Dipartimento della Roer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roer
Mappa di localizzazione
Dep-roer.jpg
Informazioni generali
Nome ufficiale Roer
Nome completo Roer
Capoluogo Aquisgrana
Popolazione 631.094 (1812)
Evoluzione storica
Inizio 1795
Causa Annessione francese dei Paesi Bassi del Sud e della riva sinistra del Reno
Fine 1814
Causa Fine del Primo Impero francese

Roer è stato il nome di un dipartimento del Primo Impero francese attualmente diviso tra Germania e Paesi Bassi. Prende il nome dall'omonimo fiume che scorre nel suo territorio. Istituito nel 1795 a seguito dell'annessione francese dei Paesi Bassi del Sud e della riva sinistra del Reno, il dipartimento della Roer comprendeva i ducati di Jülich e Kleve, parte dell'Elettorato di Colonia, la città libera di Aquisgrana, la parte prussiana del ducato di Gheldria e altri piccoli territori, a cui si aggiunse nel 1805 la città di Wesel

Il capoluogo era Aix-la-Chapelle (Aquisgrana). Il dipartimento era diviso nei seguenti Arrondissement e cantoni (situazione al 1812):[1]

La popolazione nel 1812 era di 631.094 abitanti.[1]

Dopo la sconfitta di Napoleone Bonaparte nel 1814 il dipartimento venne spartito tra Regno Unito dei Paesi Bassi (riva sinistra della Mosa e una striscia di terra nella riva destra ad includere Tegelen, Gennep e Sittard, attualmente nel Limburgo) e il Regno di Prussia (provincia di Jülich-Kleve-Berg, attualmente in Renania Settentrionale-Vestfalia).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (FR) Almanach Impérial an bissextil MDCCCXII, pp. 458-459


Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia

Coordinate: 51°10′N 6°30′E / 51.166667°N 6.5°E51.166667; 6.5