Diocesi di Viedma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Viedma
Dioecesis Viedmensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Bahía Blanca
Vescovo Esteban María Laxague, S.D.B.
Vescovi emeriti Miguel Esteban Hesayne
Sacerdoti 20 di cui 12 secolari e 8 regolari
5.750 battezzati per sacerdote
Religiosi 8 uomini, 44 donne
Abitanti 157.000
Battezzati 115.000 (73,2% del totale)
Superficie 89.000 km² in Argentina
Parrocchie 15
Erezione 20 aprile 1934
Rito romano
Indirizzo Casilla Correo 32, Irigoyen 71, 8500 Viedma [Río Negro], Argentina
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica in Argentina

La diocesi di Viedma (in latino: Dioecesis Viedmensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Bahía Blanca. Nel 2010 contava 115.000 battezzati su 157.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Esteban María Laxague, S.D.B.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende sette dipartimenti della provincia di Río Negro: Avellaneda, Pichi Mahuida, Conesa, Adolfo Alsina, San Antonio Oeste e Valcheta.

Sede vescovile è la città di Viedma, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora della Mercede.

Il territorio è suddiviso in 15 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi è stata eretta il 20 aprile 1934 con la bolla Nobilis Argentinae nationis di papa Pio XI, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Buenos Aires. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di La Plata.

L'11 febbraio 1957 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Comodoro Rivadavia e contestualmente è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Bahía Blanca.

Il 10 aprile 1961 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Neuquén.

Il 22 luglio 1993 ha ceduto ulteriori porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Alto Valle del Río Negro e di San Carlos de Bariloche.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Nicolás Esandi, S.D.B. † (13 settembre 1934 - 29 agosto 1948 deceduto)
  • José Borgatti, S.D.B. † (28 agosto 1953 - 26 ottobre 1973 deceduto)
  • Miguel Esteban Hesayne (5 aprile 1975 - 28 giugno 1995 dimesso)
  • Marcelo Angiolo Melani, S.D.B. (28 giugno 1995 succeduto - 9 gennaio 2002 nominato vescovo di Neuquén)
  • Esteban María Laxague, S.D.B., dal 31 ottobre 2002

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 157.000 persone contava 115.000 battezzati, corrispondenti al 73,2% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 190.000 220.000 86,4 95 15 80 2.000 118 129 23
1966 215.000 240.000 89,6 68 23 45 3.161 101 72 23
1970 255.000 290.000 87,9 65 18 47 3.923 118 83 24
1976 284.428 329.225 86,4 67 19 48 4.245 73 124 29
1980 329.000 401.000 82,0 58 18 40 5.672 1 62 130 32
1990 391.000 433.000 90,3 75 26 49 5.213 55 122 38
1999 103.000 129.000 79,8 24 13 11 4.291 11 36 13
2000 103.400 129.500 79,8 23 11 12 4.495 12 34 14
2001 100.250 125.230 80,1 20 9 11 5.012 11 36 14
2002 105.000 131.286 80,0 18 7 11 5.833 11 34 15
2003 103.416 131.780 78,5 21 11 10 4.924 10 40 15
2004 104.674 132.840 78,8 19 11 8 5.509 8 39 15
2010 115.000 157.000 73,2 20 12 8 5.750 8 44 15

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi