Diospyros

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Diospyros
Kaki5.jpg
Albero di Diospyros kaki con frutti
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Ebenales
Famiglia Ebenaceae
Genere Diospyros
L., 1753
Classificazione APG
Ordine Ericales
Famiglia Ebenaceae
Specie

vedi testo

Diospyros è un genere di piante angiosperme dicotiledoni della famiglia Ebenacee. Il genere comprende quasi 500 specie di alberi e arbusti, molto apprezzate per il legno (ebano) e per i frutti a bacca (kaki). In Italia è presente solo in coltivazione.

Kaki coltivati in Emilia

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Numerose specie sono state attribuite al genere Diospyros (475 secondo Mobot[1]) Per la coltivazione rivestono importanza solo alcune:

  • D. kaki, coltivato per la produzione di frutti per il consumo fresco;
  • D. lotus e D. virginiana usati come portainnesti e nell'industria di trasformazione;
  • D. oleifera e D. glaucifolia che sono usati per l'estrazione di tannino.

Tra le altre, alcune specie rilevanti sono:

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Frutti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Diospyros kaki.
Diospyros kaki, intero e affettato.

Molte specie hanno frutti commestibili. Diospyros kaki L., il kaki, cachi o loto è noto in tutto il mondo per i suoi frutti arancioni. Pur essendo una specie originaria di regioni temperato-calde può essere coltivato nella gran parte del territorio italiano, anche grazie all'uso di portainnesti derivanti da specie affini Numerose altre specie hanno uso alimentare, soprattutto localmente; tra queste ricordiamo D. lotus; D. virginiana, il loto americano; D. digyna, con buccia verde e polpa bianca che a maturità diventa nera; D. discolor, rosso brillante a maturità.

Legno[modifica | modifica wikitesto]

Molte specie sono apprezzate per il legno duro, resistente, spesso di colore molto scuro o addirittura nero. Tra le specie maggiormente apprezzate per il legno si annoverano D. ebenum, D. melanoxylon, D. crassiflora, D. celebica. Tra le specie meno pregiate utilizzate per il legno va menzionata anche D. virginiana.

Alcune specie vengono utilizzate per estrarre tannini. Tannini per la concia delle pelli venivano estratti dagli Indiani d'America da D. texana.

Foglie[modifica | modifica wikitesto]

In India le foglie di D. melanoxylon servono per la preparazione delle sigarette bidi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Angiosperm Phylogeny Website

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica