Diocesi di Santo Ângelo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Santo Ângelo
Dioecesis Angelopolitana
Chiesa latina
Catedral Angelopolitana2.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Santa Maria
Regione ecclesiastica Sul 3
Vescovo Liro Vendelino Meurer
Vescovi emeriti José Clemente Weber
Sacerdoti 114 di cui 92 secolari e 22 regolari
3.412 battezzati per sacerdote
Religiosi 68 uomini, 314 donne
Diaconi 4 permanenti
Abitanti 508.000
Battezzati 389.000 (76,6% del totale)
Superficie 16.776 km² in Brasile
Parrocchie 39
Erezione 22 maggio 1961
Rito romano
Indirizzo Rua Marquês do Herval 1270, C.P. 202, 98800-970 Santo Ângelo, RS, Brazil
Sito web www.diocesedesantoangelo.org.br
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Brasile

La diocesi di Santo Ângelo (in latino: Dioecesis Angelopolitana) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Santa Maria appartenente alla regione ecclesiastica Sul 3. Nel 2004 contava 389.000 battezzati su 508.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Liro Vendelino Meurer.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende i seguenti comuni dello stato brasiliano del Rio Grande do Sul: Santo Ângelo, Alecrim, Alegria, Augusto Pestana, Boa Vista do Buricá, Bossoroca, Caibaté, Campina das Missões, Cândido Godói, Catuípe, Cerro Largo, Chiapetta, Dezesseis de Novembro, Doutor Maurício Cardoso, Entre-Ijuís, Eugênio de Castro, Garruchos, Giruá, Guarani das Missões, Horizontina, Independência, Inhacorá, Jóia, Mato Queimado, Novo Machado, Pirapó, Porto Lucena, Porto Mauá, Porto Vera Cruz, Porto Xavier, Rolador, Roque Gonzales, Salvador das Missões, Santa Rosa, Santo Antônio das Missões, Santo Cristo, São José do Inhacorá, São Luiz Gonzaga, São Miguel das Missões, São Nicolau, São Paulo das Missões, São Pedro do Butiá, Senador Salgado Filho, Sete de Setembro, Tucunduva, Tuparendi, Ubiretama e Vitória das Missões.

Sede vescovile è la città di Santo Ângelo, dove si trova la cattedrale dei Santi Angeli Custodi.

Il territorio è suddiviso in 39 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi è stata eretta il 22 maggio 1961 con la bolla Apostolorum exemplo di papa Giovanni XXIII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Uruguaiana. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Porto Alegre.

Nel 2001 la diocesi si è ampliata, incorporando la parrocchia e il territorio comunale di Santo Antônio das Missões, che erano appartenuti alla diocesi di Uruguaiana.

Il 13 aprile 2011 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Santa Maria.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 508.000 persone contava 389.000 battezzati, corrispondenti al 76,6% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1966 360.000 400.000 90,0 67 29 38 5.373 50 230 25
1970 360.000 430.000 83,7 65 31 34 5.538 59 270 27
1976 425.000 530.000 80,2 73 36 37 5.821 2 69 475 28
1977 421.000 529.000 79,6 83 44 39 5.072 2 88 480 30
1987 480.000 590.000 81,4 88 62 26 5.454 3 61 399 36
1999 396.000 495.000 80,0 80 52 28 4.950 2 65 345 38
2000 390.000 500.000 78,0 82 53 29 4.756 2 68 340 38
2001 385.000 500.000 77,0 82 54 28 4.695 2 71 320 38
2002 385.000 500.000 77,0 82 55 27 4.695 2 78 318 38
2003 392.000 510.000 76,9 92 68 24 4.260 3 86 312 39
2004 389.000 508.000 76,6 114 92 22 3.412 4 68 314 39

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi