Dipartimento della Dora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dipartimento della Dora
Département de la Doire
Mappa di localizzazione
Dep-fr.jpg
Informazioni generali
Nome ufficiale Département de la Doire
Capoluogo Ivrea
Superficie 2.509 km²[1] (1810)
Popolazione 234.822[1] (1810)
Dipendente da Primo Impero francese
Suddiviso in 3 arrondissement
Amministrazione
Forma amministrativa Dipartimento dell'Impero Francese
Evoluzione storica
Inizio 1802
Fine 1814

Dipartimento della Dora (in francese, Département de la Doire) era il nome di un dipartimento del Primo Impero francese, nell'attuale Italia. Il nome era dovuto al fiume Dora Baltea.

Fu creato l'11 settembre 1801 (decreto del 24 Fruttidoro, anno X), quando Napoleone Bonaparte occupò il Piemonte annettendolo alla Repubblica Francese; questo territorio annesso al Piemonte sardo nel 1798 era stato amministrato in un primo tempo in un'entità chiamata Éridan che includeva anche il dipartimento del Po.

Il capoluogo era Ivrea, le sottoprefetture Aosta e Chivasso, con tre arrondissement corrispondenti: Ivrea, Aosta e Chivasso. La popolazione è stata stimata in 224.127 abitanti, in buona parte francofoni.

L'area tornò sotto il dominio sabaudo in virtù del Trattato di Fontainebleau dell'11 aprile 1814.

Secondo il Dictionnaire géographique portatif (1809), abbondava in pascoli, campi coltivati a grano e canapa, frutteti di tutte le specie; aveva alcune miniere di ferro, fabbriche tessili e manifatture seriche; notevole era anche il commercio di bestiame.

La Dora faceva parte della 27ª divisione militare, con Marengo, il Po, il Sesia, la Stura e, fino al 1805, il Tanaro. Il 24º reggimento di cacciatori a cavallo aveva il suo deposito a Ivrea. Il 13 aprile 1809, la 9ª compagnia del reggimento fu stabilita nella stessa città da parti dei reggimenti 3º, 14º e 24º.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b L'ALMANACH IMPÉRIAL POUR L'ANNÉE 1810, CHAPITRE X, Sect. II, Cantal - Eure. URL consultato il 28-09-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]