Discussione:Fabrizio De André

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crystal Clear app Login Manager.png GClef.svg Monitoraggio Biografie - Monitoraggio Musica

  Buono 

La voce ha raggiunto un buon livello di valutazione in base a quanto raccomandato nel monitoraggio della qualità. Voce monitorata nel mese di inserisci mese e anno
A  Voce adeguatamente accurata. Tutti gli aspetti principali del tema sono affrontati con la dovuta profondità. Il tema è stabile e non dovrebbe necessitare di aggiornamenti futuri. (che significa?)
B  Lievi problemi di scrittura. Qualche inciampo nello stile. Linguaggio non sempre scorrevole. Strutturazione in paragrafi adeguata, ma ancora migliorabile sotto alcuni aspetti. (che significa?)
B  Lievi problemi relativi alla verificabilità della voce. Un aspetto del tema non è adeguatamente supportato da fonti attendibili. Alcune fonti andrebbero sostituite con altre più autorevoli. Il tema non è stabile e potrebbe in breve necessitare di aggiornamenti. (che significa?)
B  Lievi problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano alcuni file o altri sono inadeguati. (che significa?)
Archivio
Archivio

fino al 12 marzo 2009 fino al 15 febbraio 2010


CN[modifica | modifica wikitesto]

A proposito del CN su "Il suo timore innanzitutto è dovuto al suo problema all'occhio sinistro, leggermente più chiuso del destro, ma anche dalla precedente brutta esperienza televisiva in cui si era dimenticato le parole di una sua canzone e aveva dovuto cantarla in playback", si potrebbe togliere il CN sulla parte dell'occhio, infatti sarebbe confermato in "Il poeta è tornato" di E. Ferri, "Anna", 16 ottobre 1990 (vedi la quarta citazione qua) e forse è anche scritto in "Fabrizio De André, la vita, le canzoni le immagini" (vedi qua). --Sandro (bt) 02:55, 16 mar 2010 (CET)

Va bene, inserisci il riferimento come nota e togli il cn. --Vito.Vita (msg) 09:55, 16 mar 2010 (CET)

Fatto, anche se non so se ho fatto benissimo, sarebbe stato meglio verificare o nel libro o nell'articolo--Sandro (bt) 16:08, 16 mar 2010 (CET)
Mah, penso che vada bene, c'è il nome del giornale e la data di uscita...--Vito.Vita (msg) 13:59, 17 mar 2010 (CET)
Come forma sono d'accordo che va bene, solo che sembra che messo così sembra che qualcuno l'abbia controllato, mentre in realtà abbiamo solo un sito che dice che così è scritto in quell'articolo, non è esattamente la stessa cosa. Comunque forse mi sto formalizzando un po' troppo, può andar bene così.--Sandro (bt) 02:45, 18 mar 2010 (CET)
Sì, ma stai citando Cirigliano, non un pinco pallino qualsiasi....si spera che non faccia citazioni a casaccio!! --Vito.Vita (msg) 04:39, 19 mar 2010 (CET)

Frasi senza fonti[modifica | modifica wikitesto]

Da mesi e mesi vi sono alcune frasi con il template "citazione necessaria": nessuno, in tutto questo tempo, ha inserito le opportune fonti per cui, a questo punto, se la situazione rimane questa rimuovo le frasi dal corpo della voce. --Vito.Vita (msg) 13:53, 2 mag 2010 (CEST)

Concordo.--Bronzino (msg) 19:00, 2 mag 2010 (CEST)
Più o meno d'accordo anch'io, nel senso lascerei ancora un'ultima settimana e poi in caso taglierei. Poi alcuni aspetti trattati sarebbero comunque importanti, quindi sarebbe meglio sostituire le frasi non fontate con altre fontate. Quanto al cn su Vasco Rossi su questo blog ho trovato qualcosa che lo confermerebbe (ah, non l'ho letto tutto, magari ci sono anche altre cose interessanti), so che ho un blog, ma è incredibilmente dotato di biografia! (L'ideale sarebbe quindi dare un'occhiata ai libri citati).--Sandro (bt) 20:32, 2 mag 2010 (CEST)

Ciao Sandro, ho letto quel che c'è scritto nel blog, ma devo dirti che la parte in cui cita Vasco Rossi per un'ipotetica collaborazione con Piovani dopo "Creuza de ma" non è credibile: come tutti sanno, dopo quel disco De André cercò innanzitutto di continuare il lavoro con Pagani per "Creuza de ma 2", idea abbandonata (ma da cui nacque "Megu Megun"), poi lavorò con altri (ad esempio i New Trolls per "Faccia di cane"), ma MAI cercò di lavorare nuovamente con Piovani....quel blog dice parecchie castronerie, frasi come "L’esordio musicale di De Andrè avvenne a venti anni, con la pubblicazione, da parte della piccola etichetta genovese Karim, del primo 45 giri", ad esempio, dimostrano che chi l'ha scritta NON conosce ciò di cui parla.... oppure "Per lui, anche se lo disse esplicitamente solo anni dopo, scrisse “Preghiera in gennaio”" (palla colossale, in un'intervista di due mesi dopo, nel 1967, già lo dice che è per Tenco....)...."vendette tanto da consentire a Fabrizio di chiedere i diritti d’autore." I diritti d'autore NON si chiedono, si ricevono dalla Siae, che li paga ogni sei mesi a tutti gli iscritti... " “Rimini”, nato dalla collaborazione con il giovane cantautore genovese Massimo Bubola." Bubola è VERONESE...." alcuni dei maggiori artisti e gruppi italiani, in un concerto a Milano, realizzarono “Canti Randagi”, un tributo a Fabrizio De Andrè" Canti Randagi è un disco di studio, NON un live....!!! Insomma, quel sito è una ciofeca: le fonti devono essere affidabili, usiamo per favore libri seri, che so, quelli Giunti, Coniglio, Editori Riuniti, Arcana....lasciamo perdere le palle dei siti internet, fatti da dilettanti allo sbaraglio. --Vito.Vita (msg) 00:40, 3 mag 2010 (CEST)

Beh, come detto avevo letto solo qualche pezzo, se no di qualche errore mi sarei accorto persino io (tipo il Bubola genovese o sui diritti d'autore), comunque quello che dicevo è che, avendo il blog una sua bibliografia, si potrebbe dare un'occhiata ai libri indicati (che non mi sembrano essere libri poco seri, e per altro quello di Romana ce l'avrei anche, peccato sia a qualche migliaia di kilometri di distanza..). In ogni caso, se sei sicuro che delle cose scritte sono false (qui o altrove), non ha certo senso aspettare prima di rimuoverle, anzi prima lo fai, meglio è! Ciao,--Sandro (bt) 03:34, 3 mag 2010 (CEST)
Ciao, io quei libri li ho tutti, e ne ho anche di migliori: per capirci, quello di Romana è pessimo, "Belin sei sicuro" a cura di Bertoncelli è fatto sicuramente meglio e più attendibile. "De Andrè talk", curato da Claudio Sassi, è stupendo perchè ci sono tutte, ma proprio tutte, le interviste e gli articoli a partire dal 1961...quello di Franco Zanetti è utilissimo per i tour, infine per le canzoni insuperabile quello di Michele Neri e Franco Settimo (eccetto l'errore su "Per i tuoi larghi occhi"....). --Vito.Vita (msg) 11:17, 3 mag 2010 (CEST)
Fammi capire su Romana: dici che quel libro non è buono perché non è preciso/è pieno di errori, o perché è eccessivamente POV? Ciao,--Sandro (bt) 03:36, 4 mag 2010 (CEST)
Allora, che sia POV è evidente, però questo è giustificato dal fatto che Romana, come saprai sicuramente, è stato amico di De André per più di trent'anni....tutta la parte biografica, specialmente quella sulla giovinezza, presumo sia attendibile (anche se, ogni tanto, confrontando con altri testi, tipo quello di Luigi Viva, qualche differenza emerge...). Sull'aspetto specificatamente musicale, invece, è pessimo sia per alcuni errori ed imprecisioni sparsi qua e là (e che, essendo Romana un giornalista musicale, NON dovrebbero esserci perchè dovrebbe conoscere la sua materia....), sia per alcune omissioni (ad esempio su alcuni collaboratori) di cui o non si parla proprio o si accenna soltanto in maniera, a mio parere, molto superficiale... --Vito.Vita (msg) 09:58, 4 mag 2010 (CEST)

Bertoncelli è divenuto celebre principalmente grazie alla sua attitudine nel criticare i cantautori in un modo che definire POV sarebbe eufemistico e che è stato ben descritto da Guccini nel verso de L'avvelenata:

« ... tanto ci sarà sempre, lo sapete, un musico fallito, un pio, un teorete, un Bertoncelli, un prete, a sparare ca***te»

L'attitudine a "sparare ca***te" è stata ammessa anche dallo stesso Bertoncelli

« ... era un viziaccio dell'epoca insegnare agli artisti cosa dovevano fare, anzi, chi dovevano essere, e io c'ero cascato con lo zelo leninista di una Guardia Rossa. »

Con questo non voglio dire che Belin, sei sicuro ? sia paragonabile alla spazzatura, ma da qui a confrontarlo con Amico fragile di Romana, unica "biografia autorizzata" e non dedotta da racconti altrui, ne passa. Se poi consideriamo la valutazione espressa poco più sopra

« ...quello di Romana è pessimo, "Belin sei sicuro" a cura di Bertoncelli è fatto sicuramente meglio e più attendibile. »

viene da chiedersi su quali fonti un enciclopedista possa attribuire a un saggio/articolo, maggiore attendibilità di quanta ne abbia attribuita l'autore stesso, senza sconfinare in una evidente opinione o ricerca personale, qui detta NNPOV. --Trotter (msg) 12:54, 4 mag 2010 (CEST)

Caro Trotter, quello che scrivi su Bertoncelli è vero in parte, nel senso che quando scrivi "è divenuto celebre principalmente grazie alla sua attitudine nel criticare i cantautori" dimentichi la maggior parte dei suoi articoli e libri dell'epoca che sono siu tutt'altra musica....dei cantautori ne parlava poco e spesso per criticarli, certo, in un periodo però in cui i cantautori erano mitizzati (ricordeerai certamente "Cantautore" di Bennato e "Vaudeville" di Vecchioni...). Su Romana: giustamente tu scrivi "Amico fragile di Romana, unica "biografia autorizzata" ". Certamente l'aspetto biografico del libro è per lo più di prima mano, nel senso che Romana aveva di fatto intervistato De André per preparare il libro. Libro che, tuttavia, contiene errori ed imprecisioni NON sulla biografia, ma sulla musica....posso anche fartene un elenco, prendo il libro e ti cito qualche pagina così puoi verificare. A memoria, la prima cosa che mi viene in mente è che in tutte le pagine non si parla mai di Elvio Monti (a proposito di omissioni...). Ma il perchè penso che tu, se conosci De Andrè, lo saprai meglio di me. Infine: gli errori possono essere dovuti a due cause: o "dimenticanze" di chi racconta, o "falle della memoria". Cerco di spiegarmi, raccontandoti un aneddoto: la Pivano scrisse di aver ascoltato la prima volta "La guerra di Piero" nel 1961, mentre stava partendo per gli Stati Uniti. Ora, ciò non è possibile, poichè il disco uscì solo nel 1964, quindi è evidente che si confonde, e l'aveva ascoltata tre anni dopo. Non metto in dubbio l'attendibilità della Pivano, quindi....ma evidentemente si ricordava male. Saluti, --Vito.Vita (msg) 13:41, 4 mag 2010 (CEST)

Saltiamo pure le ambientazioni che delineano i vari contesti epocali: essendo più vecchio di te, li conosco per averli vissuti e non attraverso i racconti di altri. Non credo esistano libri biografici esenti da errori e omissioni, voluti o casuali. Questo, però, non significa poter definire il libro di Romana "pessimo" e quello di Bertoncelli "più attendibile", anche perché, secondo i motivi sopra esposti, la bilancia dell'attendibilità dovrebbe pendere decisamente verso Romana. Il mio intervento, comunque, preludeva non agli interventi POV di Romana o Bertoncelli, ma ai tuoi. Per farti un esempio concreto, non si vede né il motivo né l'autorevolezza per inserire note esplicative come

« Cesare Romana racconta una versione diversa, e scrive che si presenta davanti al suo discografico e spara una richiesta di compenso esagerata, al fine di ottenere un netto rifiuto, ma il produttore accetta senza battere ciglio. La cosa non è però verosimile in quanto le due attività, discografica ed esibizioni, sono separate, ed Antonio Casetta, il patron della Produttori Associati, si occupava di dischi e non di organizzare concerti. »

basate su ragionamenti e deduzioni personali, privi di apparente fondamento logico. Cosa c'entra che Cassetta si occupasse di dischi e non di concerti; forse i concerti sono attività non correlate alla vendita dei dischi ? Inoltre l'episodio non è raccontato, ma riportato da Romana e raccontato da De André. Se gli eventi non li conosceva lui, non vedo chi altri potesse o possa meglio conoscerli. Questa voglia di contraddire/smentire, basando i ragionamenti non su dati oggettivi, ma su elucubrazioni personali e, quindi, di far prevalere le proprie opinioni su quelle degli autori o dell'intestatario della voce è quanto di meno enciclopedico si possa immaginare.--Trotter (msg) 15:44, 4 mag 2010 (CEST)

Ti sbagli. Come fai ad affermare di essere più vecchio di me? Per ora rispondo solo al tuo appunto. Io non sono Cesare Romana, quindi ipotizzo che in questo caso, come in altri casi "dubbi" presenti nel libro, abbia "semplificato" il racconto. O forse l'ha semplificato De André raccontando...questo non mi interessa, non devo fare l'esegesi del libro di Romana, ma mettere a confronto le fonti con il principio del discernimento, come si fa per qualsiasi voce di qualsiasi enciclopedia. Allora...la persona che offrì il denaro a De André era Sergio Bernardini. Lo raccontano Zanetti e Sassi (forse non li conosci, ti consiglio di leggere i loro libri). E non è vero quello che scrivi, o meglio, è impreciso: i concerti non c'entrano nulla con i dischi, nel senso che è ovvio che servono dal punto di vista promozionale....ma dal punto di vista fattuale, organizzare concerti e fare dischi sono due lavori diversi. E Casetta si occupava solo di dischi. Casetta era un discografico. Prendeva (nel caso di De André) il nastro che gli portava il produttore (Roberto Dané, in molti casi) e lo trasformava in master, da cui poi si pressavano le varie copie in vinile. Poi si occupava (tramite l'accordo con la Ricordi) di far distribuire il prodotto finito nei negozi, e di pubblicizzarlo tramite le recensioni sui giornali e le riviste. I concerti, invece, li organizza il manager, non il discografico. Il libro di Bertoncelli è più attendibile perchè si basa su interviste ai suoi collaboratori, che raccontano in molti casi quello che De Andrè non racconta a Romana. Ad esempio, Reverberi dice di essere il coautore di tutte le musiche di "Tutti morimmo a stento" e "La buona novella", ma che non è scritto sul disco perchè la casa discografica (appunto, Casetta), all'inizio spingeva per far apparire De André come cantautore autonomo sia nei testi che nelle musiche. Mente Reverberi? No, è vero, tant'è che basta controllare sul sito della Siae.....ed allora perchè Romana non ne parla, omettendo questo aspetto importante dell'aspetto creativo (....e potrebbe essere il suo POV a spingerlo)? E quello che racconta Bubola su "Hotel Supramonte"? E potrei andare ancora avanti. Infine, una considerazione: tutti i suoi collaboratori, ma proprio tutti, raccontano che De André lavorava PRIMA sulle musiche e poi, quando erano composte ed arrangiate, si occupava dei testi (tranne 4 o 5 casi, tra cui "Amico fragile"). Nel libro di Romana, invece, emerge il contrario...tu penserai che tutti i suoi collaboratori mentano....io ritengo più credibile pensare che Romana non racconti quello che De André era, ma quello che De André voleva far apparire di essere. Domani mattina prendo dalla libreria il libro di Romana e ti farò tutto l'elenco per punti degli errori, delle omissioni, delle vere e proprie castronerie che ci sono. Poi, se tu rimarrai così dogmatico da confondere Romana con Aristotele, che devo dirti? Io lavoro su wikipedia per creare voci enciclopediche, non apologie per creare santini. --Vito.Vita (msg) 00:39, 5 mag 2010 (CEST)

Come faccio ad affermarlo ? Semplicemente prendo per buone (faccio male ?) le tue dichiarazioni: visto che eri in classe con Travaglio [1], i conti son presto fatti. Svelato questo piccolo mistero buffo, torniamo al succo della discussione. Tu dici:

« Io non sono Cesare Romana, quindi ipotizzo che in questo caso, come in altri casi "dubbi" presenti nel libro, abbia "semplificato" il racconto. »

Tu non devi "ipotizzare", ma semplicemente trasferire le notizie dalle fonti alla voce. E il doverlo fare con altre parole, ha lo scopo di evitare violazioni di copyright e non di inserire tue ricerche personali. Soprattutto se basate sulle gratuite deduzioni sopra esposte, che si possono benevolmente definire "opinabili". Questo, naturalmente, sia detto nel sottinteso apprezzamento per l'ottimo lavoro che stai eseguendo in wiki nell'ambito della musica leggera. Lavoro che nel caso (a mia conoscenza l'unico) della voce di De André non può certo essere definito "ottimo". Può darsi che mi sbagli, ma la mia impressione è che tu coltivi una particolare "antipatia" per il personaggio. Come nella generalità delle altre voci, anche per questa il comportamento corretto è quello di inserire la notizia della fonte più autorevole/conosciuta e se esistono altre e contraddittorie versioni da fonti autorevoli/conosciute, inserirle di seguito, senza censure o riguardi. Ma un utente non deve sostituire le fonti primarie con fonti de relato e, mai e poi mai, può permettersi di fare polemica all'interno della voce, contestando esplicitamente l'attendibilità una fonte autorevole, sulla base di congetture, di illazioni o di convincimenti personali. --Trotter (msg) 10:42, 5 mag 2010 (CEST)

Ti sbagli, e proprio alla grande. Stasera ti risponderò nel dettaglio, ora non ho tempo, ma ti scrivo due cose:
  • "ipotizzo" lo scrivo qui, non nella voce: in essa vi sono tutte affermazioni fontate (anche quella su Bernardini).
  • Dopo De Gregori, De André è il cantautore che preferisco. L'ho anche conosciuto personalmente. Se tu percepisci una particolare "antipatia" per il personaggio, evidentemente sei così fazioso e non obiettivo da non capire che qui si sta facendo un'enciclopedia e non la pagina di un fan club....a stasera! --Vito.Vita (msg) 20:02, 5 mag 2010 (CEST)
Allora....ho preso il libro di Romana dalla libreria, gli ho tolto la polvere (erano decenni che non lo leggevo più...) ed ho iniziato a sfogliarlo....ho così scoperto che l'inserimento della frase in cui contestavo Romana, non era dovuto a lui, ma all'ignorante che il 23 ottobre 2007 ha inserito la frase sul discografico attribuendola al libro di Romana. In realtà il giornalista de "Il giornale" racconta l'episodo citando Bernardini.....solo che l'utente (o dovrei scrivere utonto?), non sapendo evidentemente chi fosse Sergio Bernardini, ha pensato che si trattasse del discografico di De André. Anni dopo io (e questo è un mio errore....) trovando la caz...a scritta, non ho pensato che poteva essere un errore di chi aveva inserito quella parte, ma ho attribuito l'errore a Romana, ed ho quindi inserito la parte corretta. Pochi minuti fa ho ovviamente rimosso quella puntualizzazione ed inserito la nota al libro di Romana. Ciò premesso, confermo che il libro è pessimo oltre che per gli errori (che più tardi inserirò qui, almeno alcuni....) anche per un motivo fondamentale: non cita le fonti!! Mi spiego: ci sono frasi come queste: "De Andrè in un'intervista ad un settimanale dise...." (Quale settimanale? Che numero? Chi intervistava? A che pagina si trova?), oppure "Un suo amico d'infanzia mi ha raccontato..." (Quale amico? Hai fatto delle verifiche, caro Romana, su quello che scrivi?), addirittura ci sono cose come "Si racconta che durante le registrazioni del disco...." (Chi lo racconta?? E a chi??). No, davvero, sembra come uno di quei libri che scrive Giampaolo Pansa...sarà per questo che anche Romana scrive sul Giornale? --Vito.Vita (msg) 00:53, 6 mag 2010 (CEST)

Naturalmente, nel dire «la mia impressione è che tu coltivi una particolare "antipatia" per il personaggio», mi riferivo a Cesare Romana. Forse avrei dovuto definirlo "giornalista" al posto di "personaggio", ma mi pare sia facilmente intuibile dal discorso. E mi pare, altresì, che il tuo ultimo intervento confermi la "presunta antipatia", quanto i precedenti. Nel merito, il fatto che la frase attribuita a Romana neppure sia attribuibile a Romana, non cambia di una virgola la mia osservazione, anzi ne conferma la sostanza. Siccome continui a deviare il discorso su questioni di cronaca che non riguardano il metodo di inserimento/mantenimento delle notizie nelle voci, ti ripeto che non ti puoi permettere di smentire una fonte nel testo della voce, attraverso elucubrazioni personali, come hai fatto:

« Cesare Romana racconta una versione diversa, e scrive che si presenta davanti al suo discografico e spara una richiesta di compenso esagerata, al fine di ottenere un netto rifiuto, ma il produttore accetta senza battere ciglio. La cosa non è però verosimile in quanto le due attività, discografica ed esibizioni, sono separate, ed Antonio Casetta, il patron della Produttori Associati, si occupava di dischi e non di organizzare concerti. »

Se poi lo fai con leggerezza, senza neppure controllare che la notizia sia realmente attribuibile alla fonte, è ancora più grave. Non puoi e non devi dire nella voce che Romana afferma cose "non verosimili" solo perché non sono compatibili con i tuoi ragionamenti, soprattutto se non le ha scritte lui. Ora che hai eliminato l'improvvido giudizio, però, è tutto a posto.
In conclusione alla "predica", mi permetto di fare una battuta per alleggerire il discorso. Precisione ci vuole !!! Tanto per farti un esempio, questa tua affermazione non può essere vera:

« ho preso il libro di Romana dalla libreria, gli ho tolto la polvere (erano decenni che non lo leggevo più...) »

Infatti, la prima edizione del libro di Romana è del 1991 (19 anni fa) e, inoltre, l'edizione da te consultata è quella del 1999. :-) --Trotter (msg) 12:49, 6 mag 2010 (CEST)

No, l'edizione che ho io è quella originale del 1991, gialla con in alto una foto di De André che suona la chitarra. I libri su De André li ho tutti in originale nella prima versione, perchè li compro appena escono. Comunque il mio errore è stato quello di fidarmi di un utente che citava Romana ma in realtà aveva stravolto quel che c'era scritto nel libro. Come dice il pavanate (o pavanese?)..."Da sempre l'ignoranza fa paura..." --Vito.Vita (msg) 02:44, 7 mag 2010 (CEST)

Sull'uso delle fonti[modifica | modifica wikitesto]

Le fonti vanno sempre verificate: anche quelle ritenute attendibili possono, a volte (oppure spesso....) affermare castronerie....qualcuno ritiene attendibile il libro di Romana. Riporto qui alcuni dei molti errori contenuti.

  • Pag. 35: parlando della cosiddetta scuola genovese dei cantautori Romana scrive: "De André fu uno dei primi, forse il primo, a uscire su disco, era il 1958, con "Nuvole barocche". Nel 1958 la Karim non esisteva, poichè viene fondata solo nel 1961. E Franco Settimo e Michele Neri hanno dimostrato, ricercando anche in Musica e dischi, che venne pubblicato ad ottobre del 1961. Perchè Romana scrive il falso? Un errore, oppure il voler accreditare De André come un precursore dei vari Bindi, Paoli e Lauzi (con quella frase, forse il primo)?
  • Pag. 45: raccontando chi erano i soci della Karim, viene omesso un nome, quello di Giuseppe De André....volutamente? O è una dimenticanza?
  • Pag. 46: su Nuvole barocche e E fu la notte, così De André racconta a Romana: "Ne sono solo in parte responsabile, quei due testi e quelle musiche non li ho scritti io". Non è vero: la Siae ci informa che De André ha scritto con Stanisci la musica di Nuvole barocche. E dal sito della discoteca di stato si nota che l'etichetta di Nuvole barocche e quella di E fu la notte riportano entrambe tra gli autori Fabrizio (il nome d'arte usato per i primi 45 giri). Potrebbe essere che # Romana ha sbagliato, De André aveva detto "quei due testi e quelle musiche li ho scritti io" # De André, vergognandosi delle due canzoni, abbia negato di essere uno degli autori
  • Pag. 59: parlando di Preghiera in gennaio, dedicata a Tenco, Romana afferma che "De André non lo disse, per molto tempo la cosa rimase un segreto tra lui e la memoria del suo amico scomparso" (e a pagina 57 dice che De André lo disse per la prima volta nel 1975). Non è vero: su TV Sorrisi e canzoni del 1 dicembre 1968 lo stesso De André lo dice all'intervistatore....quindi ci sono tre possibilità: # De André non si ricordava di averlo detto a Sorrisi e canzoni # Romana non ha capito quel che De André gli ha detto # De André, volutamente, ha mentito a Romana per qualche motivo a noi ignoto.
  • Pag. 104: così viene definita dall'autore Fila la lana: "canzone francese del Cinquecento". Solo che, in realtà, si tratta di una canzone francese degli anni '40, scritta da Robert Marcy e portata al successo in Francia da Jacques Douai nel 1949. (potete scegliere tra tre ipotesi: # De André, intervistato da Romana per il libro, ha sbagliato non ricordando la canzone originale # Ha sbagliato Romana, non capendo quello che De André diceva # Errore del tipografo che ha stampato il libro).

Mi fermo qui. Insomma, un esempio per far capire ai duri di comprendonio che le fonti vanno sempre verificate, con competenza e non con dilettantismo. E soprattutto con oggettività, togliendosi il punto di vista da fan (che, evidentemente, in questo caso ha lo stesso Cesare Romana). --Vito.Vita (msg) 01:50, 6 mag 2010 (CEST)


Discografia di Fabrizio De André[modifica | modifica wikitesto]

Ciao, ho intenzione di mettere a posto questa schifezza: Discografia di Fabrizio De André, se qualcuno vuole contribuire.... --Vito.Vita (msg) 13:44, 4 mag 2010 (CEST)

Fabrizio De André e la fede[modifica | modifica wikitesto]

Consiglio la lettura di alcuni importanti testi, come Il Vangelo secondo De André di Paolo Ghezzi e La dimensione religiosa nelle canzoni di Fabrizio De André di Ettore Cannas. Il paragrafo andrebbe riscritto. --Markos90 19:31, 14 mag 2010 (CEST)

Ma anche no. Questa è un'enciclopedia, che dovrebbe riportare per lo più notizie. I due saggi che citi (e che ovviamente conosco ed ho) danno un'interpretazione critica. Un'interpretazione che altri non condividono. Non è che si possono riportare nella voce le opinioni di chiunque voglia tirare per la giacca De André (pur motivando il proprio agire proprio partendo dalla sua opera...). --Vito.Vita (msg) 11:06, 19 mag 2010 (CEST)

Ho detto che il paragrafo andrebbe riscritto: è un insieme di citazioni senza alcun ordine e non spiega nulla sul rapporto De André-fede (che non ha niente a che fare con il rapporto De André-Chiesa). --Markos90 12:59, 19 mag 2010 (CEST)
....in effetti hai ragione, così è un insieme di citazioni....mi chiedo solo se abbia senso un capitolo del genere, io sarei quasi per eliminarlo del tutto: non penso, per capirci, che dovrebbero esserci nella voce capitoletti come "De André e l'anarchia", "De André e il 68", "De André e la Sardegna", "De André e Genvoa"....mi pare che cose di questo tipo possano aprire la porta alle opinioni personali (....visto che su De André esistono fonti su praticamente tutto ed il contrario...). --Vito.Vita (msg) 15:48, 19 mag 2010 (CEST)
Magari si potrebbe creare una voce sulle tematiche delle canzoni di De Andrè. --Markos90 23:44, 19 mag 2010 (CEST)
Stesso discorso: no, si rischia di cadere nella parzialità... --Vito.Vita (msg) 02:50, 20 mag 2010 (CEST)
Allora non si deve parlare nemmeno delle tematiche di Virgilio, di Dante, di Leopardi etc... --Markos90 23:08, 21 mag 2010 (CEST)
Virgilio, Dante e Leopardi non c'entrano niente. Stiamo parlando di De André. Quindi, al limite, mi dovresti citare (per fare qualche esempio....) le tematiche di Ivan Graziani, Rino Gaetano e Francesco De Gregori..... --Vito.Vita (msg) 19:51, 22 mag 2010 (CEST)
L'ho già detto da qualche parte, ma mi ripeto: su questo concordo con Markos90, un paragrafo sulle tematiche ricorrenti ci stà (imho più che un paragrafo sulla fede), esattamente come per gli altri che Vito ha citato. I cantautori si occupano di musica e parole, quindi mi sembra importante spiegare che tipo di musica fanno e cosa scrivono, senza che con questo si voglia paragonarli ai poeti.--Sandro (bt) 02:52, 26 mag 2010 (CEST)
Sono perfettamente d'accordo con Sandrobt: che lo si voglia o non lo si voglia De André delle tematiche ne ha affrontante... e queste sono una parte inscindibile dalla musica e dalla sua personalità; anzi forse sono state specialmente le parole ad essere protagoniste nei lavori giovanili di De André: è inutile nasconderlo tirando fuori la solita scusa che De André non è un poeta. Parlare delle tematiche non è quindi solo importante, ma è necessario --Megumegun * 08:29, 26 mag 2010 (CEST)

No: perchè scrivere "che lo si voglia o non lo si voglia De André delle tematiche ne ha affrontante" lo si può scrivere, ripeto, per chiunque, da Rino Gaetano ad Enzo Jannacci, da Francesco De Gregori a Piero Ciampi. Non si deve ragionare da fan, ma pensare che si sta scrivendo un'enciclopedia. De André ha scritto canzoni contro la guerra, come prima di lui ha fatto Fausto Amodei (ma non esiste, giustamente, nella sua voce il capitolo Le tematiche di Fausto Amodei). Ha scritto canzoni sulle prostitute così come, prima di lui, hanno fatto Enzo Jannacci e i Peos (ma nelle loro rispettive voci non esistono i capitoli sulle tematiche delle loro canzoni). Un capitolo sulle tematiche di De André sarebbe, giocoforza, a rischio POV. --Vito.Vita (msg) 01:14, 27 mag 2010 (CEST)

Vito, non ci capiamo proprio! Anche l'altra volta mi hai risposto così! Se non sono stato chiaro, sono d'accordo anche a una sezione analoga su Amodei, Jannacci (sui Peos non mi pronuncio, non ho idea di chi siano, my fault!). Una sezione, non una voce, sia chiaro.
Sinceramente non vedo cosa ci sia di POV nello spiegare a quali cose si è prevalentemente occupato un cantautore. Capisco che nel POV ci sia il rischio di caderci, ma non è affatto automatico. Il paragone con i poeti non ti piace, e lo capisco, allora facciamolo con un po' di artisti vari: Quentin Tarantino, regista, ha la sua sezione Estetica e stile, così come José_Saramago, scrittore, ha il paragrafo stile narrativo e Giovanni Allevi ha il paragrafo Allevi#Collocazione_artistica, Picasso, pittore, ha il (lunghissimo) paragrafo L'arte di Picasso (ah, per precisare, sono un fan solo del primo! :))--Sandro (bt) 02:25, 27 mag 2010 (CEST)

De André e la paternità dei brani[modifica | modifica wikitesto]

Due osservazioni:

  1. Se non è vero che "Le storie di ieri" è l'unica canzone originale di FdA di cui FdA non è un autore, allora va modificato anche l'articolo Le storie di ieri perché è lì che questo viene affermato (peraltro senza fonte).
  2. Quelle 8 canzoni di cui FdA è l'unico autore comprendono anche quelle registrate a nome suo ma in realtà scritte con o ispirate da altri (Carlo Martello, Geordie ecc.) oppure no? Il testo non è molto chiaro a riguardo.


Due risposte all'anonimo:

  1. Errore mio, frase vera.
  2. Le canzoni sono (in ordine cronologico): Ballata dell'eroe, Il testamento, La città vecchia, La canzone di Marinella, Amore che vieni, amore che vai, Ballata dell'amore cieco, Giugno '73 e Amico fragile. Anche qui la risposta te la puoi dare da solo. --Vito.Vita (msg) 03:53, 23 mag 2010 (CEST)

Siete sicuri che "le Storie di ieri" non sia scritta a quattro mani ? A me pareva di si, anche se adesso non ho sottomano il disco . --Alcianpas (msg) 15:25, 30 apr 2013 (CEST)

  1. Secondo me accanto a quell'8 ci dovrebbe essere una fonte. Anche perché l'unica fonte a cui si fa riferimento poco dopo è l'archivio SIAE e per l'archivio SIAE le canzoni di cui De André è autore unico sono circa 20, non 8. Anche secondo me andrebbe chiarito meglio da dove esce l'8.

Tutti contro Storia di un impiegato[modifica | modifica wikitesto]

Rileggevo i passi in cui parla di storia di un impiegato. In nome della neutralità che dovrebbe regnare su wikipedia, non vi sembra che vi sia un'opinione sbilanciata nel dire che il disco fa "schifo"? Ci sono tre citazioni di persone che parlano male del disco... ma qualcuno ne ha mai parlato bene?? Credo si... da come sono attualmente i passaggi della descrizione del disco sembra che sia stato preso di mira all'unanimità... la mia opinione non conta molto però non lo definirei per nuesun motivo un disco "tremendo" dato che "il ballo mascherato" e "valzer per un amore" sono due delle canzoni che più mi piacciono della carriera giovanile di De André...Che si può fare??--Megumegun * 02:42, 28 mag 2010 (CEST)

Innanzitutto ripassare la scaletta, visto che Valzer per un amore NON è in Storia di un impiegato. Che piaccia di più a qualcuno può essere. Ma lo stesso De André lo riteneva il suo disco riuscito meno. Fu il disco che diede il pretesto ai contestatori dell'epoca di attaccarlo, e la voce mi pare che prenda atto di ciò, tant'è che le fonti sono, per lo più, contemporanee. Comunque se hai una fonte che dice che è un capolavoro, inseriscile (pensa che io non ne ho messe altre, tipo l'opinione di Reverberi pubblicata in "Belin, sei sicuro?", proprio per non infierire sul disco....--Vito.Vita (msg) 12:19, 29 mag 2010 (CEST)
Caro Vito.Vita la scaletta la conosco molto bene... ma non so per quale lapsus ho inteso il valzer per "verranno a chiederti del nostro amore" (forse perché inizia con la stessa consonante finisce con la stessa parola). In ogni caso ci sono tre citazioni negative e zero positive, e questa va contro ogni principio di neutralità. E' come se nella voce Silvio Berlusconi riportassi citazioni solo di esponenti di sinistra. --Megumegun * 12:38, 29 mag 2010 (CEST)
Ok, capisco il lapsus...! Per il resto: io altro che tre, ne ho centinaia di pareri negativi che non ho riportato. Se ne hai di positivi (a meno che non si tratti di un sito di fan, di quelli che dicono che TUTTI i dischi sono belli perchè li ha incisi Lui), inseriscili pure, debitamente fontati. Saluti, --Vito.Vita (msg) 13:11, 29 mag 2010 (CEST)
Se serve un parere favorevole dò volentieri il mio, anche se viziato da una passione per De André piuttosto forte. Storia di un impiegato è, a fasi alterne, uno dei miei preferiti addirittura. Ci sono passaggi veramente belli, per esempio: "senza la mia paura mi fido poco", "per un uomo ci vuole pure un senso a sopportare di poter sanguinare, e il senso non dev'essere rischiare / ma forse non voler più sopportare" (e mi viene in mente il Magreb e il medio oriente...), "Chissà cosa si prova a liberare / la fiducia nelle proprie tentazioni" e via così, oltre alla stupenda Verranno a chiederti del nostro amore. Criticabili i sogni, difficili da capire, ma il resto... come si fa a dire che non è bello? walterpi
Vorrei aggiungere che di Storia di un impiegato sono stati fatti tre "tributi", come ha fatto Mauro Pagani con Creuza o Morgan con Non al denaro. SI tratta di mille anni ancora (Cordini, Bandini, Arcari) che hanno riarrangiato e inciso l'intero album. Lo stesso hanno fatto i FabEnsemble titolandolo StoriE di un impiegato. Per finire i Lou Tapage ne hanno fatto una versione in occitano. Non contesto il fatto che sia stato un album discusso, soprattutto all'uscita, ma mi sembra che il tempo abbia rimesso un pò le cose a posto. walterpi
Sono d'accordo con Vito.Vita. All'epoca l'album sollevò una marea di critiche e tutte negative (da destra come da sinistra) che è doveroso riportare, oltre che di evidente interesse enciclopedico.
Se qualcuno è preoccupato che tali critiche possano suonare come denigratorie dell'opera, si tranquillizzi: Storia di un impiegato è sopravvissuto a quelle critiche e a quei critici e resta un capolavoro della canzone d'autore anche dopo 40 anni.
E il fatto che alcuni autori delle critiche stiano oggi facendo del tutto per occultarle, è significativo del loro attuale interesse. --Urraco (msg) 12:14, 4 ago 2012 (CEST)
Hai ragione, andò proprio così. Il fatto è che leggendo la voce uno che non lo conosce può farsi l'idea che sia una album da scartare. Ma tecnicamente avete ragione. walterpi

Vetrina[modifica | modifica wikitesto]

Secondo me la pagina, essendo molto curata, è degna di andare in vetrina. Sarei favorevole a mettere nella voce la segnalazione:

Lollolollo5 08:54, 28 giu 2010 (CEST) (msg)

Citazioni e collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Questa voce mi sembra faccia un uso eccessivo delle citazioni alle canzoni di De André. Ce n'è una all'inizio, una su infanzia e giovinezza, una su fra esistenzialismo e contestazione, e ben cinque su De André e la fede. Io sarei per tagliarle tutte, in particolare fede, o al massimo, se proprio si vuole lasciare la prima. Quelle sulla contestazione e quelle sulla fede per me sono proprio da cassare al volo (quelle sulla fede poi sono parzialissime e non aiutano certo a farsi un'idea di cosa De André pensasse sull'argomento). Poi c'è addirittura una citazione di Samuel Bellamy che con De André non centra niente, che faccio, taglio?

Altra cosa, tra i collegamenti esterni ci sono parecchi siti amatoriali, tagliamo anche questi? Alcuni sono ben fatti, ma ce ne sono tantissimi altri, e chi li cerca non avrà problemi a trovarli con Google.--Sandro (bt) 03:43, 28 ago 2010 (CEST)

Perché tagliare le citazioni dell'artista stesso? Non c'è modo migliore per capire a fondo una personalità che quello di leggere le sue stesse parole. Tra l'altro, come fa la sezione fede ad essere parziale se è costituita quasi solo da citazioni? Infine se si deve proprio tagliare qualcosa, si levassero le informazioni inutili. Io leggendo la voce di Fabrizio De André trovo molto utili e chiarificanti le sue citazioni che si correlano ad un argomento specifico o a una parte della sua vita. Se poi l'obiettivo di wikipedia è parafrasare (cioè scrivere con parole proprie il pensiero altrui) ciò che già da solo dice l'artista, allora alzo le mani... Sono d'accordo invece sulla questione di Samuel Bellamy. --Megumegun * 19:14, 28 ago 2010 (CEST)
Prendiamone qualcuna: "Quand'ero piccolo m'innamoravo di tutto, correvo dietro ai cani..." di chi parla? Di De André stesso o di qualcun altro? Perché messa là dà l'impressione di parlare di De André, cosa tutta da dimostrare. Lo stesso discorso vale per le altre sulla fede che, oltre a non parlare necessariamente di quello che pensa De André, non sono neanche troppo rappresentative delle canzoni che le contengono. Ad esempio, "Non intendo cantare la gloria né invocare la grazia e il perdono di chi penso non fu altri che un uomo come Dio passato alla storia" senza i quattro versi seguenti non chiarisce molto il senso della canzone, e lo stesso vale per il verso preso del testamento di Tito che è fuori contesto e senza l'ultima strofa è molto parziale. La citazione su esistenzialismo e contestazione poi non si capisce bene cosa c'entri. Comunque, è vero che per capire bene De André bisogna leggere i suoi testi, ma i testi completi, non solo delle frasette ritagliate e buttate là (e quelle sulla religione sono imho le più assurde, perché non chiariscono assolutamente la posizione di De André sulla fede). --Sandro (bt) 19:46, 28 ago 2010 (CEST)
Devo dire che le motivazioni che hai fornito sono sufficienti per eliminare la citazione di "Coda di Lupo" poiché non credo si riferisca proprio a De André stesso. Eliminerei anche la citazione di "Si chiamava Gesù" perché andrebbe scritta tutta per cogliere tutte le contraddizioni che vi sono espresse, infine eliminerei anche il "testamento di tito" oppure riporterei "Io nel vedere quest'uomo che muore, madre ho imparato l'amore"... gli altri per ora li lascerei --Megumegun * 15:25, 29 ago 2010 (CEST)
Per ora ho tolto quelle tre e quella di Bellamy, ma lo stesso discorso si potrebbe fare per le altre. Ad esempio, Spiritual: scegliendo un altro verso il senso cambia completamente, e poi siamo proprio sicuri che quella che c'e' adesso riporti il pensiero di De Andre'? Non credo proprio. Se si vuole citare qualcosa di De Andre' sulla fede, l'unica sensata secondo me sarebbe Si chiamava Gesu', ma tutta non solo un pezzo, per cui e' molto meglio non mettere niente, ché tanto le altre citazioni (non dalle canzoni) di De Andre' mi sembrano sufficienti. Se si vuole fare una breve analisi delle canzoni, bisogna andare sulle pagine dei cd che le contengono (o delle canzoni stesse, se ci sono). Chiedo un parere al progetto musica.--Sandro (bt) 22:14, 30 ago 2010 (CEST)
IMHO Troppe citazioni danno alla voce un'immagine eccessivamente promozionale. Una all'inizio basta e avanza, secondo me --Mats1990ca (msg) 22:45, 30 ago 2010 (CEST)
Ho riletto Wikipedia:Citazioni ...non voglio dare un numero max ma il concetto che deve passare, non qui ma ovunque in wp, è di non abusarne... abusarne, imho, è anche essere troppo sopra la media rispetto alle altre voci di wp. Se si riuscisse, con il consenso, a limitarne i numero mi sembrerebbe meglio...-- Stefano Nesti 23:17, 30 ago 2010 (CEST).
Sempre io, per i collegamenti ho visto che c'é il link al sito DMOZ. I siti che sono presenti su DMOZ potrebbero essere rimossi da WP in modo da fare un po' di pulito. -- Stefano Nesti 23:24, 30 ago 2010 (CEST)
  • Comincio dai siti: quelli amatoriali vanno rimossi, tutti, da qualsiasi voce e non solo da questa...per un motivo molto semplice: essendo, appunto, amatoriali, non danno molte garanzie di affidabilità, ed inoltre spesso, essendo fatte da fan, cadono facilmente nel pov. Sulle citazioni: allora, quella iniziale l'ho inserita io e, non perchè l'ho inserita io ma oggettivamente ("Amico fragile" è una canzone autobiografica ed una delle poche scritta da De André e basta), va benissimo....sulle altre, premesso che sono dell'idea di ridurle, penso che ci sia una differenza tra quelle scritte da lui e quelle in collaborazione: per capirci, "Si chiamava Gesù" è scritta solo da De André, quindi sicuramente riflette il suo pensiero, "Coda di lupo" è scritta con Bubola, non possiamo sapere quanto ci sia dell'uno e quanto dell'altro (ed inoltre lì è un personaggio, un pellerossa, che canta...). --Vito.Vita (msg) 02:22, 31 ago 2010 (CEST)
    Posto che non sono un fan delle citazioni iniziali, anche secondo me quella è l'unica che ci può stare, appunto perché è LA canzone chiaramente autobiografica di De André. Poi, i problemi delle altre citazioni sono tanti, e più che il fatto che siano celebrative o non solo sue, mi paiono discutibili per il fatto che confondono parecchio le idee, perché non è affatto detto che quanto De André fa dire alle sue canzoni sia quello che lui pensa. Mi viene in mente il caso di Dostoevskij che ai suoi personaggi fa dire sulla fede tutto e il contrario di tutto... Beh, per un po' tutti questi motivi lascerei solo la citazione iniziale. Intanto, comincio col togliere i vari siti sulla qual cosa non mi sembra ci siano obiezioni.--Sandro (bt) 02:53, 31 ago 2010 (CEST)

Visto il coneseno, ho tolto anche le altre citazioni alle canzoni (quella inziale esclusa).--Sandro (bt) 02:48, 1 set 2010 (CEST)

devo dire che senza citazioni la voce ha perso colore... e infatti non ho capito che intendi per "consenso"... io per esempio non sono d'accordo. Ma in ogni caso: io non riterrei www.viadelcampo.com un sito amatoriale, ma lo definirei la fonte principale per chi volesse approfondire la discografia di De André e per ricchezza di contenuto lo definirei cento volte più attendibile del sito della fondazione Fabrizio De André o del sito della Rai... certo qui bisogna vedere cosa intendete per amatoriale! --Megumegun * 10:09, 1 set 2010 (CEST)
Amatoriale significa fatto da fan e quindi non affidabile. Vuoi un esempio di non affidabilità? Guardati questa pagina, leggiti cosa dicono di Per i tuoi larghi occhi: "basata su una poesia di Elvio Monti". Ora, a parte che Elvio Monti, come tutti sanno, è un musicista, bastava andare a controllare sul sito della Siae, cosa che non hanno fatto. Probabilmente chi ha fatto il sito ha letto Elvio Monti e l'ha confuso con Vincenzo Monti. E questo è solo un esempio. Ne vuoi altri? Per Nuvole barocche, il primo 45 giri, scrivono "1960 o 1961?". Peccato che nel 1960 la Karim non esisteva. E fare un controllo su Musica e dischi? Vuoi che continui? --Vito.Vita (msg) 16:54, 4 set 2010 (CEST)
Inoltre, Megumegun, "la fonte principale per chi volesse approfondire la discografia di De André" NON può mai essere un sito. Le fonti principali per chi vuole approfondire la discografica di chiunque sono solo due: la Discoteca di Stato, perchè lì ci sono tutti i dischi pubblicati in Italia, e Musica e dischi perchè elenca, mensilmente, divisi per casa discografica, tutti i dischi pubblicati in Italia (purtroppo solo dal 1946). Be', ce n'è anche un terzo: i cataloghi delle case discografiche. Tutto il resto è fuffa amatoriale. --Vito.Vita (msg) 16:59, 4 set 2010 (CEST)
Sul sito viadelcampo.com (grazie degli apprezzamenti) penso abbiate ragione tutt'e due. Megumegun perché un sito amatoriale, se riesce bene, può presentare le informazioni in modo più usabile, più user-friendly, cosa che, nel mondo della rete, sta diventando sempre di più una esigenza fondamentale. Se provate a visitare la Discoteca di stato capite cosa voglio dire, senza nulla togliere alla sua completezza e affidabilità. A Vito, d'altronde, bisogna dar ragione che un sito amatoriale non può essere preso tout-court come una fonte ufficiale di informazione. Per una enciclopedia l'attendibilità delle fonti è fondamentale walterpi
Beh, consenso è diverso da unanimità, e io l'avevo visto sul fatto che fosse meglio quantomeno limitare e scegliere con cura le citazioni (e, come dice Vito.Vita, che siano sue non di Bubola o altri). Volendo si può anche reinserirne qualcuna, ma discutendone prima e scegliendole bene, che siano rappresentative di qualcosa. Sul viadelcampo, sinceramente non saprei, resta comunque da tenere in mente che per cercare siti internet su De André uno dovrebbe cercare su Google non su Wikipedia.--Sandro (bt) 15:07, 1 set 2010 (CEST)

Amico fragile[modifica | modifica wikitesto]

Il testo "Amico fragile" è stato scritto da Vasco Rossi negli anni '70 http://www.unsecondo.com/blog/vasco-rossi-amico-fragile-de-andre-video-testo/ ed è compreso nell'album "Tracks 2". Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 89.96.166.107 (discussioni contributi) 09:33, 11 gen 2011.

No, Vasco Rossi ha fatto una cover.--Sandro_bt (scrivimi) 11:24, 11 gen 2011 (CET)

Io ho citato la fonte http://www.unsecondo.com/blog/vasco-rossi-amico-fragile-de-andre-video-testo/ . Cita la fonte dove viene riportata la tua affermazione, tenendo presente che altrimenti Vasco Rossi sarebbe un millantatore. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 89.96.166.107 (discussioni contributi) 11:32, 11 gen 2011.

Vasco Rossi non e' un millantatore, semplicemente in occasione del concerto di Faber, amico fragile ha letto quel passo, scritto da De Andre' (e il sito che citi riporta semplicemente quel passo). Per le fonti, basta che vai sul sito della SIAE, o semplicemente cerchi un sito qualunque che citi Amico fragile, ma decisamente non c'e' bisogno di metterla in voce, quella e' una delle canzoni simbolo di De Andre'.--Sandro_bt (scrivimi) 13:06, 11 gen 2011 (CET)
Quando ho letto il commento dell'anonimo su mi sono fatto quattro risate....chissà se l'anonimo lo sa che il testo di "Albachiara" lo ha scritto Fred Buscaglione, quello di "Siamo solo noi" Tina Pica e quello di "Bollicine" Lapo Elkann?--Vito.Vita (msg) 19:57, 1 giu 2011 (CEST)

Piccola precisazione su paternità[modifica | modifica wikitesto]

Nella sezione"paternità delle canzoni" c'è scritto che storie di ieri è l'unica canzone dove Fabrizio non è coautore... ma anche "E fu la notte" o mi sbaglio? In tal caso dovremmo dire "con solo due eccezioni"... poi visto che ci siamo potremmo indicare le differenze fra le storie di ieri di Frabrizio De André e De Gregori... come "i poeti che strane/brutte creature"... --Megumegun * 00:14, 13 giu 2011 (CEST)

Secondo me basta rimandare alla voce della canzone. --Starwars (msg) 11:17, 13 giu 2011 (CEST)
Sì, ma per quanto riguarda "e fu la notte"?--Megumegun * 01:06, 14 giu 2011 (CEST)
Nella voce del brano leggo: testo di Franco Franchi; musica di Carlo Cesare Stanisci e Arrigo Amadesi.--Starwars (msg) 11:34, 14 giu 2011 (CEST)
Dunque? Sono due i brani cantati da De André che non hanno la sua firma, giusto?--Megumegun * 14:44, 14 giu 2011 (CEST)
Ah, sì, sì: avevo frainteso la tua domanda. Comunque a questo punto direi di cambiare quella parte.--Starwars (msg) 21:32, 15 giu 2011 (CEST)

Ho qualche grande perplessità a prendere per buono quello che dice Paolo Villaggio su Carlo Martello. Sono andato a scartabellare tra la mia rassegna stampa e ho trovato diversi articoli dove Fabrizio ribadisce il ruolo di Villaggio. C'è addirittura una intervista pubblicata sul numero del 12 gennaio 1969, su Sogno, dal titolo "Se incontro Paolo Villaggio lo picchio!" dove De André afferma: "Quanto al mio amico Villaggio... Be', siamo amici, ma un giorno o l'altro faremo a botte perchè lui continua a dire di essere l'autore delle parole di Carlo Martello mentre le abbiamo scritte insieme...". Aggiungo che, se ben ricordo, Villaggio parlava di una versione di Carlo Martello dove si diceva "quella gran faccia da culo..." poi censurata. Beh, non esiste disco con quella versione... magari l'avevano pensata, ma non uscì mai. Carlo Martello fu denunciata per oscenità per il testo che tutti conosciamo. --walterpi 16:13, 11 lug 2012(CEST)

A memoria: "Carlo Martello" con il testo originale non fu incisa, ma recitata in teatro nello spettacolo di sketch satirico-storici, messo in scena all'epoca da Villaggio.--Urraco (msg) 10:28, 14 lug 2012 (CEST)
Hai dei riferimenti in proposito? Sarebbero molto interessanti, grazie walterpi 12:48, 20 lug 2012(CEST)
L'ho appresa in una delle molte interviste a Villaggio: quale non saprei dirti. Penso ne faccia accenno anche Faber nel suo racconto a Romana.
Se ripesco il libro e il passo te lo comunico. --Urraco (msg) 19:57, 21 lug 2012 (CEST)
Ho controllato, ne parla Cesare G. Romana nel libro "Amico Fragile", capitolo "Valzer", paragrafo "Il fannullone", riportando le parole di Faber:
«Con Villaggio nasce "Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers", a quell'epoca lui metteva in scena piccoli sketch in cui prendeva vigorosamente per il culo grandi personaggi storici... etc.».
Altro non ho. --Urraco (msg) 16:27, 25 lug 2012 (CEST)
Posso dire allora che attribuire il testo di Carlo Martello al solo Villaggio mi pare (tanto) eccessivo? walterpi 18:43, 03 ago 2012(CEST)
Beh, non penso che quello possa essere oggetto di discussione: di averla scritta assieme l'affermano entrambi, ma al di là dei loro ricordi, la cosa più importante è che sono co-autori del testo nella registrazione SIAE. --Urraco (msg) 19:56, 3 ago 2012 (CEST)

Tirbute Band[modifica | modifica wikitesto]

Non è abbastanza squallido, oltre che poco attinente , il fatto che qualunque cover band si aggiunga alla pagina, visto che il tutto non aggiunge niente, se non pubblicità, alla completezza della pagina? Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 79.8.95.114 (discussioni contributi) 20:47, 10 ott 2011‎.

Si era deciso di lasciare solo i gruppi enciclopedici, quindi prima di togliere anche quelli meglio discuterne. Ciao,--Sandro_bt (scrivimi) 22:29, 10 ott 2011 (CEST)

Foto[modifica | modifica wikitesto]

Ho trovato altre foto, con copyright scaduto, di De André. Posso caricarle?--StefanoRR (msg) 18:25, 21 mag 2012 (CEST)

Sicuro che sia scaduto? L'unica possibilità direi che sono più vecchie di 20 anni e non artistiche, è questo il caso?--Sandro_bt (scrivimi) 01:10, 22 mag 2012 (CEST)

Si, foto di De André in concerto degli anni '80, disponibili anche in rete.--StefanoRR (msg) 14:40, 22 mag 2012 (CEST)

Se ritieni che non siano artisitche e che siano state scattate in Italia allora caricale pure.--Sandro_bt (scrivimi) 02:16, 23 mag 2012 (CEST)
Ma la foto principale che è stata cambiata non è adatta è troppo sgranata!!! Bisognerebbe trovarne una migliore!--Megumegun * 15:46, 30 mag 2012 (CEST)
Ci sarebbe questa foto; dovrebbe avere più di 20 anni, ma come si fa a sapere se non è artistica? Per una foto buona e a colori forse bisognerebbe chiedere alla Fondazione o a Dori Ghezzi il rilascio di una foto artistica con autorizzazione a Wikipedia, a fini illustrativi e didattici. Nel caso di Cristiano De André mi pare che il fotografo abbia rilasciato la licenza. Oppure in alternativa migliorare la foto attuale (l'ho caricata io, un altro utente l'ha messa come foto principale; tra l'altro a me piace di più questa della precedente) con un programma apposito.--StefanoRR (msg) 11:49, 2 giu 2012 (CEST)
Foto scattate durante i concerti NON sono artistiche. Le foto sono artistiche se il soggetto si mette in posa, ad esempio...--Vito.Vita (msg) 09:55, 3 giu 2012 (CEST)
Beh, forse qualcuna sì, ma per le foto generiche dei concerti direi che non ci sono problemi.--Sandro_bt (scrivimi) 12:56, 3 giu 2012 (CEST)
Ma all'inizio non si potrebbe mettere una foto migliore? In questa sembra che stia per vomitare. Spostiamola più sotto, no?--Starwars (msg) 11:39, 14 giu 2012 (CEST)
Direi che l'espressione "stia per vomitare" rende bene l'idea... quella che c'era un mese fa andava benissimo secondo me --Megumegun * 21:43, 14 giu 2012 (CEST)
wp:BE BOLD :)--Sandro_bt (scrivimi) 01:02, 15 giu 2012 (CEST)
Anch'io sarei per rimettere quella di un mesetto e mezzo fa. Oltretutto direi che di foto oramai ce ne sono più che abbastanza.--Starwars (msg) 19:17, 27 giu 2012 (CEST)
La foto che c'è adesso per me è ottima, a colori, non lo dico perchè l'ho caricata io; quella di prima è piccola, in bianco e nero, di profilo, buia e non si vede neanche bene la faccia del cantante, per me non va bene in apertura, confrontate con quelle degli altri musicisti.--StefanoRR (msg) 09:53, 28 giu 2012 (CEST)
Proprio ottima non direi... ha una risoluzione ai limiti dell'accettabile e poi non è che sia il massimo... sembra un po' grassoccio --Megumegun * 11:18, 28 giu 2012 (CEST)
Quoto Megumegun. È troppo sgranata. --Starwars (msg) 16:46, 28 giu 2012 (CEST)
Ho migliorato un po' la risoluzione.--StefanoRR (msg) 15:48, 29 giu 2012 (CEST)

Scrittore[modifica | modifica wikitesto]

Secondo me non guasterebbe anche la categoria:scrittore, anche lasciando solo cantautore nell'introduzione. Ad esempio personaggi enciclopedici per altri motivi sono in questa categoria (parlo di scrittore non cat poeti): DJ Balli (1 libro), Bruno Lauzi (1 romanzo e l'autobiografia), Califano (1 libro mi pare), Pif (1 libro), il rapper Marracash, Mietta. Sono d'accordo con queste categorizzazioni ma anche De André ha scritto un romanzo, da cui è stato tratto anche un film (Un destino ridicolo insieme a Gennari).--StefanoRR (msg) 16:02, 2 giu 2012 (CEST)

Sì, in effetti scrittore ha un suo senso....--Vito.Vita (msg) 09:59, 3 giu 2012 (CEST)
Favorevole a mettere la categoria scrittore (ma non lo scriverei nell'incipit).--Sandro_bt (scrivimi) 12:57, 3 giu 2012 (CEST)


Perchè Cohen,Dylan,Brassens,Brel sono definiti poeti e Fabrizio che lo merita più di loro non viene definito così ? Bisognerebbe mettere accanto a cantautore poeta e musicista

per me si, ma è stato deciso altrimenti, di non metterla. I 4 citati hanno pubblicato anche delle poesie (Cohen molte), anche se sono molto più noti come musicisti. I testi di De André sono inseriti come poesie, però lui ha collaborato anche ad alcuni testi poetici, nelle opere scritte, nei libri Luce, luce lontana, in cui riprende alcuni testi di canzoni, e i Notturni, l'abbozzo testuale dell'album mai realizzato assieme a Oliviero Malaspina. Di certo poeta andrà messo se mai verranno pubblicati degli scritti inediti sotto forma di lirica.

Per il romanzo e gli altri scritti, la categoria scrittore difatti c'è anche se non nell'incipit, anche se forse dovrebbe starci. Sulla categoria Musicista, andrebbe messa in effetti, con in Guccini, Battisti ed altri.--StefanoRR (msg) 16:59, 11 apr 2014 (CEST)

Lingue[modifica | modifica wikitesto]

Ha scritto anche in lingua romanì, i versi finali di Khorakhané (1996), che spesso venivano cantati dalla figlia nei concerti; li ha composti con Giorgio Bezzecchi (http://tangoitalia.com/fabrizio_de_andre/A-323-45_ita.html), italiano rom di origine croata:

Čvava sero po tute i kerava jek sano ot mori i taha jek jak kon kašta vašu ti baro nebo avi ker.

kon ovla so mutavla kon ovla ovla kon aščovi me ğava palan ladi me ğava palan bura ot croiuti.

Traduzione: Poserò la testa sulla tua spalla e farò un sogno di mare e domani un fuoco di legna perché l'aria azzurra diventi casa chi sarà a raccontare chi sarà sarà chi rimane io seguirò questo migrare seguirò questa corrente di ali. --StefanoRR (msg) 16:07, 27 giu 2012 (CEST)

Implicita accusa alla guerra?[modifica | modifica wikitesto]

Per gli utenti interessati alla "questioni faberiane", comunico che ho messo un "avviso da correggere" qui[2] spiegato qui [3]. --Urraco (msg) 11:38, 4 ago 2012 (CEST)

Fabrizio De André e la fede 2[modifica | modifica wikitesto]

Il paragrafo "Fabrizio De André e la fede" ha causato millemila discussioni, modifiche, edir-war e continuerà a causarle all'infinito.

Come cantautore, De André ha affrontato ripetutamente svariati temi che vanno dall'antimilitarismo, alle differenze sociali, dal modernismo alla politica, dalla Storia all'amore, dall'introspezione alla favola, dal terrorismo all'emarginazione, etc, etc etc. Se tutti gli argomenti, spesso tra loro interconnessi, avessero un paragrafo dedicato servirebbe un'enciclopedia.

Ora, visto che De André non era sacerdote, né diacono e nemmeno suora, proporrei di eliminare sic et simpliciter il paragrafo che contiene principalmente opinabili deduzioni non autorizzate di terzi, così eliminando l'oggetto del contendere, utile solo a creare problemi. --Urraco (msg) 19:23, 8 ago 2012 (CEST)

Sono d'accordo sul fatto che se si parla di come ha affrontato la fede, si dovrebbe parlare di tutti gli altri temi... Però non mi sembra vi siano "opinabili deduzioni non autorizzate da terzi" visto che il paragrafo è essenzialmente costituito da citazioni dello stesso De André. A mio avviso il paragrafo andrebbe lasciato, anche perché al di là del semplice tema, il rapporto con la fede ha caratterizzato e influenzato l'intera opera di De André da "Si chiamava Gesù" a "Smisurata Preghiera"; come se proprio questo suo conflitto interiore lo abbia mosso nell'ispirazione di tante canzoni che direttamente o indirettamente lo ripropongono. Questa è una mia opinione personale ovviamente. Comunque, se ti riferisci alle recenti modifiche di Andrea Pescio allora ti do ragione; nel senso che per certi approfondimenti e commenti vi sono le pagine dei dischi dedicate. Quindi almeno quella modifica la eliminerei.--Megumegun * 00:48, 10 ago 2012 (CEST)
Anche a me il paragrafo sembra ora equilibrato e di tono enciclopedico inappuntabile; in versioni passate e a fasi alterne, lo è stato molto meno: ma sempre è un "piatto di miele per le mosche" dal quale aspettarsi continui problemi. IMHO. --Urraco (msg) 12:45, 10 ago 2012 (CEST)
Io comunque se non c'è nulla in contrario elimino l'ultima modifica di Andrea Pescio, anche perché è sommaria, incompleta e troppo soggettiva... lascerei il resto...--Megumegun * 16:43, 11 ago 2012 (CEST)
Ho fatto qualche modifica per renderlo più organico. Fatemi sapere che ne pensate...--Megumegun * 17:37, 17 ago 2012 (CEST)
Allo scopo di maggiormente marcare l'impossibilità di "classificarlo", sostituirei il periodo
"...ma risulta difficile descrivere con certezza la visione (probabilmente in continua evoluzione) del cantautore su questi temi, se non attraverso sue esplicite dichiarazioni."
con
"... ma risulterebbe temerario delineare con certezza la visione del cantautore su questi temi, se non attraverso la mera citazione di sue esplicite dichiarazioni."
Ma non è male anche com'è. --Urraco (msg) 11:19, 18 ago 2012 (CEST)

La sera di Roccella Jonica[modifica | modifica wikitesto]

A che serve inserire nella Voce la polemichetta di Roccella Jonica, lunga ben 360 parole ma sostenuta solo da due articoli di giornale (sulle migliaia che la carriera di De André ha ispirato)? Serve a precisare la portata storica o artistica del personaggio e si configura come naturale appendice di una voce enciclopedica, oppure piuttosto è una divagazione poco utile, un argomento che potrà forse aver colpito chi ha voluto registrarlo in Wikipedia ma non interessa granché a nessun altro? Wikipedia non è gossip e non è cronaca. Dunque penso che quel lungo e inutile paragrafo vada rimosso. Viceversa, dovremmo aggiungere tanti brani da 360 parole l'uno per discutere mille altre uscite pubbliche e battute di Faber sulla società e sul suo [dis]impegno civile--87.28.141.207 (msg) 22:41, 12 gen 2013 (CET)

Premio Fabrizio De André[modifica | modifica wikitesto]

Come da consenso emerso nella procedura di cancellazione: Wikipedia:Pagine da cancellare/Premio Fabrizio De André, procedo con l'unione della voce sul Premio Fabrizio De André a questa pagina. --Harlock81 (msg) 00:35, 27 feb 2013 (CET)

Cronologia della voce "Premio Fabrizio De André"
  • 16:53, 19 feb 2013‎ Umibozo . . (1 087 byte) (+53)‎ . . (+cancellazione)
  • 11:38, 2 nov 2012‎ Mauro Tozzi m . . (1 034 byte) (+8)‎ . .
  • 11:42, 1 nov 2012‎ Horcrux92 m . . (1 026 byte) (-5)‎ . .
  • 09:06, 1 nov 2012‎ Mauro Tozzi m . . (1 031 byte) (+46)‎ . . (+U)
  • 22:09, 5 ott 2012‎ Dispe m . . (985 byte) (-2)‎ . . (removed Category:Cultura in Liguria; added Category:Cultura a Genova usando HotCat)
  • 22:08, 5 ott 2012‎ Dispe . . (987 byte) (+53)‎ . .
  • 08:36, 27 set 2011‎ Sanremofilo . . (934 byte) (+6)‎ . . (Fix template "S")
  • 12:58, 9 lug 2011‎ FrescoBot m . . (928 byte) (0)‎ . . (Bot: manutenzione template portale)
  • 12:45, 8 lug 2011‎ 79.41.84.111 . . (928 byte) (+15)‎ . .
  • 10:11, 15 dic 2010‎ Sanremofilo . . (913 byte) (+9)‎ . . (Fix template "F")
  • 18:43, 4 giu 2010‎ Orric m . . (904 byte) (+1)‎ . . (V)
  • 20:06, 21 lug 2009‎ Tanonero m . . (903 byte) (0)‎ . . (typo)
  • 13:55, 26 gen 2009‎ 79.11.69.45 . . (903 byte) (0)‎ . .
  • 13:55, 26 gen 2009‎ 79.11.69.45 . . (903 byte) (0)‎ . .
  • 13:55, 26 gen 2009‎ 79.11.69.45 . . (903 byte) (+113)‎ . .
  • 13:53, 26 gen 2009‎ 79.11.69.45 . . (790 byte) (-14)‎ . . (→‎Collegamenti esterni)
  • 13:53, 26 gen 2009‎ 79.11.69.45 . . (804 byte) (+180)‎ . .
  • 18:37, 9 feb 2008‎ Matafione m . . (624 byte) (0)‎ . .
  • 17:20, 31 gen 2008‎ Ary29 m . . (624 byte) (+33)‎ . . (s, f)
  • 15:05, 26 gen 2008‎ 213.140.11.142 . . (591 byte) (+6)‎ . .
  • 15:03, 26 gen 2008‎ 213.140.11.142 . . (585 byte) (+8)‎ . .
  • 15:01, 26 gen 2008‎ 213.140.11.142 . . (577 byte) (+577)‎ . . (Nuova pagina: Il Premio Fabrizio De Andrè, nato come premio De Fabula, nasce nel 1999, a due mesi dalla morte del cantautore, e prevede l'assegnazione al vincitore di un quartaro d'oro (mon...)

Mah.[modifica | modifica wikitesto]

Volevo solo dire che la voce mi sembra nel complesso ben fatta, a parte il fatto che la parte tra "l'esordio nel 1961..." e "il sequestro..." ossia la parte inerente diciamo ai 60/70 non so se appare solo a me o anche a voi, scritta con un certo "livore", nei toni e nelle critiche (credo che tutti i dischi del mondo abbiano ricevuto elogi, e critiche), forse scritti da un occhio un pelino npov, non sul contenuto sia chiaro, va benissimo anche la parte finale, ma sul modo. Volevo solo dare un parere su cio' che appare leggendo, visto che stiamo parlando comunque di cantautori come lui e de gregori tra i migliori del panorama italiano. Ecco magari un pelo meno di acrimonia e un pelo di più' di oggettivita'. (mi viene in mente il famoso detto "eh ma cosi' ero capace anch'io" , ecco :) )

Accento: De Andrè o De André??[modifica | modifica wikitesto]

La fondazione lo scrive De Andrè, mentre la pagina di wiki lo propone sempre come De André. Qualcuno ha idea di quale sia la cadenza giusta??Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 87.16.255.161 (discussioni contributi) 16:55, 1 mag 2012.

È con l'accento acuto: De André. Basta sentire come viene pronunciato. Alcuni siti - compresa la Fondazione - non prestano molta attenzione a questi dettagli e lo scrivono con l'accento grave. --Matafione (msg) 18:53, 1 mag 2013 (CEST)

Scrittore ?[modifica | modifica wikitesto]

Ha scritto solo un romanzo (peraltro a quattro mani con un vero scrittore, Alessandro Gennari). Quindi non sarebbe enciclopedico come scrittore, in base alla policy che Wikipedia si è data: la categoria va tolta.--93.144.88.133 (msg) 22:55, 13 ott 2014 (CEST)

In effetti andrebbe tolta: De André è noto come cantautore. Punto. Aggiungere altro crea confusione nel lettore. --Ruthven (msg) 23:02, 13 ott 2014 (CEST)

Compositore?[modifica | modifica wikitesto]

Come mai è classificato tra i Compositori italiani del XX secolo. Non è sufficiente catalogarlo tra i Cantautori italiani. Perché è considerato un "compositore" mentre, ad esempio, Francesco Guccini o Francesco De Gregori sono "solo cantautori"? (Peraltro, anche la classificazione di Totò tra i compositori mi pare esagerata...)--93.144.92.159 (msg) 20:52, 20 ott 2014 (CEST)