Diocesi di Hólar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hólar
Sede vescovile titolare
Dioecesis Holensis
Chiesa latina
Sede titolare di Hólar
Vescovo titolare Marek Solarczyk
Istituita 1929
Stato Islanda
Regione Norðurland vestra
Diocesi soppressa di Hólar
Suffraganea di arcidiocesi di Nidaros
Eretta 1106
Soppressa 1550
Dati dall'annuario pontificio
Lista delle sedi titolari della Chiesa cattolica
Il memoriale dedicato all'ultimo vescovo cattolico di Hólar, Jón Arason, edificato sul luogo della sua decapitazione.

La diocesi di Hólar (in latino: Dioecesis Holensis) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprendeva la parte settentrionale dell'Islanda.

Sede vescovile era il villaggio di Hólar, oggi nel comune di Skagafjörður.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi fu eretta nel 1106 ricavandone il territorio dalla diocesi di Skálholt. Primo vescovo fu Jón Ögmundsson, formatosi alla scuola istituita da Ísleifur Gissurarson a Skálholt.

Originariamente la diocesi faceva parte della metropolia di Lund. Nel 1152 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Nidaros.

L'ultimo vescovo di Hólar, Jón Arason, fu imprigionato e giustiziato per decapitazione il 7 novembre 1550, per essersi rifiutato di applicare la legge con la quale Cristiano III di Danimarca imponeva in tutti i suoi domini il luteranesimo.

Oggi la diocesi sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale vescovo titolare è Marek Solarczyk, vescovo ausiliare di Varsavia-Praga.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Sant'Jón Ögmundsson † (29 aprile 1106 - 23 aprile 1121 deceduto)
  • Ketill Þorsteinsson † (12 febbraio 1122 - 7 luglio 1145 deceduto)
  • Björn Gilsson † (4 maggio 1147 - 20 ottobre 1162 deceduto)
  • Brandur Sæmundsson † (8 settembre 1163 - 6 agosto 1201 deceduto)
  • Guðmundur Góði Arason † (22 febbraio 1203 - 16 marzo 1237 deceduto)
  • Bótólfur † (1238 - 1246 deceduto)
  • Heinrekur Kársson † (1247 - 1260 deceduto)
  • Brandur Jónsson † (4 marzo 1263 - 26 maggio 1264 deceduto)
  • Jörundur Þorsteinsson † (giugno 1267 - 1º febbraio 1313 deceduto)
  • Auðunn Rauði † (28 novembre 1313 - 27 gennaio 1321 deceduto)
  • Lárentíus Kálfsson, O.S.B. † (24 giugno 1323 - 16 aprile 1331 deceduto)
  • Egill Eyjólfsson † (1331 - 12 agosto 1341 deceduto)
  • Ormur Ásláksson † (1343 - 1º novembre 1356 deceduto)
  • Jón Skalli Eiríksson † (1358 - 10 agosto 1391 deceduto)
  • Pétur Nikulásson, O.P. † (23 gennaio 1391 succeduto - ? deceduto)
  • Jón Henriksson, O.P. † (23 dicembre 1411 - ? deceduto)
  • Truto, O.F.M. † (25 maggio 1425 - 1425/1426 deceduto)
  • Jón Vilhjálmsson † (23 marzo 1426 - 5 gennaio 1435 nominato vescovo di Skálholt)
  • Jón Bloxwich, O.Carm. † (5 gennaio 1435 - ? dimesso)
  • Róbert Wodbor, O.E.S.A. † (14 luglio 1441 - ?)
  • Gottskálk Keneksson † (1444 - prima dell’8 settembre 1457 deceduto)
  • Ólafur Rögnvaldsson † (1459 - 15 luglio 1495 deceduto)
  • Gottskálk Nikulásson † (maggio 1497 - 8 dicembre 1520 deceduto)
  • Jón Arason † (22 dicembre 1520 - 7 novembre 1550 deceduto)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi