Diritti LGBT in Oceania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Diritti LGBT nel mondo.

Oceania

██ Matrimonio omosessuale riconosciuto

██ Altri tipi di convivenza riconosciuti

██ Nessun riconoscimento delle coppie dello stesso sesso

██ Omosessualità illegale (pene variabili)

Questa è una lista di tutte le leggi in Oceania che concernono l'omosessualità ed è organizzata alfabeticamente per regione. Va osservato, comunque, che è possibile che nazioni che abbiano mantenuto leggi contro i diritti LGBT possono, a livello pratico, non metterle in atto. Viceversa, è possibile che un paese, pur non avendo leggi contro il comportamento omosessuale, sia caratterizzato da una cultura apertamente ostile verso le persone LGBT, che vengono così di fatto perseguitate con altri mezzi dalla società. Nessuna nazione ha mai criminalizzato unicamente l'omosessualità femminile; bensì si ha la criminalizzazione dell'omosessualità maschile e femminile o solo di quella maschile.

Contando anche le dipendenze territoriali, l'omosessualità rimane illegale in nove paesi. Nella seguente tabella, se non indicata, l'età di consenso per le relazioni omosessuali è la stessa di quella per le relazioni eterosessuali; al contrario, viene indicata se differente.

Le nazioni in grassetto sono quelle nazioni che ancora posseggono leggi contrarie all'omosessualità o che non posseggono leggi contrarie ma che comunemente la condannano, se non specificamente, con altre leggi. In testo normale sono le nazioni che non condannano l'omosessualità o che, per di più, posseggono leggi antidiscriminatorie. Nella colonna "Leggi specifiche contro l'omosessualità", è indicato specificamente il precedente fattore; l'asterisco equivale all'eccezione: se posto con il NO, lo Stato non condanna l'omosessualità specificamente, ma lo fa per altre vie; se posto con il SI, lo Stato condanna l'omosessualità, ma quest'ultima rimane, in vari modi, tollerata.

Nella sezione "Note aggiuntive", pur sembrando una ripetizione dei dati precedenti, sono inserite le relative specificazioni sulle leggi (se noti l'articolo legislativo e la legge stessa, o parte di essa), eventuali note di chiarimento o l'anno di decriminalizzazione/criminalizzazione dell'omosessualità.

Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Leggi specifiche contro l'omosessualità Pena Unioni Civili Omosessuali Leggi contro la discriminazione sulla base dell'orientamento sessuale Adozione Note aggiuntive
Samoa Americane No - No No No Presumibilmente, l'omosessualità non è criminalizzata.
Australia No* - Contratto registrato di associazione (in alcune città e stati) - Coabitazione non registrata (in alcuni stati) Sì (nella maggior parte degli stati) Esistono ancora 100 leggi del Commonwealth che discriminano le coppie omosessuali, usando spesso il termine "membro del sesso opposto". Il matrimonio omosessuale è proibito costituzionalmente dalle leggi del Commonwealth dal 2004. (Data l'estensione e le numerose differenze tra i vari stati australiani in merito alla questione omosessuale è necessario osservare i singoli stati individualmente. Vedi Omosessualità e legge negli stati australiani).
Figi No - No No L'omosessualità è criminalizzata dalle sezioni 175: Ogni persona che ha congiungimento carnale contro l’ordine della natura o permette ad un uomo di fare lo stesso, è punibile fino a 14 anni di prigione, con o senza punizioni corporali; e 177: Pratiche indecenti tra uomini, in pubblico o in privato, sono soggette alla prigione fino a 5 anni. L'omosessualità viene però accettata dopo recenti casi espliciti di discriminazione. Già nel 1997 si è avuta l'introduzione di leggi anti-discriminazione e sono in considerazione le questioni su tale tema. Nell'inverno 2010, le Figi legalizzano ufficialmente l'omosessualità maschile (quella femminile era già legale).[1]
Guam No - No Il Guam è un territorio statunitense. La legalizzazione della sodomia è avvenuta nel 1979. Dal 1999 si hanno leggi anti-discriminazione ed i primi diritti per le coppie si hanno dal 2002. L'adozione è possibile dal 2006. Comunque, le fondamentaliste chiese cattoliche, mormoniche e cristiane in genere hanno creato un'atmosfera repressiva per i gay cosicché si ha una chiusura e riservatezza da parte loro che rende difficile la possibilità di raggruppare insieme la comunità per essere maggiormente esposti.
Isole Cook Sì (solo maschile) Ammenda - 14 anni di prigione No No No L'omosessualità è illegale pur essendo in libera associazione con la Nuova Zelanda. Ciò è definito dall'Atto Criminale del 1969 in cui la sezione 155 punisce con 14 anni la sodomia (rapporto anale) e la sezione 154 gli atti indecenti con uomini fino a 5 anni.[2]
Isole Marianne Settentrionali No - No No No Nessuna legislazione specifica contraria.
Isole Marshall 10 anni di prigione No No No Il titolo 31, capitolo 1, parte 25, sez.53 del Codice Penale punisce l’abominevole e detestabile crimine contro natura 10 anni di prigione.[3]
Isole Pitcairn No - Contratto civile Le Isole Pitcairn seguono le leggi britanniche. Vedi Omosessualità e legge in Europa - Regno Unito.
Isole Salomone Ammenda - 14 anni di prigione No No No L'omosessualità è punita dall'articolo 153 del Codice Penale.[4]
Kiribati Sì (solo maschile) Ammenda - 14 anni di prigione No No No L'omosessualità è criminalizzata dall'articolo 154 del Codice Penale 1977.[5]
Micronesia No - No No No Nessuna legislazione specifica contraria.
Nauru Sì (solo maschile) 14 anni di lavori forzati No No No L'omosessualità è punita dall'articolo 208 del Codice Penale, adottato dal Queensland, lo Stato australiano da cui si ebbe l'indipendenza.[6]
Nuova Caledonia No - Pacte civil de solidarité No La Nuova Caledonia è, nella pratica, un Département Français d'Outre-mer, ergo è in vigore la legge francese (vedi Omosessualità e legge in Europa - Francia). I PACS e le leggi anti-discriminazione sono comunque da considerarsi in considerazione, perché non ancora effettive.
Nuova Zelanda No - Matrimonio omosessuale La decriminalizzazione dell'omosessualità si ha nel 1986. Nel 2004 vengono approvate le unioni civili in luogo delle prime leggi anti-discriminazione del 1993. L'adozione è legale dal 2007.
Niue No - No No No L'omosessualità è stata legalizzata nel 2007, benché, pur essendone parte, la Nuova Zelanda la decriminalizzò nel 1986.
Palau Sì (solo maschile) Ammenda - 10 anni di prigione No No No L'omosessualità è illegale dato il rinvio legislativo alle leggi militari americane del periodo in cui Palau era parte del territorio statunitense e a causa dell'influenza missionaria cristiana.[7]
Papua Nuova Guinea Sì (solo maschile) Ammenda - 14 anni di prigione No No No L'omosessualità e il rapporto anale sono puniti dagli articoli 210, 212 e 336 del Codice Penale 1974.[8]
Polinesia francese (Tahiti) No - Pacte civil de solidarité No La Polinesia Francese è, nella pratica, un Département Français d'Outre-mer, ergo è in vigore la legge francese (vedi Omosessualità e legge in Europa - Francia.
Samoa Sì (solo maschile) Ammenda - 7 anni di prigione No No No La sezione 58 del Codice Penale 1961 punisce gli atti di indecenza tra uomini.[9].
Tokelau No - No No No L'omosessualità è stata legalizzata nel 2007, benché, pur essendone parte, la Nuova Zelanda la decriminalizzò nel 1986.
Tonga Sì (solo maschile) Ammenda - 10 anni di prigione No No No L'omosessualità è criminalizzata dall'articolo 136 del Codice Penale.[10]
Tuvalu Sì (solo maschile) Ammenda - 14 anni di prigione No No No L'omosessualità è criminalizzata dagli articoli 153, 154 e 155 del Codice Penale.[11]
Vanuatu No - No No No L'omosessualità è legale anche se l'età di consenso per l'attività omosessuale è posta a 18 anni, anziché 15 (età di consenso per gli altri tipi).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]