Diocesi di Naraggara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Naraggara
Sede vescovile titolare
Dioecesis Naraggaritana
Chiesa latina
Vescovo titolare Andrew Peter Wypych
Istituita 1933
Stato Tunisia
Diocesi soppressa di Naraggara
Suffraganea di Cartagine
Eretta  ?
Soppressa  ?
Dati dall'annuario pontificio
Lista delle sedi titolari della Chiesa cattolica

La diocesi di Naraggara (in latino: Dioecesis Naraggaritana) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Naraggara, forse identificabile con Bordj-Sidi-Youssef nell'odierna Tunisia, è un'antica sede episcopale della provincia romana dell'Africa Proconsolare, suffraganea dell'arcidiocesi di Cartagine.

Quattro sono i vescovi documentati di Naraggara. Il donatista Faustino partecipò alla conferenza di Cartagine del 411, che vide riuniti assieme i vescovi cattolici e donatisti dell'Africa romana; la sede in quell'occasione non aveva vescovi cattolici. Massimino prese parte al sinodo riunito a Cartagine dal re vandalo Unerico nel 484, in seguito al quale venne esiliato. Vittorino e Bennato intervennero rispettivamente al concilio cartaginese del 525 e a quello antimonotelita del 646.

Oggi Naraggara sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale vescovo titolare è Andrew Peter Wypych, vescovo ausiliare di Chicago.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimino † (menzionato nel 484)
  • Vittorino † (menzionato nel 525)
  • Bennato † (menzionato nel 646)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Ralph Leo Hayes † (20 ottobre 1966 - 4 luglio 1970 deceduto)
  • José de Jesús Clemens Alba Palacios † (6 settembre 1970 - 21 febbraio 1997 deceduto)
  • Pierre d'Ornellas (4 luglio 1997 - 19 ottobre 2006 nominato arcivescovo coadiutore di Rennes)
  • Fausto Gaibor García (31 ottobre 2006 - 3 maggio 2011 nominato vescovo di Tulcán)
  • Andrew Peter Wypych, dal 13 giugno 2011

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi