Diocesi di Lesina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima diocesi italiana soppressa, vedi diocesi di Lesina (Italia).
Diocesi di Lesina
Dioecesis Pharensis
Chiesa latina
Hvar-church-1.JPG
Suffraganea dell' arcidiocesi di Spalato-Macarsca
Vescovo Slobodan Štambuk
Sacerdoti 45 di cui 28 secolari e 17 regolari
511 battezzati per sacerdote
Religiosi 17 uomini, 74 donne
Abitanti 26.229
Battezzati 23.019 (87,8% del totale)
Superficie 807 km² in Croazia
Parrocchie 46
Erezione 1145 circa
Rito romano
Indirizzo p.p. 29, 21450 Hvar, Hrvatska
Sito web hvar.hbk.hr
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Croazia

La diocesi di Lesina (in latino: Dioecesis Pharensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Spalato-Macarsca. Nel 2006 contava 23.019 battezzati su 26.229 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Slobodan Štambuk.

Il patrono della città e diocesi di Lesina è Santo Stefano.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende l'isola omonima e le isole di Brazza e Lissa.

Sede vescovile è la città di Lesina, dove si trova la cattedrale di Santo Stefano.

Il territorio è suddiviso in 46 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Lesina fu eretta probabilmente nel 1145. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Zara, ma già nel 1180 in seguito ai dissidi tra i vescovi di Lesina e gli arcivescovi di Zara, divenne suffraganea di Spalato in seguito ad un arbitrato condotto dal legato pontificio Teobaldo.

Nel 1654 il vescovo Vincenzo Milani istituì il seminario diocesano.

Il 30 giugno 1828 la bolla Locum Beati Petri di papa Leone XII assegnò Lesina come suffraganea dell'arcidiocesi di Zara. La bolla entrerà in vigore nel 1830.

Il 27 luglio 1969 è stata ristabilita la provincia ecclesiastica di Spalato-Macarsca, di cui Lesina è divenuta suffraganea.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Martin I Manzavini † (1145 - 1175)
  • Lukar Čiklin † (1175 - 1177)
  • Martin I Manzavini † (1177 - 1184 deceduto) (per la seconda volta)
  • Nikola I Manzavini † (1184 - 1198 nominato arcivescovo di Zara)
  • Miha (Mihovil) Picijev † (1198 - 1228 deceduto)
  • Nikola II † (1230 - 1260 deceduto)
  • Dobronja † (1260 - 1280)
  • Šimun † (1281 - 1289 deceduto)
  • Dujam I † (1289 - 1304 deceduto)
  • Gabrijel † (1308 - 1312 deceduto)
  • Gregorio De Madiis † (1313 - 1323 deceduto)
  • Stjepan I † (1323 - 1326)
  • Luka † (1326 - 1337)
  • Ivan † (1341 - 1348 deceduto)
  • Stjepan Ciga † (3 ottobre 1348 - 1384)
  • Benvenuto † (1385 - 1412 deceduto)
  • Juraj, O.F.M. † (21 ottobre 1412 - 15 gennaio 1420 nominato vescovo di Scardona)
    • Pietro † (15 gennaio 1420 - 14 marzo 1421 dimesso) (amministratore apostolico)
  • Dujam Hranković † (14 marzo 1421 - 1422)
  • Juraj, O.F.M. † (1423 - 1428 deceduto) (per la seconda volta)
  • Tommaso Tomassini, O.P. † (23 dicembre 1429 - 1463 deceduto)
  • Nicolò delle Croci † (10 febbraio 1463 - circa 1473 deceduto)
  • Lorenzo Micheli † (26 novembre 1473 - 1486 deceduto)
  • Gerolamo Dieda † (1º settembre 1486 - 1492 deceduto)
  • Bernardino de Fabiis † (11 aprile 1492 - 1510 deceduto)
  • Frane Pritić, O.F.M. † (18 novembre 1510 - 1523 deceduto)
    • Giovanni Battista Pallavicino † (8 settembre 1523 - 13 agosto 1524 deceduto) (amministratore apostolico)
  • Zaccaria Trevisani † (2 settembre 1524 - 1537 dimesso)
  • Gerolamo Argentini † (24 agosto 1537 - 7 marzo 1549 deceduto)
  • Marco Malipiero † (26 luglio 1549 - 1553 deceduto)
  • Zaccaria Dolfin † (5 marzo 1553 - 22 marzo 1574 dimesso)
  • Martino De Martinis, S.J. † (22 marzo 1574 - 28 gennaio 1581 nominato vescovo di San Severo)
  • Pietro Cedolini † (20 febbraio 1581 - dicembre 1633 deceduto)
  • Nicola Zorzi † (12 febbraio 1635 - 1644 deceduto)
  • Vincenzo Milani † (19 dicembre 1644 - 1666 deceduto)
  • Giovanni de Andreis † (16 marzo 1667 - 27 aprile 1676 nominato vescovo di Traù)
  • Gerolamo Priuli, C.R.S. † (22 giugno 1676 - marzo 1693 deceduto)
  • Giovanni Tommaso Rovetta, O.P. † (8 giugno 1693 - 1º aprile 1704 dimesso)
  • Raimondo Asperti, O.P. † (28 aprile 1704 - novembre 1722 deceduto)
  • Domenico Nicola Condulmer † (12 maggio 1723 - 13 febbraio 1736 nominato vescovo di Belluno)
  • Cesare Bonajuti † (27 febbraio 1736 - 21 marzo 1759 deceduto)
  • Antun Becić † (13 luglio 1759 - 1º ottobre 1761 deceduto)
  • Gioacchino Maria Pontalti, O.Carm. † (27 novembre 1761 - 13 aprile 1767 nominato vescovo titolare di Ascalona)
  • Pietro Riboli † (10 luglio 1767 - 30 dicembre 1783 deceduto)
  • Giovanni Domenico Straticò, O.P. † (20 settembre 1784 - novembre 1799 deceduto)
  • Angelo Pietro Galli † (23 febbraio 1801 - 26 gennaio 1812 deceduto)
  • Ivan Skakoc † (27 settembre 1822 - 3 aprile 1837 deceduto)
  • Filippo Domenico Bordini † (21 febbraio 1839 - 25 luglio 1865 deceduto)
  • Juraj Duboković † (25 giugno 1866 - 1874 deceduto)
  • Andrija Ilić † (7 aprile 1876 - 1888 deceduto)
  • Fulgenzio Czarev, O.F.M. † (1º giugno 1888 - 1901 deceduto)
  • Giordano Zaninović, O.P. † (10 febbraio 1903 - 2 ottobre 1917 deceduto)
  • Luka Papafava † (14 settembre 1918 - 1925 deceduto)
  • Miho Pušić † (21 giugno 1926 - 6 giugno 1970 ritirato)
  • Celestin Bezmalinović, O.P. † (6 giugno 1970 succeduto - 30 marzo 1989 ritirato)
  • Slobodan Štambuk, dal 30 marzo 1989

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 26.229 persone contava 23.019 battezzati, corrispondenti all'87,8% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 54.000 54.300 99,4 84 64 20 642 20 73 45
1970 33.000 34.500 95,7 61 42 19 540 22 105 43
1980 24.566 26.987 91,0 60 42 18 409 22 112 46
1990 21.570 27.146 79,5 51 38 13 422 15 83 46
1999 24.300 27.200 89,3 46 33 13 528 16 75 46
2000 23.011 26.130 88,1 49 35 14 469 14 70 46
2001 22.967 26.014 88,3 47 33 14 488 14 70 46
2002 22.892 25.889 88,4 45 31 14 508 14 72 46
2003 22.951 25.865 88,7 41 26 15 559 15 74 46
2004 22.781 25.665 88,8 40 27 13 569 13 74 46
2006 23.019 26.229 87,8 45 28 17 511 17 74 46

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi