Diocesi di São Luís de Cáceres

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di São Luís de Cáceres
Dioecesis Sancti Aloisii de Caceres
Chiesa latina
Catedral de São Luís1.JPG
Suffraganea dell' arcidiocesi di Cuiabá
Regione ecclesiastica Oeste 2
Vescovo Antônio Emidio Vilar, S.D.B.
Vescovi emeriti José Vieira de Lima
Sacerdoti 29 di cui 19 secolari e 10 regolari
10.965 battezzati per sacerdote
Religiosi 16 uomini, 47 donne
Abitanti 400.000
Battezzati 318.000 (79,5% del totale)
Superficie 100.000 km² in Brasile
Parrocchie 19
Erezione 5 aprile 1910
Rito romano
Indirizzo Praça Barão do Rio Branco 296, C.P. 250, 78200-000 Cáceres, MT, Brazil
Sito web www.cnbbo2.org.br
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Brasile

La diocesi di São Luís de Cáceres (in latino: Dioecesis Sancti Aloisii de Caceres) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Cuiabá appartenente alla regione ecclesiastica Oeste 2. Nel 2004 contava 318.000 battezzati su 400.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Antônio Emidio Vilar, S.D.B.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende i seguenti comuni nella parte occidentale dello stato brasiliano del Mato Grosso: Araputanga, Barra do Bugres, Cáceres, Campos de Júlio, Comodoro, Conquista d'Oeste, Curvelândia, Figueirópolis d'Oeste, Glória d'Oeste, Indiavaí, Jauru, Lambari d'Oeste, Nossa Senhora do Livramento, Mirassol d'Oeste, Nova Lacerda, Nova Olímpia, Poconé, Pontes e Lacerda, Porto Esperidião, Porto Estrela, Reserva do Cabaçal, Rio Branco, São José dos Quatro Marcos, Salto do Céu, Vale de São Domingos, Vila Bela da Santíssima Trindade. La diocesi confina con quelle di Ji-Paraná, Juína, Diamantino, Cuiabá, Rondonópolis, Corumbá e San Ignacio de Velasco.

Sede vescovile è la città di Cáceres, dove si trova la cattedrale di San Luigi dei Francesi.

Il territorio si estende su 100.000 km² ed è suddiviso in 19 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi è stata eretta il 5 aprile 1910 con la bolla Novas constituere di papa Pio X, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Cuiabá,

Il 1º maggio 1925 e il 1º marzo 1929 ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio delle prelature territoriali di Porto Velho (oggi arcidiocesi) e di Guajará-Mirim (oggi diocesi).

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Modesto Augusto Vieira † (12 maggio 1911 - 12 gennaio 1914 nominato vescovo ausiliare di Mariana)
  • Pedro Luis Maria Galibert, T.O.R. † (13 marzo 1915 - 27 aprile 1954 ritirato)
  • Máximo André Biennès, T.O.R. † (3 novembre 1967 - 24 luglio 1991 dimesso)
  • Paulo Antônio de Conto (24 luglio 1991 - 27 maggio 1998 nominato vescovo di Criciúma)
  • José Vieira de Lima, T.O.R. (11 novembre 1998 - 23 luglio 2008 ritirato)
  • Antônio Emidio Vilar, S.D.B., dal 23 luglio 2008

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 400.000 persone contava 318.000 battezzati, corrispondenti al 79,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 42.000 47.300 88,8 8 1 7 5.250 7 15 4
1966 100.000 105.000 95,2 8 1 7 12.500 11 33 4
1970 125.000 130.000 96,2 9 1 8 13.888 14 33 4
1976 176.000 195.000 90,3 13 6 7 13.538 12 52 9
1980 176.000 198.000 88,9 15 9 6 11.733 12 79 9
1990 233.000 254.000 91,7 25 20 5 9.320 10 92 16
1999 314.000 400.000 78,5 28 19 9 11.214 16 50 18
2000 318.000 415.000 76,6 27 19 8 11.777 15 47 18
2001 318.000 415.000 76,6 27 17 10 11.777 18 47 18
2002 316.000 400.000 79,0 30 20 10 10.533 18 47 18
2003 317.000 400.000 79,3 27 18 9 11.740 1 17 47 18
2004 318.000 400.000 79,5 29 19 10 10.965 16 47 19

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi