Diocesi di Veglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Veglia
Dioecesis Veglensis
Chiesa latina
Baška019.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Fiume
Vescovo Valter Župan
Sacerdoti 70 di cui 47 secolari e 23 regolari
526 battezzati per sacerdote
Religiosi 25 uomini, 83 donne
Abitanti 41.303
Battezzati 36.824 (89,2% del totale)
Superficie 1.119 km² in Croazia
Parrocchie 51
Erezione 900
Rito romano
Cattedrale Assunzione della Beata Vergine Maria
Indirizzo Ul. Biskupa A. Mahnica 18, 51500 Krk, Hrvatska
Sito web krk.hbk.hr
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Croazia

La diocesi di Veglia (in latino: Dioecesis Veglensis; in croato: Krčka biskupija) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Fiume. Nel 2004 contava 36.824 battezzati su 41.303 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Valter Župan.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende le Isole Quarnerine e una porzione dell'isola di Pago.

Sede vescovile è la città di Veglia, dove si trova la cattedrale dell'Assunzione della Beata Vergine Maria. Ad Ossero si trova l'antica cattedrale dell'Assunzione di Maria.

Il territorio è suddiviso in 51 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata probabilmente eretta nel X secolo. Il primo vescovo di cui si ha notizia è Vitalis, che partecipa al sinodo di Spalato nell'anno 1000.

Originariamente la diocesi era suffraganea di Spalato, ma nel 1146 papa Eugenio III la assegnò alla provincia ecclesiastica di Zara.

Dal 1531 al 1613 i vescovi di Veglia amministrarono anche la diocesi di Scardona, vacante in seguito alla conquista ottomana.

Nel 1822 con la bolla Inter multiplices al vescovo di Veglia fu affidata l'amministrazione della diocesi di Ossero, che aveva giurisdizione sulle isole di Cherso e Lussino.

Con la bolla Locum beati Petri di papa Leone XII del 30 luglio 1828 furono soppresse le diocesi di Arbe e di Ossero e il loro territorio fu incorporato nella diocesi di Veglia.

Il 27 luglio 1830 per effetto della bolla Insuper eminenti Apostolicae dignitatis di papa Pio VIII divenne suffraganea dell'arcidiocesi di Gorizia.

Il 27 luglio 1969 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica di Fiume.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Vitale † (1000 - dopo il 1030)
  • Gregorio † (1050 - 1069)
    • Cededa (? - 1065 deceduto) (antivescovo)
  • Pietro † (1069 - 1094)
  • Domenico † (circa 1106 - dopo il 1133)
  • Pietro II † (1153)
  • Dabro † (1170 - dopo il 1179)
  • Giovanni I † (1186 - dopo il 1188)
    • Anonimo (menzionato nel 1212)
    • Anonimo (menzionato nel 1252)
  • Marino † (1270- circa 1290 deceduto)
  • Lamberto, O.F.M. † (8 marzo 1290 - 25 maggio 1297 nominato vescovo di Aquino)
  • Girolamo † (1297 - 1298)
  • Matteo, O.F.M. † (1299 - ? deceduto)
  • Tommaso I, O.F.M. † (13 agosto 1302 - circa 1311 deceduto)
  • Jacopo Bertaldo (prima del 26 agosto 1313 - 3 aprile 1315 deceduto)[1]
  • Bongiovanni † (circa 1315 - dopo il 1326)
  • Lompradio † (menzionato nel 1330)
  • Nicolò I † (1332 - ?)
  • Giovanni II † (2 luglio 1358 - ?)
  • Giovanni III † (7 ottobre 1360 - ?)
  • Tommaso II † (5 marzo 1389 - ? deceduto)
  • Nicolò II † (21 aprile 1421 - 1435 deceduto)
  • Angelo da Bologna, O.P. † (8 ottobre 1436 - ? deceduto)
  • Francesco, O.F.M. † (2 dicembre 1444 - 29 ottobre 1456 nominato vescovo di Corbavia)
  • Niccolò Valentini † (29 aprile 1457 - 1484 deceduto)
  • Donato della Torre † (17 dicembre 1484 - 1515 nominato vescovo di Bosnia)
  • Natale della Torre † (16 marzo 1515 - 1528 dimesso)
  • Eusebio Priuli † (9 ottobre 1528 - 1530 deceduto)
  • Giovanni Rosa † (23 aprile 1531 - 1549 deceduto)
  • Alberto Gliričić, O.P. † (19 marzo 1550 - 1564 deceduto)
  • Pietro Bembo † (16 ottobre 1564 - 23 luglio 1589 deceduto)
  • Giovanni della Torre † (25 settembre 1589 - 1623 deceduto)
  • Alvise Lippomano † (10 maggio 1623 - 1640 deceduto)
  • Costantino de Rossi, C.R.S. † (13 agosto 1640 - 1653 deceduto)
  • Giorgio Giorgicci † (22 settembre 1653 - febbraio 1660 deceduto)
  • Francesco de Marchi † (21 giugno 1660 - 1º novembre 1667 deceduto)
  • Teodoro Gennaro, O.F.M. † (9 aprile 1668 - circa 1681 deceduto)
  • Stefano David † (19 giugno 1684 - 1687 deceduto)
  • Baldassarre Nosadini † (31 maggio 1688 - luglio 1712 deceduto)
  • Pietro Paolo Calorio, C.R.S. † (13 febbraio 1713 - 31 luglio 1717 deceduto)
  • Vincenzio Lessio † (2 ottobre 1719 - agosto 1729 deceduto)
  • Giovanni Federico Orsini Rosa † (23 dicembre 1729 - 19 dicembre 1738 nominato vescovo di Nona)
  • Pietro Antonio Zuccari † (26 gennaio 1739 - giugno 1778 deceduto)
  • Diodato Maria Difnico, C.R.L. † (28 settembre 1778 - agosto 1788 deceduto)
  • Giacinto Ignazio Pellegrini, O.P. † (30 marzo 1789 - ottobre 1792 deceduto)
  • Ivan Antun Sintić † (3 dicembre 1792 - 1839 deceduto)
  • Bartol Bozanić † (8 luglio 1839 - 23 agosto 1854 deceduto)
  • Ivan Josip Vitezić † (23 marzo 1855 - 1877 deceduto)
  • Franjo Anijan Ferrettić † (27 febbraio 1880 - 1893 deceduto)
  • Andrija Marija Sterk † (18 maggio 1894 - 25 giugno 1896 nominato vescovo di Trieste-Capodistria)
  • Anton Mahnič † (3 dicembre 1896 - 30 dicembre 1920 deceduto)
  • Josip Srebrnič † (15 settembre 1923 - 21 giugno 1966 deceduto)
  • Karmelo Zazinović † (16 gennaio 1968 succeduto - 14 novembre 1989 ritirato)
  • Josip Bozanić (14 novembre 1989 succeduto - 5 luglio 1997 nominato arcivescovo di Zagabria)
  • Valter Župan, dal 31 gennaio 1998

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 41.303 persone contava 36.824 battezzati, corrispondenti all'89,2% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 35.000 35.000 100,0 87 71 16 402 7 35 29
1970 36.000 38.000 94,7 80 56 24 450 30 94 51
1980 32.000 34.000 94,1 75 52 23 426 28 93 50
1990 28.618 37.671 76,0 67 48 19 427 22 99 50
1999 34.984 40.382 86,6 69 44 25 507 25 86 51
2000 35.507 39.938 88,9 69 44 25 514 25 81 51
2001 34.712 39.137 88,7 69 46 23 503 24 81 51
2002 35.029 39.667 88,3 71 43 28 493 29 83 51
2003 37.021 41.563 89,1 73 46 27 507 29 78 51
2004 36.824 41.303 89,2 70 47 23 526 25 83 51

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questo vescovo è ignoto a Gams e a Eubel.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi