Diocesi di Skálholt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Skálholt
Sede vescovile titolare
Dioecesis Skalholtensis
Chiesa latina
Vescovo titolare sede vacante
Istituita 1968
Stato Islanda
Regione Suðurland
Diocesi soppressa di Skálholt
Suffraganea di arcidiocesi di Nidaros
Eretta 1056
Soppressa 1542
Dati dall'annuario pontificio
Lista delle sedi titolari della Chiesa cattolica

La diocesi di Skálholt (in latino: Dioecesis Skalholtensis) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprendeva la parte meridionale dell'Islanda.

Sede vescovile era il villaggio di Skálholt, oggi nel comune di Bláskógabyggð, dove si trovava la cattedrale di San Pietro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi fu eretta nel 1056. L'anno precedente, il 4 giugno 1055, fu consacrato a Brema il primo vescovo, Ísleifur Gissurarson. Questi pose la residenza vescovile nella fattoria di famiglia a Skálholt e vi istituì una scuola.

Il secondo vescovo, Gissur Ísleifsson, consacrò la cattedrale dedicata a San Pietro apostolo.

Nel 1106 cedette una porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Hólar, nella parte settentrionale dell'isola.

Originariamente la diocesi faceva parte della metropolia di Amburgo-Brema. Successivamente entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Lund (1104) e poi in quella dell'arcidiocesi di Nidaros (1152).

La diocesi fu soppressa quando il re danese Cristiano III impose in tutti i suoi domini il luteranesimo come religione di Stato.

Oggi la diocesi sopravvive come sede vescovile titolare; la sede è attualmente vacante.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ísleifur Gissurarson † (4 giugno 1055 - 5 luglio 1080 deceduto)
  • Gissur Ísleifsson † (4 settembre 1082 - 1118 deceduto)
  • Þorlákur Runólfsson † (28 aprile 1118 - 31 gennaio 1133 deceduto)
  • Magnús Einarsson † (28 ottobre 1134 - 30 settembre 1148 deceduto)
  • Klængur Þorsteinsson † (6 aprile 1152 - 28 febbraio 1176 deceduto)
  • San Þorlákur Þórhallsson † (2 luglio 1178 - 23 dicembre 1193 deceduto)
  • Páll Jónsson † (23 aprile 1195 - 29 novembre 1211 deceduto)
  • Magnús Gissurarson † (1216 - 14 agosto 1236 deceduto)
  • Sigvarður Þéttmarsson † (1238 - 1268 deceduto)
  • Árni Þorláksson † (30 maggio 1269 - 21 aprile 1298 deceduto)
  • Árni Helgason † (25 ottobre 1303 - 21 gennaio 1320 deceduto)
  • Jón Halldórsson, O.P. † (1º agosto 1322 - 2 febbraio 1339 deceduto)
  • Jón Indriðason † (25 luglio 1339 - 16 marzo 1341 deceduto)
  • Jón Sigurðsson † (1343 - 1º giugno 1348 deceduto)
  • Gyrðir Ívarsson † (1349 - 1360 deceduto)
  • Thorar † (1363 - 1364 deceduto)
  • Oddgeir Þorsteinsson † (1366 - 15 agosto 1381 deceduto)
  • Mikael † (1383 - ?)
  • Vilchin Hinriksson, O.P. † (1394 - 1406 deceduto)
  • Jón, O.S.B. † (14 maggio 1406 - 1413 deceduto)
  • Árni Ólafsson, C.R.S.A. † (10 ottobre 1414 - 1426 deceduto)
  • Jón Gerreksson † (6 marzo 1426 - 18 luglio 1433 deceduto)
  • Jón Vilhjálmsson † O.S.A. (5 gennaio 1435 - ?)
  • Gozewijn Comhaer † (? - 1448 deceduto)
  • Marcellus, O.F.M. † (15 aprile 1448 - 1452/1460 deceduto)
  • Jón Stefánsson Krabbe † (1462 - 27 febbraio 1465 deceduto)
  • Sveinn Pétursson † (1466 - circa 1475 deceduto)
  • Magnús Eyjólfsson † (1477 - circa 1490 deceduto)
  • Stefán Jónsson † (1491 - 16 ottobre 1518 deceduto)
  • Ögmundur Pálsson † (28 ottobre 1521 - luglio 1542 deceduto)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • John Baptist Hubert Theunissen, S.M.M. † (19 dicembre 1968 - 9 aprile 1979 deceduto)
  • Alphonsus Maria Henricus Antonius Castermans † (15 gennaio 1982 - 21 aprile 2008 deceduto)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi