Diocesi di Sira e Milo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Sira e Milo
Dioecesis Syrensis et Milensis
Chiesa latina
Cathedral of Saint George in Syros 2.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Nasso, Andro, Tino e Micono
Vescovo Petros Stefanou
Vescovi emeriti Franghískos Papamanólis, O.F.M.Cap.
Sacerdoti 12 di cui 9 secolari e 3 regolari
569 battezzati per sacerdote
Religiosi 10 uomini, 8 donne
Abitanti 31.302
Battezzati 6.831 (21,8% del totale)
Superficie 633 km² in Grecia
Parrocchie 15
Erezione XIII secolo
Rito romano
Cattedrale San Giorgio
Indirizzo 84100 Syros, Hellas
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica in Grecia

La diocesi di Sira e Milo (in latino: Dioecesis Syrensis et Milensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Nasso, Andro, Tino e Micono. Nel 2010 contava 6.831 battezzati su 31.302 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Petros Stefanou.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi estende la sua giurisdizione sui fedeli cattolici di rito latino delle seguenti isole greche delle Cicladi occidentali: Sira, Milo, Ceo, Citno, Argentiera e Serfanto.

Sede vescovile è la città di Ermoupoli, sull'isola di Sira, dove si trova la cattedrale di San Giorgio facente ora parte del comune di Syra-Ermoupoli.

Il territorio è suddiviso in 15 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'attuale diocesi risulta essere il frutto di accorpamenti succedutisi nel tempo di territori di diverse circoscrizioni ecclesiastiche, sorte in epoca veneziana. Agli inizi del XIII secolo fu eretta la diocesi di Sira, che comprendeva solo le isole di Sira e Giura. Nello stesso secolo è eretta la diocesi di Milo, che includeva l'isola di Argentiera. Queste due diocesi erano suffraganee dell'arcidiocesi di Nasso e Paro (oggi arcidiocesi di Nasso, Andro, Tino e Micono).

Dopo il 1330 fu eretta la diocesi di Ceo, che comprendeva anche le isole di Citno e di Sifanto, suffraganea dell'arcidiocesi di Atene.

Nel 1625 erano censite nell'isola di Sira 67 chiese latine; la popolazione isolana raggiunge la cifra di circa 4.000 abitanti, tutti cattolici; sono censiti solo una settantina di uomini di rito bizantino. Nel 1701 la situazione si presentava leggermente cambiata: le chiese latine sono 4 compresa la cattedrale di San Giorgio, i preti censiti 30 e le famiglie cattoliche quasi 800. Nel 1746 erano segnalati circa 2.000 cattolici, e l'isola apparteneva oramai all'impero ottomano.

Nel corso del Seicento e Settecento le diocesi di Milo e Ceo divennero sedi vacanti, e per esse furono nominati dei vicari apostolici.

La diocesi di Milo nel 1610 era sotto il governo ottomano, la maggior parte dei fedeli era passata alla Chiesa ortodossa; è segnalata la cattedrale dei Santi Cosma e Damiano, occupata dagli ortodossi. L'ultimo vescovo di Milo è Dionisio Modinò, il cui nome, senza altre indicazioni, è riportato sugli annuari pontifici dal 1736 al 1746. Nell'Ottocento Milo divenne una sede titolare.

Nel 1798 la sede di Ceo fu unita a quella di Milo. Oggi Ceo (Cea) è una sede titolare.

Dopo l'indipendenza della Grecia dall'impero ottomano, dal 19 agosto 1834 ai vescovi di Sira, in qualità di delegati apostolici, fu affidata la cura pastorale dei pochi cattolici latini della nuova nazione, il cui territorio, dal punto di vista ecclesiastico, fu ricavato dal vicariato apostolico di Costantinopoli (oggi vicariato apostolico di Istanbul). Il medesimo vescovo provvedeva anche ai cattolici di Creta, le cui diverse sedi episcopali erano vacanti dalla metà del XVII secolo.

Nel 1900 la sede di Milo fu unita a quella di Sira, dando origine alla diocesi attuale; fu così soppressa la sede titolare.

Dal 1947 è unita in persona episcopi alla diocesi di Santorino.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Vescovi di Milo[modifica | modifica sorgente]

  • Pasquale † (22 marzo 1253 - ?)
  • Nicola † (circa 1350 - ? deceduto)
  • Biagio, O.E.S.A. † (10 marzo 1356 - ?)
  • Benedetto † (circa 1370 - ? deceduto)
  • Giovanni da Recanati, O.F.M. † (26 febbraio 1375 - ? deceduto)
  • Luca da Crotone, O.E.S.A. † (23 dicembre 1385 - ?)
  • Enrico † (9 novembre 1389 - ?)
  • Vitale di Faenza, O.E.S.A. † (1391 - ? nominato vescovo titolare di Abida)
  • Francesco † (13 ottobre 1397 - ?)
  • Gualtiero di Polema, O.F.M. ? † (12 febbraio 1410 - ?)
  • Gerlacus Loen, O.F.M. † (31 agosto 1413 - ?)
  • Giovanni de Medicis di Candia, O.F.M. † (2 maggio 1418 - ?)
  • Giovanni Potosach, O.P. † (27 novembre 1420 - ? deceduto)
  • Giovanni Valtemplini, O.Carm. † (6 marzo 1430 - ? deceduto)
  • Nikolaus Langen, O.P. † (21 aprile 1456 - ?)
  • Giacomo † (? deceduto)
  • Jacques Joumonde, O.S.B. † (19 maggio 1460 - 28 luglio 1486 dimesso)
  • Marco Stella, O.P. † (28 luglio 1486 - ?)
  • Johannes Pedenhofer, O.P. † (5 maggio 1494 - ?)
  • Nicola Bruni † (10 dicembre 1511 - ? deceduto)
    • Francesco Rocchi † (31 maggio 1540 - ? dimesso) (vescovo eletto)
  • Giovanni Pietro Ferretti † (4 febbraio 1541 - 1545 dimesso)
  • Gregorio Castagnola, O.P. † (6 novembre 1545 - ? deceduto)
  • Stefano Gattalusio, O.S.B.Oliv. † (13 marzo 1550 - ? deceduto)
  • Bartolomeo Doria † (1º dicembre 1564 - ? dimesso)
  • Bernardino Laureo † (7 ottobre 1583 - ? deceduto)
  • Francesco Ottimati, O.F.M. † (23 gennaio 1602 - ? deceduto)
  • Niccolò Lesdo (o Ludosio) † (24 gennaio 1611 - 1625 dimesso)
  • Giacinto Arnolfini, O.F.M.Obs. † (27 gennaio 1625 - ? deceduto)
  • Michele de Bernardis, O.F.M.Ref. † (27 giugno 1629 - ? dimesso)
  • Gerolamo da Padova, O.F.M.Obs. † (24 luglio 1634 - 16 giugno 1642 nominato vescovo di Santorino)
  • Antonio Serra † (14 luglio 1642 - circa 1648 ?)
  • Anonimo † (? - 1658 o 1665 deceduto)
  • Giovanni Cansilli † (7 ottobre 1669 - 14 novembre 1698 deceduto)
    • Leonardo Balsarini † (18 settembre 1699 - 1699 deceduto) (amministratore apostolico)
  • ...
  • Dionisio Modinò † (dopo del 21 aprile 1728 - circa 1746)

Vescovi di Sira[modifica | modifica sorgente]

  • Pietro, O.Cist. † (1275 - 1292)
  • Teodorico † (1294 - 1324/1328)
  • Giacomo di Danimarca † (10 maggio 1312 - ?)
  • Angelino † (1350 - ?)
  • Giovanni Canali, O.F.M. † (1364)
  • Francesco †
  • Gualtiero di Polema, O.F.M. † (1398 - 12 febbraio 1410 nominato vescovo di Milo ?)
  • Pantaleone † (12 febbraio 1410 - 2 maggio 1418 nominato vescovo di Nasso)
  • Nicola, O.Carm. † (10 gennaio 1419 - 1420)
  • Antonio, O.P. † (4 settembre 1420 - 1440)
  • Paolo † (? deceduto)
  • Giovanni, O.E.S.A. † (13 ottobre 1455 - ? deceduto)
  • Benedetto di Adria, O.P. † (16 novembre 1450 - ? deceduto)
  • Antonio di Medio † (25 giugno 1501 - 1537 deceduto)
  • Nicola di Veglia † (14 maggio 1537 - 1554 deceduto)
  • Nicola Guasco † (13 aprile 1554 - ?)
  • Benedetto di Chio, O.P. † (22 agosto 1583 - 1591 deceduto)
  • Agostino Gisolfi, O.P. † (23 settembre 1592 - 1607 deceduto)
  • Giovanni Andrea Carga, O.P. † (30 luglio 1607 - 2 ottobre 1617 deceduto)
  • Giovanni Girardi, O.F.M.Obs. † (7 gennaio 1619 - 1624 deceduto)
  • Domenico Marengo, O.F.M.Obs. † (27 ottobre 1625 - 1645 deceduto)
  • Giovanni Mihele de Curtis, O.Carm. † (6 maggio 1647 - giugno 1655 dimesso)
  • Giuseppe Guarci † (3 agosto 1655 - 1690 deceduto)
  • Antonio Giustiniani † (8 febbraio 1694 - 24 gennaio 1701 nominato arcivescovo di Nasso)
  • Michele Caro † (12 febbraio 1703 - 18 settembre 1707 deceduto)
    • Nicola de Camillis † (7 maggio 1710 - 1710 deceduto) (vescovo eletto)
  • Nicola Portoghese, O.F.M.Ref. † (1º ottobre 1710 - 1728 deceduto)
  • Giovanni Francesco Bossi, O.F.M.Conv. † (28 novembre 1729 - 22 novembre 1730 nominato arcivescovo di Nasso)
  • Antonio Maturi, O.F.M. † (21 maggio 1731 - 13 aprile 1733 nominato arcivescovo di Nasso)
  • Emmanuele Caranza † (13 aprile 1733 - giugno 1734 deceduto)
  • Dario de Longhis † (25 maggio 1735 - 27 luglio 1748 dimesso)
  • Antonio Maturi, O.F.M. † (21 luglio 1749 - 21 agosto 1751 deceduto) (per la seconda volta)
  • Giacinto Giustiniani, O.P. † (15 maggio 1752 - 1786 dimesso)
  • Giovanni Battista Fonton, O.F.M.Conv. † (24 luglio 1786 - 16 marzo 1799 nominato vicario apostolico di Costantinopoli)
  • Giovanni Battista Russin † (5 ottobre 1800 - 14 settembre 1824 dimesso)
    • Sede vacante (1824-1830)
  • Luigi Blancis, O.F.M.Ref. † (15 marzo 1830 - 30 ottobre 1851 deceduto)
  • Giuseppe Maria Alberti † (30 ottobre 1851 succeduto - 18 marzo 1880 deceduto)
  • Teofilo Massucci, O.F.M. † (1º ottobre 1880 - 18 febbraio 1895 dimesso)
  • Teodoro Antonio Polito † (27 marzo 1895 - 11 giugno 1901 nominato arcivescovo di Corfù)
  • Domenico Darmanin † (18 giugno 1901 - 4 marzo 1912 nominato arcivescovo di Corfù)
  • Antonio Macrioniti † (2 luglio 1912 - 9 dicembre 1936 deceduto)
  • Antonio Gregorio Vuccino, A.A. † (9 giugno 1937 - 29 maggio 1947 nominato arcivescovo di Corfù, Zante e Cefalonia)
  • Georges Xenopulos, S.J. † (29 maggio 1947 - 27 giugno 1974 ritirato)
  • Franghískos Papamanólis, O.F.M.Cap. (27 giugno 1974 - 13 maggio 2014 ritirato)
  • Petros Stefanou, dal 13 maggio 2014

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 31.302 persone contava 6.831 battezzati, corrispondenti al 21,8% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 7.400 22.000 33,6 23 19 4 321 4 12 11
1970 7.540 19.600 38,5 21 19 2 359 3 25 11
1980 7.440 32.800 22,7 21 17 4 354 11 8 11
1990 7.770 34.950 22,2 16 13 3 485 8 6 15
1999 6.246 31.302 20,0 11 10 1 567 7 7 15
2000 6.271 31.302 20,0 11 10 1 570 7 7 15
2001 6.657 31.302 21,3 11 10 1 605 7 12 15
2002 6.770 31.302 21,6 11 10 1 615 7 12 15
2003 6.702 31.302 21,4 11 10 1 609 8 10 15
2004 6.732 31.302 21,5 11 10 1 612 8 10 15
2010 6.831 31.302 21,8 12 9 3 569 10 8 15

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Diocesi di Sira[modifica | modifica sorgente]

Diocesi di Milo[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi