Diocesi di Oudtshoorn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Oudtshoorn
Dioecesis Oudtshoornensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Città del Capo
Vescovo Francisco Fortunato De Gouveia
Vescovi emeriti Edward Robert Adams
Sacerdoti 19 di cui 10 secolari e 9 regolari
1.386 battezzati per sacerdote
Religiosi 12 uomini, 22 donne
Diaconi 5 permanenti
Abitanti 997.920
Battezzati 26.344 (2,6% del totale)
Superficie 113.343 km² in Sudafrica
Parrocchie 17
Erezione 3 agosto 1874
Rito romano
Indirizzo 42 St. Saviours Street, P.O. Box 97, Oudtshoorn 6620, South Africa
Sito web www.bisdomoudtshoorn.org
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Sudafrica

La diocesi di Oudtshoorn (in latino: Dioecesis Oudtshoornensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Città del Capo. Nel 2004 contava 26.344 battezzati su 997.920 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Francisco Fortunato De Gouveia.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende parte delle province sudafricane del Capo Occidentale e del Capo Settentrionale.

Sede vescovile è la città di Oudtshoorn, dove si trova la cattedrale del Santissimo Salvatore.

Il territorio si estende su 113.343 km² ed è suddiviso in 17 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La prefettura apostolica del Capo di Buona Speranza, Distretto centrale fu eretta il 3 agosto 1874, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico del Capo di Buona Speranza, Distretto occidentale (oggi arcidiocesi di Città del Capo).

Il 20 luglio 1885 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Orange River (oggi diocesi di Keimoes-Upington).

Il 9 aprile 1934 in virtù della bolla Quo spirituali di papa Pio XI cedette l'isola di Sant'Elena al vicariato apostolico del Capo di Buona Speranza, distretto occidentale.

Il 13 giugno 1939 cambiò il proprio nome in prefettura apostolica di Oudtshoorn.

Il 9 dicembre 1948 la prefettura apostolica fu elevata a vicariato apostolico con la bolla Ad altiorem dignitatis di papa Pio XII.

L'11 gennaio 1951 il vicariato apostolico è stato ancora elevato a diocesi con la bolla Suprema Nobis dello stesso papa Pio XII.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Francis Hennemann, S.A.C. † (26 giugno 1922 - 30 giugno 1933)
  • Teodoro Koenig, S.A.C. † (12 gennaio 1934 - 1947 deceduto)
  • Bruno-Augustin Hippel, S.A.C. † (9 dicembre 1948 - 2 ottobre 1968 dimesso)
  • Manfred Gottschalk, S.A.C. † (6 marzo 1969 - 20 aprile 1982 deceduto)
  • Edward Robert Adams (2 maggio 1983 - 28 maggio 2010 ritirato)
  • Francisco Fortunato De Gouveia, dal 28 maggio 2010

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 997.920 persone contava 26.344 battezzati, corrispondenti al 2,6% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 3.780 356.541 1,1 20 3 17 189 27 109
1970 14.011 600.000 2,3 28 3 25 500 31 110 24
1980 12.639 523.440 2,4 24 1 23 526 30 75 25
1990 14.300 553.000 2,6 20 4 16 715 2 24 45 33
1999 22.522 816.167 2,8 21 7 14 1.072 3 21 34 17
2000 28.158 856.975 3,3 21 7 14 1.340 4 22 34 17
2001 24.774 858.476 2,9 22 8 14 1.126 4 21 27 17
2002 24.863 944.324 2,6 23 9 14 1.081 4 19 27 17
2003 25.088 950.400 2,6 23 10 13 1.090 3 17 19 17
2004 26.344 997.920 2,6 19 10 9 1.386 5 12 22 17

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi