori chiedendone il ripristino)

--HYPшЯGIO(attenti all'alce mascarato) 08:20, 5 giu 2014 (CEST)

Ferrovia Civitavecchia-Orte[modifica | modifica sorgente]

Segnalo un mio dubbio nella relativa pagina di discussione.--Claudio Dario Il bar Bar 15:20, 10 giu 2014 (CEST)

Metrotranvie[modifica | modifica sorgente]

Segnalo queste voci:

In base a discussione pregresse, sono forse da spostare a "Rete tranviaria di xxx"?
Aggiungo anche che per "Metropolitana di Porto" c'è un avviso di controllo... -- Gi87 (msg) 15:34, 11 giu 2014 (CEST)

Sono dubbioso: la linea di Volgograd è ben distinta dalla rete tranviaria di Volgograd.--Friedrichstrasse (msg) 16:47, 11 giu 2014 (CEST)
Anch'io; ritengo non trattarsi di parte delle rete tranviaria di Volgograd. Idem per Utrecht (che è definita Sneltram -olandese- per tranvia veloce). P.q. riguarda invece Metropolitana di Porto ritengo sia da cambiare titolo; NON si tratta infatti di una metropolitana ma di una moderna rete (metro-)tranviaria. En-wiki la definisce a light rail network mentre de-wiki ein stadtbahnsystem. --Anthos (msg) 18:49, 11 giu 2014 (CEST)
Gli anni passano, ma siamo sempre lì: resta il problema di tradurre in italiano la dicitura "Light Rail" / "Stadtbahn". Bel problema...--Friedrichstrasse (msg) 19:10, 11 giu 2014 (CEST)
Ovviamente concordo: sono tranvie/reti tranviarie quelle di Utrecht e Porto; non conosco quella di Volgograd. Circa le traduzioni, non credo sia possibile attuarle, visto che con tali termini si possono identificare sia tranvie che metropolitane leggere, per cui andrà valutato caso per caso. Per me spostiamo pure.--Ale Sasso (msg) 21:06, 11 giu 2014 (CEST)
La linea di Volgograd è una tranvia veloce con la tratta centrale interrata, quasi come una metropolitana: si tratta di una situazione analoga alla Stadtbahn di Düsseldorf e alla metropolitana di Francoforte sul Meno, che hanno voci separate dalla rete tranviaria di Düsseldorf e dalla rete tranviaria di Francoforte sul Meno.--Friedrichstrasse (msg) 00:37, 12 giu 2014 (CEST)
Perdonami, non ho capito: è una tranvia (non so cosa tu intenda con "veloce") o una metropolitana? La marcia è a vista o con segnalamento per tutto il percorso?--Ale Sasso (msg) 16:14, 12 giu 2014 (CEST)
È molto simile alle Stadtbahn tedesche, dalla pagina di urbanrail potrai fartene un'idea tu stesso.--Friedrichstrasse (msg) 16:38, 12 giu 2014 (CEST)
Oddio, vedo solo un disegno, che idea posso farmi del sistema di esercizio adottato?--Ale Sasso (msg) 16:53, 12 giu 2014 (CEST)
Ma come? Ci sono anche parecchie foto! Altrimenti guarda su commons.--Friedrichstrasse (msg) 16:57, 12 giu 2014 (CEST)
Hai ragione, scusa. Dalla descrizione fatta direi che è una tranvia a tutti gli effetti.--Ale Sasso (msg) 22:36, 14 giu 2014 (CEST)

Concludendo, da ciò che scrivete per Volgograd, Utrecht e Porto s'evince che son tutte tranvie/rete tranviarie (anche se ognuna con qualche particolarità). Ho compreso bene? -- Gi87 (msg) 22:42, 14 giu 2014 (CEST)

Io direi di sì.--Ale Sasso (msg) 22:46, 14 giu 2014 (CEST)
Utrecht sì, ma per le altre due continuo ad avere fortissime riserve: sono linee con lunghe tratte in sotterraneo, esercite pertanto con un sistema di segnalamento, e con infrastrutture complesse del tutto analoghe a quelle delle metropolitane.
Mi spiace ripetere sempre le stesse cose, ma sono del tutto simili alle Stadtbahn tedesche.--Friedrichstrasse (msg) 22:51, 14 giu 2014 (CEST)
Anche le Stadtbahn tedesche sono tranvie, infatti, Fried. Il sistema di segnalamento in sé non significa che un tram si trasformi in metropolitana, a meno che non coesistano anche sistemi di blocco e di controllo della marcia, analoghi a quelli delle metropolitane, e non mi pare questo il caso. Ma se così fosse dovremmo parlare, propriamente, di infrastruttura mista e veicoli interoperabili. E' un po' come San Francisco: il sistema è tranviario, anche se assomiglia molto, nel tratto centrale, a una metropolitana. Se vogliamo può essere una carenza della nostra lingua, ma la traduzione di tutti quei sistemi "ibridi" è comunque "tranvia". Almeno così dicono le nostre norme. Se volete una regola empirica non è difficile riconoscere un sistema dall'altro: la metropolitana, a differenza della tranvia (e della ferrovia) non possiede, per definizione, neppure un metro di sede stradale non segregata.--Ale Sasso (msg) 22:58, 14 giu 2014 (CEST)
Intanto che la discussione prosegue per Volgograd e Porto, io sposto "Metrotranvia di Utrecht" a "Tranvia di Utrecht". -- Gi87 (msg) 23:00, 14 giu 2014 (CEST)
@Ale Sasso: Ma io infatti non credo che siano metropolitane! Credo che siano sistemi ibridi, che i tedeschi definiscono bene con il nome di Stadtbahn, gli anglosassoni ancora meglio con il bellissimo Light Rail, i francesi un po' meno bene con Pre-Métro, e gli italiani... boh.--Friedrichstrasse (msg) 23:02, 14 giu 2014 (CEST)
Ok. Gli italiani definiscono, questi sistemi, "tranvie" (la norma è quella che anche tu conosci). All'interno di tale definizione,a ggiungo, c'è tutto: metrotranvie, tram treno di quattro diversi tipi, pre metrò.--Ale Sasso (msg) 23:04, 14 giu 2014 (CEST)
Sì, ma non ne usciamo: ad esempio a Düsseldorf esiste una rete tranviaria, ben distinta dalla Stadtbahn di quella città. Idem a Volgograd...--Friedrichstrasse (msg) 23:13, 14 giu 2014 (CEST)
Perché non ne usciamo? Se la chiamassimo "Tranvia stadtbahn di Düsseldorf"? Diciamo che è una tranvia, ne decliniamo il tipo con il termine che tu preferisci, la identifichiamo geograficamente. Mi sembra una soluzione pulita, che ne dite?--Ale Sasso (msg) 23:25, 14 giu 2014 (CEST)
Guarda, io non preferisco il termine Stadtbahn, sono solo dispiaciuto che la nostra lingua non abbia un termine per indicare questi sistemi. Ad ogni modo non si tratta di dare un contentino a me, ma di risolvere un problema, che a me pare evidente. A te no?
E comunque non possiamo nemmeno inventarci formule inesistenti: "Tranvia stadtbahn" non si trova da nessuna parte, e comunque è sgrammaticato e cacofonico...--Friedrichstrasse (msg) 23:28, 14 giu 2014 (CEST)
 :-/ -- Gi87 (msg) 23:29, 14 giu 2014 (CEST)
Sì sì, concordo con te, ma io il problema non lo vedo (quella è comunque una tranvia, per la lingua italiana e per le norme che la regolano). Visto che vogliamo disambiguare ho proposto una frase (non una formula: semplice sostantivo + aggettivo sostantivato) che è formalmente corretta. Se non vi piace proviamone un'altra: può andare bene "Tranvia di Düsseldorf (stadtbahn)"? Sennò la chiamiamo solo "Stadtbahn" ma indichiamo in voce che è una tranvia (di tipo particolare eccetera eccetera). Non è in italiano, non andrebbe bene, ma possiamo accettarlo come compromesso, tanto più che in bibliografia si trova. Decidete voi, io non ho idee preconcette, cerco solo di dare una mano a capire, nel mio piccolo.--Ale Sasso (msg) 23:43, 14 giu 2014 (CEST)
Ah, se vi sta bene l'esito di questa discussione può valere come aggiornamento della relativa linea guida. Che ne dite?--Ale Sasso (msg) 23:45, 14 giu 2014 (CEST)
Non so cosa dire: il problema di distinguere le tranvie dalle Stadtbahn era stato trattato anche su de.wiki, ma anche lì non erano arrivati a una conclusione definitiva. Figurati noi, che abbiamo anche difficoltà con i termini!--Friedrichstrasse (msg) 23:49, 14 giu 2014 (CEST)
Per favore non sparate a zero ora: alla luce di quanto è stato detto, perché non possiamo utilizzare il termine italiano "metrotranvia"? -- Gi87 (msg) 23:50, 14 giu 2014 (CEST)
Per due validi motivi: primo, perché non è realmente utilizzato in biliografia e sencondo, soprattutto, perché indica un tipo di sistema completamente diverso, in sede separata ma senza infrastrutture simili a quelle di una metropolitana (marciapiedi alti, stazioni interrate, mezzanini, segnalamento), bensi solo l'ampio ricorso alla sede segregata (ma comunque non recintata). E' proprio un'altra cosa, insomma. Comunque, che ne pensate delle mie due proposte? Ce n'è una che vi aggrada?--Ale Sasso (msg) 23:54, 14 giu 2014 (CEST)
@Gi87: Perché nella bibliografia non viene abitualmente usato; quindi dare questo significato a questo termine sarebbe una ricerca originale.--Friedrichstrasse (msg) 23:56, 14 giu 2014 (CEST)
@Ale Sasso: L'unica soluzione sarebbe che il CIFI (o chi per lui) si esprimesse chiaramente sulla questione.--Friedrichstrasse (msg) 23:59, 14 giu 2014 (CEST)
A dir la verità in questa fase del ragionamento m'interessa sapere più che quelle due infrastrutture non possano essere definite "metrotranvie" semplicemente perché non presentano le caratteristiche di metrotranvie piuttosto quanto frequente sia il termine: alla fine il termine c'è su WKP, non credo ce lo siamo inventato di sana pianta.
Il termine "tranvia veloce" utilizzato nella voce "Metrotranvia" è proprio un sinonimo di quest'ultimo termine? Vedo che il termine appare anche in un documento ISFORT (purtroppo colleg. assente). -- Gi87 (msg) 00:02, 15 giu 2014 (CEST)

(Rientro). Questa sera mettete a dura prova la mia emotività. Ricapitoliamo. Fried... scherzi? perché il CIFI, semplice libera associazione di persone non necessariamente esperte in materia dovrebbe esprimersi in maniera più autorevole di altra? E nel caso, non vado bene io come membro del CIFI? Vuoi che faccia scrivere qui dal suo presidente o da uno dei suoi presidi (con il quale da anni studiamo proprio questo tema, essendo lui il mio ex socio)? Forse che la materia non è regolata esplicitamente dall'ente nazionale di normazione che stabilisce in maniera ufficiale (è un ente pubblico con soci privati, e io rappresento due dei soci) queste cose? E forse che non esiste una norma, cui facciamo riferimento tutti, che spiega cosa è una tranvia, e cosa è una metrotranvia, e cosa è una metropolitana, eccetera eccetera? Suvvia... L'isfort lo lascerei perdere, una volta fra le fonti di una sua autorevole ricerca trovai... me. E non mi piace essere autoreferenziale. Insomma: le informazioni le abbiamo tutte, dobbiamo solo decidere come orientarci. Proviamo a impostarla così: siccome nella nostra lingua il termine "tranvia" indica una serie di sistemi che comprende tram, tram su gomma, tram treno, metrotranvie, sistemi interoperabili, che fare? Limitarsi nel titolo al termine più generico, spiegando poi in voce (magari nell'incipit) di che sistema trattasi, o indicare direttamente nel titolo il nome più diffuso in bibliografia/tra le fonti? Davvero, per me van bene uguale, basta che sia chiaro di cosa stiamo parlando.--Ale Sasso (msg) 00:14, 15 giu 2014 (CEST)

Non me ne voglia Ale Sasso, ma il problema esiste: anche la metropolitana di Francoforte sul Meno è in realtà una Stadtbahn, ma in questo caso il problema è doppio, perché tutti la chiamano comunque U-Bahn (ovvero "metropolitana"). Che fare?--Friedrichstrasse (msg) 11:05, 19 giu 2014 (CEST)
Non te ne voglio Fied. E riconosco che il problema esiste. Ti chiedo però cosa pensi della mia domanda sul metodo: preferisci mettere nel titolo delle voci solo il nome generico italiano corretto, spiegando nell'incipit di che sistema si tratta e come viene chiamato, oppure intitolare direttamente la voce col nome più diffuso, anche se non italiano? Per me davvero pari enno, l'importante è che se scegliamo il nome italiano dobbiamo usare quello corretto e questo implica qualche ragionamento di merito.--Ale Sasso (msg) 11:32, 19 giu 2014 (CEST)
Non lo so: se usassimo i nomi originali avremmo ad esempio "Stadtbahn di Hannover", e fin qui si può accettare; ma allo stesso tempo avremmo "Stadtbahn di Francoforte sul Meno", titolo incomprensibile anche ai tedeschi, visto che in quella città l'impianto è chiamato (impropriamente) "U-Bahn". E dovremmo forse chiamarlo "U-Bahn di Francoforte sul Meno"? Risulterebbe cacofonico, perché il significato di "U-Bahn" come metropolitana è abbastanza noto.
Mantenendo i nomi originali arriveremmo poi a risultati davvero strani, come la rete di Londra che risulterebbe "London Tube" o peggio ancora "Tubo di Londra"!! Senza contare che dovremmo accettare anche tutte le "metropolitane" sorte in Italia, da Catanzaro a Potenza a Bari a Salerno...--Friedrichstrasse (msg) 11:56, 19 giu 2014 (CEST)
Scusa, non sono stato evidentemente chiaro: mi riferivo ai nomi corretti e a quelli intraducibili, non ai "soprannomi" o ai nomi commerciali. --Ale Sasso (msg) 12:18, 19 giu 2014 (CEST)
E per complicarci ancora di più la vita abbiamo anche Metropolitana leggera di Minneapolis, che in realtà è una normalissima tranvia (per quanto moderna ed efficiente!)--Friedrichstrasse (msg) 22:44, 20 giu 2014 (CEST)
Già. Il termine "metropolitana leggera" è stato spesso usato per tradurre in italiano "light rail", ma è un classico caso di falso amico...--Ale Sasso (msg) 08:48, 21 giu 2014 (CEST)

Gestore della rete tranviaria di Angarsk[modifica | modifica sorgente]

Segnalo: Discussione:Rete tranviaria di Angarsk. Se qualcuno ne sa qualcosa, si faccia avanti. -- Gi87 (msg) 21:12, 11 giu 2014 (CEST)

L'utente Ellegimark ha interrotto la collaborazione a Wikipedia[modifica | modifica sorgente]

Segnalo che ormai da qualche giorno l'utente Ellegimark ha interrotto la collaborazione a Wikipedia per motivi personali, e ha fatto disattivare il suo profilo utente.
Sperando che questa segnalazione non gli risulti sgradita, mi sembra doveroso porgegli un saluto, sempre che ci legga ancora.--Friedrichstrasse (msg) 18:45, 14 giu 2014 (CEST)

Personalmente lo ritengo un vero peccato. Ma rispetto la sua decisione.--Ale Sasso (msg) 19:09, 14 giu 2014 (CEST)
Ovvio, anch'io rispetto la scelta. Era solo per un saluto, e colgo l'occasione per salutare anche Moliva, assente da alcuni mesi.--Friedrichstrasse (msg) 19:40, 14 giu 2014 (CEST)
Peccato, lavorava parecchio a locomotive ed altre cose riguardo ai trasporti ma, come ha detto Alessandro, rispetto la sua decisione.--Claudio Dario Il bar Bar 20:24, 14 giu 2014 (CEST)
Giusto per allungare un po' questa desolante lista, un saluto anche ad Alessandro Crisafulli in (temporanea? Speriamo) wikipausa. -- Gi87 (msg) 21:06, 14 giu 2014 (CEST)
@Gi87 l'ho letto solo ora: Non può che far dispiacere, ovvio, ma accusare così un utente di aver portato un altro ad abbandonare wiki lo trovo alquanto scorretto e vergognoso. --Pava (msg) 22:07, 14 giu 2014 (CEST)
?!? -- Gi87 (msg) 22:11, 14 giu 2014 (CEST)
mi riferisco alla talk che hai linkato, dove Alessandro Crisafulli attribuisce ad Ale Sasso la responsabilità dell'abbandono di wiki da parte di Ellegimark --Pava (msg) 22:12, 14 giu 2014 (CEST)
No, io ho indicato la pagina utente in cui lui dice che è in Wikipausa, non la discussione, cosa ben diversa. -- Gi87 (msg) 22:14, 14 giu 2014 (CEST)

[ Rientro] ah si vero scusa, beh comunque a me spiace sempre quando uno abbandona, ma mi spiace anche leggere certe cose, non sono giuste --Pava (msg) 22:17, 14 giu 2014 (CEST)

Leggo solo adesso la discussione avvenuta fra i due utenti, e resto un po' sbigottito per la sproporzione fra il merito della questione e l'esito che ne è conseguito: non sarebbe stato meglio segnalare il dubbio al progetto trasporti, sentendo così il parere di altri utenti?--Friedrichstrasse (msg) 22:30, 14 giu 2014 (CEST)
Leggo anch'io solo ora quella comunicazione. E ne sono abbastanza colpito. Non tanto perché sarei individuato senza mezzi termini come causa dell'uscita di Luciano (e non mi pare proprio che le cose stiano in questi termini) ma anche perché io stesso avevo difeso, in ambito CIFI, un'uscita di Alessandro che era stata giudicata "poco felice". Voglio leggere questi mal di pancia come una sorta di rinnovamento del progetto, che da un iniziale punto di vista probabilmente un po' localistico e FS-centrico si sta aprendo, mi par di notare, a contributi di natura più variegata e attuale. Certo fa male sforzarsi di segnalare che qualcosa non va, che esistono più punti di vista, che il CIFI è solo uno dei tanti sodalizi esistenti, che siamo tutti uguali rispetto ai comportamenti da tenere (insomma, wikilove) e poi vedere che si mette su cappello. Mi dispiace soprattutto per l'immagine che avevo delle persone, che ora mi appare purtroppo ridimensionata. Che delusione.--Ale Sasso (msg) 22:33, 14 giu 2014 (CEST)
Sarebbe opportuno segnalare qui le discussioni che si impantanano...--Friedrichstrasse (msg) 22:55, 14 giu 2014 (CEST)

[ Rientro] Ah! Ho letto solo ora quindi aggiungo: anch'io saluto il Progetto e me ne vado in "vacanza". Si era iniziato con nuovo spirito collaborativo, si discutevano le iniziative e i dubbi insieme... ma da qualche tempo si è guastato qualcosa (non capisco, cosa è successo?); -sembra- (posso anche sbagliarmi) che i problemi siano solo conflittuali con AleSasso che, inizialmente "molto collaborativo" sia divenuto recentemente piuttosto "imperativo". Ci sono dei limiti a tutto ovviamente; e per quanto riguarda le azioni compiute o le cose scritte, queste, se condotte in modo improprio, possono "ferire" la sensibilità di persone che hanno una certa età o una certa esperienza professionale; e ci possono essere anche conseguenze. Ellegimark ne ha fatto le spese, ma se ci pensiamo anche Gallio, Crisafulli e qualche altro si sono allontanati...ultimo è toccato essere in "disaccordo con lui", varie volte, a me...Ma NON intendo entrare in polemica (e fa piuttosto caldo...) faccio quindi l'unica cosa che si può fare per NON peggiorare le cose. Un perdono ad AleSasso e... un saluto agli altri amici.--Anthos (msg) 12:00, 15 giu 2014 (CEST)

Viene da dire: "come volevasi dimostrare". Rimarco come la "certa esperienza professionale" qui sia condivisa, e che quando si smette di camminare in punta di piedi cominciando a confrontarsi sui temi veri (convenzioni, linee guida, corretto uso della bibliografia, punti di vista localistici) le cose cambiano e l'ultimo arrivato se si dà da fare da anche fastidio. Per fortuna (mia) le discussioni sono pubbliche e ognuno può farsi un'idea di come, chi è abituato a comportarsi come crede, quando viene richiamato al rispetto delle regole la prende male, molto male. Ma oltre a contribuire in ns0 si dà il caso che un admin debba, pur con tutta la diplomazia possibile, richiamare alle norme fondanti di questo lavoro. Si può essere "in disaccordo". Ma si DEVONO seguire le regole, le convenzioni, e prima fra tutte la buona educazione e il buon senso, che impone di ascoltare l'interlocutore senza atteggiamenti del tipo "abbiamo sempre fatto così, cosa vuoi tu?". No, in questo caso non sono dispiaciuto, perchè vedo fin troppo bene cosa ha mosso alcune delle persone citate. E lo trovo abbastanza vergognoso. Soprattutto in presenza di "età ed esperienza professionale". Che qui peraltro non dovrebbero contare. E dunque: il disaccordo prima o poi viene con tutti: quello che ci qualifica è come lo si gestisce. E Ho conosciuto qui su wp ottime persone proprio in occasione di dibattiti e "disaccordi". stima per il prossimo si misura in fondo proprio su queste cose. Non hai da perdonarmi, caro: non c'è un "Ale Sasso contro tutti" come vorresti dare ad intendere. Ci sono molti ottimi collaboratori (anche in questo progetto), alcuni dei quali abituati al confronto. Altri, evidentemente, no. E sono quelli meno ottimi.--Ale Sasso (msg) 14:11, 15 giu 2014 (CEST)
Per favore, basta con questi attacchi personali reciproci! Non fareste meglio a linkare qui le discussioni, così che tutti possano parteciparvi???--Friedrichstrasse (msg) 14:33, 15 giu 2014 (CEST)
Non hai torto. Tecnicamente però questa pagina dovrebbe servire al coordinamento, non all'analisi delle singole questioni, per le quali esistono le talk. Per questo io stesso (probabilmente sbagliando) non ho allargato il dibattito, fidando sugli OS di ciascuno di noi. --Ale Sasso (msg) 14:38, 15 giu 2014 (CEST)
Forse si era notato che anch'io mi sono abbastanza allontanato da questo progetto e mi limito a leggere e, quando necessario, ad alcune operazioni di carattere "tecnico". In effetti credo che la motivazione della mia poca "voglia" a contribuire sia principalmente imputabile a me stesso più che agli altri, dato però che in 10 anni che sono su wikipedia ho sempre detto chiaramente ciò che penso, non mi esimo dal farlo anche in questo caso.
Avevo ovviamente visto (anche perché direttamente coinvolto) questi allontanamenti e me ne sono dispiaciuto, così come mi ero dispiaciuto quando sono "spariti" per vari motivi altri wikipediani; ho visto anche delle quasi "accuse" rivolte ad Ale Sasso. Per quanto personalmente io legga e abbia letto alcuni suoi interventi in una certa ottica che nulla ha di negativo, mi permetto un suggerimento molto amichevole ad Ale Sasso: l'essere admin di wikipedia in molti casi può avere delle controindicazioni ed è necessario riuscire a far capire a qualsivoglia interlocutore quando si parla in quella specifica veste e quando si parla da wikipediano "parigrado", anche se non è così facile farlo e spesso lo si può ritenere superfluo.
Tanto per dare un esempio: non molte righe qui sopra leggo Ma oltre a contribuire in ns0 si dà il caso che un admin debba, pur con tutta la diplomazia possibile, richiamare alle norme fondanti di questo lavoro. Si può essere "in disaccordo". Ma si DEVONO seguire le regole, le convenzioni, e .......; la trovo una frase esposta in maniera poco felice (peraltro non molto diversa da alcune presenti alcune discussioni più in alto). Il seguire le regole non ha molto a che fare con l'essere admin e il richiamo alla posizione stessa è piuttosto inutile, quando addirittura non intimorisce l'interlocutore; se alcuni mesi fa il fatto che i progetti debbano "sottostare" alle regole generali dell'enciclopedia era al minimo poco importante o poco considerato anche da te stesso e adesso ti sei reso conto che le convenzioni di nomenclatura generali hanno una maggiore importanza rispetto a quello che si era sempre deciso "qui", la cosa va più che bene, ma deve essere slegata dall'essere admin, fa parte semplicemente del processo di cambiamento personale e di maggiore esperienza maturato da ognuno.
Ovviamente spero che quanto ho detto venga correttamente interpretato, visto che un altro dei pericoli del relazionamento per iscritto qui su wikipedia è proprio il rischio di non riuscire a spiegarsi nella dovuta maniera. :-) --Pil56 (msg) 18:42, 16 giu 2014 (CEST)
Ti sei spiegato benissimo, e direi che concordo con te. In toto.
Posso solo aggiungere che alcune mie frasi di spiego, come quelle citate (il richiamo alle regole), sono state da me inserite sempre e solo dopo che alcuni comportamenti non corretti (come quello di LGM) erano stati già indicati come tali, e non in veste di admin (leggi: "occhio, che io qui son nessuno, ma se entra un altro admin e ti becca a revertare più di tre volte una correzione dopo che hai cancellato una porzione del testo senza consenso rischi ammonizione e blocco, e sarebbe davvero un peccato").
Aggiungo, se mi è concesso e sperando anch'io di non essere frainteso, che nell'ambito del progetto non ho mai attuato alcuna azione "da sysop" ma ho sempre continuato a operare come chiunque altro (e come è giusto fare), a meno che questo non fosse espressamente richiesto. Va anche detto, ad onor del vero e soprattutto a onore dei collaboratori dispiaciuti come noi che continuano però a operare attivamente qui (i nomi li conosciamo), che discussioni ce ne sono state con chiunque, sempre nel rispetto del reciproco punto di vista, e proprio da queste sono nati preziosi contributi che continuano ad arricchire wp. Dunque il fenomeno mi sembra (mi sembra) non generalizzato ma circoscritto a un particolare gruppo di utenti "anziani", abituati a non veder messa in discussione la propria opinione o il proprio modus operandi, grazie anche forse a una reciproca (wikipediana) conoscenza.
Per dire che a volte è proprio il concetto di discussione che si rifiuta a priori, e il fatto che ad avviarla fosse un admin può essere effettivamente stato visto come una sorta di prepotenza... probabilmente in questo ho sbagliato: anziché tirare avanti come se nulla fosse successo e avviare discussioni come se ne sostenevano fin dall'inizio, avrei dovuto soprassedere rispetto a quelle che a me sembravano... fatemi togliere un sassolino dalla scarpa, piccole (talora anche veniali) prepotenze ad opera dei "vecchi" nei confronti dei niubbi ("cancello e non spiego perché, tanto si sa che ho ragione io qui" o "benvenuto caro, collabora con noi ma mi raccomando, fonta bene perché qui siam gente seria" o ancora "chi intende collaborare fra gli iscritti al tale sodalizio deve fare riferimento a me"). Se c'è una cosa che sto imparando qui e che più apprezzo è che siamo davvero tutti uguali, e questi ammiccamenti all'essere "ingegnere" o "professore" o "accademico" francamente sono poco gradevoli, come anche un'altro admin mi ha confermato di aver ha ben notato.
Insomma: impariamo ogni giorno dagli altri, non vedo perché quando ci vien detto che si sbaglia (come hai fatto te con le citate convenzioni, indirizzando sulla via corretta) non si possa semplicemente prenderne atto anziché mettere su cappello e sbattere la porta.
(Nota: non mi sono "reso conto" che le convenzioni di nomenclatura generali hanno una maggiore importanza rispetto a quello che si era sempre deciso "qui", semplicemente mi hai fatto notare che quello che si era sempre deciso qui e che io cercavo di recepire per rispetto del lavoro di chi aveva operato prima di me, era in alcuni casi sbagliato, e ne ho preso serenamente atto cercando di adeguare di conseguenza il nostro lavoro).--Ale Sasso (msg) 23:21, 16 giu 2014 (CEST)
E' un vero peccato che gente come LGM, AleCrisafulli ed altri si allontanino, perchè avevano dato un grosso impulso a questo progetto. Era un male che questo impulso fosse troppo FS-centrico? Secondo me no, ognuno da quello che può e conosce meglio. Colpa di Ale Sasso? Sempre secondo me no, perchè lo incrocio spesso e non ho mai avuto modo di vederlo sopra le righe, di certo non con me. Tempo fa contribuivo (o almeno ci provavo) a questo progetto ma dopo alcune situazioni sono tornato a concentrarmi su Guerra/Marina/Aviazione; infastidito? No, ma evidentemente lì riesco meglio. Solo un appunto a questo progetto: anche a Guerra ci sono parecchi ingegneri (e aggiungo avvocati, professori ed altri professionisti) ma anche fornai, tassisti, marinai mercantili, militari di truppa, studenti. Però lì nessuno lo mette in evidenza, e sono felice di dire che credo di aver appena "reclutato" un ragazzo, per di più straniero che vive in Italia. Cosa non funziona qui? Ovviamente non vale per tutti (Pil è un amico e sa che lo stimo, ci incrociamo e ci aiutiamo, e anche con altri, ultimamente ho dato una piccola mano da alfista ad alfista), però secondo me l'aiutare i colleghi qui non è al primo posto. Rispetto alla discussione al Bar generale certo qui si respira molta più fattività, ma ragazzi, fate gruppo, anche a costo di dover rinunciare alla velocità di redazione di qualche voce. State attenti che c'è gente che sta mandando il progetto di it.wiki a puttane solo per farsi credere utile (peggio, indispensabile), ma non scrive sulle voci manco ad ammazzarli. Chiamatevi fuori da questo gioco al massacro che altrimenti annullerà Trasporti in 6/12 mesi. Spero che LGM e gli altri tornino e tutti discutiate senza pregiudizi. Un caro saluto, e io una lettura qui la faccio sempre. --Pigr8 La Buca della Memoria 02:17, 17 giu 2014 (CEST)
Per precisare: le mie considerazioni nascono ovviamente dai miei pregressi, anch'io ho passato la situazione di Ale Sasso e operare da e come admin nel proprio settore di "nascita" è sicuramente più un problema che una gratificazione (termine peraltro improprio); del resto anche nella vita reale i rapporti tra un neo-promosso e quelli che fino al giorno prima erano dei colleghi non sono la cosa più semplice del mondo, cosa a cui si aggiungono i caratteri delle singole persone dove nessuno è uguale ad un altro e ognuno reagisce alla sua maniera.
Il fatto che ognuno ha il suo modo di reagire lo riscontro ad esempio anche dal fatto che le mie "interpretazioni" agli stessi eventi citati da Ale Sasso più sopra sono state completamente diverse dalle sue (e non è detto che siano le mie quelle più giuste), però spero tanto che la visione un po' pessimistica del futuro prospettata da Pigr8 si riveli sbagliata :-) :-) --Pil56 (msg) 09:42, 17 giu 2014 (CEST)
Nulla aggiungo se non un grazie, sentito, a quei collaboratori di questo progetto che pur senza rimarcare titoli si sono dedicati e si dedicano con entusiasmo e gioco di squadra a creare e migliorare le voci ferrotranviarie e mi stanno anche insegnando diverse cose. Credo che il loro buon esempio valga più di tante parole.--Ale Sasso (msg) 10:20, 17 giu 2014 (CEST)
Pil, so che mi capirai di certo se ti dico che sono abituato a fare una analisi worst-case; questo non vuol dire che spero si avveri, ma un tecnico non va avanti a speranze, ma a valutazioni, spesso sperando di sbagliarsi. Ale, guarda che io non sono admin, ma non per questo se incontro te o Leo Pasini o Nubifer o 3C mi sento sminuito ed in obbligo di dimostrare qualcosa, e però va anche detto che nessuno degli admin di Guerra è mai stato messo in difficoltà per questo, quindi insisto, qui qualcuno si deve fare qualche conto. Fine delle chiacchiere da parte mia, ma i colleghi si sostengono, non si boicottano. --Pigr8 La Buca della Memoria 14:35, 17 giu 2014 (CEST)

Quindi non sono stato l'unico ad avere difficoltà nel collaborare al progetto... questo mi rincuora, ma mi chiedo anche perché non si possano cambiare le cose in modo da essere più aperti alle vecchie o nuove collaborazioni --Hariseldon 74 (msg) 10:02, 19 giu 2014 (CEST)

Lo spirito wikipediano è proprio questo: apertura alla collaborazione di tutti, perché questa arricchisce il progetto. Ma nel rispetto delle regole che ci siamo dati. Dunque wikilove, rispetto del lavoro del prossimo, attenzione alla forma: avevamo iniziato a discutere proprio di questo quando avevi provato a migliorare alcune voci "poco felici" (tali non per colpa tua, come scrissi). Eri allora e sei oggi il benvenuto, l'importante è che si operi tutti con il metodo corretto, ossia discutendo nella talk di ciascuna voce le ipotesi di miglioramento destinate a incidere significativamente sul testo, altrimenti anziché fare un lavoro di squadra ci troviamo fra conflitti di edizioni e confronti di POV che hanno già portato a fin troppe guerre di modifiche, anche da parte di utenti teoricamente esperti. Sei d'accordo?--Ale Sasso (msg) 10:28, 19 giu 2014 (CEST)
Per chiarezza e per far evitare perdite di tempo agli altri nelle ricerche, presumo che lo scambio che mi precede sia relativo a Discussioni_progetto:Trasporti/Archivio/Archivio-25#Trasporto_pubblico_locale e Trasporto pubblico locale; in ogni caso mi pare che si stia andando fuori argomento, soprattutto in relazione al titolo e all'inizio di questa specifica discussione) e invito a considerare chiuso questo paragrafo e aprirne nel caso dei nuovi per qualsiasi altra problematica. Grazie --Pil56 (msg) 10:33, 19 giu 2014 (CEST)
Concordo. Ritenevo di non poter essere io a esprimere questo concetto, visto che sono parte in causa. Grazie.--Ale Sasso (msg) 10:46, 19 giu 2014 (CEST)

FdQ del prossimo trimestre: a voi la scelta![modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Linea Bologna - Venezia[modifica | modifica sorgente]

In questo file [1] che si trova in Alta velocità ferroviaria e in molte altre voci, risulta che la linea Bologna - Venezia è fruibile fino a 250 Km/h. Personalmente ho qualche dubbio...rivolgo qui la domanda essendo il progetto competente.--Ceppicone 12:20, 15 giu 2014 (CEST)

Non mi risulta. Il fascicolo circolazione linea può in ogni caso levare ogni dubbio.--Ale Sasso (msg) 14:03, 15 giu 2014 (CEST)
Mi pare che quella carta non abbia una grande affidabilità! Anche la Foggia-Bari a 250 km/h è inverosimile.--Friedrichstrasse (msg) 14:34, 15 giu 2014 (CEST)

Nuove immagini[modifica | modifica sorgente]

Ho caricato queste due immagini che ho trovato su Flickr: [2] e [3].
Vi invito a controllare le categorie in cui sono inserite, inserendo categorie e descrizioni più specifiche e magari se vi piacciono le immagini potete utilizzarle all'interno di qualche voce di Wikipedia.
Potete trovare moltissime altre immagini sulle Land Rover qui. --Daniele Pugliesi (msg) 16:40, 17 giu 2014 (CEST)

Non sono andato a indagare più a fondo, però ho visto che su commons c'è questa categoria che (forse) visto l'omonimia c'entra qualcosa. --Pil56 (msg) 16:54, 17 giu 2014 (CEST)
Segnalo che su Flickr ci sono molti più file (più di 6000) di quelli della categoria omonima. --Daniele Pugliesi (msg) 02:24, 18 giu 2014 (CEST)

Riprendiamo: lavori in itinere[modifica | modifica sorgente]

Riprendendo in mano alcune cose concrete che avevamo lasciato in sospeso nelle settimane/mesi scorsi, segnalo che è in atto la revisione/costruzione di alcune pagine di interesse del progetto a proposito delle quali mi sono arrivati diversi contributi e commenti interessanti. Credo però che sia il caso che si esprima una comunità la più allargata possibile, in primis a chi ha questa pagina fra gli OS. Ordunque, parliamo di:

  • Pagina-portale del progetto, nell'ottica di renderla più fruibile da parte dei contributori volenterosi. In particolare saranno utili alcuni automatismi atti a dare un'idea immediata dello "stato" del progetto (voci nuove, statistiche...) e dunque orientare il lavoro sporco per chi ama correggere/integrare le pagine
  • Convenzioni di stile per le aziende del mondo ferroviario, col dichiarato scopo di limitare il contenzioso su alcuni temi già ritenuti poco enciclopedici e sui quali si era registrato consenso (pensiamo agli elenchi dettagliati di autobus) nonché per raccordarci meglio con il progetto:economia.
  • Convenzioni di stile sui servizi di trasporto, anche qui per evitare contenziosi infiniti (ricordate i servizi ferroviari metropolitani/urbani/suburbani?) in ordine a date di attivazione delle stazioni, "orpelli grafici", finalità stessa delle pagine - anche qui lo scopo sarebbe quello di essere più wikipediani e meno autoreferenziali
  • FAQ, per aiutare i nuovi contributori a orientarsi rispetto alle discussioni già fatte ed evitare correzioni su correzioni spesso con motivi apparentemente non comprensibili
  • Sotto-progetti che consentano (a mo' di "festival della qualità") di concentrare l'azione su alcuni temi particolarmente cari ad alcuni contributori (metropolitane, stazioni, linee ferroviarie...) e ad attrarre nuove leve (sui temi specifici ho già visto che ad esempio col progetto:geografia questo approccio funziona)

Avrete notato che sono stato molto "trasportopubblicocentrico": anche di questa ormai conclamata divisione di ruoli rispetto ad automobili e marina possiamo tranquillamente parlare, eventualmente trovando la forma di raccordo più idonea fra le diverse anime iniziali del progetto. Secondo voi, a cosa è meglio dare priorità?--Ale Sasso (msg) 17:58, 17 giu 2014 (CEST)

La priorità a mio avviso è "pagina-portale del progetto", per poter lavorare meglio ed in modo più coordinato nell'ambito del prog., facendo anche un gioco di squadra/gruppo come suggeriva Pigr8. -- Gi87 (msg) 18:40, 17 giu 2014 (CEST)
Ne convengo. Non mi nascondo che si tratta di un obiettivo ambizioso, e fino ad oggi poco perseguito, ma sono convinto ci si possa arrivare e i suggerimenti pervenuti mi confortano in tal senso.--Ale Sasso (msg) 17:44, 18 giu 2014 (CEST)

Fermo restando quanto detto qua sopra, un'altro tema da sollevare a mio avviso è quello relativo a ciò che chiamo "fonti enciclopediche". Ne parlerei al bar generalista perché l'argomento è di interesse generale: anche in alcune recenti PdC è emersa l'opportunità di individuare, qualificare, anche censire alcune fonti bibliografiche (tipicamente periodici o reference books) che progetto per progetto risultano molto utilizzate e considerate attendibili anche se magari prodotte da editori/autori non enciclopedici e/o non conosciute al grande pubblico. Qui mi limiterei ad aggiungere il punto:

  • Elenco delle testate/reference books di interesse per chi ricerchi fonti nel settore trasporti

--Ale Sasso (msg) 22:42, 18 giu 2014 (CEST)

Io a suo tempo scrissi una voce sulla rivista I Treni; sarebbe il caso di fare altrettanto per altri noti periodici del settore.--Friedrichstrasse (msg) 22:46, 18 giu 2014 (CEST)
Ne convengo. Mi piacerebbe capire se possiamo stilarne qui una lista, per comprendere se abbiamo tutti la medesima percezione di enciclopedicità.--Ale Sasso (msg) 10:47, 19 giu 2014 (CEST)

Aziende - Linee guida[modifica | modifica sorgente]

Frattanto ho provveduto a buttare giù una bozza di linea guida per le imprese che operano nel settore dei trasporti. Va da sé che ogni commento e contributo è auspicato. Non so dove sia più opportuno aprire la relativa discussione, per cui se vi sta bene direi di operare qui.--Ale Sasso (msg) 00:04, 26 giu 2014 (CEST)

Batto un colpo su questo tema, in particolare a Gi87, Friedrichstrasse e Giampiero86 che so essere giustamente scrupolosi, dopo aver avuto consigli (e critiche, va detto) da un altro amministratore, che ho peraltro cercato di recepire. La necessità, come ho scritto, la ravviso nei numerosi avvisi di servizio che ora criticano gli elenchi di veicoli, ora quelli di linee, ora la reale enciclopedicità, per cui qualche paletto consentirebbe (imho, ma su questo sono ragionevolmente convinto ci sarebbe consenso) di evitare di ricominciare ogni volta infinite discussioni, semplificandoci la vita. Sono ormai mesi che evito di toccare più di tanto alcune voci in attesa di un consenso generale, e che assisto a richieste, discussioni, cancellazioni e anche... ripristini da parte di utenti che non avevano seguito ragionamenti sparsi qua e là: se mi date una mano credo si possa fare un buon lavoro senza appesantire eccessivamente il già troppo fitto quadro di regole. Anzi, guidando alla loro interpretazione: mi sono limitato infatti a recepire quanto già previsto per le voci generali e quanto discusso nel tempo qui.--Ale Sasso (msg) 10:42, 12 lug 2014 (CEST)

Template:Infobox stazione ferroviaria/man[modifica | modifica sorgente]

Ho appena annullato una modifica fatta da Claudio Dario oggi e preferisco spiegarla qui: a parte degli errorini veniali, mi pare che le modifiche fatte non siano coerenti con il resto delle linee guida sulle stazioni. Ad esempio mi pare di leggere esplicitamente nelle linee guida "..... Nello stesso si raccomanda di non inserire indirizzi postali o note, giacché queste devono validare concetti espressi all'interno del testo......", quindi mettere nel manuale dell'infobox esattamente l'opposto non mi sembra proprio il massimo ;-)

Per me potete decidere di fare qualsiasi tipo di modifica, però credo sia il caso di fare in modo di non contraddirsi.

En passant, per non aprire in modifica anche quella discussione, ricordo anche che è "facile" proporre e/o approvare l'aggiunta di nuove categorizzazioni, ma bisogna anche saper pianificare una "road-map" completa: per le categorizzazioni delle aperture mi sono preso in carico io, di mia autonomia, tutta la serie di creazioni, modifiche ecc. ecc. (ovviamente con il bot), però non si può dare per scontato che la cosa si ripeta, cioè che qualcuno (non obbligatoriamente io) si accorga delle necessità e provveda, mentre è bene che si pianifichi bene tutto il lavoro che la cosa comporta. --Pil56 (msg) 22:31, 17 giu 2014 (CEST)

Riguardo all'indirizzo postale, in effetti m'ero perso quella prescrizione presente nelle linee guida sulle stazioni. La prassi corrente è metterlo in quel campo dell'infobox, quindi hai fatto bene Pil56 a segnalare la contraddizione. -- Gi87 (msg) 22:39, 17 giu 2014 (CEST)
Lo confesso anch'io. Quindi da ora in poi si dovrà inserire solo il comune (e/o magari la frazione dove è posto l'impianto)? Niente strada? Scusatemi, ma visto che era prassi comune avevo pensato di metterlo, sbagliando.--Claudio Dario Il bar Bar 22:48, 17 giu 2014 (CEST)
Per quanto mi riguarda la cosa mi è totalmente indifferente, l'unica cosa è che l'indicazione sia la stessa da entrambe le parti, qualsiasi essa sia.
Sempre en passant: l'indicazione "tecnica" di non inserire immagini è valida solo per il campo "nome", non per il "nome originale". Ciò nasce perché Bultro quando ha modificato l'infobox per la categorizzazione per anno di apertura ha previsto l'ordinamento in base a quanto scritto nella variabile "nome"; volendo vedere si potrebbe anche togliere, o sostituire con la variabile "PAGENAME" e in tal caso la problematica dei loghi/immagini decadrebbe automaticamente.
Dovreste anche fare in modo che le indicazioni sul come compilare il campo "binari" siano presenti da entrambe le parti (manuale dell'infobox e linee guida); questo perché l'esempio di compilazione dettagliata del campo nell'infobox come presente qui non trova alcuna correlazione altrettanto specifica con le linee guida (se non ho visto male io ovviamente). --Pil56 (msg) 23:02, 17 giu 2014 (CEST)
Beh, magari sono stato frettoloso io lo ammetto a mettere così tanti dettagli, ma non credo imho sia un esempio di compilazione sbagliata, al contrario.--Claudio Dario Il bar Bar 12:28, 18 giu 2014 (CEST)
[ Rientro]@Pil56: no, meglio non farlo: tutte le voci andrebbero per ordine alfabetico alla lettera S (cominciando tutte con "Stazione di").--Claudio Dario Il bar Bar 19:55, 18 giu 2014 (CEST)
fc @Claudio: normalmente so quel che dico: l'unica differenza nella categoria sarebbe che non ci sarebbero le "lettere divisorie", restando però in ordine alfabetico, anzi, usando il "Pagename" non ci sarebbe il rischio che, a causa di un vandalismo o di un errore di digitazione, la pagina venga messa completamente fuori posto. Poi.... fate vobis, io le mie osservazioni le ho fatte, dopo di ché ....... --Pil56 (msg) 23:56, 18 giu 2014 (CEST)
Personalmente toglierei loghi e loghetti da entrambi i campi ("nome" e "nome originale") anche per non appesantire il template; d'altronde stiamo parlano di stazioni ferroviarie e non di servizi ferroviari dove i loghi hanno un senso. Per l'indicazione completa dell'indirizzo, se siete d'accordo modificherei da ambedue le parti (manuale e linee guida). Ha una sua utilità soprattutto per impianti ravvicinati e che si sono succeduti. -- Gi87 (msg) 23:33, 18 giu 2014 (CEST)
@Gi87: una cosa è "decidere" che i loghi non vanno usati perchè ........., un'altra è obbligare a non usarli perché creano scompensi tecnici quando questo non è o è superabile; come al solito basta capirsi. --Pil56 (msg) 23:56, 18 giu 2014 (CEST)

Aftermarket automobilistico[modifica | modifica sorgente]

Riguardo al {{C}} presente in voce dal lontano 2009 mi chiedo se sia corretto, visto che non mi pare esista un termine italiano che riassuma il concetto di "aftermarket" ("parti speciali" ?). Mi chiedo poi se non sia il caso di generalizzare la voce, estendendola anche a moto e scooter. Pareri ?--MidBi 18:18, 18 giu 2014 (CEST)

Io di solito, nel mio ambiente, sento parlare di "post vendita". Aftermarket ammetto che non lo avevo mai sentito.--Ale Sasso (msg) 18:37, 18 giu 2014 (CEST)

Guida di Milano del 1882[modifica | modifica sorgente]

Non so se la conosciate già e se ce ne siano anche di altre annate, ma è un documento di straordinario interesse, consultabile liberamente: https://archive.org/details/guidadimilano1882cava Contiene anche l'orario ferroviario e tutti collagamenti dalle stazioni di Milano, l'orario e le tratte dei piroscafi del lago di Como, lo stradario della città, i nomi dei negoi etc. Forse la conoscete, ma per me che la vedo per la prima vota è una miniera di informazioni straordinaria.--Paolobon140 (msg) 22:13, 19 giu 2014 (CEST)

Davvero molto interessante, grazie!--Ale Sasso (msg) 16:52, 21 giu 2014 (CEST)

File:BSicon HSTeBHF.svg[modifica | modifica sorgente]

Qualora ne abbiamo uno per le fermate che in passato sono state stazioni qualcuno potrebbe farne uno per le fermate dismesse, in passato stazioni (titolo tipo potrebbe essere "File:BSicon exHSTeBHF.svg")?--Claudio Dario Il bar Bar 15:57, 21 giu 2014 (CEST)

Sinceramente mi sembra un'esagerazione.--Friedrichstrasse (msg) 16:06, 21 giu 2014 (CEST)
Eh, sì...--Ale Sasso (msg) 16:50, 21 giu 2014 (CEST)

Storia dell'automobile[modifica | modifica sorgente]

capitato per caso sulla voce, noto date e fatti un po' strani nella parte più antica, es. "Il 1839 fu l'anno della prima auto elettrica, introdotta da Robert Anderson ad Aberdeen" e la vicenda di Innocenzo Manzetti (che mi pare si basi su fonti abbastanza ristrette), prego chi ha a disposizioni fonti e conoscenze opportune di verificare--Shivanarayana (msg) 23:17, 22 giu 2014 (CEST)

Voce in vetrina Storia delle ferrovie in Italia[modifica | modifica sorgente]

Segnalo Discussione:Storia delle ferrovie in Italia#Migliorare voce in vetrina o rimuoverla (discussione vecchia, ma non sono sicuro che i problemi siano stati risolti). --109.55.11.12 (msg) 12:48, 24 giu 2014 (CEST)

Azienda Bombardier[modifica | modifica sorgente]

Ciao a tutti voi. Opero nell'ambito del Progetto:Aviazione e mi sono recentemente dedicato ad una piccola ristrutturazione della voce Canadair, azienda assorbita da Bombardier negli anni ottanta. In vista di un possibile template di navigazione comprensivo dei vari prodotti delle aziende facenti parte del gruppo (in anteprima in questa mia sandbox), mi sono imbattuto nel template {{Bombardier}}. Consulto rapido: ritenete preferibile integrare quanto già esistente (sulla falsariga di {{Alfa Romeo}})? In particolare la produzione "Canadair" all'interno del template già esistente ci sta preciso come i cavoli a merenda, mentre la scelta di creare due template diversi potrebbe (facilmente) creare problemi di manutenzione futura. Idee alternative? Grazie mille. --Leo P. - Playball!. 21:16, 24 giu 2014 (CEST)

Mah. Pur non essendo un amante dei template di questo genere quello che hai linkato mi sembra andare abbastanza bene anche dal punto di vista dei prodotti ferroviario. IMHO, s'intende. Due template distinti porterebbero al problema da te correttamente sollevato.--Ale Sasso (msg) 22:06, 24 giu 2014 (CEST)

Titolo per la voce Museo nazionale dei trasporti[modifica | modifica sorgente]

Segnalo un dubbio espresso in merito qui--Claudio Dario Il bar Bar 22:28, 24 giu 2014 (CEST)

Apertura vaglio[modifica | modifica sorgente]

VLC Icon.svg
Per la voce Alfa Romeo, il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stato proposto un vaglio.

Essendo questo il progetto maggiormente incentrato sull'argomento, sarebbe molto utile una partecipazione dei suoi iscritti alla discussione.

--LukeWiller [Scrivimi] 12:06, 25 giu 2014 (CEST).

Mobilità sostenibile[modifica | modifica sorgente]

Parliamo un pò di qesto argomento mentre sorseggiamo una bevanda.--Spipfede (msg) 21:57, 27 giu 2014 (CEST)

Crystal help index.png
Crystal help index.png
Wikipedia non è un forum di discussione!
Consulta la pagina Esplorare Wikipedia o fai una ricerca direttamente sull'enciclopedia. Se hai una domanda da porre non riguardante il funzionamento di Wikipedia, chiedi all'Oracolo. Se non troverai una voce che appaghi la tua curiosità, prima o poi potresti contribuire scrivendola tu! Grazie.

--Friedrichstrasse (msg) 22:47, 27 giu 2014 (CEST)

Vaglio[modifica | modifica sorgente]

VLC Icon.svg
Per la voce Stazione di Carrara-Avenza, il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stato proposto un vaglio.

Essendo questo il progetto maggiormente incentrato sull'argomento, sarebbe molto utile una partecipazione dei suoi iscritti alla discussione.

--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 19:47, 29 giu 2014 (CEST)

Eolo (auto)[modifica | modifica sorgente]

User-trash-full-4.svg
La pagina «Eolo (auto)», il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per la cancellazione.
Dato l'ambito specifico, è benvenuta la partecipazione degli utenti del progetto alla discussione. (Se la pagina fosse già stata cancellata per errore, ci si può rivolgere agli amministratori chiedendone il ripristino)

--valepert 22:53, 29 giu 2014 (CEST)

Immagini dal sito tramroma.com?[modifica | modifica sorgente]

Leggo qui in fondo alla pagina: "Dato che il fine del sito è di conservare fatti, dati, immagini ecc. sugli argomenti trattati, chiunque abbia interesse può liberamente copiarne, riprodurne o diffonderne qualsiasi parte." Questo significa forse che possiamo caricare su wiki o su commons alcune immagini storiche presenti su quel sito? Sono davvero tante e interessanti!--Friedrichstrasse (msg) 22:42, 1 lug 2014 (CEST)

Mah... io la prenderei per buona, se c'è scritto esplicitamente.--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 23:18, 1 lug 2014 (CEST)
C'è parecchio materiale interessante... al limite si potrebbe mettere nella descrizione dei file la citazione della frase in questione--Registrato2013 23:31, 1 lug 2014 (CEST)
Direi che sia come affermare che tutto il materiale sia sotto una licenza libera. -- Gi87 (msg) 00:33, 4 lug 2014 (CEST)
Lo penso anch'io. Purtroppo non conosco personalmente l'autore, se no potevamo chiedergli direttamente un'opinione o una mail al servizio OTRS (con qualche sforzo potremmo peraltro arrivarci). Ma anche così mi sembra che la volontà di rilasciare il contenuto in licenza libera sia palese.--Ale Sasso (msg) 14:04, 5 lug 2014 (CEST)
Viste le esperienze passate con altri autori, suggerirei comunque di provare a stabilire un contatto.--Friedrichstrasse (msg) 16:24, 5 lug 2014 (CEST)
Per evitare problemi si potrebbe utilizzare Template:PD-because specificando la dicitura riportata sul sito? --Registrato2013[discussioni] 16:17, 6 ago 2014 (CEST)

Avviso FdQ - Luglio 2014[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Automotrici DWK[modifica | modifica sorgente]

Questa volta ammetto che ho fatto un po' di fatica. Spero in correzioni/integrazioni.--Ale Sasso (msg) 23:03, 3 lug 2014 (CEST)

Prefisso per i P.M.[modifica | modifica sorgente]

Segnalo una mia proposta di cambiare il prefisso da "Posto di movimento di xxx" a "Posto di movimento xxx" qui--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 15:41, 6 lug 2014 (CEST)

P.M. Vat[modifica | modifica sorgente]

Nella relativa voce non risulta mai utilizzato per il servizio passeggeri normale (a parte un'eccezione nel 1996, ma era servizio straordinario). È da spostare?--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 19:49, 6 lug 2014 (CEST)

Con ogni probabilità sì. Ma è enciclopedico?--Friedrichstrasse (msg) 19:50, 6 lug 2014 (CEST)
Mah... ci sono tre fonti di cui una è scontata (dice che il PM sta sulla Pontebbana, mi pare ovvio)... sarebbe da fare una ricerca bibliografica.--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 19:54, 6 lug 2014 (CEST)
Ricerca bibliografica per cosa? Ho chiesto solo se i P.M. sono da considerarsi enciclopedici di diritto.--Friedrichstrasse (msg) 19:55, 6 lug 2014 (CEST)
A ok, pensavo ti riferissi a Vat. Si, i PM sono sufficientemente enciclopedici se adeguatamente referenziati e dotati di bibliografia, altrimenti no (vedi le linee guida).--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 23:07, 6 lug 2014 (CEST)
Non capisco questo criterio: un oggetto è enciclopedico se ha in sé elementi di enciclopedicità, cosa c'entra il fatto che la voce che lo descrive sia con o senza fonti?
D'altronde l'enciclopedia è piena di voci pessime o senza fonti, riguardanti oggetti palesemente enciclopedici...--Friedrichstrasse (msg) 23:17, 6 lug 2014 (CEST)
Mi spiego meglio con un esempio: la voce ferrovia dell'Arsenale è attualmente in uno stato pessimo: è priva di fonti, e forse descrive un tracciato che non c'entra nulla. Eppure l'oggetto della voce resta enciclopedico, a prescindere dallo stato in cui si trova attualmente la voce.--Friedrichstrasse (msg) 23:22, 6 lug 2014 (CEST)
Concordo, ma si tratta solo di intendersi, penso che in realtà anche Claudio volesse dire la stessa cosa (le fonti in sé servono solo a dimostrarla, l'enciclopedicità). Nel merito dubito che per quanto referenziati e dotati di bibliografia tutti i PM siano da considerarsi enciclopedici, anzi. Salverei solo alcuni eventualmente molto noti (a livello mondiale) e/o legati a fatti particolari.--Ale Sasso (msg) 23:26, 6 lug 2014 (CEST)
Si esattamente, volevo dire questo. Io proporrei di fare voci a proposito, oltre a quelli più famosi, anche per quelli che hanno abbastanza fonti e bibliografia.--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 13:44, 7 lug 2014 (CEST)
Dissento: sarebbe una sorta di ingiusto rilievo. Può esserci un oggetto enciclopedicissimo ma senza fonti, come ricorda F., così come uno extrafontato ma che di per sé non rappresenta nulla.--Ale Sasso (msg) 14:26, 7 lug 2014 (CEST)

Ritornando all'oggetto della segnalazione, leggo che "fu brevemente utilizzato per il servizio passeggeri nell'autunno 1996 ad uso esclusivo dei treni adibiti al trasporto delle tifoserie calcistiche". Direi che si tratta comunque di una particolarità per un posto di movimento. -- Gi87 (msg) 15:27, 7 lug 2014 (CEST)

Interessante, non lo sapevo.--Ale Sasso (msg) 15:51, 7 lug 2014 (CEST)

Stazione di Cameri[modifica | modifica sorgente]

Collegata alla questione dei posti di movimento, segnalo questa voce ed il dubbio ancora irrisolto: è mai stata stazione (ora è posto di movimento)? -- Gi87 (msg) 00:40, 8 lug 2014 (CEST)

La domanda è retorica.--Friedrichstrasse (msg) 01:03, 8 lug 2014 (CEST)
È decisamente un PM, lo dice anche il Fascicolo Linea 13. Se siete d'accordo provvedo a spostare io stesso, problema è: con che nuovo titolo?--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 12:20, 8 lug 2014 (CEST)
Che sia un PM è chiaro a tutti: il dubbio era se in passato fosse mai stata stazione oppure no. Non essendoci nemmeno un indizio che supporti questa possibilità, direi di no.
Riguardo al titolo, direi "Posto di Movimento Vat", ma prima di spostare attendiamo altri pareri.--Friedrichstrasse (msg) 12:25, 8 lug 2014 (CEST)
"PM Vat?" :) . No, non è mai stata stazione, confermo.--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 12:43, 8 lug 2014 (CEST)
Forma estesa, tutto in minuscolo -> titolo corretto "Posto di movimento Cameri" (stiamo parlando qui di Cameri, non di Vat). -- Gi87 (msg) 23:51, 9 lug 2014 (CEST)
L'uso del minuscolo contrasta con la bibliografia e con le regole grammaticali della lingua italiana.--Friedrichstrasse (msg) 23:58, 9 lug 2014 (CEST)
È nome comune, stiamo facendo lo stesso che facciamo per "stazione", nulla di nuovo. Le regole grammaticali in questo caso non centrano proprio nulla. -- Gi87 (msg) 00:10, 10 lug 2014 (CEST)
È nome comune? Qualche dubbio ce l'ho, dico davvero. C'è un dibattito in atto sull'eccessivo minuscolismo, non vorrei che proprio quio qui lo propagassimo. Io direi che è più un termine tecnico, nonché nome proprio di cosa.--Ale Sasso (msg) 23:25, 11 lug 2014 (CEST)
Riporto in auge il tema perché vedo che ci sono voci difformi e qualcuno può effettivamente aver bisogno di un chiarimento. Orbeme: in tutta la letteratura tecnica, sia specialistica che divulgativa, l'ente in questione si chiama "Posto di Movimento", con le due maiuscole, e trattasi di nome proprio di cosa. Dunque non vedo alcun motivo per introdurre surrettiziamente una minuscola che contrasta con le regole della grammatica, come ricorda Friedrichstrasse e che non va contro le convenzioni di stile di wikipedia (a proposito dlele quali, per inciso, è in atto un dibattito proprio sull'eccessivo minuscolismo deprecato da molti utenti e in realtà figlio di un'interpretazione estesa delle stesse). Dunque provvederei, salvo obiezioni fondate, a modificare tutte le voci a riguardo, se mi date un cenno di consenso.--Ale Sasso (msg) 15:42, 19 lug 2014 (CEST)
(Lasciam stare ora da parte minuscolismo ecc. che qui non c'entra molto, rimaniamo solo sul punto in oggetto). Posto di movimento non è un ente come scrivi tu, mica stiam parlando di un organizzazione, azienda, istituzione o ente. Posto di movimento è un nome comune, come stazione, scalo merci ecc., ci dice che impianto è, non è un nome proprio. Difatti poi segue il nome vero e proprio dell'impianto: Vat, Cameri ecc. Il fatto che a volte lo si trovi in maiuscolo nei testi di settore è perché spesso tra gli addetti ai lavori viene abbreviato in PM (o P. M.) (ma questo avviene per tanti altri termini, non solo per questo, vedere questa lista), ma non per ragione di regole grammaticali, affermare questo sarebbe assolutamente sbagliato. -- Gi87 (msg) 16:19, 19 lug 2014 (CEST)
Per nulla, amico mio. "Ente", in ferrovia, è un termine anch'esso ben preciso, che ho utilizzato non a caso, perché stiamo parlando di un gergo tecnico, ancorché diffuso fra i più, che ha le sue regole e fra esse c'è appunto l'uso delle maiuscole al posto giusto. Che ai Posti di Movimento si associ, almeno in Italia, anche un nome di località è un dettaglio e non è certo questo il motivo per cui si usa la maiuscola, né il nome di tale ente deriva dalla sua abbrevizione/sigla (che strana ipotesi, qual'è la fonte che la introduce?). Non sono talebano su questa cosa, per me possiamo usare anche il minuscolo in omaggio al minuscolismo (che c'entra eccome, di questo parliamo) ma in letteratura si usa "Posto di Movimento" con le maiuscole e su wikipedia dovremmo riprendere ciò, non "decidere" che non sia il nome proprio associato a un oggetto (anzi, a un "ente") ben definito ma "nome comune, come stazione, scalo merci ecc." (anche qui: fonte?). Mia personale considerazione: abbiamo già fatto fin troppi danni nei vari DCO, CTC ecc usando le minuscole e inventandosi nomi di fatto inesistenti, credo potrebbe essere il momento di ragionare serenamente sull'uso delle maiuscole/minuscole anche in questi casi, magari a livello più generale.--Ale Sasso (msg) 10:04, 20 lug 2014 (CEST)

Cul de sac[modifica | modifica sorgente]

Questo significato (cul-de-sac) corrisponde a "vicolo cieco"? (cfr. anche Treccani). --Superchilum(scrivimi) 13:20, 7 lug 2014 (CEST)

Direi di sì. È spesso usato anche per indicare una strada senza uscita (sia in senso letterale che figurato)--Ale Sasso (msg) 14:28, 7 lug 2014 (CEST)
e quindi la voce in italiano come si potrebbe chiamare? Andrebbe bene [[Vicolo cieco]] o meglio altro? --Superchilum(scrivimi) 14:34, 7 lug 2014 (CEST)
Mah... trasportisticamente si utilizza quell'espressione, nei paesi francofoni, sia per indicare una "strada senza uscita" che una "stazione di testa".--Ale Sasso (msg) 15:05, 7 lug 2014 (CEST)
quindi la voce potrebbe essere anche [[cul-de-sac]]? --Superchilum(scrivimi) 15:11, 7 lug 2014 (CEST)
Per il significato che ha l'elemento che hai indicato su Wikidata, il titolo della voce italiana dovrebbe essere "Strada senza uscita" (ora pagina di disambiguazione da trasformare in voce principale e trasferire la disambiguazione a "Strada senza uscita (disambigua)"). -- Gi87 (msg) 15:14, 7 lug 2014 (CEST)
Sì, decisamente la "dead-end street with only one inlet/outlet" è una "strada senza uscita". Vicolo cieco mi sembra più un sottocaso specifico.--Ale Sasso (msg) 15:53, 7 lug 2014 (CEST)

✔ Fatto creato stubbettino minimal Strada senza uscita. Secondo voi "vicolo cieco" e "cul-de-sac" vanno re-indirizzati lì (e quindi le disambigue saranno "vicolo cieco (disambigua)" e "cul-de-sac (disambigua)") oppure vanno lasciati come titoli delle disambigue? --Superchilum(scrivimi) 17:25, 8 lug 2014 (CEST)

Beh, intanto grazie. Vicolo cieco lo reindirizzerei (sempre di strade trattasi), mentre cul-de-sac è un'espressione correntemente utilizzata, in italiano, anche nel linguaggio figurato per cui la trasformerei in disambigua.--Ale Sasso (msg) 17:58, 8 lug 2014 (CEST)
dovrei avere fatto. Cul-de-sac, con annessi redirect e grafie diverse, è stato un po' faticoso :-) --Superchilum(scrivimi) 10:52, 9 lug 2014 (CEST)
Ottimo lavoro, direi.--Ale Sasso (msg) 11:15, 9 lug 2014 (CEST)

Discussione sugli infobox[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa discussione che interessa anche il progetto Trasporti: Discussioni_progetto:Coordinamento/Template#Infobox_da_uniformare. -- Gi87 (msg) 00:38, 8 lug 2014 (CEST)

Disastro ferroviario dell'Acquabella, Milano, anno 1908[modifica | modifica sorgente]

Buongiorno a tutti, sono venuto a conoscenza di questo incidente ferroviario sulle pagine di Milano sparita; non avevo mai sentito nulla di questo disastro che costò la vita a 7 persone e ne ferì 23. Qualcuno ne sa di più? Sarebbe interessante scriverne la voce, dato che mi pare che su WP non se ne parli. Posso aiutare nell'identificazione dell'area dell'incidente con mappe dell'epoca etc, anche se sono documenti ben noti e immagino già in vostro possesso.--Paolobon140 (msg) 10:07, 9 lug 2014 (CEST)

Per scrivere una voce di questo genere servirebbe una ricerca sui giornali dell'epoca, che probabilmente si possono facilmente reperire alla Sormani o in altre biblioteche.--Friedrichstrasse (msg) 10:38, 9 lug 2014 (CEST)
Vero. Ho però trovato un articolo dettagliatissimo del 21 gennaio 1908 sul quotidiano La Stampa di Torino, nel loro straordinario archivio storico. L'articolo è consultabile in questo numero del giornale spalla sinistra di pagina 5, per chi fosse interessato.--Paolobon140 (msg) 11:35, 9 lug 2014 (CEST)
Mi pare che la Stampa di Torino sia decisamente una fonte attendibile. Forse qualche altro utente può darci altre informazioni, magari su libri più recenti?--Friedrichstrasse (msg) 12:14, 9 lug 2014 (CEST)
Come non detto: leggendo l'articolo si evincono delle palesi incongruenze, probabilmente dovute alla dettatura concitata via telefono del corrispondente da Milano alla redazione di Torino. Precisamente, il "direttissimo Roma-Sarzana-Parma-Milano" non può viaggiare nella stessa direzione del treno Milano-Bergamo; più avanti, questo primo treno diventa il "direttissimo Parma-Roma", e più oltre addirittura "Roma-Sarzana". Quindi non si può considerare una fonte affidabile, purtroppo...--Friedrichstrasse (msg) 12:26, 9 lug 2014 (CEST)
Sì, tuttavia la descrizione della dinamica, del luogo dell'incidente, della portata del disastro e persino delle responsabilità (il numero de La Stampa del giorno successivo parla dell'inchiesta giudiziaria) appaiono chiarissime seppure nella concitazione della cronaca. C'è anche l'indicazione del numero dei treni coinvolti, per cui non dovrebbe essere difficile risalire al percorso di quei treni. Mi pare che esista un libro che ne parli diffusamente: DISASTRI FERROVIARI. Cronache dal 1815 di incidenti sulle strade ferrate. Completo di Dvd con immagini. La Vaporiera, Cento, 2009 di Maurizio Penconesi ma naturalmente non ne sono in possesso...--Paolobon140 (msg) 12:37, 9 lug 2014 (CEST)
È evidente che si tratta del treno "Milano-Parma-Sarzana-Roma", tuttavia non possiamo scriverlo nella voce, perché sarebbe una ricerca originale. Va cercata un'altra fonte più precisa...--Friedrichstrasse (msg) 12:39, 9 lug 2014 (CEST)
Aggiungo materiale: trascrizione dell'interrogazione parlamentare del 12 febbraio 1908 nella quale si chiedono chiarimenti sull'incidente, rassicurazioni sulla futura gestione del personale ferroviario e richiesta di negare mansioni "intellettuali" ad agenti di umile categoria (riferimento all'errore del casellante). Si trova qui nel sito della Camera.--Paolobon140 (msg) 12:53, 9 lug 2014 (CEST)
Si tratta sempre di ricerca originale...--Friedrichstrasse (msg) 13:01, 9 lug 2014 (CEST)
Non mi trovi d'accordo sul fatto che una trascrizione stenografica di una interrogazione parlamentare effettuata da uno stenografo della Camera del Regno d'Italia possa considerarsi ricerca originale, soprattutto se ospitata sul sito ufficiale della Camera della Repubblica italiana. Comunque, transeat. Qualla trascrizione potrà essre utile in una eventuale sezione "Conseguenze dell'incidente" nella quale potranno essere contentuti, in caso siano documentabili, i successivi atti intrapresi per migliorare la sicurezza dei trasporti ferroviare: quindi modifiche di normative ecc.--Paolobon140 (msg) 14:05, 9 lug 2014 (CEST)
Se mi ricordo e il pargolo non mi assorbe troppo 'stasera cerco sulle dispense del Patelli se c'è un riferimento all'incidente.--Ale Sasso (msg) 15:08, 9 lug 2014 (CEST)

[ Rientro]Comincerò nelle prossime ore ad abbozzare la voce. Esistono linee guida per incidenti ferroviari? Uso l'infobox incidente? E per il titolo della voce: propenderi per disastro e non incidente, dato che al termine incidente non è necessariamente connesso un numero di vittime, mentre nel termine disastro appare chiaro che vi siano state delle perdite. Inoltre anche l'interrogazione parlamentare del 1908 sopra riportata titola "Disastro ferroviario dell'Acquabella" che mi pare il titolo più giusto, corretto e persino filologico. Ci sono suggerimenti?--Paolobon140 (msg) 15:20, 10 lug 2014 (CEST)

Propenderei decisamente per "Incidente": "disastro" è un termine non tecnico e fortemente emotivo, e come tale applicabile soltanto attraverso criteri soggettivi.--Friedrichstrasse (msg) 16:26, 10 lug 2014 (CEST)
Concordo.--Anthos (msg) 15:59, 12 lug 2014 (CEST)

Avviso di cancellazione[modifica | modifica sorgente]

User-trash-full-4.svg
La pagina «Template:Car sharing», il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per la cancellazione.
Dato l'ambito specifico, è benvenuta la partecipazione degli utenti del progetto alla discussione. (Se la pagina fosse già stata cancellata per errore, ci si può rivolgere agli amministratori chiedendone il ripristino)

--Mauro Tozzi (msg) 09:23, 10 lug 2014 (CEST)

Ferrovia Palermo-Messina[modifica | modifica sorgente]

Tra ieri e oggi ho cercato di dare una sistemata alla voce correggendo la sintassi e l’ortografia, riorganizzando parte delle informazioni e eliminando quelle ripetute. Ho notato però che vi è una sovrabbondanza di dati, talvolta discutibili: ad esempio nel percorso grafico sono riportati quasi tutti i torrenti e ruscelli e nel paragrafo “traffico” vi è un elenco con il numero di treni suddivisi per tipologia, dato variabile di anno in anno e senza fonte. Non sarebbe meglio snellire?--Alphacentauri2007 14:02, 10 lug 2014 (CEST)

Direi proprio di sì: io stesso, prima di vedere questo tuo messaggio, ho cancellato il paragrafo con il lungo (e non fontato) elenco di rotabili impiegato. Vanno tolti, giustamente, anche ruscelletti vari. Tieni conto che per questo tipo di voci esiste una specifica linea guida. E dunque: grazie a te per quello che hai fatto e grazie a chi vorrà ancora lavorarci su.--Ale Sasso (msg) 14:53, 10 lug 2014 (CEST)
Ok, linea guida trovata. Vedrò di dare una ulteriore sistemata e di trovare qualche fonte ;-)--Alphacentauri2007 16:34, 10 lug 2014 (CEST)
Aggiungo che anche diverse voci di stazioni della linea stanno messe male al livello di fonti, sono da controllare o sono al livello di stub. Intanto ho mezzo sistemato quella di Buonfornello, vedrò di farci un salto ogni tanto.--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 16:49, 10 lug 2014 (CEST)
Chiedo scusa, per la fretta ho copincollato male il link...--Ale Sasso (msg) 17:34, 10 lug 2014 (CEST)

Continuo: Stazioni per anno[modifica | modifica sorgente]

Si continua qui la discussione "Stazioni per anno" iniziata in precedenza. Riapro con l'ultima proposta da me fatta: proporrei la creazione di un campo riattivazione (preso spunto dal template:Infobox linea ferroviaria che ce l'ha) che potrebbe rendersi utile per alcuni impianti chiusi in precedenza e poi riaperti all'esercizio (ad esempio per la stazione di Grotte Celoni che è stata chiusa per i lavori nel 2008 e dovrebbe essere riattivata l'11 ottobre 2014).

Per la categorizzazione del campo soppressione, da me creato, proporrei l'uso delle categorie "Stazioni ferroviarie soppresse nel xxx", sottocategoria dell'ipotetica Categoria:Stazioni per anno di soppressione. Che ne pensate?--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 12:22, 11 lug 2014 (CEST)

A Pil56: "no, precisazione inutile, perché comprende anche quelle della metropolitana", in realtà non vero perché s'era detto che le stazioni ferroviarie comprendono anche quelle metropolitane. -- Gi87 (msg) 14:31, 11 lug 2014 (CEST)
Cose quindi da fare:
  • rinominare la categoria "Stazioni ferroviarie dismesse" in "Stazioni ferroviarie soppresse";
  • creare la categoria "Stazioni per anno di soppressione" (o "Stazioni ferroviarie per anno di soppressione") per la categorizzazione automatica del parametro "soppressione" del tmp "Infobox stazione ferroviaria".
Finiamo magari prima queste questioni e poi passiamo a valutare la proposta di Claudio, altrimenti va a finire che lasciamo lavori a metà.
-- Gi87 (msg) 14:34, 11 lug 2014 (CEST)
[@ Gi87] Grazie per il rielenco delle cose da fare (unica cosa che dovevo fare e che non ho fatto). Circa la categorizzazione del campo ho pronto il codice sorgente nel mio scalo smistamento da un bel po', è finito e se c'è consenso posso operare io stesso se volete.
Per le categorie del campo io preferirei "Stazioni per anno di soppressione" (con sottocategorie associate "Stazioni ferroviarie soppresse nel xxx") per coerenza a quelle relative all'attivazione.--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 17:10, 11 lug 2014 (CEST)
Quindi nessuno si esprime in merito? Intanto lo faccio io: per la categoria da rinominare lo potrei fare io direttamente, se volete e poi passo a ricategorizzare tutto. Per quella/e da creare ci dovrei lavorare un po' su, ma credo sia più utile e pratico un bot.--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 19:22, 28 lug 2014 (CEST)
P.S.: So' tornato :)!!
Se non c'è niente da dire io procedo per silenzio-assenzo, se nessuno si esprime.--Claudio Dario al dopolavoro 22:52, 14 ago 2014 (CEST)

Bene:

  • Categorizzazione campo: ✔ Fatto, un grazie all'utente Bultro anche per la creazione delle categorie apposite.
  • La categoria:Stazioni ferroviarie dismesse è in fase di scorporo; la categoria:Stazioni ferroviarie soppresse è stata creata e ospita le categorie "Stazioni soppresse per nazione" e "stazioni soppresse per anno".

Finito lo scorporo della categoria sopra citata passiamo alla creazione del campo "riattivazione", se non ci sono obiezioni. Altra cosa che vorrei proporre sarebbe quella di rinominare definitivamente anche nel codice sorgente alcuni altri parametri, quali: "apertura" con attivazione, "interscambio" con interscambi, "tipologia" con tipo, "vicinanza" con dintorni, "linea" con linee (in pratica quasi tutti). Per fare questo si effettua la modifica e poi si manda un bot a sostituire tutti i parametri coinvolti nelle varie voci.--Claudio Dario al dopolavoro 19:50, 16 ago 2014 (CEST)

Il problema è che le tante stazioni soppresse di cui non conosciamo la data di soppressione hanno perso la categorizzazione!--Friedrichstrasse (msg) 20:01, 16 ago 2014 (CEST)
Si potrebbe creare una categoria apposita, Categoria:Stazioni ferroviarie soppresse - anno sconosciuto.--Claudio Dario al dopolavoro 20:10, 16 ago 2014 (CEST)
L'anno non è sconosciuto, è sconosciuto a noi...--Friedrichstrasse (msg) 20:21, 16 ago 2014 (CEST)
Giusta osservazione. Come intendi nominarla allora?--Claudio Dario al dopolavoro 20:58, 16 ago 2014 (CEST)
Il problema non è il nome categoria che potrebbe rimanere "stazioni soppresse", bensì l'auto categorizzazione. Secondo me si potrebbe risolvere leggendo il valore che sta nel parametro "stato", se è "dismessa" si categorizza in automatico nel categoria "Stazioni soppresse ed il problema dovrebbe essere risolto. in Questo commento senza la firma utente è stato inserito da ‎80.95.239.1 (discussioni contributi) 10:51, 17 ago 2014.
Scusami, ma non ho ben capito cosa intendi dire. Come pensi di fare per riconoscere il parametro nel campo "stato"? Comunque l'auto categorizzazione è già stata messa a punto, il problema di questa è quando non c'è l'anno di soppressione. Si sta cercando di risolvere per le stazioni categorizzate per anno, per quello che intendi tu, ossia una categorizzazione generale, si è già risolto con la categoria "Stazioni ferroviarie soppresse in Italia" (credo si chiami così).--Claudio Dario al dopolavoro 11:41, 17 ago 2014 (CEST)
Te lo spiego meglio lunedì, ora da dispositivo mobile mi riesce difficile. L'autocategorizzazione va bene, cercavo solo di risolvere il problema sollevato da F. (che ho capito cosa intende). Gi87Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 80.95.239.1 (discussioni contributi) .
@Claudio Dario, ti faccio un esempio: prendi la stazione di Colle Cagioli, la cui data di soppressione ci è ignota (conosciamo la data di soppressione della linea, ma non è da escludere che la fermata fosse stata soppressa precedentemente). Ora non compare nella Categoria:Stazioni ferroviarie soppresse, ma dovrebbe esserci, senza ulteriori sottocategorie. Si dovrebbe escogitare un sistema per cui il campo "Soppressa" nell'infobox (in assenza dell'anno) categorizzi la voce nella categoria sopradetta.--Friedrichstrasse (msg) 15:35, 17 ago 2014 (CEST)
Ok, la categoria Stazioni ferroviarie dismesse è stata scorporata. Per la categorizzazione degli impianti di cui l'anno di chiusura ci è ignoto suggerirei di immettere a mano la "categoria:Stazioni ferroviarie soppresse nella -nazione-‎", invece di impegnare la categoria madre. Che ne dite?--Claudio Dario al dopolavoro 15:41, 17 ago 2014 (CEST)
Dico che sarebbe molto più comodo – oltre che "pulito" – trovare un sistema automatico. Per chi è pratico di programmazione credo che sia un lavoro molto semplice.--Friedrichstrasse (msg) 15:51, 17 ago 2014 (CEST)
Secondo me è possibile ed un modo l'ho pensato, tecnicamente però non saprei farlo. Lun coinvolgo Bultro e vediamo che ne pensa. Gi87

Concessione ferroviaria[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa mia proposta.--Ale Sasso (msg) 08:44, 12 lug 2014 (CEST)

Lunghezza della rete ferroviaria in Italia[modifica | modifica sorgente]

Nell'incipit della voce Ferrovie italiane si riporta che la rete RFI avrebbe una lunghezza di 24000 km, a cui andrebbero aggiunti 3000 km di ferrovie concesse. Mi sembra molto sovrastimato, dato che per la rete RFI ricordavo un valore di 16000 km.--Friedrichstrasse (msg) 15:40, 12 lug 2014 (CEST)

Hai ragione, l'incipit è errato: la stessa nota in citazione qui lo dimostra, sono 16.751 km di linee fondamentali, complementari e di nodo a cui si aggiunge la rete AV di 1.350 km. Chi l'ha redatto fa confusione con il dato -lunghezza totale dei binari- senza peraltro leggerne la nota 2 in calce.--Anthos (msg) 15:56, 12 lug 2014 (CEST)
Grazie, ho corretto. Bentornato!--Friedrichstrasse (msg) 16:09, 12 lug 2014 (CEST)

Ferrovie economiche o tranvie?[modifica | modifica sorgente]

Ho un dubbio: qual è la distinzione tra ferrovie economiche e tranvie (ammesso e non concesso che vi sia)? Questa domanda mi sorge a riguardo di alcune linee, come la Fossano-Mondovì-Villanova-Cave della Rocchetta o la Tortona-Castelnuovo Scrivia, che alcune fonti (ad esempio Carta delle strade ferrate italiane (1885), Strade ferrate italiane, tramvie a vapore e navigazione marittima e lacuale, colle distanze chilometriche... (1896), Statistica 1935-36 Ispettorato Generale Ferrovie Tramvie Automobili) classificano come ferrovie, mentre altre le riportano come tranvie.--Giampiero86 (msg) 20:47, 13 lug 2014 (CEST)

Dubbio più che lecito. A riguardo non ricordo a memoria la legge di riordino (che sarete senz'altro più veloci di me a cercare) ma attorno a tale tema sorse un dibattito ai tempi. Di fatto le ferrovie economiche erano tali proprio perché costruite con caratteristiche tranviarie e se non ricordo male quando si trattò di formalizzare la distinzione queste furono ascritte a tale categoria... almeno quelle che nel frattempo non erano state chiuse. Ottima domanda e ottima questione dunque: personalmente sono orientato qui a inquadrare le suddette come "tranvie" e così mi sto muovendo, ma non nascondo qualche insicurezza sul tema (scivolosissimo) per cui se maturassimo un solido consenso qui mi adeguerei più che volentieri anche a una tesi non mia.--Ale Sasso (msg) 14:05, 14 lug 2014 (CEST)
Nella mia sandbox trovate una raccolta di leggi ferroviarie. Se qualcuno ha voglia di spulciarsele...--Friedrichstrasse (msg) 21:21, 14 lug 2014 (CEST)
È la legge n° 561 del 27 dicembre 1896 G.U.R.I. n° 1 del 2 gennaio 1897. Secondo questa legge:
  • le tranvie sono concesse dall'ente proprietario della strada (art. 1) e la loro sede si trova su strada ordinaria (art. 2);
  • le ferrovie economiche sono concesse con Regio Decreto e sono in sede propria(art. 13). --Giampiero86 (msg) 20:26, 15 lug 2014 (CEST)
Sarebbe il caso di trattare questi aspetti nel paragrafo "In Italia" della voce tranvia interurbana, e di scrivere una voce intitolata "ferrovia economica".--Friedrichstrasse (msg) 22:09, 15 lug 2014 (CEST)
Ne convengo. Il problema, Gianluca, è che quelle che di fatto le ferrovie economiche (o parte di esse) non fu costruita affatto in sede propria, come nel caso della citata Fossano-Mondovì-Ceva, che era una tranvia a tutti gli effetti (alla fine con tanto di elettromotrici tranviarie nel ramo sopravvissuto dopo il 1939). E Che le tranvie extraurbane subirono un palleggio di responsabilità fra Province e Stato... direi che un singolo fotogramma non ci fornisce indicazioni sulla storia completa ;)--Ale Sasso (msg) 10:53, 16 lug 2014 (CEST)

(Rientro) Anche in considerazione dell'avviso apposto da F. sulla voce relativa all'impianto Monregalese, che imho fa confusione fra il concetto di "ferrovia" e quello di "ferrovia economica", credo sarebbe opportuno scrivere una voce che spieghi cosa sia stata, de iure e de facto, quest'ultima soluzione. Fin qui ho sempre dato per scontato tutti intendessimo una tranvia extraurbana, cosa che evidentemente così non è. Che ne pensate? Parte delle fonti sono quelle qui citate, altro si può cercare.--Ale Sasso (msg) 15:47, 16 lug 2014 (CEST)

Nella legge, e sulle gazzette ufficiali, le "ferrovie economiche" sono sempre ben distinte dalle tranvie. Quindi dubito che i due concetti coincidano, anche se come spesso accade in questo campo, i confini possono non essere così netti.--Friedrichstrasse (msg) 16:15, 16 lug 2014 (CEST)
Purtroppo gli atti ufficiali sono risultati in questo caso generalmente difformi dagli... atti reali: come ci attestano le fonti le infrastrutture di cui parliamo (almeno nel caso di quella monregalese) non avevano affatto quelle caratteristiche ferroviarie previste dagli atti (e si può ben comprendere le ragioni economiche alla base di questo fenomeno). Come regolarci dunque? Io opterei per un supplemento d'indagine, così da capire quando (e se) i due concetti hanno finito per coincidere anche nel mondo giuridico.--Ale Sasso (msg) 16:20, 16 lug 2014 (CEST)
Non concordo, porsi questi problemi significa fare ricerca originale. Invece dobbiamo usare le classificazioni ufficiali, e nulla ci vieta di porre precisazioni del tipo: "La linea fu concessa come ferrovia economica, anche se le sue caratteristiche tecniche erano affini a quelle di una tranvia".--Friedrichstrasse (msg) 16:28, 16 lug 2014 (CEST)
No Friedrichstrasse, non sarebbe una RO: se stiamo alle fonti non possiamo non rilevare una contraddizione fra le stesse, a meno che non ci si ponga il problema (imho doveroso) di definire correttamente i termini da esse utilizzati. Le classificazioni ufficiali non sono le sole fonti disponibili e se queste si riferiscono esplicitamente a una realtà diversa da quella che descriviamo dobbiamo rendere conto nella voce di questa difformità, non sei d'accordo? E' un po' come descrivere una realizzazione sulla base dell'as design rispetto all'as built: i disegni di progetto sono senz'altro autorevoli, ma la realizzazione in sé non è meno significativa. Nel merito: la linea monregalese era sicuramente finanziata/autorizzata come ferrovia economica (sede propria). Venne altrettanto sicuramente realizzata come tranvia (sede stradale). Dunque? O spieghiamo che le ferrovie economiche erano (se questo ci dicono le fonti) tranvie a prescindere dalle prime formulazioni dei dispositivi amministrativi, o spieghiamo che descriviamo una tranvia (secondo le definizioni correnti e generali) precisando che questa specifica opera era, ai tempi, chiamata "ferrovia economica", né più né meno di quanto avviene per guidovie, tranvie maschili, autovie, metropolitaneleggeredisuperficieconlegommediferro eccetera. O no? Guarda che sto cercando di riaffermare un principio da te, mi sembra, sempre sostenuto.--Ale Sasso (msg) 17:29, 16 lug 2014 (CEST)
Evito di esprimermi ulteriormente fino a quando non avremo una voce sulle "ferrovie economiche", altrimenti rischio di parlare senza cognizione di causa. Riguardo ad altre discussioni pregresse, il problema della traduzione di Stadtbahn o Light rail è comunque sempre aperto...--Friedrichstrasse (msg) 18:24, 16 lug 2014 (CEST)
So che il problema ti sta a cuore (e anche a me). Credo tu abbia correttamente individuato il punto: si tratta di capire come tradurre termini usati propriamente in altri Paesi o in altre epoche. Cercheremo di approfondire fonti alla mano senza (almeno da parte mia, lo prometto) posizioni preconcette e... senza fretta.--Ale Sasso (msg) 21:29, 16 lug 2014 (CEST)

Proposta di modifica "Template Bombardier"[modifica | modifica sorgente]

Già oggetto di una precedente chiacchierata (vedi punto 62 dell'indice di questa pagina), ho elaborato una proposta di modifica al template {{Bombardier}}, al fine di ricostruire in un singolo sinottico di navigazione la produzione industriale passata e presente delle aziende meccaniche che compongono l'odierna Bombardier.

La bozza è contenuta in questa sandbox; ho indirizzato qui anche i "colleghi" del Progetto Aviazione, al fine di chiedere un parere comune. In particolare se le foto non fossero di gradimento, nessun problema se qualcuno desiderasse provare direttamente nella mia sandbox.

Attendo qualche parere prima di agire. Grazie mille per l'attenzione. --Leo P. - Playball!. 21:53, 14 lug 2014 (CEST)

Ti confesso una mia perplessità: se davvero volessi indicare "la produzione industriale passata e presente delle aziende (...)" credo che non basterebbe un megaschermo per visualizzare l'intero template, trattandosi letteralmente di centinaia di prodotti per il solo comparto ferroviario. Non voglio fare il disfattista, sia chiaro, ma la domanda è: a che serve un template di questo genere? Non esistono già le categorie, utili proprio a raggruppare voci di questo tipo? Certo, ci sarebbe il problema dei link rossi, ma se si trattasse di prodotti significativi potrebbero essere convenientemente trattati/introdotti nella pagina del costruttore. Anzi, l'intera produzione potrebbe essere essa stessa contenuta in una tabella in tale voce, comunque richiamata con gli usuali wikilink.--Ale Sasso (msg) 22:18, 14 lug 2014 (CEST)
Capisco il concetto, ma non è il nocciolo del problema: il template attuale (quello che si usa già, sia nelle pagine relative ai velivoli che ai mezzi ferroviari) al problema che hai sollevato tu, aggiunge il fatto di essere incompleto. Per me si tratta di aggiungere un po' d'ordine in favore di chi legge (e di chi, mi auguro, vorrà scrivere), analogamente a quanto già fatto (non da me) con {{Alfa Romeo}}. Per quanto riguarda la vicenda "template"/"categorie", non mi illudo che possano esserci visioni univoche tout-court, per cui propendo per fornire materiale utile ad entrambi i modi di porsi degli utenti. --Leo P. - Playball!. 00:01, 15 lug 2014 (CEST)

Tranvia urbana di Toyama[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa nuova voce: "Tranvia urbana di Toyama". È da spostare a "Rete tranviaria di Toyama" (son presenti 3 linee), secondo standard: siete d'accordo? -- Gi87 (msg) 00:53, 15 lug 2014 (CEST)

Sì sì.--Ale Sasso (msg) 22:51, 16 lug 2014 (CEST)
Certamente.--Anthos (msg) 18:59, 17 lug 2014 (CEST)

✔ Fatto da Anthos. -- Gi87 (msg) 22:35, 5 ago 2014 (CEST)

Deposito ATM Famagosta[modifica | modifica sorgente]

Segnalo il mio intervento qui con la proposta di togliere l'avviso di enciclopedicità dubbia. -- Gi87 (msg) 01:28, 15 lug 2014 (CEST)

Sulla data di inaugurazione della vecchia Stazione Centrale di Milano[modifica | modifica sorgente]

Ho letto con interesse la discussione relativa alla data di inaugurazione della vecchia Centrale: vedo che la data oscilla di parecchio in funzione delle varie fonti a cui ne aggiungo una disponibile qui a pagina 184: si tratta di una pubblicazione del 1871 di Felice Venosta che, al capitolo Stazione Centrale, riferisce essere stata inaugurata il 5 maggio 1864. Visto il profilo dello scrittore e la sua vicinanza temporale all'episodio, potrei anche immaginare che sia una fonte accettabile. Ma questa variabilità delle date dell'inaugurazione mi fa pensare a una cosa: che una inaugurazione "vera" come la intendiamo noi non debba necessariamente esserci stata, altrimenti non mi spiego l'assenza di fonti precise che ne parlino con sicurezza e persino di immagini. Se siete d'accordo, nella voce Stazione di Milano Centrale (1864), al posto di una data di inaugurazione che non cita alcuna fonte aprirei una piccola sezione in cui si descrive la questione con le diverse fonti che citano date diverse.--Paolobon140 (msg) 15:14, 15 lug 2014 (CEST)

Io sono d'accordo.--Ale Sasso (msg) 15:35, 15 lug 2014 (CEST)
Ah beh, se abbiamo diverse fonti discordanti, e nessun indizio che ci dica quale è esatta, vanno riportate tutte.--Friedrichstrasse (msg) 22:07, 15 lug 2014 (CEST)

Linee guida aziende[modifica | modifica sorgente]

Perdonate l'apparente insistenza: possiamo considerarle stabili/accettate queste convenzioni?--Ale Sasso (msg) 22:20, 16 lug 2014 (CEST)

Direi che, se ho letto bene, manca una cosa importante: nelle voci di compagnie aeree, come titolare la voce in quei casi in cui il nome della Società è diverso dal marchio utilizzato per la linea aerea? Per esmpio: come titolare la voce Air Express Algeria o Cameroon Airlines Corporation? Ci sono molti casi simili.--93.33.134.220 (msg) 22:46, 16 lug 2014 (CEST)
Questione interessante, ti ringrazio. In effetti il medesimo fenomeno accade per diverse imprese che sommercializzano servizi sotto un brand diverso dal proprio nome. Se ne può fare un cenno (hai voglia di formulare tu una frase?) il più generale possibile, fermo restando che se una voce è relativa a un'azienda è opportuno che la si intitoli con il suo nome fermi restando il dovere di utilizzare "la dizione più comune" e la possibilità di creare redirect.--Ale Sasso (msg) 22:50, 16 lug 2014 (CEST)
Ci fu una lunga discussione all'aviobar che finì, come sempre accade, in un nulla di fatto perché mancò una volontà comune. Secondo me quella discussione era interessante e completa. Se ha tempo didargli una lettura veloce troverai anche qualche mio suggerimento. proseguiva qui Paolobon140 sloggato
Alla fine ero, personalmente, arrivato alla conclusione, che mi pareva di buon senso, che il miglior modo di affrontare a cosa era come nella voce da me creata Cameroon Airlines Corporation, dove l'incipit mi pare essere la frase che tu mi chiedi di mettere giù. Perchè il problema vero è che nel caso di compagnia aerea l'autorizzazione a volare, con i vari codici IATA, ce l'ha l'azienda e non il marchio commerciale:-)--Paolobon140 (msg) 23:07, 16 lug 2014 (CEST)
Sembra anche a me di assoluto buon senso. Grazie!--Ale Sasso (msg) 10:16, 17 lug 2014 (CEST)
Forse mancano anche un po' di riferimenti alle aziende compagnie aeree che hanno un loro templater sinottico che contiene dei pezzi del template aziende e che credo che in qualche parte fava rivisto per le considerazioni qui sopra riportate. Purtroppo il progetto aviazione sta vivendo un momento di affanno con utenti storici meno presenti e con nuovi utenti che latitano; in questo conta anche l'impossibilità, da quando i vecchi toolserver sono stati abbandonati, di individuare velocemente nuove voci scritte con riguardo al tema di quel progetto. Se prima, alla scrittura di una nuova voce aeronatuica, si poteva immediatamente coinvolgere l'autore nel progetto, oggi mi pare che non sia più possibile monitorare le nuove voci e questo è di detrimento a tutti i progetti. Ecco, aggiungerei nella proposta di convenzione che hai citato qualche maggiore accenno al mondo delle compagnie aeree. Anzi, linko questa discussione all'Aviobar:-)--Paolobon140 (msg) 12:05, 17 lug 2014 (CEST)
Ottimo.--Ale Sasso (msg) 12:14, 17 lug 2014 (CEST)
Da latitante, vi seguo comunque. Giuste le considerazioni sulla "discussione" di cui sopra, mi sembra importante segnalare che in Progetto:Marina/Articoli nuovi (ne non erro) il buon Pigr8 ha scritto le istruzioni per rimpiazzare (con un po' di buona volontà) il vecchio algoritmo di toolserver. Io ho provato e funziona; mi ero ripromesso di intevenire copiando ed adeguando le istruzioni una volta rientrato dalle ferie... Comunque resto in ascolto. --Leo P. - Playball!. 13:54, 17 lug 2014 (CEST)
Grazie. In effetti stiamo pensando a qualcosa del genere per alcuni sottoprogetti mirati in cui vorremmo monitorare numerose voci simili, e intenderemmo proprio di usare CatScan. Circa le linee guida sulle aziende hai qualche ulteriore utile indicazione?--Ale Sasso (msg) 14:13, 17 lug 2014 (CEST)
Consapevole di addentrarmi in un campo minato, evidenzio il fatto che le linee guida generali di Wikipedia non sempre conducono all'utilizzo del lemma corretto ma, piuttosto, quello più noto al grande pubblico. Il problema non sta tanto nelle linee guida quanto, piuttosto, in chi è chiamato ad interpretarle. Senza tediarti circa i trascorsi preistorici miei e dei miei compagni di viaggio (per quanto da allora ci vantiamo dell'impiego di gibbosi mezzi di trasporto), la questione è presto sul tavolo: quand'anche qui si decidesse di adottare una linea guida specifica che indicasse di utilizzare la ragione sociale dell'azienda (o suo ipotetico corrispettivo di giuridica competenza territoriale) e non il marchio commerciale, per consolidata esperienza ti esporresti al rischio di veto da parte di qualche solerte rappresentante della comunità, anche con tecniche dilatorie piuttosto raffinate, con l'esito già evidenziato più sopra da Paolobon140. Concludo solo con un barlume di lucidità speranzosa: ho imparato ad usare i redirect a mitraglia, in modo da accontentare urbi et orbi (in corsivo il latino, il resto in "volgare"). :-P --Leo P. - Playball!. 21:36, 17 lug 2014 (CEST)
Campo minato? Mah... veramente hai esposto i medesimi concetti che avevo illustrato più sopra... in sintesi: dizione più comune (ancorché corretta) e redirect laddove possibile. E a riprova di ciò io stesso ho proposto oggi di trasformare in redirect una voce appena creata :-p--Ale Sasso (msg) 22:08, 17 lug 2014 (CEST)
Ok Ale! La vicenda del campo minato è parte del riferimento storico che è un discorso chiuso. Il succo del discorso (che condividiamo): se saremo capaci di unire elasticità mentale alla minima competenza tecnica (i redirect non sono così difficili da creare) i problemi non sorgeranno mai. --Leo P. - Playball!. 08:46, 18 lug 2014 (CEST)
Molto bene, cercherò di affinare ulteriormente il testo così da rendere bene questi concetti. Vorrei fare un lavoro che sia di aiuto a chi vuole collaborare, non una serie di paletti attorno cui dividersi periodicamente. Grazie moltissimo.--Ale Sasso (msg) 12:08, 18 lug 2014 (CEST)
Ale, se sei in grado di farlo ti conferirò un medaglione a memoria dei posteri:-)--Paolobon140 (msg) 12:18, 18 lug 2014 (CEST)

(Rientro) Passato ulteriore tempo, se vi aggrada come ho recepito le indicazioni ricevute, pubblicherei. Che ne dite?--Ale Sasso (msg) 18:50, 24 lug 2014 (CEST)

Sintetico (non cattivo): ho fatto alcune piccole modifiche senza prima consultarmi, spero siano comprensibili e condivisibili, per il resto suggerisco: 1-nel paragrafo "titolo" vanno revisionati gli esempi (la FIAT non può far parte di due tipi di esempi che dicono cose opposte, se si dice di intitolare la voce ad una sigla non si devono indicare esempi di voci che invece sono "aperte" come ANSF....) 2-seguendo alla lettera le indicazioni presenti in "incipit" e "settori di attività" si scriverebbero quasi due volte le stesse cose; presumo sarebbe il caso di alleggerire un pochino :-) --Pil56 (msg) 09:32, 25 lug 2014 (CEST)
Non so come ringraziarti. Ottimo lavoro. Recepirò quanto suggerito.--Ale Sasso (msg) 19:17, 25 lug 2014 (CEST)
La faccenda dei settori di attività non mi riesce di "alleggerirla" però: in incipit è suggerito di indicare quale essi siano, nel paragrafo di indicare l'offerta, che è altra cosa. Ad esempio: produzione auto nell'incipit, la famosa "Mini" nel paragrafo. Impresa ferroviaria nell'incipit, servizi regionali nella Renania-Westfalia nel paragrafo. Gestore dell'infrastruttura ferroviaria nell'incipit, ferrovia Arezzo-Stia nel paragrafo. E così via.--Ale Sasso (msg) 21:34, 25 lug 2014 (CEST)

Bivio Acquabella, Milano[modifica | modifica sorgente]

Dopo avere scritto, con tutte le imprecisioni del caso determinate dal fatto che di ferrovie mi intendo poco (però ho viaggiato più volte sul Maglev:-) ), mi chiedo se qualcuno di voi specialistoni non sia in grado di scrivere una voce sul Bivio Acquabella, Milano, che si trovava ad est della vecchia Centrale di Milano. Credo rientri nel tema dell'archeologia ferroviaria e quindi necessita di competenze e di conoscenze specificissime, immagino.--Paolobon140 (msg) 12:24, 17 lug 2014 (CEST)

Mi sa che qui il più ferrato in materia sia il nostro Friedrichstrasse.--Ale Sasso (msg) 12:44, 17 lug 2014 (CEST)
Ringrazio per la fiducia, ma ritengo che l'argomento non sia enciclopedico, trattandosi di due scambi in piena linea. Credo invece che prima o poi dovremo approntare una voce sul nodo ferroviario di Milano nel suo complesso.--Friedrichstrasse (msg) 12:54, 17 lug 2014 (CEST)
Mi devo dire d'accordo anche se credo che all'epoca rivestisse una importanza abbastanza grande.--Paolobon140 (msg) 12:57, 17 lug 2014 (CEST)
Essere importante ai fini dell'esercizio ferroviario non significa essere enciclopedici.--Friedrichstrasse (msg) 14:08, 17 lug 2014 (CEST)
Fried, se realizzassi una voce sul nodo milanese saresti ricordato, per me, fra i miti di WP.--Ale Sasso (msg) 14:14, 17 lug 2014 (CEST)
Spiacente, al momento non ho tempo, e comunque non possiedo fonti ne' saprei dove trovarle. Comunque per prima cosa andrebbe stabilita collettivamente la struttura della voce, visto che non abbiamo modelli a cui ispirarci.--Friedrichstrasse (msg) 15:08, 17 lug 2014 (CEST)
Ora che ci ripenso un po', non sono poi così convinto ancora di essere totalmente d'accordo sulla assoluta non encicpledicità di codesto bivio. Riporto dall'interrogazione parlamentare del 12 febbraio 1908: "Io credo invece che sia sbagliato, in un bivio di tanta importanza, il presente sistema di blocco, e penso che a dirigere simili importantissimi scambi occorrano persone superiori sotto ogni rapporto". Più avanti: "in un posto di scambi di tanta importanza quale il bivio dell'Acquabella, ove passano giornalmente centinaia di treni, non è possibile che bastino nomini i quali agiscano soltanto meccanicamente"
Quindi un bivio "di grandissima importanza". E nella mia immaginazione "grandissima importanza" fa rima con "enciclopedico" in molte occasioni. E mi pongo alcune domande: in che anno fu costruito? mi pare nel 1861 ma aveva la forma di un quadrivio e non di un bivio. Quindi un qudrivio che diventa bivio; quanti ce n'erano di così importanti a quell'epoca? Tecnologicamente era un bivio avanzato? che macchinari utilizzava? Dopo quell'incidente (che non mi risulta essere stato l'unico, fra l'altro, quindi doveva essere un bivio "rischioso" o "pericoloso") vennero modificate delle normative? Che rimane di quel bivio? Fu modello per bivi successivi? Quante volte venne modificato? Quanti altri bivi vedevano passare "ogni giorno centinaia di treni"? Eccetera. Sono domande di un ignorante in materia ma curioso di tutto. Poi, per farci su un sorriso, se è enciclopedico Fernando Vitale (attore pornografico), com'è che non lo è i lbivoi Acquabella?:-)--Paolobon140 (msg) 18:12, 17 lug 2014 (CEST)
Non mi pare una bella logica: abbiamo molte voci IMHO discutibili, ma questo non è un buon motivo per scriverne altre.
Riguardo a tutto il resto, non c'è davvero nulla d'importante da dire su questo bivio, se non che esisteva.--Friedrichstrasse (msg) 18:41, 17 lug 2014 (CEST)
Concordo. Al tempo avevano simili bivi, ugualmente trafficati, Genova, Bologna, Roma e Napoli senza aver nulla di notevole. Il "disastro" avvenne per l'arretratezza dell'impianto lasciato alle FS dalle precedenti Società ferroviarie senza collegamenti di sicurezza efficienti o adeguati al traffico come si evince dall'interpellanza citata..--Anthos (msg) 18:56, 17 lug 2014 (CEST)
Scusa Anthos, solo per amore di chiarezza: il disastro, secondo l'interrogazione, avvenne per via del fatto che il guardablocco sarebbe stato "ubriaco":-)--Paolobon140 (msg) 20:52, 17 lug 2014 (CEST)
@Paolobon140 A parziale modifica di quanto affermavo prima: hai ragione, per quanto riguarda l'attribuzione di responsabilità all'ubriachezza dell'agente e non agli impianti dei quali posso solo avere un'idea dalla lettura dei testi disponibili. Tuttavia gli stessi fanno risaltare l'esistenza di un impianto, il posto di blocco n.3 (Acquabella) costituito da comandi meccanici degli scambi vincolati al segnale con filo (non ho modo di comprendere se fossero tipo "Saxby", o impianti d'altro genere tipo "Bianchi", ci vorrebbero fonti che non ho sotto mano...forse qualche milanese, in qualche biblioteca...). La tesi dell'ubriachezza tuttavia contrasta con le occorrenze citate: l'altro agente in servizio, erano due, cosa faceva? dov'era? Se c'era stato un consenso di blocco per il merci come mai non si era attesa la liberazione? Il segnale a via libera perché non era stato ridisposto a via impedita dopo il transito? Come mai il viaggiatori successivo, a così poca distanza di tempo, non aveva trovato a via impedita il segnale di protezione del bivio? Quale normativa per la RCT veniva applicata allora? Ecco solo alcuni dei nodi da sciogliere per scrivere qualcosa di serio sull'argomento. Da tecnico, senza fonti affidabili non lo ritengo, per me almeno, possibile. Con simpatia--Anthos (msg) 15:24, 19 lug 2014 (CEST)

Proposta: Spyder →Spider[modifica | modifica sorgente]

Segnalo che ho aperto una discussione per valutare questo spostamento. Parliamone sul posto.--Cloverleaf II (msg) 09:15, 26 lug 2014 (CEST)

Template per le linee della metropolitana di New York[modifica | modifica sorgente]

Riflettendo attentamente, forse, sarebbe più corretto utilizzare per queste voci, anziché il classico template:Infobox linea metropolitana, il template:Infobox trasporto pubblico a causa delle peculiarità uniche del sistema newyorkese. Ho fatto una prova nella mia sandbox.--L9A8M (msg) 21:31, 27 lug 2014 (CEST)

Stazione di Inariyama-kōen[modifica | modifica sorgente]

Mi sembra che nel template di Stazione di Inariyama-kōen ci sia un wl mal inserito "Categoria:Stazioni ferroviarie attivate nel 1933". Non mi è chiaro come sia generato, per questo motivo non ho potuto effettuare direttamente la correzione. --4ndr34 (msg) 20:00, 31 lug 2014 (CEST)

Direi che è generato dalla valorizzazione a 1933 del relativo campo nell'infobox. Che correzione vorresti apportare?--Ale Sasso (msg) 22:21, 31 lug 2014 (CEST)
Direi quella che è stata apportata. Prima dopo l'anno si vedevano le parentesi quadre di un wl a una categoria[[Categoria:Stazioni ferroviarie attivate nel 1933|SeibuRailway mark.svg Inariyama-kōen]] --4ndr34 (msg) 22:56, 31 lug 2014 (CEST)
Il "problema" di cui si sta parlando non è altri che la categorizzazione automatica del campo attivazione (o apertura). Essa utilizza come parametri il campo "nome" e se si inseriscono immagini o loghetti la categorizzazione non avviene e in più da errore. Se ne stava discutendo più sopra per risolvere questo problema, ma la discussione è stata abbandonata, credo.--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 14:43, 1 ago 2014 (CEST)

template autostrade[modifica | modifica sorgente]

E' da qualche giorno che lavoro sulla voce Autostrada A35. Sul template Infobox strada c'è la voce |città servite. Domande: 1) per servite s'intende => il comune che dà il nome ad un casello? Il comune nel cui territorio c'è il casello (non è la stessa cosa di 1: ci sono molti caselli autostradali che sono nel territorio del comune "sfigato" X e il nome del casello è invece quello del comune "famoso" Y)

2) ma città servita può anche voler dire => il comune facilmente raggiungibile da un'uscita dell'autostrada, cioè nei pressi di un casello?

Quale delle 3 è corretta? Ho cercato di vedere pagine di altre autostrade ma non ho trovati altre campi "città servite", quindi non ho un esempio.

Ultima: Perché città e non comune? I comuni che sono città sono una infima parte dei comuni esistenti. Si scrive un'informazione scorretta (il comune X non è città eppure è nella lista).

In pratica: io adesso ho aggiunto i comuni che danno il nome al casello della Brebemi. Però, poi mi son detto: di uno sono sicuro che è nel territorio comunale di un altro comune. E poi: ci sono altre decine di comuni "serviti" dalla A35, non solo quelli dei caselli. Ma se per città servite s'intende solo i caselli allora bisogna togliere Milano, Brescia (tanto per cominciare), il che mi sembra una sciocchezza. E poi: a parte Treviglio, Chiari e Romano, tutti gli altri non sono città.

Ultimo: ma se questa sezione c'è per un'autostrada appena aperta, non è da aggiungere a tutte le altre? --Sistoiv (msg) 09:29, 1 ago 2014 (CEST)

Quel campo è uno di quelli "secondari", pensato soprattutto per le arterie straniere, dove indicare proprio solo le città principali quando magari le stesse non sono "ovvie" e quando non ci sono nella voce le tabelle del percorso, non tutte le località.
Per le autostrade italiane, da che ricordo, non è mai stato usato perché allunga inutilmente l'infobox iniziale mentre ci sono sempre anche le tabelle del percorso, di conseguenza sarebbero informazioni doppie. --Pil56 (msg) 11:10, 1 ago 2014 (CEST)
Ho capito, ma allora va cancellata o cosa? --Sistoiv (msg) 19:13, 1 ago 2014 (CEST)
Si, secondo me nella voce sulla A35 non va compilata. --Pil56 (msg) 22:06, 1 ago 2014 (CEST)
L'etichetta del parametro "città servite" è "Località servite", quindi che siano comuni o città poco importa, l'importante è che siano effettivamente "servite": sta nel buonsenso del compilatore decidere quali località inserire. -- Gi87 (msg) 23:36, 1 ago 2014 (CEST)
Facciamo così (non mi sembra una decisione epocale) => per coerenza, leggendo la risposta e soprattutto in considerazione che questo campo non è presente in nessuna box di autostrada italiana, io la cancello (il campo tout court). Ciao. --Sistoiv (msg) 12:44, 2 ago 2014 (CEST)

Proposta di qualità[modifica | modifica sorgente]

Crystal Clear action bookmark silver and gold.svg
La voce Stazione di Carrara-Avenza, il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per un riconoscimento di qualità.
Sarebbe molto utile se gli iscritti a questo progetto esprimessero il loro parere nella pagina della segnalazione; ogni miglioramento è sempre benvenuto.

--Claudio Dario al dopolavoro Nuvola apps kteatime.png 21:13, 1 ago 2014 (CEST)

Avviso FdQ Agosto 2014: immagini non usate[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Rete tranviaria di Nizza[modifica | modifica sorgente]

Si richiede la separazione della voce Rete tranviaria di Nizza in due voci distinte, di cui una per la rete tranviaria storica, e l'altra per la tranvia attuale. Il risultato dovrebbe essere simile alle voci Tranvia di Angers e Rete tranviaria di Angers.--Friedrichstrasse (msg) 22:29, 5 ago 2014 (CEST)

Anche secondo me sarebbe bene avere una voce a se stante per la rete tranviaria storica così che la voce attuale possa essere intitolata a mio avviso giustamente "Tranvia di Nizza" e non fare confusione. Ho visto che su WKP in francese c'è una voce sulla rete tranviaria storica "fr:Tramway de Nice et du Littoral". Qualcuno ha voglia e tempo di tradurla per la nuova voce italiana "Rete tranviaria di Nizza"? Una piccola parte storica è già presente nella voce italiana che parla della tranvia attuale, che andrebbe spostata nella nuova voce. Seguirebbe poi lo spostamento della voce sulla tranvia attuale "Rete tranviaria di Nizza" a "Tranvia di Nizza" visto che vi è solo una linea. Il problema che ci potrebbe essere in caso di traduzione dalla voce francese è la mancanza di fonti, anche se una bibliografia c'è, quello che manca sono le note puntuali. Secondo te voi c'è qualche fonte, anche in rete, per ovviare a questo handicap eventualmente a posteriori (ossia post traduzione)? -- Gi87 (msg) 22:33, 5 ago 2014 (CEST)
Ultimamente sto diventando più scettico sulle voci tradotte: la nostra it.wiki sta acquisendo progressivamente una qualità maggiore, con note puntuali che le altre wiki hanno per ora raramente.
Secondo problema: questa rete di Nizza e del Litorale sembrerebbe essere una compagnia che eserciva sia la rete urbana nizzarda, sia la rete interurbana, e anche qui secondo i nostri standard avanzati sarebbe bene distinguere.--Friedrichstrasse (msg) 22:38, 5 ago 2014 (CEST)
Non aggiungo una virgola su quanto già detto, se non che frequentando (non assiduamente) Nizza potrei procurarmi forse qualche pubblicazione in loco. E non escludo che in rete si possa trovare qualcosa di buono, terzo, autorevole. Aggiungo però, per chi vorrebbe rinominare la voce attuale, che i lavori di costruzione della linea 2 sono iniziati e dunque di rete, e non di linea, trattasi ;)--Ale Sasso (msg) 22:43, 5 ago 2014 (CEST)
Ad Ale Sasso: guarda che ti prendo in parola e corro subito ad esprimere un desiderio nella tua famosa lista... :-P Per ora si tratta ancora di linea, rete sarà effettivamente quando sarà aperta al pubblico la seconda linea, non farti prendere dalla fretta giornalistica. -- Gi87 (msg) 22:48, 5 ago 2014 (CEST)
Nessuna fretta. Solo la modestissima proposta di considerare la cantierizzazione come momento di passaggio da linea a rete, da progetto a realtà in divenire, da cronaca a fatto "consolidato", per questa come per altre note opere. Poi mi attengo allo status quo, ci mancherebbe. Ero ...proponibondo.--Ale Sasso (msg) 23:13, 5 ago 2014 (CEST)

Rete tranviaria di Milano e datare una fotografia[modifica | modifica sorgente]

Ho creato la voce Chiesa di Santa Maria del Rosario (Milano) dove ho inserito una fotografia che ho datato fra il 1924 e il 1952 come descritto nel file che potete trovare qui. A sinistra è presente un'autovettura che, forse, potrebbe aiutare a datare la fotografia in modo più preciso se qualcuno fosse grado di risalire al modello e quindi a un anno di produzione dell'auto. Ma osservo che lungo la via Solari passano già i binari del tram con relativa rete elettrica sospesa. Immagino che sia un indizio per datare il tutto. Chi mi aiuta fra gli specialisti della rete tramviaria di Milano?? Grazie!--Paolobon140 (msg) 13:09, 6 ago 2014 (CEST)

Non so aiutarti, se non che a spanne direi che siamo più vicini al 1924 che al 1952. Prova a porre la domanda qui, molti utenti sono davvero esperti.--Friedrichstrasse (msg) 13:30, 6 ago 2014 (CEST)

"Metropolitana" di Malaga?[modifica | modifica sorgente]

A Malaga è stata inaugurata una cosiddetta "metropolitana", che come in altri casi non è altro che una tranvia molto moderna e molto efficiente, con una tratta sotterranea dalle caratteristiche simil-metropolitane, ma pur sempre una tranvia (si vedano le immagini su urbanrail).
Come ridenominiamo la voce?--Friedrichstrasse (msg) 19:05, 6 ago 2014 (CEST)

Metrotranvia?--93.33.132.63 (msg) 19:22, 6 ago 2014 (CEST)
Trattasi di tranvia. Normale tranvia. --Ale Sasso (msg) 22:19, 6 ago 2014 (CEST)
Quindi "Rete tranviaria di Malaga"? Mi sembra contrario al senso comune, oltre a portare a problemi irrisolvibili per quelle città che possiedono sia tranvie classiche, sia sistemi di questo tipo.--Friedrichstrasse (msg) 22:21, 6 ago 2014 (CEST)
A me no. Come già detto e ripetuto si tratta di tranvie. Non esistono tranvie "classiche": tali sistemi si declinano in una grande varietà di realizzazioni e queste sono solo alcune di esse. Il vero problema, semmai, è la pretesa di ipercategorizzare: molto meglio (imho) rimanere alle definizioni generali e parlare appunto di tranvie. Semmai, nel testo si può spiegare quali sono le peculiarità di ciascun impianto e le denominazioni eventualmente usate in loco.--Ale Sasso (msg) 22:28, 6 ago 2014 (CEST)
Insisto, ribadendo che all'estero questi sistemi sono detti "Light rail", "Stadtbahn" e "Pre-metro", e che ovunque sono ben distinte dalle tranvie classiche. Porto anche ad esempio la città di Seattle, dove abbiamo due linee di tram e una di light rail (vedi). Dovremmo forse considerarle parte di un unico sistema, quando il resto del mondo dice il contrario?--Friedrichstrasse (msg) 21:56, 10 ago 2014 (CEST)
Sì, perché è la lingua italiana a considerarli un'unica grande famiglia, con all'interno le diversificazioni cui fai riferimento. Poiché questa è la Wikipedia in italiano, dobbiamo accettare l'idea che il significato attribuito al termine "tranvia", nella nostra lingua, comprende sia quelle che alcuni chiamano "tranvie classiche", sia i quattro tipi di tram treno, sia i pre-metrò, sia i tram su gomma, sia gli anglofoni LRT. Sono tutte, invariabilmente, tranvie, e si distinguono per il sistema di esercizio che non è di tipo ferroviario, come avviene invece sulle metropolitane, prevedendo in tutto o in parte la marcia a vista e la non completa segregazione della sede. Trovo giusto categorizzare, intendiamoci, ma all'interno del testo, magari proprio nell'incipit. Per i titoli abbiamo convenzioni generali che è bene seguire: o quello più usato o, in assenza di tale accezione, quello più corretto. Non possiamo chiamare "metropolitana" un sistema che non ha, nella nostra lingua, le caratteristiche di una metropolitana e che invece è un normale tranvai, perfino uguale nelel vetture a quelli di altre reti.--Ale Sasso (msg) 15:16, 12 ago 2014 (CEST)
Queste non sono le regole della lingua italiana; sono le prescrizioni attuali degli enti italiani preposti, e quindi applicarle a reti estere non è corretto.
Riguardo alla lingua italiana, essa cambia a seconda delle esigenze: meno di 30 anni fa alcune linee tranviarie torinesi furono definite per pochi anni "metropolitana leggera", per fare un esempio fra tanti. A riguardo consiglio un ottimo articolo di Sergio Viganò su "I Treni" n. 147 dell'aprile 1994, in cui l'autore auspica che si introduca una definizione per questi sistemi intermedi. Cito:
"Allo stato attuale della normativa, questi percorsi dovrebbero essere denominati tranvie, il che però appare riduttivo, dato che le caratteristiche e le potenzialità di impianti del genere sono ben superiori".
Infine, un'ennesima controproposta: dato che nella lingua italiana non esiste un'espressione univoca ed entrata nel senso comune (come al contrario può essere "metropolitana" o "tranvia") suggerisco di mantenere le denominazioni originali (Stadtbahn di Colonia, Muni Metro, Light rail di Dallas). Nel caso in cui la denominazione originale contrasti con quella tecnica ciò andrà precisato nell'incipit: avremo pertanto "Metropolitana di Porto", descrittà così "La cosiddetta metropolitana di Porto è un sistema tranviario con tratte sotterranee che serve la città ecc. ecc."--Friedrichstrasse (msg) 16:24, 13 ago 2014 (CEST)

Metropolitana di Napoli - Continui inserimenti (auto-)promozionali[modifica | modifica sorgente]

Segnalo che sulla pagina Linea 1 (metropolitana di Napoli) qualche anonimo continua ad inserire nell'elenco delle stazioni la dicitura "Capoprogetto Vittorio Giovine" (esempio). Oltre ad essere un'informazione senza fonti e di enciclopedicità molto dubbia, esiste anche un utente denominato "Vittorio Giovine" che ha effettuato la stessa modifica (vedi), oltretutto rimuovendo la fonte che attestava la data di attivazione della linea.
Pertanto annullo per l'ennesima volta questi inserimenti.--Friedrichstrasse (msg) 14:14, 8 ago 2014 (CEST)

Non si può neanche lasciargli un messaggio nella pagina di discussioni, ora sta usando un indirizzo IP... --Registrato2013[discussioni] 14:20, 8 ago 2014 (CEST)
Stranamente non era fra i miei OS. Ho rimediato. Qualunque modifica di tale tenore sarà annullata.--Ale Sasso (msg) 19:32, 8 ago 2014 (CEST)

Proposte di modifica al Template:Infobox metropolitana[modifica | modifica sorgente]

Propongo alcune modifiche al Template:Infobox metropolitana.

  1. Inserire il campo "Nazione" e "Città", analogamente al Template:Infobox trasporto pubblico. In questo modo si potrà segnare la posizione geografica di quei sistemi che si estendono su più città, e quindi hanno una denominazione particolare (es. BART o Tyne and Wear Metro);
  2. Inserire nel campo "Numero stazioni" il sottocampo "di cui sotterranee", perché c'è differenza fra una rete completamente sotterranea, e una sotterranea solo in piccola parte;
  3. Inserire nel campo "Lunghezza" il sottocampo "di cui sotterranei", per lo stesso motivo di cui sopra.--Friedrichstrasse (msg) 22:10, 10 ago 2014 (CEST)
La prima mi trova d'accordo. Sulle altre son più tiepido: non credo che la collocazione sottoterra, in superficie o in viadotto una stazione/fermata sia poi così significativa, né privilegerei i tratti sotterranei rispetto a quelli in sopraelevata. Alla fine sempre fermate/stazioni/tratte sono.--Ale Sasso (msg) 23:29, 10 ago 2014 (CEST)
Riguardo al primo punto (per gli altri due mi è indifferente, lo si può sempre scrivere tra parentesi dopo il n. tot.), son d'accordo nell'aggiungere quei parametri, con le seguenti specifiche:
  • nominiamo però il parametro più correttamente "Stato" anziché "Nazione", meglio sarebbe avere "Sigla stato" e "Sigla stato 2", in modo tale da far inserire all'utente direttamente il codice ISO 3166-1 alpha-3 (le tre lettere dello Stato), con parentesi graffe automatiche già contenute nel codice e quindi da non inserire manualmente;
  • nominiamo però il parametro "Città" in "Località", in modo tale che sia un termine più generico e che vada bene per tutto (città, paesi, frazioni ecc.).
-- Gi87 (msg) 15:07, 12 ago 2014 (CEST)

Tipologia di carrozzeria di alcune vetture[modifica | modifica sorgente]

Stavo pensando di categorizzare meglio la carrozzeria di alcune vetture presenti sull'enciclopedia, mi riferisco perlopiù al campo "tipo" del template infobox: auto. Molte vetture sportive vengono categorizzate un po' arbitrariamente, alcune vengono definite "Berlinetta", altre semplicemente Coupé, quando non si sa cosa scrivere ecco che il campo viene usato diversamente e troviamo Concept car. Alcune vengono definite Gran Turismo e così via. Questa discussione ha quindi due scopi:

  • 1) discutere sulla situazione attuale della compilazione di quel campo all'interno dell'infobox e capire qual è la soluzione migliore da attuare
  • 2) trovare il giusto termine per identificare un tipo di carrozzeria secondo me molto particolare

il primo è un problema che ci trasciniamo da anni, e ovviamente è mio interesse risolverlo, ma il motivo principale dell'apertura di questa discussione è il punto 2

discussioni per ilpunto 1

...

discussioni per il punto 2
Qualcuno dentro di se mi prenderà in giro e si chiederà "ma ce la fa?" e magari faccio solo la figura dell'ignorantone che sa cose ovvie o del paranoico che non ha nulla da fare all'una di notte ma ci sono delle vetture: Stratos 0, Maserati Birdcage 75th, Ferrari LaFerrari, Ferrari Modulo, Maserati Boomerang, Pagani Zonda, Pagani Huayra, Ferrari FXX, Ferrari P4/5, Alfa Romeo Carabo, Alfa Romeo 33 Stradale e tante altre che non sono delle semplici coupé. Leggendo la descrizione della voce Berlinetta (smentita però dalle linee della foto, anche se raffigura un'auto degli anni '50 quindi magari ne è la progenitrice di quelle da me elencate ora) mi verrebbe da dire "berlinetta è il termine corretto": <<due posti secchi caratterizzata da una connotazione estremamente sportiva>>; però poi esce sul mercato la Ferrari F12berlinetta di cui la carrozzeria è totalmente diversa. Guardando le vetture elencate a me viene da pensare alle sport-prototipo tipo questa Ferrari 330 P4 ma non trovo uno straccio di fonte: che nome davano alla carrozzeria di auto come la 330 P4? --Pava (msg) 01:03, 12 ago 2014 (CEST)

Suppongo che nell'ambito del Progetto:automobili l'argomento possa essere più convenientemente trattato.--Ale Sasso (msg) 08:44, 12 ago 2014 (CEST)

Cavolo, non sapevo nemmeno esistesse, è attivo da più di un anno! Sono stato un po' distratto ultimamente, come si fa a spostare questa discussione di la? come quando si fa uno scorporo voce? --Pava (msg) 12:50, 12 ago 2014 (CEST)
Molto più semplice copincollare ;)--Ale Sasso (msg) 13:45, 12 ago 2014 (CEST)
ok, la discussione prosegue qui. Grazie mille --Pava (msg) 14:12, 12 ago 2014 (CEST)

Ferrovia Napoli-Bari[modifica | modifica sorgente]

Come anticipato nella relativa pagina di discussione sarei per proporre la cancellazione della voce per manifesta non enciclopedicità (senza fretta, siamo quasi a ferragosto e molti di noi sono in ferie). Che ne pensate? --Ale Sasso (msg) 21:29, 12 ago 2014 (CEST)

MDVE[modifica | modifica sorgente]

La discussione seguente è chiusa e sarà presto archiviata.

--Claudio Dario al dopolavoro 19:41, 17 ago 2014 (CEST)


Segnalo questa mia proposta.--PupyFaki 13:57, 13 ago 2014 (CEST)

Mantenimento (o meno) del Template:Ferrovie sarde sulle voci delle stazioni della regione[modifica | modifica sorgente]

Un saluto a tutti, dopo che la settimana scorsa sono stati rimossi dal template di navigazione delle ferrovie sarde i collegamenti alle voci sulle principali stazioni della rete isolana, sono emerse in un dibattito con Friedrichstrasse e Gi87 delle differenti posizioni sull'opportunità di mantenere o meno tale template nelle singole voci sulle stazioni sarde, per cui sarebbe utile un parere del Progetto.

Personalmente io sono per il mantenimento del template anche nelle voci sulle stazioni anche se non linkate, trattandosi pur sempre di infrastrutture della rete ferroviaria sarda (per la cui navigazione tra le varie voci nacque essenzialmente quel template ormai 7 anni fa).

Loro sono per la rimozione dalle singole pagine degli scali isolani, per quanto riguarda Gi87 per il fatto che il template non contiene più collegamenti a voci sulle stazioni sarde.

In conclusione cosa pensate sia più corretto fare in questa situazione? --Alex10 msg 15:31, 13 ago 2014 (CEST)

Non vedo il senso di un template simile, redatto in un'ottica palesemente localista: che cos'hanno in comune tutte le voci linkate, se non il fatto di riguardare la Sardegna? e per quale ragione, ad esempio, nella voce sulla stazione di Golfo Aranci dovremmo avere un link alla ferrovia Gairo Taquisara-Jerzu, sita da tutt'altra parte e con la quale non sussiste alcun rapporto?
Oltre a questo, tremo al pensiero di come apparirebbe un template analogo in una regione ben più ricca di trasporti ferroviari, come il Piemonte o la Lombardia. Sarebbe un lenzuolo infinito...--Friedrichstrasse (msg) 15:48, 13 ago 2014 (CEST)
Concordo con Friedrichstrasse: mentre linee e imprese possono avere un senso e un'utilità, le stazioni no.--Ale Sasso (msg) 21:30, 13 ago 2014 (CEST)
Ok, mi sembra che l'orientamento che sta emergendo sia per la rimozione da quelle voci, preciso (in risposta a Friedrichstrasse) che quel template sarà si locale, ma IMHO non localista: stiamo parlando di una rete ferroviaria che è si regionale, ma che a differenza di quelle piemontesi e lombarde citate è ben distinta da quella del resto d'Italia. Per questo il template per me aveva e ha un senso ben specifico di interconnessione tra le voci che riguardano questo tema (oltre allo sfoltire le liste di voci correlate che vi erano in passato). Anche il nesso tra le voci portate ad esempio è proprio questo: l'appartenenza alla stessa rete ferroviaria (non il semplice fatto di essere in Sardegna, ci tengo a sottolineare la sottile ma importante differenza). Il legame c'è, è la rilevanza dello stesso che chiedevo di valutare per quanto riguarda le stazioni. Un saluto a tutti!--Alex10 msg 13:57, 16 ago 2014 (CEST)

Nuovo campo nell'infobox "Box treno"[modifica | modifica sorgente]

Si propone di inserire un nuovo campo intitolato "Numerazione" per segnalare i numeri dei rotabili. Infatti in alcuni casi non è intuitivo capire a quale serie appartiene un dato rotabile. Esempio: nella voce Automotrice M2 serie 120 non è intuitivo capire che a tale serie appartengono le unità numerate da 121 a 147, e tale dato va cercato nel testo.
Al contrario, in una voce di de.wiki appare subito nell'infobox la numerazione dei rotabili (Esempio).--Friedrichstrasse (msg) 17:09, 13 ago 2014 (CEST)

Sbaglio o potrebbe essere giunto il momento di aggiornare tutti questi box? Personalmente lo ho sempre trovati piuttosto scomodi da usare e non sempre significativi i campi in essi contenuti. Andrei verso una semplificazione.--Ale Sasso (msg) 21:32, 13 ago 2014 (CEST)
Le modifiche andrebbero discusse punto per punto. Oppure pensi a un ridiseegno generale?--Friedrichstrasse (msg) 21:35, 13 ago 2014 (CEST)
La seconda che hai detto.--Ale Sasso (msg) 00:27, 18 ago 2014 (CEST)

Doppia categorizzazione nelle voci (Lo Scalo - il Bar)[modifica | modifica sorgente]

Oggi mi capitato con l'utente Rago di discutere del modo di categorizzare le voci a causa della mia rimozione della Categoria:Carisio nella voce Stazione di Carisio.

  • Secondo me inserire contemporaneamente la categoria sul comune/città/frazione e la categoria relativa agli impianti presenti in una determinata provincia non è corretto in quanto sarebbe doppia categorizzazione.
  • Secondo Rago tutto quello che è inerente al comune/città/frazione vada inserito nella relativa categoria, se presente (ad esempio Marmo di Carrara o Stazione di Carrara Monterosso è inerente al comune di Carrara, quindi andrebbe inserito in Categoria:Carrara).

Vogliamo stabilire una volta per tutte un criterio per inserire le categorie secondo i casi?--Claudio Dario al dopolavoro 16:27, 17 ago 2014 (CEST)

Se ne parla qui. --Horcrux九十二 18:26, 17 ago 2014 (CEST)

Proposte di modifica al Template:Infobox stazione della metropolitana[modifica | modifica sorgente]

Vorrei proporre alcune modifiche al Template:Infobox stazione della metropolitana, infatti, dovendo essere utilizzato per tutte le metropolitane del mondo bisognerebbe permettere un parametro alternativo al classico "Stazione della metropolitana di x" poiché esistono sistemi con nomi diversi come per esempio la PATH e il BART.--L9A8M (msg) 21:08, 17 ago 2014 (CEST)

Concordo, e avevo già segnalato il problema all'utente Ale Sasso.--Friedrichstrasse (msg) 21:44, 17 ago 2014 (CEST)
In generale ciò su cui abbiamo convenuto è che occorrerebbe dare una riordinata a tutti questi infobox, cercando magari di semplificare un po'. Nel dettaglio non comprendo il problema: in italiano chiamiamo "metropolitana" tutti questi sistemi, BART e PATH compresi (ah, che nostalgia di entrambi gli impianti...).--Ale Sasso (msg) 00:21, 18 ago 2014 (CEST)
Nel dettaglio, il problema è che nell'infobox non risulta che il BART serve San Francisco.--Friedrichstrasse (msg) 00:42, 18 ago 2014 (CEST)
Uh, già. Comprendo solo ora appieno il problema: manca il campo "città". Va messo, senza dubbio. Il nome (imho) dovrebbe essere quello commerciale associato al servizio se più noto (come in questo caso).--Ale Sasso (msg) 12:33, 18 ago 2014 (CEST)
Come già detto sopra sarebbe meglio trasformare "Città" in "Località", così che vada bene per tutto (città, paesi, frazioni ecc.). Quindi i parametri sarebbero, in fine, questi:--L9A8M (msg) 19:08, 22 ago 2014 (CEST)
  • Simbolo
  • Dimensione simbolo
  • Nome
  • Nome originale
  • Simbolo2
  • Dimensione simbolo2
  • Nome2
  • Nome originale2
  • Immagine
  • Didascalia
  • Località (nuovo, indicare la città, il paese, la frazione ecc. in cui sorge la stazione)
  • Sistema (nuovo)

Es:

Sistema PATH
  • Gestore
  • Inaugurazione
  • Stato attuale
  • Linea
  • Altre linee (che potrebbe essere rimosso e integrato in "linea" specificando, in caso di più linee, cosa fare)
  • Localizzazione (specificare di indicare per esempio solo il quartiere, la via/piazza ecc. in cui sorge la stazione e non la località)
  • Tipologia
  • Interscambio
  • Vicinanza
  • Passeggeri
  • Note
  • Latitudine
  • Longitudine

Passanti ferroviari[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa discussione, nella quale anticipo la mia intenzione di operare un taglietto, ossia cassare un template imho inutile.--Ale Sasso (msg) 00:29, 18 ago 2014 (CEST)

Aiuto per risolvere una edit war su Ente Autonomo Volturno[modifica | modifica sorgente]

Salve a tutti, è in corso da tempo una discussione molto spiacevole con l'utente Ale Sasso (msg) che ormai ha raggiunto livelli da conflitto personale, quindi è importante che qualcun altro contribuisca a dirimere l'argomento della discussione.

La questione riguarda la pagina Ente Autonomo Volturno nella quale vorrei aggiungere una sezione che descrive i fatti, in corso da diversi anni, che caratterizzano la crisi del trasporto campano che è cominciata dalla ristrutturazione delle aziende preesistenti (SEPSA e Circumvesuviana) quando sono state integrate in EAV. I problemi sono documentati da numerose fonti (qui) e mi sembra doveroso che wikipedia le riporti, così come sono riportate altre vicende problematiche (es.: Crisi dei rifiuti in Campania, Terra dei fuochi). Io credo che si possa aggiungere una breve sezione (scriverei una decina di righe più riferimenti) sotto la voce EAV, così come una sezione che descrive vertenze o altre problematiche si trova regolarmente sotto ogni voce aziendale (es.: Nestlé#Critiche_alla_politica_commerciale_di_Nestl.C3.A9, Barilla#Boicottaggio_prodotti o Acciaierie_di_Terni#L.27incidente_di_Torino).

Ora, ogni modifica che faccio viene sistematicamente cancellata da Ale senza discuterne, per cui vorrei conoscere la posizione di altri utenti interessati a questa problematica per discuterne in maniera civile e senza atteggiamenti preconcetti e sgradevoli.

Che ne pensate?--Guarracino (msg) 13:46, 18 ago 2014 (CEST)

Per completezza di informazione: durante normale attività di patrolling ho dapprima ricordato all'utente qui sopra quali sono le regole per contribuire (solo concetti enciclopedici, uso delle pagine discussione per polemiche a sfondo politico non consentito vista la sua proposta esplicita in tal senso) e, successivamente, ammonito con cartellino giallo per attacchi personali. Al prossimo cenno di attacco personale o contribuzione oltre ai limiti del consentito scatta un blocco. Non entro, ovviamente, nel merito delle polemiche sollevate (non con me) né in quello degli edit successivi, che mi son limitato a "contenere" rispetto a palesi errori, così da avere le mani libere rispetto al ponderato uso degli strumenti da admim a tutela, ça va sans dire, di Wikipedia.--Ale Sasso (msg) 14:16, 18 ago 2014 (CEST)
Trovo questo commento incredibile. Vorrei riportare i problemi del trasporto di cui ho riportato riferimenti obiettivi. Ho una mia personale idea di chi ne sia responsabile, ma vorrei riportare i fatti, non le mie idee personali. Non vedo, francamente, in cosa io stia violando le regole di wikipedia. Comunque: ho scritto questo post sperando di avere altri commenti. Se non avrò supporto da altri pareri mi asterrò da modifiche ulteriori alla voce EAV, su cui non scrivo da oltre un anno. Infatti avevo avviato una discussione con una proposta, e fatto solo modifiche marginali e neutre -questo Ale me lo concederà- a voci a latere. Ma non ho avuto risposte nel merito.--Guarracino (msg) 15:33, 18 ago 2014 (CEST)
Leggendo la pagina di discussione di Ente Autonomo Volturno do pienamente ragione ad Ale Sasso: l'utente Guarracino – forse in buona fede – sta creando una ricerca originale con l'obiettivo di documentare quello che a suo modo di vedere è "lo sfascio dei trasporti in Campania". Usa però fonti giornalistiche di bassa qualità, usa lui stesso un linguaggio provocatorio, attacca Ale Sasso accusandolo di essere politicamente schierato e personalmente prevenuto. Non so quasi nulla della situazione dell'EAV, ma da un modo simile di discutere non può venire niente di buono.--Friedrichstrasse (msg) 16:45, 18 ago 2014 (CEST)
Giacché a dispetto del titolo la voce in questione non è stata oggetto di alcuna edit war, e che personalmente sono intervenuto solo nella pagina di discussione a seguito di un'uscita non ammissibile, riporto per amor di completezza quanto scritto testé nella talk di Guarracino, in modo che si capisca perché quando viene segnalato un problema di metodo è bene non entrare nel merito e dunque non si risponde a certe argomentazioni per non essere parte in causa:
Passo per admin molto paziente, probabilmente perché è vero: presumendo la tua buona fede (nonostante tue esplicite dichiarazioni sull'intenzione di contrastare l'attuale politica locale) ri-spiego la faccenda. NON sono entrato nel merito della questione ma, a tutela di Wikipedia, letto quanto scrivevi in una talk ti ho ricordato e ti ricordo che qui non si possono commettere azioni di questo genere, non è il luogo in cui polemizzare o scambiarsi opinioni sulla politica locale. Qui si scrive solo un'enciclopedia, riportando quanto di rilevante è raccontato da fonti terze. Ho scritto dunque, e te lo ribadisco, che se ritieni enciclopedico l'argomento dela politica dei trasporti in Campania puoi benissimo scrivere una voce in proposito, ma la pagina dell'EAV è dedicata ad altro, cioè alla storia e ai dati economici di un'azienda. Il paragone con Tyssen è del tutto fuori luogo: lì accadde un episodio di rilevanza internazionale che fu diretta conseguenza dellle scelte aziendali, mentre le critiche che da più parti vengono mosse sono rivolte alla politica locale, come tu stesso affermi. Se si ritiene, e può essere una buona idea, è possibile inserire nel paragrafo "Storia" un cenno alle vicende attuali, indicando che l'azienda è oggetto di polemiche legate alla politica locale e citando fonti autorevole (non quotidiani locali, mi pare che qualcosa di valido te lo avesse selezionato Vito). Ma solo un cenno, senza commenti né prese di posizione rispetto a l'una o l'altra parte politica in gioco. Dunque, ancora una volta: un amministratore ti ha detto cortesemente di fermarti rispetto ai tuoi propositi dichiarati, e di concentrarti sulla scrittura di informazioni enciclopediche e fontate. Lo stesso amministratore ha messo mano ad alcuni tuoi evidenti errori (una funivia scambiata per funicolare, linee interregionali/extraurbane scambiate per linee interurbane, e così via). Lo stesso amministratore, pazientemente, ti ha detto e ora ti ripete che non va bene e che se continui con le tue manie di persecuzione e i tuoi attacchi dietrologici rispetto a chissà quale complotto, se perseveri nel perseguire un POV, finisci per danneggiare l'enciclopedia. E se danneggi l'enciclopedia vieni cortesemente messo alla porta. Ti è più chiaro così?--Ale Sasso (msg) 17:15, 18 ago 2014 (CEST)
Con l'ultima modifica, che mi fa piacere sia stata fatta da un altro utente, la pagina in questione riporta ora tutte le problematiche che avevo suggerito. Mi fa piacere che alla fine quanto avevo proposto di riportare ha trovato spazio e in maniera equilibrata. Non chiedevo altro, ma evidentemente il tono acceso e l'escalation della discussione, motivato da precedenti cancellazioni non concordate -che ormai datano a più di un anno fa- ha causato fraintendimenti. Non so se un intervento di un utente anonimo sia stato scambiato per mio (non era così), e questo abbia causato reazioni "sopra le righe" da parte di un amministratore. Se non ci sono altre aggiunte, concluderei qui la vicenda e la relativa discussione, che sarebbe stata sicuramente facilitata con qualche riga di commento in più nelle motivazioni, evitando di presentare sentenze ma aggiungendo argomentazioni, visto che la maggior parte degli utenti di wikipedia è fatta da persone intelligenti.--Guarracino (msg) 15:31, 19 ago 2014 (CEST)
Allora, visto che siamo "persone intelligenti" cerchiamo di parlare chiaro: scrivere "situazione di grave disagio che è stata creata da quando la giunta Caldoro ha accorpato in EAV le preesistenti società(...). Mi sembra che la situazione gravissima..." eccetera eccetera non dia adito a nessun fraintendimento, non sei stato scambiato per nessuno e non c'è stata alcuna reazione sopra le righe, né escalation. Ti è stato ricordato cosa si può e cosa non si può, anzi non si deve, fare qui e, vista la tua iniziale reazione, per attacchi personali ti sei beccato un cartellino giallo. La modifica di cui sopra è stata fatta da altro paziente (e wikipedianamente decano) admin che ha selezionato il grano dal loglio - come suggerito qui sopra dal sottoscritto - facendo quello che non hai voluto fare tu, e dunque trasformando un tentativo (esplicito, per quanto sopra virgolettato) di usare la pagina di un'azienda per una critica verso una precisa parte politica. La vicenda si chiude qui perché hai dichiarato di voler "mantenere l'equilibrio", oltre che per il fatto che non hai avuto sponda e anzi ti è stato detto che "da un modo simile di discutere non può venire niente di buono". Vedo che sei attivissimo in molte pagine anche fuori da Ns0: avrai occasione di dimostrare, nei fatti, l'equilibrio che hai promesso. Ci conto e preferisco fidarmi di te.--Ale Sasso (msg) 23:27, 19 ago 2014 (CEST)
E ribadisco: "da quando la giunta Caldoro ha accorpato in EAV" ci sono problemi gravissimi e oggettivi, riconosciuti da tutti, anche dall'assessore attuale. La causa dei problemi secondo Caldoro e compagni è il buco di bilancio lasciato dalla giunta Bassolino, mentre secondo i politici della giunta Bassolino è dovuta alla volontà di Caldoro di smantellare il servizio pubblico. Io non sono entrato nel merito, mi pare, ho solo riportato una correlazione temporale e una serie di fatti oggettivi. Si potrebbe aggiungere che molte promesse fatte non sono state mantenute (ma in versioni precedenti di questa voce le promesse erano state riportate su wikipedia come fatti oggettivi), ma questa è consuetudine della politica italiana. Vorrei aggiungere, visto che parli di decani, che anche io contribuisco a wikipedia da anni, ho mandato una voce in vetrina e ho scritto di argomenti anche più delicati del presente senza che alcun polverone come questo fosse mai sollevato. Rileggendo i miei commenti ritengo che il cartellino giallo sia del tutto immeritato.--Guarracino (msg) 09:01, 20 ago 2014 (CEST)
Crystal help index.png
Crystal help index.png
Wikipedia non è un blog!
L'unico modo per contribuire a questa enciclopedia è aiutarla a crescere di qualità e di oggettiva neutralità, non inserendo informazioni di dubbia rilevanza, esprimendo opinioni personali o veicolando messaggi privati.

Il polverone lo hai sollevato tu, altri, me compreso, te lo hanno fatto notare. Ora basta, grazie. --Ale Sasso (msg) 14:03, 20 ago 2014 (CEST)

Certo, finiamola qui, ma non è corretto farmi passare per "colpevole". Tutti possono leggere e giudicare.--Guarracino (msg) 15:43, 20 ago 2014 (CEST)

Sistemi di tangenziali intorno alle città[modifica | modifica sorgente]

Visto che l'utente Ale Sasso ha posto un dubbio di enciclopedicità alla voce Sistema tangenziale di Bergamo, segnalo che abbiamo altre voci analoghe: Sistema tangenziale di Cremona e Sistema tangenziale di Varese. Nella Categoria:Tangenziali si trovano molti altri esempi, la maggior parte dei quali però di palese enciclopedicità.--Friedrichstrasse (msg) 16:36, 20 ago 2014 (CEST)

Aggiungo che abbiamo anche Sistema viario di Genova, voce caotica e fortemente incompleta, che mette insieme la viabilità antica, alcuni assi urbani moderni e il sistema autostradale dell'intera regione.--Friedrichstrasse (msg) 16:38, 20 ago 2014 (CEST)
In realtà il mio dubbio E è riferito a quella specifica voce perché posso ben comprendere che esistano tangenziali note, o importanti, o tecnicamente notevoli e così via, insomma che abbiano un qualche carattere distintivo che ne sottolinei l'enciclopedicità. Non credo però sia realistico immaginare di considerare enciclopediche tutte le tengenziali di tutte le città sia pure da un tot di abitanti in su. Il criterio, come al solito, penso che sia quello del buon senso: infrastrutture come il GRA o le tangenziali milanesi, inserite nel sistema autostradale, sono chiaramente enciclopediche, la tangenziale di Bitonto, pur fatta in parte di strade locali e neppure completa, è altrettanto enciclopedica per la sua nota forma circolare pressoché perfetta... e così via. A Bergamo ci son solo alcune strade tangenti fra loro allacciate, cosa che accade in tutte le città del mondo.--Ale Sasso (msg) 23:13, 20 ago 2014 (CEST)
La cosa migliore sarebbe avere una bella voce intitolata Trasporti a Bergamo, in cui descrivere per sommi capi le infrastrutture di trasporto cittadine.--Friedrichstrasse (msg) 23:14, 20 ago 2014 (CEST)
Se proponi il cambio di intitolazione con conseguente allargamento del tema nella relativa pagina di discussione io te la appoggio. Considererei però anche l'ipotesi alternativa di limitarsi a integrare quanto necessario nella voce relativa alla città.--Ale Sasso (msg) 00:23, 21 ago 2014 (CEST)

Ferrovia dismessa - segnalazione[modifica | modifica sorgente]

Ho notato che tra le ferrovie dismesse del Piemonte manca la tratta Rivarolo Canavese - Castellamonte (è ancora attiva la linea principale, Torino - Pont Canavese). Penso sia meglio che la pagina venga creata da un esperto di trasporti. --Il TuchinoAmo la Pace, non fatemi la guerra! 18:54, 20 ago 2014 (CEST)

Nella voce che hai citato viene descritta in un paragrafo apposito la linea in questione.--Friedrichstrasse (msg) 19:04, 20 ago 2014 (CEST)
Se lo ritenete utile posso occuparmi io di creare la relativa voce: materiale non ne manca di certo.--Ale Sasso (msg) 23:14, 20 ago 2014 (CEST)
Siamo sicuri che meriti una voce propria? Si tratta di una breve diramazione, concepita insieme all'altro ramo e gestita in comune con questo.--Friedrichstrasse (msg) 00:25, 21 ago 2014 (CEST)
Sicuri no, ma si può valutare: potendo non soggiacere a una rigida categorizzazione, basta che ci siano fonti, la voce sia ben scritta e tratti effettivamente di quell'infrastruttura e non del servizio nel suo complesso. In questo caso trovo comunque preferibile un semplice redirect.--Ale Sasso (msg) 01:28, 21 ago 2014 (CEST)
Come già indicato, vi è un capitolo a sè stante nella pagina della Ferrovia Canavesana, di cui il ramo di Castellamonte era una diramazione (o tronco finale, in base alle fonti)... ritengo che una pagina apposta per tale ferrovia (che, come detto, è solo un'estensione di un'altra) sia un po' troppo...IMHO--Gigillo83 (msg) 15:29, 21 ago 2014 (CEST)
Ecco fatto: Ferrovia Rivarolo Canavese-Castellamonte.--Ale Sasso (msg) 23:29, 21 ago 2014 (CEST)

Logo Metro Shanghai[modifica | modifica sorgente]

Ciao! Non c'è qualcuno tra voi che potrebbe inserire questa immagine già presente su en.wiki, relativa al logo della metropolitana di Shanghai? Link--SuperWikipediano (msg) 17:30, 21 ago 2014 (CEST)

Tangenziale Est dello Sdo di Roma[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa voce, che a mio parere rappresenta un tipico esempio di ciò che non può stare su wikipedia: una palese ricerca originale, ovviamente senza fonti, con errori grossolani mischiati a considerazioni personali e soggettive. Oltretutto, l'autore di questa voce non ha altri contributi su Wikipedia.
Propongo di cancellare del tutto questa voce (in cui non vedo nulla di salvabile) e la redazione di una voce dedicata al Sistema Direzionale Orientale, di cui ho già steso un abbozzo.--Friedrichstrasse (msg) 19:32, 21 ago 2014 (CEST)

Metropolitana di superficie di Reggio Emilia[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa voce, senza fonti, e dedicata a un servizio che non esiste nemmeno. Gli orari della linea Reggio Emilia-Guastalla sono qui, e non riportano niente di paragonabile a quanto descritto nella voce.
Ho richiesto la cancellazione immediata, ma forse è meglio segnalarlo prima qui.--Friedrichstrasse (msg) 22:09, 21 ago 2014 (CEST)

Non ritengo sia da immediata, ma da ordinaria sì: il servizio non esiste, il titolo è quanto mai improbabile, il linguaggio non enciclopedico (...ad oggi non è mai entrato in servizio un elettrotreno...). Le poche informazioni eventualmente di interesse possono tranquillamente essere mantenute nella pagina relativa alla linea ferroviaria, senza bisogno di creare l'ennesimo stub. Sarebbe però doveroso avvisare l'autore della voce, visto che è un utente registrato e anche piuttosto volenteroso a quanto vedo.--Ale Sasso (msg) 23:24, 21 ago 2014 (CEST)
Trasformata in redirect alla voce sulla linea ferroviaria.--Friedrichstrasse (msg) 23:31, 21 ago 2014 (CEST)
Ottimo. Vale sempre il discorso di avvisare l'autore... perdonami ma sono un inguaribile bravo bimbo.--Ale Sasso (msg) 23:40, 21 ago 2014 (CEST)

Stazione di Imera-Palazzo di Giustizia[modifica | modifica sorgente]

Segnalo il nuovo stub in oggetto, per le cure del caso di chi vorrà occuparsene. Io vado a letto...--Ale Sasso (msg) 23:36, 21 ago 2014 (CEST)

Cancellazione immediata?--Friedrichstrasse (msg) 23:45, 21 ago 2014 (CEST)
Alla stregua posso farla "rinascere" io, portandola almeno ad abbozzo. Comincio a lavorarci subito.--Claudio Dario al dopolavoro 10:27, 22 ago 2014 (CEST)

Rete tranviaria di Bologna[modifica | modifica sorgente]

Segnalo un'ennesima pagina che chiamare "voce" sarebbe esagerato. Sinceramente comincio un po' a stufarmi di questi contributi inutili, che poi qualcun altro deve sistemare per portarli alla decenza...--Friedrichstrasse (msg) 23:53, 21 ago 2014 (CEST)

Temo ci dovremo abituare, in fondo è uno degli inconvenienti di un'enciclopedia libera. La buona notizia, in questo caso, è che prima o poi nella mia sistematica opera di scrittura/integrazione di tutte le voci tranviarie italiane a Bologna ci arrivo. Vorrà dire che anticiperò un po'.--Ale Sasso (msg) 07:54, 22 ago 2014 (CEST)