Diocesi di Mtwara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Mtwara
Dioecesis Mtuarana
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Songea
Vescovo Gabriel Mmole
Sacerdoti 45 di cui 25 secolari e 20 regolari
1.383 battezzati per sacerdote
Religiosi 44 uomini, 213 donne
Abitanti 689.164
Battezzati 62.273 (9,0% del totale)
Superficie 7.780 km² in Tanzania
Parrocchie 15
Erezione 22 dicembre 1931
Rito romano
Indirizzo P.O. Box 526, Mtwara, Tanzania
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Tanzania

La diocesi di Mtwara (in latino: Dioecesis Mtuarana) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Songea. Nel 2004 contava 62.273 battezzati su 689.164 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Gabriel Mmole.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende la parte centro-orientale della regione di Mtwara in Tanzania.

Sede vescovile è la città di Mtwara, dove si trova l'Abbazia Ndanda, che svolge la funzione di cattedrale

Il territorio è suddiviso in 15 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'abbazia territoriale di Ndanda fu eretta il 22 dicembre 1931 con il breve In Tanganikensi Africae di papa Pio XI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Lindi (l'odierna arcidiocesi di Songea).

Il 5 agosto 1963 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Nanchingwea (l'odierna diocesi di Lindi[1]).

Il 18 dicembre 1972 per effetto della bolla Cum omnibus perspectum di papa Paolo VI l'abbazia territoriale è stata elevata a diocesi e ha assunto il nome attuale. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Dar-es-Salaam.

Il 18 novembre 1987 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Songea.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Joachim (Alois) Ammann, O.S.B. † (29 maggio 1932 - 15 dicembre 1948 dimesso)
  • Anthony Victor Hälg, O.S.B. † (15 dicembre 1949 succeduto - 18 dicembre 1972 dimesso)
  • Maurus Libaba † (18 dicembre 1972 - 17 ottobre 1986 nominato vescovo di Lindi)
  • Gabriel Mmole, dal 12 marzo 1988

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 689.164 persone contava 62.273 battezzati, corrispondenti al 9,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 31.326 660.000 4,7 31 31 1.010 35 34 18
1970 59.343 670.700 8,8 70 10 60 847 100 90
1980 72.915 1.060.000 6,9 66 21 45 1.104 76 125 29
1990 48.870 808.000 6,0 38 16 22 1.286 42 92 14
1999 61.019 720.142 8,5 41 21 20 1.488 50 179 16
2000 62.877 731.988 8,6 41 21 20 1.533 49 210 15
2001 66.708 741.715 9,0 40 20 20 1.667 47 208 15
2002 66.370 752.945 8,8 44 22 22 1.508 51 223 15
2003 60.859 723.433 8,4 46 22 24 1.323 50 221 15
2004 62.273 689.164 9,0 45 25 20 1.383 44 213 15

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'odierna diocesi di Lindi e l'omonima diocesi all'origine dell'attuale arcidiocesi di Songea non vanno confuse

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi