Disconnect

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Disconnect (film 2012))
Disconnect
Disconnect2012.png
Ben Boyd (Jonah Bobo) in una scena del film
Titolo originale Disconnect
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2012
Durata 115 min
Colore colore
Audio Dolby Surround
Genere drammatico, thriller
Regia Henry Alex Rubin
Sceneggiatura Andrew Stern
Produttore William Horberg, Mickey Liddell, Jennifer Monroe
Produttore esecutivo Scott Ferguson, Bradford Simpson
Casa di produzione LD Entertainment, Wonderful Films
Distribuzione (Italia) Filmauro
Fotografia Ken Seng
Montaggio Lee Percy
Musiche Max Richter
Scenografia Dina Goldman
Costumi Catherine George
Trucco Natalie Young
Sfondi Amanda Carroll
Interpreti e personaggi

Disconnect è un film del 2012 diretto da Henry Alex Rubin, con protagonista Jason Bateman.

Il film è stato presentato fuori concorso a Venezia durante la 69ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film racconta tre diverse storie con protagonisti dei personaggi accomunati fra loro da una relazione bilaterale i quali si ritrovano a dover fare i conti con una realtà, quella di Internet, che talvolta cela anche dei mondi dolorosi e trasgressivi. Mike, un investigatore privato, vedovo e alle prese con il non facile compito di crescere da solo, un figlio adolescente e turbolento, scopre che il ragazzo, assieme al suo migliore amico, esercita cyberbullismo su un compagno di scuola che, ad un certo punto, umiliato dai continui scherzi, tenta il suicidio. Salvato in extremis dalla sorella, con la quale i rapporti non erano mai stati molto floridi, entra in coma. Il padre del ragazzo, Rich, fa innumerevoli ricerche su quello che è successo al figlio Ben, fino a risalire al colpevole. Recandosi a casa del colpevole, Rich ha uno scontro fisico con Mike, in cui verrà colpito, anche se minimamente anche il figlio di quest'ultimo. Una giovane coppia di sposi, entrata in crisi coniugale dopo la morte del figlio neonato, cade vittima di uno sconosciuto che clona loro le carte di credito e li deruba di tutti i risparmi. Solo provando a dare la caccia all'hacker riescono a riscoprire l'amore che li unisce. Infine, Nina, una giornalista scopre una rete di siti Internet dove ragazzi poco più che adolescenti offrono le loro prestazioni online in cambio di soldi e regali. Fra di loro, ne conosce uno al quale, dopo alcune peripezie, riesce a fare un'intervista dove porta alle orecchie dell'opinione pubblica il mondo del cybersesso. Ricevendo notorietà, la giornalista finisce con l'affezionarsi al ragazzo, ma quando cercherà di toglierlo da quel mondo, si scoprirà impotente davanti ad una realtà che non tutti trovano sgradita.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Le riprese del film iniziarono il 7 novembre 2011[1] e si svolsero nello stato di New York tra le città di New York, Long Island e Yonkers[2].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film viene presentato l'11 settembre 2012 al Toronto International Film Festival[3] ed alla 69ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica.

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 12 aprile 2013 ed in quelle italiane dal 9 gennaio 2014.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Disconnect - Filming dates, imdb.com. URL consultato il 25 maggio 2014.
  2. ^ (EN) Disconnect - Filming locations, imdb.com. URL consultato il 25 maggio 2014.
  3. ^ a b (EN) Disconnect - Release info, imdb.com. URL consultato il 25 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema