Discografia dei Marilyn Manson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Discografia dei Marilyn Manson
I Marilyn Manson al Rock am Ring 2003
I Marilyn Manson al Rock am Ring 2003
Album in studio 9
Album dal vivo 1
Raccolte 1
EP 2
Singoli 31
Album video 6
Video musicali 32
Colonne sonore 40

La discografia dei Marilyn Manson, band industrial metal statunitense formatasi nel 1989[1], comprende nove album in studio, un album dal vivo, una compilation, due EP, trentadue singoli, sei DVD e trentadue videoclip. Il gruppo ha seguito le orme di famose band come i Kiss, i Judas Priest e i Queen e di rockstar come Ozzy Osbourne, Alice Cooper, David Bowie e molti altri[2]. Al 2015, la band ha venduto oltre 50 milioni di dischi in tutto il mondo[3][4][5].

Dopo aver ottenuto un contratto con la casa discografica Nothing Records (sussidiaria della Interscope) nel 1993, il gruppo pubblicò il suo primo album in studio, Portrait of an American Family (1994) che, nonostante un debutto non troppo incoraggiante, riuscì a vendere oltre 500.000 copie solo negli Stati Uniti[6] ed ottenne la certificazione come disco d'oro dalla RIAA il 23 marzo 2003[6]. L'album non riuscì a raggiungere la top 20 di Billboard, ma i singoli Get Your Gunn e Lunchbox entrarono in classifica in Canada[7]. Trainato da uno dei loro singoli di maggior successo – una cover del brano degli Eurythmics Sweet Dreams (Are Made of This) – il primo EP della band Smells Like Children (1995) divenne un successo commerciale, riuscendo a vendere oltre un milione di copie solo negli Stati Uniti. Nel 1996, la band pubblicò il suo secondo album di inediti, Antichrist Superstar. L'accoglienza fu molto calorosa: il disco debuttò in terza posizione della Billboard 200 con oltre 223.000 copie vendute solo negli Stati Uniti durante la prima settimana[8]. Il sound di Antichrist Superstar mostrava un'evoluzione della band, i cui suoni erano ora più completi e definiti, mentre il loro industrial metal era ora contaminato da influenze gothic rock, progressive metal e new wave[9]. Secondo Stephen Thomas Erlewine di Allmusic, questo disco rappresenta la "dichiarazione definitiva dei Marilyn Manson"[9]. Il disco ottenne il doppio disco di platino in Canada[10], un disco di platino negli Stati Uniti[10] e diversi dischi d'oro in altri Paesi[11][12]. I singoli The Beautiful People e Tourniquet entrarono in classifica nella Mainstream Rock Songs rispettivamente in 29esima e 30esima posizione[7]. Antichrist Superstar ha venduto più di 1,9 milioni di copie negli Stati Uniti[13] ed oltre 7 milioni a livello mondiale[14][15], e fu supportato dal secondo EP del gruppo, Remix & Repent, uscito nel 1997. Il 15 settembre 1998 fu il turno del terzo disco di inediti dei Marilyn Manson, Mechanical Animals, rivelatosi un successo commerciale e di critica. Un lavoro dai suoni prevalentemente glam metal e dallo stile molto vicino agli artisti degli anni 1970, come David Bowie, menzionato dal gruppo come uno tra le maggiori muse ispiratrici per il disco[16]. Fu il primo lavoro del gruppo a debuttare direttamente al primo posto negli Stati Uniti[17], in Canada[17] e in Australia[18], mentre in molti altri Paesi europei debuttò in top 10[19][20][21][22][23]. Il videoclip del primo singolo tratto dall'album, The Dope Show, vinse un premio agli MTV Video Music Awards 1999 come Miglior fotografia[24]. Mechanical Animals ottenne tre dischi di platino e due dischi d'oro a livello mondiale[6][10][25]. L'anno successivo, la band pubblicò The Last Tour on Earth, primo album dal vivo della loro carriera contenente versioni "live" di molti pezzi inclusi nei primi tre album. Al fine di trainare il disco, Astonishing Panorama of the Endtimes venne pubblicato come singolo mentre la band partecipò alla serie televisiva animata Celebrity Deathmatch[26].

Il quarto disco del gruppo, Holy Wood (In the Shadow of the Valley of Death) (2000), fu il primo lavoro dei Marilyn Manson ad entrare in classifica in Italia, raggiungendo la settima posizione[27], e riuscì ad ottenere un disco d'oro in Svizzera[28]. Tre furono i singoli estratti: Disposable Teens, The Fight Song e The Nobodies; quest'ultimo riuscì ad entrare in classifica in Spagna, raggiungendo l'ottava posizione[29]. Secondo Joseph Bush di Sputnikmusic, il disco porta con sé "molti cambiamenti dal punto di vista musicale", mentre il brano "The Fight Song" è "un inno alla ribellione"[30]. L'album è l'ultimo di una trilogia iniziata con Antichrist Superstar e proseguita con Mechanical Animals, stando a quanto affermato da Manson in occasione di un'intervista con Rolling Stone[31], e ad oggi ha venduto oltre 9 milioni di copie in tutto il mondo[32]. Uscito nel 2003, The Golden Age of Grotesque rappresenta il quinto lavoro di inediti della band. Nonostante un successo modesto nella patria del gruppo, si tratta del secondo album dei Manson a raggiungere la vetta della Billboard 200[17], debuttando direttamente al primo posto con più di 118.000 copie vendute nella prima settimana[33]. Fino a novembre 2008, l'album aveva venduto circa 526.000 copie negli Stati Uniti[34]. Al contrario, si tratta dell'album della band di maggior successo a livello internazionale: per la prima volta nella storia del gruppo, il disco riuscì ad entrare in classifica in Danimarca[35] ed in Portogallo[36], oltre a raggiungere la top 20 di diversi Paesi europei come ad esempio la Svizzera[37], l'Austria[19], il Belgio[38], l'Italia[27] e la Germania[23]; in quest'ultimo Paese la band ha ottenuto per la prima volta un disco d'oro[39]. Nel 2004, i Marilyn Manson hanno pubblicato la loro prima compilation di successi Lest We Forget, contenente 20 brani tra i quali anche l'inedito Personal Jesus, cover dei Depeche Mode che venne estratto come singolo. Il "best" ottenne svariati dischi d'oro in molti Paesi europei e riuscì ad entrare nelle classifiche di vendita di 19 Paesi in tutto il mondo, tra i quali il Giappone[40].

Il sesto disco di inediti della band, Eat Me, Drink Me, venne pubblicato nel 2007 e debuttò in ottava posizione nella Billboard 200. Due anni più tardi, The High End of Low riuscì a raggiungere la quarta posizione sia nella classifica di vendite statunitense che in quella canadese[41], ma rappresentò l'ultimo disco della band pubblicato sotto etichetta Interscope. Dopo aver firmato un contratto con la Cooking Vinyl, etichetta indipendente, il gruppo pubblicò Born Villain nel 2012. Il disco vendette 39.000 copie nella prima settimana negli Stati Uniti, debuttando al decimo posto della Billboard 200[42]. Il disco rievoca suoni del classico glam metal, simili a quelli sentiti in alcuni dei precedenti lavori della band. Brani come Children of Cain, You're So Vain, Lay Down Your Goddamn Arms, Pistol Whipped ed altre, presentano un "contenuto sessualmente, moralmente e socialmente deviato" secondo Fred Thomas di Allmusic[43]. Il singolo No Reflection ottenne una nomination nella categoria "Miglior interpretazione hard rock/metal" ai Grammy Awards 2013, ma la vittoria fu poi conquistata dal brano Love Bites (So Do I) degli Halestorm. Il nono album di inediti dei Marilyn Manson, The Pale Emperor, fu pubblicato il 16 gennaio 2015 e debuttò in ottava posizione negli Stati Uniti con 51.000 copie vendute nella prima settimana, marcando il miglior debutto a livello di vendite per la band sin dai tempi di Eat Me, Drink Me.

Premessa[modifica | modifica wikitesto]

Sono state escluse da questa pagina le compilation realizzate dai fan ed altro materiale non autorizzato; perciò non sono elencati dischi non ufficiali, come i bootleg. Le canzoni singole e i remix sono menzionati ciascuno nel rispettivo articolo del singolo o album che li include, e non verranno elencati qui; consultare quindi tali pagine per informazioni su remix o versioni alternative. Le informazioni riguardanti le vendite dei dischi sono in continuo cambiamento, pertanto quelle riportate qui sono aggiornate all'epoca in cui le fonti relative sono state consultate. Questi dati non sono esaustivi e non sono quasi mai relativi ai dati mondiali, generalmente si riferiscono alle sole vendite in territorio americano.

La RIAA ha cambiato i suoi criteri di assegnamento dei dischi d'oro, di platino e di diamante, pertanto alcuni album nella lista risulteranno aver venduto meno copie in un determinato Paese ricevendo però un premio più importante rispetto ad altri dischi. La RIAA ricalcola le vendite periodicamente, perciò i dati qui riportati sono soggetti a variazioni. Sono state incluse esclusivamente le pubblicazioni ufficialmente verificate e non quelle di cui si è solamente vociferato o che non sono ancora uscite. I progetti che Manson ha menzionato nelle sue interviste non sono stati inclusi a meno che non siano stati verificati. Anche le colonne sonore sono state escluse.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Anno Album Posizione massima raggiunta Certificazioni
Stati Uniti
[17]
Canada
[17]
Messico
[44]
Svizzera
[37]
Austria
[19]
Francia
[45]
Paesi Bassi
[46]
Belgio
[38]
Svezia
[20]
Finlandia
[21]
Norvegia
[22]
Danimarca
[35]
Italia
[27]
Spagna
[47]
Portogallo
[36]
Australia
[18]
Nuova Zelanda
[48]
Germania
[23]
Regno Unito
[49]
Giappone
[40]
Ungheria
[50]
1994 Portrait of an American Family

Stati Uniti: Oro Gold.png[6]
Crystal Clear app internet.png 2,500 000[52]

1996 Antichrist Superstar
  • Secondo album
  • Pubblicazione: 8 ottobre
  • Etichetta: Nothing Records
  • Formato: CD, LP, CS
  • Allmusic: 4.5/5 stelle[9]
3 37 116 50 13 41 5 100 73 21

Canada: 2x Platino Platinum.png[10]
Stati Uniti: Platino Platinum.png[6]
Australia: Oro Gold.png[11]
Messico: Oro Gold.png[12][53]
Crystal Clear app internet.png 7 000 000[54]

1998 Mechanical Animals
  • Terzo album
  • Pubblicazione: 15 settembre
  • Etichetta: Nothing Records
  • Formato: CD, LP, CS
  • Allmusic: 4/5 stelle[16]
1 1 44 6 14 42 42 6 6 3 1 3 7 8 25

Stati Uniti: Platino Platinum.png[6]
Nuova Zelanda: Platino Platinum.png[25]
Canada: Platino Platinum.png[10]
Australia: Oro Gold.png[55]
Svezia: Oro Gold.png[56]
Crystal Clear app internet.png 8 000 000[57]

2000 Holy Wood (In the Shadow of
the Valley of Death)
  • Quarto album
  • Pubblicazione: 14 novembre
  • Etichetta: Nothing Records
  • Formato: CD, LP, CS
  • Allmusic: 4.5/5 stelle[58]
13 13 20 6 12 53 29 7 25 12 7 8 18 11 23 13

Stati Uniti: Oro Gold.png[6]
Canada: Oro Gold.png[10]
Svizzera: Oro Gold.png[28]
Crystal Clear app internet.png 9 000 000[59]

2003 The Golden Age of Grotesque
  • Quinto album
  • Pubblicazione: 13 maggio
  • Etichetta: Nothing Records
  • Formato: CD
  • Allmusic: 4/5 stelle[60]
1 1 1 2 14 1 4 8 4 6 1 4 5 16 1 4 5 28

Portogallo: Platino Platinum.png[61]
Australia: Oro Gold.png[62]
Austria: Oro Gold.png[63]
Germania: Oro Gold.png[39]
Regno Unito: Oro Gold.png[64]
Russia: Oro Gold.png[65]
Francia: Oro Gold.png[66]
Svizzera: Oro Gold.png[28]
Crystal Clear app internet.png 4 000 000[67]

2007 Eat Me, Drink Me
  • Sesto album
  • Pubblicazione: 5 giugno
  • Etichetta: Nothing Records
  • Formato: CD
  • Allmusic: 3/5 stelle[68]
8 8 12 4 2 5 38 9 10 9 12 18 7 7 9 18 4 8 15 32

Russia: Oro Gold.png[69]
Crystal Clear app internet.png 4 000 000[70]

2009 The High End of Low
  • Settimo album
  • Pubblicazione: 19 maggio
  • Etichetta: Nothing Records
  • Formato: CD, DI
  • Allmusic: 3/5 stelle[71]
4 4 34 6 6 9 73 16 15 9 26 32 18 9 22 12 8 5 19 9 17
2012 Born Villain
  • Ottavo album
  • Pubblicazione: 1º maggio
  • Etichetta: Cooking Vinyl
  • Formato: CD, DI, LP
  • Allmusic: 3.5/5 stelle[43]
10 8 2 4 8 27 15 21 18 24 23 11 28 29 16 19 5 14 18
2015 The Pale Emperor
  • Nono album
  • Pubblicazione: 20 gennaio
  • Etichetta: Cooking Vinyl
  • Formato: CD, DI, LP
8 4 1 4 5 10 26 6 5 4 16
Il simbolo "—" indica che il disco non è entrato in classifica.

EP[modifica | modifica wikitesto]

Anno Album Posizione massima raggiunta Certificazioni
Stati Uniti
[17]
Australia
[72]
Canada
[73]
Finlandia
[74]
Regno Unito
[49]
1995 Smells Like Children
  • Pubblicazione: 24 ottobre
  • Etichetta: Nothing / Interscope
  • Formato: CD, CS, LP, DI
  • Allmusic: 3/5 stelle[75]
31 42

Stati Uniti: Platino Platinum.png[6]
Canada: Platino Platinum.png[10]

1997 Remix & Repent
  • Pubblicazione: 18 novembre
  • Etichetta: Nothing / Interscope
  • Formato: CD
  • Allmusic: 2.5/5 stelle[76]
102 49 69 18 163
Il simbolo "—" indica che il disco non è entrato in classifica.

Album dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Anno Album Posizione massima raggiunta Certificazioni
Stati Uniti
[17]
Francia
[45]
Svezia
[20]
Australia
[18]
Nuova Zelanda
[48]
Regno Unito
[49]
Germania
[23]
Giappone
[40]
1999 The Last Tour on Earth
  • Pubblicazione: 16 novembre
  • Etichetta: Nothing / Interscope
  • Formato: CD, CS
  • Allmusic: 2.5/5 stelle[77]
82 62 59 50 38 61 46 33

Regno Unito: Argento Silver.png[78]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Anno Album Posizione massima raggiunta Certificazioni
Stati Uniti
[17]
Canada
[17]
Svizzera
[37]
Austria
[19]
Paesi Bassi
[46]
Belgio
[38]
Svezia
[20]
Finlandia
[21]
Norvegia
[22]
Danimarca
[35]
Italia
[27]
Spagna
[47]
Portogallo
[36]
Australia
[18]
Nuova Zelanda
[48]
Regno Unito
[49]
Germania
[23]
Ungheria
[50]
Giappone
[40]
2004 Lest We Forget: The Best Of
  • Pubblicazione: 28 settembre
  • Etichetta: Nothing / Interscope
  • Formato: CD, LP
  • Allmusic: 4/5 stelle[79]
9 3 5 3 41 4 10 22 16 20 14 97 11 15 9 4 4 40 15

Stati Uniti: Oro Gold.png[6]
Francia: Oro Gold.png[80]
Germania: Oro Gold.png[39]
Australia: Oro Gold.png[81]
Austria: Oro Gold.png[63]
Crystal Clear app internet.png 3 000 000[82]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Singolo Posizione massima raggiunta Certificazioni
Stati Uniti
USA
Alt.

[83]
Stati Uniti
USA
Rock

[7]
Canada
CAN
[7]
Svizzera
SVI
[84]
Austria
AUT
[85]
Francia
FRA
[86]
Paesi Bassi
HOL
[87]
Belgio
BEL
[88]
Svezia
SVE
[89]
Finlandia
FIN
[90]
Norvegia
NOR
[91]
Danimarca
DAN
[92]
Italia
ITA
[93]
Australia
AUS
[94]
Nuova Zelanda
NZ
[95]
Germania
GER
[96]
Regno Unito
R.U.
[49]
Ungheria
HUN
[50]
Irlanda
IRL
[97]
Portrait of an American Family
1994 Get Your Gunn 11
Lunchbox 5
Dope Hat
Smells Like Children
1995 Sweet Dreams (Are Made of This) 26 31 28 50 135 7
Antichrist Superstar
1996 The Beautiful People 26 29 96 42 29 18 Svezia: Oro Gold.png[98]
1997 Tourniquet 30 16 41 28
Cryptorchid
Antichrist Superstar
Man That You Fear
Remix & Repent
1997 The Horrible People
Spawn: The Album
1997 Long Hard Road Out of Hell
Mechanical Animals
1998 The Dope Show 15 12 63 53 20 28 12 Svezia: Oro Gold.png[98]
1999 I Don't Like the Drugs (But the Drugs Like Me) 36 25 83 45 35
Rock Is Dead 30 28 23
Coma White
The Last Tour on Earth
1999 Astonishing Panorama of the Endtimes
Holy Wood (In the Shadow of the Valley of Death)
2000 Disposable Teens 24 22 73 67 99 52 7 46 64 12
2001 The Fight Song 59 19 67 24
The Nobodies 96 56 94 17 65 34
The Golden Age of Grotesque
2002 Tainted Love 33 30 2 2 25 44 7 11 11 7 3 2 3 5 3 8 Austria: Oro Gold.png[99]
Regno Unito: Argento Silver.png[78]
2003 mOBSCENE 26 18 4 6 15 61 84 38 18 16 20 7 9 31 32 20 13 6 27
This Is the New Shit 44 24 95 15 59 31 25 29
(s)AINT
Lest We Forget: The Best Of
2004 Personal Jesus 12 20 13 10 62 89 38 39 20 15 8 10 30 11 13 8
2005 The Nobodies 2005 42 56 65
Eat Me, Drink Me
2007 Heart-Shaped Glasses (When the Heart Guides the Hand) 24 31 41 18 13 49 19
Putting Holes in Happiness 83
You and Me and the Devil Makes 3
The High End of Low
2009 We're from America
Arma-Goddamn-Motherfuckin-Geddon 37 48 67 114
Running to the Edge of the World
Born Villain
2012 No Reflection 26
Slo-Mo-Tion
The Pale Emperor
2014 Third Day of a Seven Day Binge
Deep Six 22
2015 Cupid Carries a Gun
Il simbolo " — " indica che il singolo non è entrato in classifica.

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Anno DVD Posizione massima raggiunta Certificazioni
Finlandia
[100]
Germania
[101]
1998 Dead to the World
  • Pubblicazione: 10 febbraio
  • Etichetta: Interscope
  • Formato: VHS
  • Allmusic: 2.5/5 stelle[102]

Canada: Oro Gold.png[10]

1999 God Is in the TV
  • Pubblicazione: 2 novembre
  • Etichetta: Interscope
  • Formato: VHS
  • Allmusic: 3/5 stelle[103]
Marilyn Manson Gift Set
  • Pubblicazione: 7 dicembre
  • Etichetta: Interscope
  • Formato: DVD
  • Allmusic: 3/5 stelle[104]
2000 Demystifying the Devil
  • Pubblicazione: 11 luglio
  • Etichetta: Ventura
  • Formato: DVD
  • Allmusic: 2.5/5 stelle[105]
2001 Birth of the Anti-Christ
  • Pubblicazione: 20 novembre
  • Etichetta: Power Station
  • Formato: DVD
  • Allmusic: 2/5 stelle[106]
2002 Guns, God and Government[107]
  • Pubblicazione: 16 luglio
  • Etichetta: Eagle Vision
  • Formato: DVD
4 75

Stati Uniti: Platino Platinum.png[6]
Australia: Platino Platinum.png[6]
[108]
Canada: Platino Platinum.png[10]
Germania: Oro Gold.png[109]
Regno Unito: Oro Gold.png[78]

2009 Guns, God and Government - Live in L.A.
  • Pubblicazione: 17 novembre
  • Etichetta: Indipendente
  • Formato: Blu-ray
2011 Born Villain
  • Pubblicazione: 28 agosto
  • Etichetta: Indipendente
  • Formato: DVD
Il simbolo "—" indica che il DVD non è entrato in classifica.

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Anno Canzone Direttore
1994 Get Your Gunn Rod Chong[110]
Lunchbox Richard Kern[111]
1995 Dope Hat Tom Stern[112]
Sweet Dreams (Are Made of This) Dean Karr[113]
1996 The Beautiful People Floria Sigismondi[114][115]
Tourniquet
1997 Man That You Fear W.I.Z.[116]
Cryptorchid E. Elias Merhige[117][118]
Antichrist Superstar
Long Hard Road Out of Hell Matthew Rolston[119]
1998 Apple of Sodom Joseph Cultice
The Dope Show Paul Hunter[120][121]
I Don't Like the Drugs (But the Drugs Like Me)
1999 Rock Is Dead Marilyn Manson[122]
Coma White Samuel Bayer[123]
Astonishing Panorama of the Endtimes Pete List[124]
2000 Disposable Teens Samuel Bayer[125]
2001 The Fight Song W.I.Z. e Marilyn Manson[126]
The Nobodies Paul Fedor[127]
2002 Tainted Love Philip G. Atwell[128]
2003 mOBSCENE Marilyn Manson e Thomas Kloss[129]
This Is the New Shit Marilyn Manson e The Cronenweths[130]
2004 (s)AINT Asia Argento[131]
Personal Jesus Marilyn Manson e Nathan Cox[132]
2007 Heart-Shaped Glasses (When the Heart Guides the Hand) James Cameron e Marilyn Manson[133]
Putting Holes in Happiness Philippe Grandrieux[134]
2009 Arma-goddamn-motherfuckin-geddon Delaney Bishop
Running to the Edge of the World Nathan Cox e Marilyn Manson
2010 WOW Marilyn Manson[135]
2012 No Reflection Lukas Ettlin[136][137]
Slo-Mo-Tion Marilyn Manson
Hey, Cruel World... Tim Mattia
2014 Deep Six Bart Hess[138]

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Anno Brano Opera
1995 Get Your Gunn S.F.W.[139]
1997 Kiddie Grinder Nowhere[140]
Long Hard Road Out of Hell Spawn[141]
I Put a Spell on You Lost Highway[142]
Apple of Sodom
The Suck for Your Solution Private Parts[143]
1998 Sweet Tooth Strangeland[144]
Golden Years Dead Man on Campus[145]
1999 Astonishing Panorama of the Endtimes Celebrity Deathmatch[26]
Rock Is Dead The Matrix[146]
«Highway to Hell» Detroit Rock City[147]
2000 Suicide Is Painless Book of Shadows: Blair Witch 2[148]
Break You Down Dracula 2000[149]
2001 Valentine's Day Valentine[150]
Tainted Love Not Another Teen Movie[151]
The Nobodies La vera storia di Jack lo squartatore[152]
2002 Rock Is Dead Il tesoro dell'Africa[153]
The Nobodies Bowling a Columbine[154]
The Fight Song
Redeemer La regina dei dannati[155]
The Fight Song Resident Evil[156]
2003 La La Song Party Monster[157]
This Is the New Shit The Matrix Reloaded[158]
2005 Use Your Fist and Not Your Mouth Cold Fear[159]
Dried Up, Tied and Dead to the World La maschera di cera[160]
Irresponsible Hate Anthem Saw II[161]
2006 This Is Halloween Nightmare Before Christmas[162]
«This Is The New Shit» Hatchet[163]
2007 Putting Holes in Happiness Guitar Hero III: Legends of Rock[164]
Sweet Dreams (Are Made of This) La vendetta di Halloween[165]
2008 Bajo la sal[166]
2009 The Beautiful People Brütal Legend[167]
2010 If I Was Your Vampire Mordimi[168]

Demo[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Informazioni aggiuntive
1990 The Raw Boned Psalms Prima musicassetta pubblicata come Marilyn Manson & the Spooky Kids; mai venduta. Consta di un lato A e un lato B[169].
The Beaver Meat Cleaver Beat Seconda musicassetta pubblicata; ne furono prodotte pochissime. Include otto tracce, tra cui la prima versione registrata di My Monkey[169].
Big Black Bus Contiene alcune canzoni del primo demo. Si tratta del primo lavoro della band messo ufficialmente in commercio[170].
Grist-O-Line Include quattro tracce, tra le quali compare la prima versione registrata di Cake and Sodomy[169].
1991 After School Special Registrato presso i Sync Studios di Miami[171], include le prime versioni registrate di Lunchbox e Cyclops.
Lunchbox Contiene quattro tracce, tra le quali appaiono Cake and Sodomy e My Monkey[169]. Questo demo vendette 177.675 copie.
1992 The Family Jams Contiene la prima versione registrata di Dope Hat. Il titolo è un omaggio al gruppo di Charles Manson, "The Family"[169].
Live as Hell Registrato dal vivo negli studi di "Radio Clash", contiene sei tracce ed una breve intervista a Marilyn Manson[169].
1993 Refrigerator Contiene la prima versione registrata di Wrapped in Plastic. Solamente cento copie di questo demo furono vendute[169].
The Manson Family Album Prima versione del disco di debutto Portrait of an American Family, mai pubblicata ufficialmente.
  • Nota: Tutti i demo qui elencati, salvo The Manson Family Album, furono prodotti dalla band sotto il nome Marilyn Manson & the Spooky Kids.

Compilation varie[modifica | modifica wikitesto]

Anno Album
1997 Smells Like White Trash (Interview Box)
  • Pubblicazione: 26 agosto
  • Etichetta: Index
  • Formato: CD
  • Allmusic: 2.5/5 stelle[172]
2000 Coffin Boxset
  • Pubblicazione: 19 dicembre
  • Etichetta: Import
  • Formato: CD
  • Allmusic: 2/5 stelle[173]
2004 Lunch Boxes & Choklit Cows[174]
  • Pubblicazione: 20 aprile
  • Etichetta: White
  • Formato: CD
Collector's Box[175]
  • Pubblicazione: 22 novembre
  • Etichetta: Chrome Dreams
  • Formato: CD
2009 The Marilyn Manson Collection[176]
  • Pubblicazione: 9 giugno
  • Etichetta: Strategic Marketing
  • Formato: CD

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Anno Opera Note
2000 The Way I Am Manson fa un cameo nel videoclip del brano.[177]
2002 Dead in Hollywood Questo brano dei Murderdolls vede anche la partecipazione della band.[178]
2004 Area 51 I componenti del gruppo prestarono la loro voce per il doppiaggio del videogioco.[179]
2010 LoveGame Manson ha prestato la voce per il ritornello di LoveGame ChewFu Remix, contenuto nell'album The Remix di Lady Gaga.[180]
2011 Tempat Ku Manson appare nel videoclip del brano della band D'Hask, insieme a JoJo e Bai Ling.[181]
2013 Bad Girl Brano di Avril Lavigne tratto dall'album omonimo.
2013 Can't Haunt Me Brano di Skylar Grey con la collaborazione di Manson.

Varie[modifica | modifica wikitesto]

Anno Opera Note
1995 The 5000 Fingers of Marilyn Manson[182]
  • Allmusic: 3/5 stelle
Contiene sedici tracce.
The Interview Sessions[183]
  • Allmusic: 2/5 stelle
Contiene due dischi con interviste varie.
1997 Rockview Interviews, Pt. 1[184]
  • Allmusic: 2.5/5 stelle
Contiene un'intervista.
1999 Rockview Interviews, Pt. 2[185]
  • Allmusic: 1.5/5 stelle
CD con la seconda parte dell'intervista.
Star Profiles[186] Documentario sulla band.
Maximum Manson[187]
  • Allmusic: 1.5/5 stelle
Contiene solo sette tracce.
2000 In Conversation[188]
  • Allmusic: 1.5/5 stelle
Contiene un video di oltre 36 minuti.
2001 The Unauthorized Biography and Interview[189]
  • Allmusic: 1.5/5 stelle
Si tratta di una biografia non autorizzata.
2002 Coke and Sodomy[190]
  • Allmusic: 1.5/5 stelle
Si compone di dieci canzoni.
2003 More Maximum Manson[191]
  • Allmusic: 1.5/5 stelle
Presenta varie interviste fatte a Manson.
2004 From Obscurity 2 Purgatory[192] Contiene due dischi: il primo si compone di quattordici tracce, il secondo di sedici.

Progetti paralleli[modifica | modifica wikitesto]

  • Satan on Fire - progetto parallelo di Marilyn Manson e Twiggy Ramirez nel 1992. Registrarono 7 canzoni.
  • Mrs. Scabtree - progetto parallelo di Marilyn Manson e Twiggy Ramirez nel 1993. Registrarono 3 canzoni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Marilyn Manson Biography by TodoMusica su todo musica. URL consultato il 6 settembre 2009.
  2. ^ (EN) Influenced by, MTV. URL consultato il 23 aprile 2012.
  3. ^ (EN) Marilyn Manson Signs With cooking vinyl records su Blabbermouth.net. URL consultato il 23 aprile 2012.
  4. ^ (EN) Cooking Vinyl sign Marilyn Manson su altsounds.com. URL consultato il 23 aprile 2012.
  5. ^ (EN) Marilyn Manson Signs To Cooking Vinyl: “We Will Always Be Our Worst Audience”, Metal Hammer. URL consultato il 13 maggio 2013.
  6. ^ a b c d e f g h i j k (EN) Searchable database, RIAA. URL consultato il 24 aprile 2012.
  7. ^ a b c d (EN) Billboard Singles, Allmusic. URL consultato il 24 aprile 2012.
  8. ^ (EN) Andrew Dansby, Manson Golden at Number One, Rolling Stone, 21 maggio 2003. URL consultato il 24 aprile 2012.
  9. ^ a b c (EN) Stephen Thomas Erlewine, Antichrist Superstar, Allmusic. URL consultato il 24 aprile 2012.
  10. ^ a b c d e f g h i (EN) Gold Platinum Database, CRIA. URL consultato il 24 aprile 2012.
  11. ^ a b (EN) ARIA Charts - Accreditations - 1997 Albums, ARIA, 24 aprile 2012.
  12. ^ a b Certificaciones, AMPROFON. URL consultato il 24 aprile 2012.
  13. ^ (EN) David Basham, Got Charts? Usher's Platinum Mine; A Tolkien Spell; An Ill-Fated Concept, MTV, 13 dicembre 2001. URL consultato il 24 aprile 2012.
  14. ^ (EN) Lady Gaga stirs controversy with Judas single just like other celebs su glamourvanity.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  15. ^ (EN) Gabriel San Roman, Marilyn Manson's 'Antichrist Superstar' Turns 15 as 'Born Villain' Readies for Release su ocweekly.com, 7 ottobre 2011. URL consultato il 24 aprile 2012.
  16. ^ a b (EN) Stephen Thomas Erlewine, Mechanical Animals, Allmusic. URL consultato il 28 aprile 2012.
  17. ^ a b c d e f g h i (EN) Billboard Albums, Allmusic. URL consultato il 24 aprile 2012.
  18. ^ a b c d (EN) Song su australian-charts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  19. ^ a b c d (EN) austriancharts su austriancharts.at. URL consultato il 24 aprile 2012.
  20. ^ a b c d (EN) swedishcharts su swedishcharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  21. ^ a b c (EN) finnishcharts su finnishcharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  22. ^ a b c (EN) Search for: marilyn manson su norwegiancharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  23. ^ a b c d e (DE) Longplay-Chartverfolgung su musicline.de. URL consultato il 24 aprile 2012.
  24. ^ (EN) MTV video music awards 1999, MTV. URL consultato il 28 aprile 2012.
  25. ^ a b (EN) Top 20 albums - chart # 1142, RIANZ. URL consultato il 24 aprile 2012.
  26. ^ a b (EN) Heather Phares, Celebrity Deathmatch, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  27. ^ a b c d (EN) italiancharts su italiancharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  28. ^ a b c (EN) Awards su swisscharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  29. ^ (EN) Song The Nobodies su spanishcharts.com. URL consultato il 28 aprile 2012.
  30. ^ (EN) Joseph Bush, Marilyn Manson Holy Wood (In The Shadow Of The Valley Of Death), Sputnikmusic, 20 luglio 2011. URL consultato il 28 aprile 2012.
  31. ^ (EN) Marilyn Manson's unholy doings, MTV. URL consultato il 28 aprile 2012.
  32. ^ Marilyn Mansons Biography by Eagle Rock su Eagle-Rock. URL consultato il 6 settembre 2009.
  33. ^ (EN) T-Pain Soars To No. 1 Ahead Of Rihanna, McCartney, Billboard. URL consultato il 1º maggio 2012.
  34. ^ Grein, Paul. "The 25 Worst-Selling #1 Albums" Yahoo! Music. Retrieved 2008-11-21.
  35. ^ a b c (EN) Search for: marilyn manson su danishcharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  36. ^ a b c (EN) Search for: marilyn manson su portuguesecharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  37. ^ a b c (EN) hitparade su hitparade.ch. URL consultato il 24 aprile 2012.
  38. ^ a b c (DE) Recherche pour: marilyn manson su ultratop.be. URL consultato il 24 aprile 2012.
  39. ^ a b c (DE) Gold-/Platin-Datenbank su musikindustrie.de. URL consultato il 24 aprile 2012.
  40. ^ a b c d (JA) Oricon Style, Oricon. URL consultato il 24 aprile 2012.
  41. ^ Marilyn Manson Billboard Chart Position su Allmusic. URL consultato il 6 settembre 2009.
  42. ^ (EN) MARILYN MANSON + BEASTIE BOYS MAKE MARK ON BILLBOARD 200 CHART su loudwire.com. URL consultato il 13 maggio 2013.
  43. ^ a b (EN) Fred Thomas, Born Villain, Allmusic. URL consultato il 3 maggio 2012.
  44. ^ (EN) Search for: marilyn manson su mexicancharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  45. ^ a b (FR) lescharts su lescharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  46. ^ a b (NL) dutchcharts su dutchcharts.nl. URL consultato il 24 aprile 2012.
  47. ^ a b (EN) Search for: marilyn manson su spanishcharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  48. ^ a b c (EN) charts su charts.org.nz. URL consultato il 24 aprile 2012.
  49. ^ a b c d e (EN) Chart Log UK su zobbel.de. URL consultato il 24 aprile 2012.
  50. ^ a b c (HU) Archívum su mahasz.hu. URL consultato il 24 aprile 2012.
  51. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Portrait of an American Family, Allmusic. URL consultato il 3 maggio 2012.
  52. ^ (EN) Portrait Of An American Family - Product Description su Amazon.com. URL consultato il 13 maggio 2013.
  53. ^ I La página web oficial de AMPROFON, sitio donde se mostraba la información sobre las certificaciones musicales en México no puede mostrar este apartado. Probablemente se limitó y/o restringió el acceso a dicha información o se reestructuró la página de forma general. Sin embargo, en años anteriores la información era de libre acceso, razón por la cual se anexó la certificación de oro para el álbum Antichrist Superstar. Lo mismo sucede en el álbum The Golden Age of Grotesque, disco que obtuvo una certificación de platino en Portugal.
  54. ^ (EN) Marilyn Manson's 'Antichrist Superstar' Turns 15 as 'Born Villain' Readies for Release su ocweekly.com. URL consultato il 13 maggio 2013.
  55. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 1998 Albums, ARIA. URL consultato il 24 aprile 2012.
  56. ^ (EN) Guld & Platina, IFPI. URL consultato il 24 aprile 2012.
  57. ^ (EN) Marilyn Manson - Rock Is Dead su musicvideos.com. URL consultato il 13 maggio 2013.
  58. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Holy Wood (In the Shadow of the Valley of Death), Allmusic. URL consultato il 3 maggio 2012.
  59. ^ (EN) Marilyn Manson su eagle-rock.com. URL consultato il 13 maggio 2013.
  60. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, The Golden Age of Grotesque, Allmusic. URL consultato il 3 maggio 2012.
  61. ^ (PT) Top oficial da associacao fonogràfica portuguesa su afp.org.pt. URL consultato il 3 maggio 2012.
  62. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2003 Albums, ARIA. URL consultato il 24 aprile 2012.
  63. ^ a b (EN) Gold & Platin, IFPI. URL consultato il 24 aprile 2012.
  64. ^ (EN) Certified Awards, BPI. URL consultato il 24 aprile 2012.
  65. ^ (RU) «ЗОЛОТО» И «ПЛАТИНА» su 2m-online.ru. URL consultato il 24 aprile 2012.
  66. ^ (FR) Certifications Albums Or - année 2003, SNEP. URL consultato il 24 aprile 2012.
  67. ^ (EN) MARILYN MANSON, IConcerts. URL consultato il 13 maggio 2013.
  68. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Eat Me, Drink Me, Allmusic. URL consultato il 3 maggio 2012.
  69. ^ (RU) «ЗОЛОТО» И «ПЛАТИНА» su 2m-online.ru. URL consultato il 24 aprile 2012.
  70. ^ (EN) The High End of Low, MTV. URL consultato il 13 maggio 2013.
  71. ^ (EN) Phil Freeman, The High End of Low, Allmusic. URL consultato il 3 maggio 2012.
  72. ^ Discography Marilyn Manson, Hung Medien. URL consultato il 14 agosto 2009.
  73. ^ Peak chart positions for albums in Canada:
  74. ^ (FI) Discography Marilyn Manson, Hung Medien. URL consultato il 14 agosto 2009.
  75. ^ (EN) Smells Like Children, Allmusic. URL consultato il 24 aprile 2012.
  76. ^ (EN) Remix & Repent, Allmusic. URL consultato il 24 aprile 2012.
  77. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, The Last Tour on Earth, Allmusic. URL consultato il 3 maggio 2012.
  78. ^ a b c BPI - Statistics - Certified Awards - Search for Marilyn Manson, British Phonographic Industry. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  79. ^ (EN) Lest We Forget: The Best Of, Allmusic. URL consultato il 24 aprile 2012.
  80. ^ (FR) Certifications Albums Or - année 2004, SNEP. URL consultato il 24 aprile 2012.
  81. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2006 Albums, ARIA. URL consultato il 24 aprile 2012.
  82. ^ (EN) Lest We Forget: The Best Of: Best of su Amazon.com. URL consultato il 13 maggio 2013.
  83. ^ Peak chart positions in the United States:
  84. ^ (EN) Song marilyn manson su hitparade.ch. URL consultato il 24 aprile 2012.
  85. ^ (DE) Song marilyn manson su austriancharts.at. URL consultato il 24 aprile 2012.
  86. ^ (FR) Song marilyn manson su lescharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  87. ^ (NL) Song marilyn manson su dutchcharts.nl. URL consultato il 24 aprile 2012.
  88. ^ (DE) Song marilyn manson su ultratop.be. URL consultato il 24 aprile 2012.
  89. ^ (EN) Song marilyn manson su swedishcharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  90. ^ (EN) Song marilyn manson su finnishcharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  91. ^ (EN) Song marilyn manson su norwegiancharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  92. ^ (EN) Song marilyn manson su danishcharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  93. ^ (EN) Song marilyn manson su italiancharts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  94. ^ (EN) Song marilyn manson su australian-charts.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  95. ^ (EN) Song marilyn manson su charts.org.nz. URL consultato il 24 aprile 2012.
  96. ^ (DE) Single-Chartverfolgung su musicline.de. URL consultato il 24 aprile 2012.
  97. ^ (EN) Search the charts su irishcharts.ie. URL consultato il 1º maggio 2012.
  98. ^ a b (SV) (Guld & Platina) ÅR 1987-1998 [(Gold & Platinum) Years 1987-1998] (PDF), International Federation of the Phonographic Industry, p. 6. URL consultato il 5 luglio 2012.
  99. ^ (DE) IFPI Austria, IFPI Austria.
  100. ^ (FI) Suomen virallinen lista - Musiikki DVD:t 45/2005, ifpi.fi.
  101. ^ (DE) Chartverfolgung / Marilyn Manson / Longplay, PhonoNet. URL consultato il 23 marzo 2009.
  102. ^ (EN) Dead to the World, Allmusic. URL consultato il 28 aprile 2012.
  103. ^ (EN) God Is in the TV, Allmusic. URL consultato il 28 aprile 2012.
  104. ^ (EN) God Is in the TV, Allmusic. URL consultato il 28 aprile 2012.
  105. ^ (EN) Marilyn Manson Gift Set, Allmusic. URL consultato il 28 aprile 2012.
  106. ^ (EN) Birth of the Anti-Christ, Allmusic. URL consultato il 28 aprile 2012.
  107. ^ (EN) Guns God and Government World Tour, Allmusic. URL consultato il 28 aprile 2012.
  108. ^ Accreditations - 2004 DVD, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 14 agosto 2008.
  109. ^ Template:Cite certification
  110. ^ Get Your Gunn su MTV, MTV Networks, 8 giugno 1994. URL consultato il 3 marzo 2009.
  111. ^ Lunchbox su MTV, MTV Networks, 7 dicembre 1994. URL consultato il 3 marzo 2009.
  112. ^ Dope Hat su MTV, MTV Networks, 14 novembre 1995. URL consultato il 3 marzo 2009.
  113. ^ Sweet Dreams (Are Made of This) su MTV, MTV Networks, 17 luglio 1996. URL consultato il 3 marzo 2009.
  114. ^ The Beautiful People su MTV, MTV Networks, 17 settembre 1996. URL consultato il 3 marzo 2009.
  115. ^ Tourniquet su MTV, MTV Networks, 7 gennaio 1997. URL consultato il 3 marzo 2009.
  116. ^ Man That You Fear su MTV, MTV Networks, 10 giugno 1997. URL consultato il 3 marzo 2009.
  117. ^ Note di copertina di Marilyn Manson, Lest We Forget [video], Interscope Records B000347800, DVD, 2004.
  118. ^ Note di copertina di Marilyn Manson [[[YouTube]]]video, 2010.
  119. ^ Long Hard Road Out of Hell su MTV, MTV Networks, 7 ottobre 1997. URL consultato il 3 marzo 2009.
  120. ^ The Dope Show su MTV, MTV Networks, 10 agosto 1998. URL consultato il 3 marzo 2009.
  121. ^ I Don't Like the Drugs (But the Drugs Like Me) su MTV, MTV Networks, 30 novembre 1998. URL consultato il 3 marzo 2009.
  122. ^ Rock Is Dead su MTV, MTV Networks, 10 marzo 1999. URL consultato il 3 marzo 2009.
  123. ^ Coma White su MTV, MTV Networks, 30 agosto 1999. URL consultato il 3 marzo 2009.
  124. ^ Astonishing Panorama of the Endtimes, Pete List. URL consultato il 3 marzo 2009. [collegamento interrotto]
  125. ^ Disposable Teens su MTV, MTV Networks, 23 ottobre 2000. URL consultato il 3 marzo 2009.
  126. ^ Corey Moss, Goths Battle Jocks in Upcoming Marilyn Manson Video in MTV News, MTV Networks, 3 gennaio 2001. URL consultato il 3 marzo 2009.
  127. ^ Note di copertina di Marilyn Manson, The Nobodies [libretto], Nothing Records 497 604-2, CD, 2001.
  128. ^ Tainted Love su MTV, MTV Networks, 21 novembre 2001. URL consultato il 3 marzo 2009.
  129. ^ mOBSCENE su MTV, MTV Networks, 14 aprile 2003. URL consultato il 3 marzo 2009.
  130. ^ This Is the New Shit su MTV, MTV Networks, 4 agosto 2003. URL consultato il 3 marzo 2009.
  131. ^ Jon Wiederhorn, Marilyn Manson Drop Guitarist, Plan 'Jesus' Cover For Hits LP in MTV News, MTV Networks, 1º aprile 2004. URL consultato il 3 marzo 2009.
  132. ^ Personal Jesus su MTV, MTV Networks, 20 agosto 2004. URL consultato il 3 marzo 2009.
  133. ^ Chris Harris, Marilyn Manson's Sex Scene: 'Stellar Acting' or the Real Deal? in MTV News, MTV Networks, 15 maggio 2007. URL consultato il 3 marzo 2009.
  134. ^ Note di copertina di Marilyn Manson, Putting Holes in Happiness [libretto], Interscope Records 0602517498679, CD, 2007.
  135. ^ Wow Video by Marilyn Manson - Myspace Video su Myspace, Marilyn Manson, 12 maggio 2010.
  136. ^ Marilyn Manson 'No Reflection' su RollingStone.com, Wenner Media, 4 aprile 2012. URL consultato il 17 aprile 2012.
  137. ^ MARILYN MANSON: 'No Reflection' Video Released su Blabbermouth, 4 aprile 2012. URL consultato il 17 aprile 2012.
  138. ^ Kory Grow, See Marilyn Manson's Unsettling, Phallic 'Deep Six' Video su Rolling Stone, 19 dicembre 2014. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  139. ^ (EN) Jonathan Lewis, S.F.W., Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  140. ^ (EN) Jason Ankeny, Nowhere, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  141. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Spawn: The Album, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  142. ^ (EN) Jason Ankeny, Lost Highway, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  143. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Private Parts, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  144. ^ (EN) Greg Prato, Strangeland, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  145. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Dead Man on Campus, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  146. ^ (EN) Becky Byrkit, Matrix, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  147. ^ (EN) Erlewine Stephen Thomas, Detroit Rock City, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  148. ^ (EN) Jason Birchmeier, Blair Witch 2: Book of Shadows, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  149. ^ (EN) Steve Huey, Dracula 2000, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  150. ^ (EN) William Ruhlmann, Valentine, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  151. ^ (EN) Not Another Teen Movie, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  152. ^ (EN) From Hell Soundtrack-Marilyn Manson-The Nobodies (Wormwood Remix) video, NME. URL consultato il 27 aprile 2012.
  153. ^ (EN) Soundtracks for Beat the Devil, IMDb. URL consultato il 27 aprile 2012.
  154. ^ (EN) Soundtracks for Bowling for Columbine, IMDb. URL consultato il 27 aprile 2012.
  155. ^ (EN) Queen of the Damned, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  156. ^ (EN) Resident Evil, Amazon. URL consultato il 27 aprile 2012.
  157. ^ (EN) Andy Kellman, Party Monster, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  158. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, The Matrix Reloaded: The Album, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  159. ^ (EN) Marilyn Manson Feels Cold Fear, IGN. URL consultato il 27 aprile 2012.
  160. ^ (EN) Johnny Loftus, House of Wax, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  161. ^ (EN) Johnny Loftus, Saw 2, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  162. ^ (EN) James Montgomery, Fall Out Boy, Panic, Marilyn Manson Add To New 'Nightmare Before Christmas' Soundtrack, MTV, 28 agosto 2006. URL consultato il 27 aprile 2012.
  163. ^ (EN) Soundtracks for Hatchet, IMDb. URL consultato il 27 aprile 2012.
  164. ^ (EN) Guitar Hero III: Legends of Rock, Allmusic. URL consultato il 27 aprile 2012.
  165. ^ (EN) Soundtracks for Truco o trato, IMDb. URL consultato il 27 aprile 2012.
  166. ^ (EN) Bajo la Sal - Original Soundtrack, Amazon. URL consultato il 27 aprile 2012.
  167. ^ (EN) Brütal Legend su Amazon.com. URL consultato il 27 aprile 2012.
  168. ^ (EN) Soundtracks for Híncame el diente, IMDb. URL consultato il 27 aprile 2012.
  169. ^ a b c d e f g (EN) Early demo tapes by Marilyn Manson su marilynmansonimages.com. URL consultato il 25 aprile 2012.
  170. ^ (EN) Marilyn Manson & The Spooky Kids – Big Black Bus, Discogs. URL consultato il 25 aprile 2012.
  171. ^ (EN) Marilyn Manson & The Spooky Kids – After School Special, Discogs. URL consultato il 25 aprile 2012.
  172. ^ (EN) Smells Like White Trash (Interview Box), Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  173. ^ (EN) Coffin Boxset, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  174. ^ (EN) Lunch Boxes & Choklit Cows, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  175. ^ (EN) Collector's Box, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  176. ^ (EN) The Marilyn Manson Collection, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  177. ^ Eminem y Marilyn Manson graban juntos, MTV. URL consultato il 28 aprile 2012.
  178. ^ (EN) For The Record: Quick News On Marilyn Manson, Shakira, Slipknot, Murderdolls, Lil' Cease & More, MTV. URL consultato il 28 aprile 2012.
  179. ^ (EN) Joe D'Angelo, Marilyn Manson Gets Alienated In 'Area-51' Video Game - Game also features voices of actors David Duchovny and Powers Boothe, MTV, 17 agosto 2004. URL consultato il 28 aprile 2012.
  180. ^ http://www.youtube.com/watch?v=vjNDHqS7ieM
  181. ^ Video: Reaparece Marilyn Manson en video, Publimetro. URL consultato il 28 aprile 2012.
  182. ^ (EN) Romain Guillou, The 5000 Fingers of Marilyn Manson, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  183. ^ (EN) The Interview Sessions, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  184. ^ (EN) Rockview Interviews, Pt. 1, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  185. ^ (EN) Rockview Interviews, Pt. 2, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  186. ^ (EN) Star Profiles, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  187. ^ (EN) Maximum Manson, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  188. ^ (EN) In Conversation, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  189. ^ (EN) The Unauthorized Biography and Interview, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  190. ^ (EN) Coke and Sodomy, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  191. ^ (EN) More Maximum Manson, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
  192. ^ (EN) From Obscurity 2 Purgatory, Allmusic. URL consultato il 29 aprile 2012.
metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal