Diocesi di Maralal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Maralal
Dioecesis Maralalensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Nyeri
Vescovo Virgilio Pante, I.M.C.
Sacerdoti 34 di cui 15 secolari e 19 regolari
955 battezzati per sacerdote
Religiosi 20 uomini, 51 donne
Abitanti 160.000
Battezzati 32.498 (20,3% del totale)
Superficie 20.809 km² in Kenya
Parrocchie 12
Erezione 15 giugno 2001
Rito romano
Indirizzo P.O. Box 350, Maralal, Kenya
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Kenya

La diocesi di Maralal (in latino: Dioecesis Maralalensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Nyeri. Nel 2004 contava 32.498 battezzati su 160.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Virgilio Pante, I.M.C.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende il distretto di Samburu nella provincia della Rift Valley in Kenya.

Sede vescovile è la città di Maralal, dove si trova la cattedrale dei Santi Pietro e Paolo.

Il territorio è suddiviso in 12 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata eretta il 15 giugno 2001 con la bolla Ad plenius di papa Giovanni Paolo II, ricavandone il territorio dalla diocesi di Marsabit.

Il 30 settembre 2006 nella diocesi di Maralal è stato ordinato sacerdote dal vescovo Pante il giovane James Lomulen Kayanda, primo gesuita al mondo proveniente da una tribù nomade, quella dei turkana del Kenya.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 160.000 persone contava 32.498 battezzati, corrispondenti al 20,3% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
2001 29.000 143.547 20,2 31 10 21 935 25 52 12
2002 30.000 150.000 20,0 30 10 20 1.000 20 55 12
2003 30.773 155.113 19,8 31 11 20 992 21 55 12
2004 32.498 160.000 20,3 34 15 19 955 20 51 12

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AAS 93 (2001), p. 802

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi