Disastro di Texas City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una delle ancore della SS Grandcamp al Texas City Memorial Park

Il disastro di Texas City fu una tremenda esplosione che si verificò il 16 aprile 1947 nel porto di Texas City. Essa fu causata dall'incendio dell'imbarcazione francese SS Grandcamp carica di nitrato di ammonio. L'esplosione che seguì l'incendio fu udita nel raggio di 150 miglia[1] e causò almeno 576 morti, di cui 178 non vennero identificati[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Blasts and Fires Wreck Texas City of 15,000; 300 to 1,200 Dead; Thousands Hurt, Homeless; Wide Coast Area Rocked, Damage in Millions in New York Times, 17 aprile 1947.
  2. ^ (EN) Texas City Disaster in Handbook of Texas Online, Texas State Historical Association. URL consultato il 15-07-2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Bill Minutaglio, City on Fire, Harper Collins Publishers, 2003, ISBN 0-06-018541-4.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]