Diritti LGBT in Norvegia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Diritti LGBT in Europa.

Mappa che mostra la situazione delle unione omosessuali in Europa.

██ Matrimonio omosessuale

██ Unioni civili

██ Riconoscimento delle convivenze

██ Argomento in discussione parlamentare

██ Nessun riconoscimento o dati non disponibili

██ Matrimonio omosessuale proibito

La Norvegia, come gran parte della Scandinavia, è molto liberale nei confronti dei diritti concessi alle persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT). Nel 1981, è diventato il primo paese al mondo ad applicare leggi contro l'omofobia.[1]

Leggi in materia di attività sessuali tra persone dello stesso sesso[modifica | modifica wikitesto]

L'omosessualità in Norvegia è legale dal 1972.[2] Inoltre, in quello stesso anno, l'età del consenso fu fissata a 16 anni sia per i rapporti etero che per quelli omosessuali.[3]

Riconoscimento delle relazioni omosessuali[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Matrimonio fra persone dello stesso sesso in Norvegia.

In Norvegia i primi matrimoni omosessuali sono stati possibili a partire dal 1º gennaio 2009, dopo l'approvazione di alcuni mesi prima giunta da un'ampia maggioranza.[4] L'apertura del amtrimonio anche alla coppie omosessuali ha soppiantato le unioni civili alle quali questi potevano accedere; le coppie che erano già iscritte in un'unione civile hanno visto tramutarsi questa in matrimonio.

Adozione e diritto di famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Omogenitorialità e Adozione da parte di coppie dello stesso sesso.

La legge norvegese consente a tutte le coppie sposate di adottare bambini, così come l'adozione di un eventuale figlio del partner. Per le coppie composte da due donne, è anche possibile l'inseminazione artificiale.

Servizio militare[modifica | modifica wikitesto]

Gli omosessuali possono servire apertamente nelle forze armate, dove sono protetti da alcune leggi fin dal 1979.[5]

Leggi contro la discriminazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1981, la Norvegia divenne il primo paese del mondo a bandire completamente la discriminazione contro gli omosessuali rettificando il paragrafo 349a del Codice Penale. Contemporaneamente, fu rettificato anche il paragrafo 135a del Codice Penale, mettendo quindi fuori legge i discorsi che incitano all'odio basato anche sull'orientamento sessuale.[6]

Condizioni di vita[modifica | modifica wikitesto]

La Norvegia è un paese molto gay-friendly.[7] La capitale Oslo in particolare è una città molto accogliente, dove sono organizzati molti eventi e manifestazioni gay-friendly.[8]

Opinione pubblica sui diritti LGBT[modifica | modifica wikitesto]

Una bandiera arcobaleno, simbolo del movimento di liberazione omosessuale, per le strade della capitale Oslo.

In Norvegia sono stati condotti diversi sondaggi sul tema del matrimonio fra persone dello stesso sesso, con risultati molto diversi ed altalenanti nel corso degli anni.

Nel 2003, secondo un sondaggio della Gallup (un istituto di ricerca con sede a Washington), ben il 61% dei norvegesi era a favore dell'apertura del matrimonio anche alle coppie omosessuali, percentuale che aumentò nel 2005 al 63% e nel 2008 al 66%.[9]

Dopo aver subito un inaspettato e brusco calo nel 2009 con i favorevoli che calarono al 58%, il numero dei favorevoli è risalito nel 2012 al 70%; il dato più recente è del maggio 2013 e vede i norvegesi nettamente favorevoli alle nozze gay (78%), sebbene vi sia ancora qualcuno che lo ritiene in qualche modo pericoloso e dannoso per la società (9%). Lo stesso sondaggio ha poi rivelato che il 67% dei norvegesi sostiene anche le adozioni da parte di coppie dello stesso sesso, mentre ben il 79% ritiene gli omosessuali capaci di crescere un figlio allo stesso modo delle coppie eterosessuali.[10][11]

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Attività omosessuali Yes (dal 1972)
Età del consenso uguale Yes (dal 1972)
Omosessuali ammessi al servizio militare Yes (dal 1979)
Leggi anti-discriminazione (escluso l'ambito lavorativo) Yes (dal 1981)
Riconoscimento delle coppie omosessuali Yes (dal 1991)
Diritti d'immigrazione per le coppie omosessuali Yes (dal 1993)
Leggi anti-discriminazione in ambito lavorativo Yes (dal 1998)
Diritto di cambio sesso, con annessa rettificazione dei documenti ufficiali Yes (dal 2000)
Matrimonio fra persone dello stesso sesso Yes (dal 2009)
Adozione congiunta o del figlio del partner da parte di coppie omosessuali Yes (dal 2009)
Surrogazione di maternità per le coppie formate da due uomini No
Accesso all'inseminazione artificiale e alla FIVET per donne sposate o in relazione stabile con altre donne Yes (dal 2009)
Donazione di sangue da parte di uomini gay No (dibattito in corso)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Codice penale norvegese, §135 a, European Public Prosecutors. URL consultato il 21 novembre 2009 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2005).
  2. ^ (EN) State-sponsored Homophobia A world survey of laws prohibiting same sex activity between consenting adults (PDF). URL consultato il 20 gennaio 2011.
  3. ^ (EN) Almindelig borgerlig Straffelov (Straffeloven)
  4. ^ (EN) AVCATHERINE STEIN  , Same sex marriage law passed by wide majority, Aftenposten.no. URL consultato il 20 gennaio 2011.
  5. ^ (NO) 60 års homokamp: Stå oppreist og samlet, regjeringen.no, 21 giugno 2010. URL consultato il 20 gennaio 2011.
  6. ^ (EN) Fact Sheet: Nationwide Legal Protection From Discriminatiion Based On Sexual Orientation, France.qrd.org. URL consultato il 20 gennaio 2011.
  7. ^ (EN) Guida Gay: Norvegia gaytimes.co.uk. July 14, 2012.
  8. ^ Oslo gay - La tua Oslo - visitoslo.com
  9. ^ (EN) Favorevoli e contrari alla legalizzazione delle nozze gay in Norvegia
  10. ^ (EN) Sondaggi sul matrimonio omosessuale in Europa, 2013. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  11. ^ Same-Sex Marriage, Ipsos, 7-21 May 2013.