Dipartimento di Marengo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dipartimento di Marengo
Mappa di localizzazione
Dep-fr.jpg
Informazioni generali
Nome ufficiale Département de Marengo
Capoluogo Alessandria
Superficie 3.483 km²[1] (1810)
Popolazione 318.447[1] (1810)
Dipendente da Impero francese
Suddiviso in 3 arrondissement
Amministrazione
Forma amministrativa Dipartimento dell'Impero Francese
Evoluzione storica
Inizio 1802
Fine 1814
Stemma di Alessandria nell'Impero napoleonico

Marengo è un dipartimento del Primo Impero francese, nell'attuale Italia. Il nome è dovuto alla pianura di Marengo (vicino ad Alessandria) per commemorare la Battaglia di Marengo del 1800.

Fu creato l'11 settembre 1802, dopo che Napoleone Bonaparte occupò il Piemonte annettendolo alla Repubblica Francese; la capitale era Alessandria. Comprendeva inizialmente i territori delle ex province piemontesi di Alessandria, Casale Monferrato, Tortona, Voghera e Bobbio. Nel 1805, dopo l'annessione della Repubblica Ligure e la creazione del dipartimento di Genova cui vennero unite Voghera, Bobbio e Tortona, il suo territorio fu rimaneggiato con l'acquisizione di Asti, già inclusa nel dipartimento del Tanaro. Era diviso nei circondari (arrondissement) di Alessandria, Asti e Casale Monferrato, e questi nei seguenti cantoni:

Aveva una superficie di 348,261 ettari ed una popolazione di 318.447 individui (1810). Era compreso nella ventottesima divisione militare, nella sedicesima coorte della legione d'onore, nella ventinovesima conservazione delle foreste, nella diocesi di Casale, nella dotazione senatoriale di Torino e dipendeva dalla corte d'appello di Genova. Al dipartimento spettava eleggere tre deputati.

Il dipartimento fu eliminato dopo la sconfitta di Napoleone nel 1814. Attualmente il territorio dell'ex dipartimento è ripartito tra le province di Alessandria e Asti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b L'ALMANACH IMPÉRIAL POUR L'ANNÉE 1810, CHAPITRE X, Sect. II, Landes - Marengo. URL consultato il 28-09-2010.