Diocesi di Mpika

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Mpika
Dioecesis Mpikaënsis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Kasama
  Zambia - Diocesi di Mpika.png
Vescovo sede vacante
Sacerdoti 40 di cui 30 secolari e 10 regolari
2.910 battezzati per sacerdote
Religiosi 24 uomini, 54 donne
Diaconi 3 permanenti
Abitanti 479.000
Battezzati 116.416 (24,3% del totale)
Superficie 120.000 km² in Zambia
Parrocchie 13
Erezione 23 maggio 1933
Rito romano
Indirizzo P.O. Box 450007, Mpika, Zambia
Sito web www.diompika.org
Dati dall'Annuario Pontificio 2008 * *
Chiesa cattolica in Zambia

La diocesi di Mpika (in latino: Dioecesis Mpikaënsis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Kasama. Nel 2007 contava 116.416 battezzati su 479.000 abitanti. È attualmente sede vacante.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende la città di Mpika, dove si trova la cattedrale di San Giuseppe.

Il territorio è suddiviso in 13 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La missione sui iuris di Lwangwa fu eretta il 23 maggio 1933 con il breve Quae catholico di papa Pio XI, ricavandone il territorio dal vicariati apostolici di Nyassa (oggi arcidiocesi di Lilongwe) e di Bangueolo (oggi arcidiocesi di Kasama).

Il 1º luglio 1937 la missione sui iuris fu elevata a vicariato apostolico con la bolla Enascentium Ecclesiarum dello stesso papa Pio XI. Lo stesso giorno cedette porzioni del suo territorio al vicariato apostolico di Nyassa e a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Fort Jameson (oggi diocesi di Chipata) e e incorporò nuovi territori che erano appartenuti al vicariato apostolico di Bangueolo e alla prefettura apostolica di Broken Hill (oggi arcidiocesi di Lusaka).

Fino al maggio dell'anno successivo la missione sui iuris subì numerose variazioni dei confini territoriali.

L'8 marzo 1951 assunse il nome di vicariato apostolico di Abercorn.

Il 25 aprile 1959 il vicariato apostolico è stato elevato a diocesi con la bolla Cum christiana fides di papa Giovanni XXIII.

Ha cambiato nome altre volte: il 22 novembre 1967 a favore di diocesi di Mbala; il 26 aprile 1991 a favore di diocesi di Mbala-Mpika; infine, il 9 settembre 1994 ha assunto il nome attuale.

Nel marzo 1995 la curia si è trasferita da Mbala a Mpika e nel novembre dello stesso anno 4 parrocchie, fra cui quella di Mbala, sono state cedute all'arcidiocesi di Kasama.

Il 29 ottobre 2011 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Kabwe.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 479.000 persone contava 116.416 battezzati, corrispondenti al 24,3% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 39.153 197.891 19,8 29 1 28 1.350 4 9
1959 45.017 274.123 16,4 38 5 33 1.184 319 16 11
1970 63.980 384.207 16,7 51 13 38 1.254 50 38
1980 73.200 367.000 19,9 38 12 26 1.926 33 40
1990 110.445 545.000 20,3 50 23 27 2.208 36 65
1999 169.579 650.000 26,1 44 25 19 3.854 24 64
2000 105.500 550.150 19,2 35 23 12 3.014 31 46
2001 108.930 543.857 20,0 33 20 13 3.300 28 50
2002 111.010 451.052 24,6 35 21 14 3.171 29 52
2003 113.519 471.352 24,1 37 24 13 3.068 29 44
2004 128.977 494.187 26,1 38 23 15 3.394 30 55 13
2007 116.416 479.000 24,3 40 30 10 2.910 3 24 54 13

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi