Diritti umani in Finlandia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Finlandia

Questa voce è parte della serie:
Politica della Finlandia








Altri stati · Atlante
« La Finlandia partecipa alla cooperazione internazionale al fine di tutelare la pace, i diritti umani e lo sviluppo della società. »
(Art. 1 della Costituzione finlandese.[1])

I diritti umani in Finlandia sono tutelati dalla Costituzione. In tale atto viene, inoltre, regolata la partecipazione della Finlandia ad organizzazioni internazionali che abbiano lo scopo di tutelare gli stessi e preservare la pace.[1].

Pena di morte[modifica | modifica wikitesto]

Il paese abolì la pena capitale per i delitti commessi in tempo di pace nel 1949, mentre dal 1972 tale abolizione è divenuta assoluta. A seguito di un referendum tenutosi nel 1994, la Finlandia ha sancito, attraverso un emendamento nella propria Costituzione, il divieto di adozione di tale tipo di pena.[2]

Tutela delle pari opportunità[modifica | modifica wikitesto]

Il suffragio universale viene garantito nel 1906, mentre dall'anno successivo compaiono le prime rappresentanti femminili nel parlamento.[3] La costituzione espressamente pone il divieto di porre in essere attività discriminatorie nei confronti degli immigrati.[1][4]

Libertà di espressione[modifica | modifica wikitesto]

La costituzione garantisce la piena libertà, per ogni persona, di esprimere il proprio pensiero.[1][4]

Libertà di stampa[modifica | modifica wikitesto]

La Finlandia è tra i primi paesi al mondo a garantire maggiormente la libertà di stampa.[5][6]

Libertà religiosa[modifica | modifica wikitesto]

La libertà religiosa è garantita e tutelata in tutto il territorio.[1][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Costituzione finlandese
  2. ^ Informazioni tratte da uno studio commissionato dall'Unione Europea, pag. 3.
  3. ^ www.guidafinlandia.it
  4. ^ a b (EN) www.state.gov
  5. ^ www.villaggiomondiale.it
  6. ^ www.repubblica.it
  7. ^ (EN) www.state.gov

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gnassi, Amnesty International. Rapporto 2010. La situazione dei diritti umani nel mondo, Fandango Libri, 2010. ISBN 8860441633.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]