Diocesi di Girona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Girona
Dioecesis Gerundensis
Chiesa latina
Girona Cathedral.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Tarragona
Vescovo Francisco Pardo Artigas
Vescovi emeriti Jaume Camprodon Rovira, Carles Soler Perdigó
Sacerdoti 265 di cui 216 secolari e 49 regolari
2.377 battezzati per sacerdote
Religiosi 89 uomini, 642 donne
Abitanti 740.214
Battezzati 630.000 (85,1% del totale)
Superficie 4.705 km² in Spagna
Parrocchie 403
Erezione IV secolo
Rito romano
Indirizzo Placa del Vi 2, 17004 Girona, España
Sito web www.bisbatgirona.cat
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Spagna

La diocesi di Girona (in latino: Dioecesis Gerundensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Tarragona. Nel 2006 contava 630.000 battezzati su 740.214 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Francisco Pardo Artigas.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende la provincia di Girona.

Sede vescovile è la città di Girona, dove si trova la cattedrale dell'Assunzione di Maria Vergine.

Il territorio è suddiviso in 4 zone pastorali, divise a loro volta in 12 arcipresbiterati, che sono finalmente divisi in 403 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima notizia della diocesi di Girona s'incontra in una lettera di papa Innocenzo I, scritta fra gli anni 397 e 400. La presenza cristiana a Girona deve però farsi risalire alla fine del III secolo.

In epoca visigotica la cattedrale era la chiesa di San Felice e a partire dall'epoca carolingia fu trasferita nella chiesa di Santa Maria.

Dall'XI secolo è documentata la suddivisione della diocesi in arcidiaconati, precedentemente, già dal IX secolo gli arcidiaconi erano collaboratori del vescovo, senza però una documentata suddivisione territoriale della diocesi.

Nel XII secolo il vescovo Pedro de Peratallada iniziò la costruzione del palazzo episcopale.

Fino al 1292 l'elezione del vescovo era riservata al capitolo, che sceglieva il vescovo fra i suoi canonici. A partire da quell'anno si registra il primo intervento pontificio, a cui in seguito si aggiungeranno gli interventi del re d'Aragona. Nel 1457 i canonici eleggeranno il vescovo per l'ultima volta. Questi interventi esterni alla diocesi avranno per conseguenza la nomina di vescovi assenti per lunghi periodi dalla loro sede nei secoli dal XIV al XVI. Era comunque un problema comune a tutte le diocesi fino al Concilio di Trento, che impose ai vescovi l'effettiva residenza nella propria sede.

Il seminario diocesano fu istuito nel 1599.

Nel 1835 i tradizionali arcidiaconati sono aboliti e viene istituita la divisione in arcipresbiterati.

Nel 1953 in seguito al concordato i confini diocesani vengono adattati per seguire i confini della provincia civile.

Il 10 aprile 1992 la diocesi adotta ufficialmente la denominazione attuale, in lingua catalana, al posto della precedente denominazione diocesi di Gerona, in lingua castigliana.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • San Ponzio † (304)
  • San Narciso † (307)
  • Frontiniano † (prima del 516 - dopo il 517)
  • Stabilio † (prima del 540 - dopo il 546)
  • Alicio † (menzionato nel 589)
  • Giovanni di Bíclara † (prima del 591 - circa 621 deceduto)
  • San Nonito † (621 - 633)
  • Talo † (636 - dopo il 656)
  • Amador † (menzionato nel 673)
  • Jaime † (menzionato nel 683)
  • Sabarico † (menzionato nel 688)
  • Gilimiro † (menzionato nel 693)
  • Ataulfo † (778 - 788)
  • Walarico † (816 - 817)
  • Nifrido † (menzionato nell'818)
  • Guimer † (menzionato nell'834)
  • Gotmar I † (841 - 850)
  • Elías † (IX secolo)
  • Sunifredo † (858)
  • Teotario † (870 - 886 deceduto)
  • Servus Dei † (888 - 906 deceduto)
  • Bigón † (907 - 936)
  • Seniofredo † (944)
  • Gotmar II † (944 - 954)
  • Arnulfo † (8 settembre 954 - 17 aprile 970 deceduto)
  • Miro † (970 - 984)
  • Gotmar III † (985 - 993)
  • Otón † (995 - 1010)
  • Pedro Roger † (1010 - 1050)
  • Berenguer Vifredo † (1050 - 1093)
  • Bernardo Humberto † (1094 - 9 settembre 1111 deceduto)
  • Ramón † (1112 - 1114)
  • Berenguer Dalmacio † (1114 - 1146)
  • Berenguer de Llers † (1147 - 1160)
  • Guillermo de Peratallada † (1161 - 1168)
  • Guillermo de Monells † (1168 - 1178)
  • Ramón de Usall † (1179 - 1196)
  • Gaufrido de Mendiniano † (1196 - 18 giugno 1198 deceduto)
  • Arnaldo de Creixell † (1199 - 14 maggio 1214 deceduto)
  • Ramón de Palafolls † (1214 - 2 agosto 1218 deceduto)
  • Alamando de Aiguaviva † (1219 - 15 dicembre 1227 deceduto)
  • Guillermo de Cabanellas † (1227 - 24 novembre 1245 deceduto)
  • Berenguer de Castellbisbal, O.P. † (1245 - 6 febbraio 1254 deceduto)
  • Pedro de Castellnou † (1254 - 20 febbraio 1279 deceduto)
  • Bernardo de Vilacert † (1279 - 8 maggio 1291 deceduto)
  • Bernardo de Vilamarí † (19 gennaio 1292 - 30 gennaio 1312 deceduto)
  • Guillermo de Vilamarí † (10 maggio 1312 - 26 settembre 1318 deceduto)
  • Pedro de Rocabertí † (14 ottobre 1318 - 19 dicembre 1324 deceduto)
  • Pedro de Urrea † (10 maggio 1325 - 5 dicembre 1328 nominato vescovo di Huesca)
  • Gastón de Montcada † (5 dicembre 1328 - 12 agosto 1334 deceduto)
  • Gilberto de Cruilles † (12 ottobre 1334 - 12 giugno 1335 deceduto)
  • Arnaldo de Montrodó † (dicembre 1335 - 21 novembre 1348 deceduto)
  • Berenguer de Cruïlles † (3 dicembre 1348 - 26 luglio 1362 deceduto)
  • Iñigo de Vallterra † (26 agosto 1362 - 3 marzo 1369 nominato vescovo di Segorbe)
  • Jaime de Trilla † (3 marzo 1369 - 30 marzo 1374 deceduto)
  • Bertrán de Montrodó † (26 aprile 1374 - 3 ottobre 1384 deceduto)
  • Berenguer de Anglesola † (14 dicembre 1384 - 23 agosto 1408 deceduto)
  • Francisco de Blanes † (24 settembre 1408 - 19 dicembre 1408 nominato vescovo di Barcellona)
  • Ramón de Castellar † (19 dicembre 1408 - 5 maggio 1415 deceduto)
  • Dalmacio de Mur † (15 novembre 1415 - 17 gennaio 1419 nominato arcivescovo di Tarragona)
  • Gonzalo de Santa María † (17 gennaio 1419 - 7 giugno 1419 nominato vescovo di Astorga)
  • Andrés de Bertrán † (7 giugno 1419 - 18 aprile 1431 nominato vescovo di Barcellona)
  • Bernardo de Pau † (21 maggio 1436 - 26 marzo 1457 deceduto)
  • Cosme de Montserrat † (30 giugno 1458 - 15 ottobre 1459 nominato vescovo di Vic)
  • Jaime de Cardona † (15 ottobre 1459 - 23 settembre 1461 nominato vescovo di Urgell)
  • Juan Margarit i Pau † (23 settembre 1461 - 21 novembre 1484 deceduto)
  • Berenguer de Pau † (9 febbraio 1485 - 5 novembre 1506 deceduto)
  • Juan de Espés † (19 febbraio 1507 - 1508 dimesso)
  • Guillermo Raimundo Boil, O.S.H. † (28 luglio 1508 - 28 novembre 1532 deceduto)
  • Juan de Margarit II † (8 giugno 1534 - 21 ottobre 1554 deceduto)
  • Gonzalo Arias Gallego † (13 aprile 1556 - 22 agosto 1565 nominato vescovo di Cartagena)
  • Pedro Carlos, O.S. † (22 agosto 1565 - 1º giugno 1572 deceduto)
  • Benito Tocco, O.S.B. † (5 settembre 1572 - 11 maggio 1583 nominato vescovo di Lérida)
  • Jaime Casador † (12 dicembre 1583 - 19 maggio 1597 deceduto)
  • Francisco Arévalo de Zuaco † (3 aprile 1598 - 10 gennaio 1611 deceduto)
  • Onofre Reart † (19 dicembre 1611 - 1620 dimesso)
  • Pedro Moncada † (14 dicembre 1620 - 29 dicembre 1621 deceduto)
  • Francisco Senjust, O.S.B. † (24 agosto 1622 - 10 marzo 1627 deceduto)
  • García Gil Manrique † (30 agosto 1627 - 28 novembre 1633 nominato vescovo di Barcellona)
  • Gregorio Parcero de Castro, O.S.B. † (19 dicembre 1633 - 29 novembre 1655 nominato vescovo di Tortosa)
  • Bernardo de Cardona † (24 luglio 1656 - 13 dicembre 1658 deceduto)
  • Francisco Pijoan † (10 novembre 1659 - ? deceduto)
  • José Fageda, O.S.H. † (21 giugno 1660 - 21 luglio 1664 nominato vescovo di Tortosa)
  • José Ninot y Bardera † (24 novembre 1664 - 11 giugno 1668 nominato vescovo di Lérida)
  • Francisco Don † (3 settembre 1668 - 15 aprile 1673 deceduto)
  • Alonso de Balsameda, O.E.S.A. † (25 settembre 1673 - 4 settembre 1679 nominato vescovo di Zamora)
  • Severo Tomás y Auter, O.P. † (13 novembre 1679 - 18 marzo 1686 nominato vescovo di Tortosa)
  • Miguel Pontich † (29 aprile 1686 - 26 gennaio 1699 deceduto)
  • Miguel Juan de Taverner y Rubí † (5 ottobre 1699 - 16 dicembre 1720 nominato arcivescovo di Tarragona)
  • José Taberner (Taverner) Dárdena † (16 dicembre 1720 - 16 gennaio 1726 deceduto)
  • Pedro Copóns Copóns † (11 settembre 1726 - 15 dicembre 1728 nominato arcivescovo di Tarragona)
  • Baltasar Bastero Lladó † (15 dicembre 1728 - 2 marzo 1745 dimesso)
  • Lorenzo Taranco Mujaurrieta † (8 marzo 1745 - 3 febbraio 1756 deceduto)
  • Manuel Antonio Palmero Rallo † (19 luglio 1756 - 7 maggio 1774 deceduto)
  • Tomás de Lorenzana y Butrón † (13 marzo 1775 - 21 gennaio 1796 deceduto)
  • Santiago Pérez Arenillas † (27 giugno 1796 - 17 ottobre 1797 deceduto)
  • Juan Agapito Ramírez Arellano † (28 agosto 1798 - 21 dicembre 1810 deceduto)
    • Sede vacante (1810-1815)
  • Pedro Valero † (15 marzo 1815 - 21 agosto 1815 deceduto)
  • Antonio Allué Sesse † (14 aprile 1817 - 25 luglio 1818 dimesso)
  • Juan Miguel Pérez González † (4 giugno 1819 - 7 dicembre 1824 deceduto)
  • Dionisio Castaño Bermúdez † (27 giugno 1825 - 24 aprile 1834 deceduto)
    • Sede vacante (1834-1847)
  • Florencio Llorente Montón † (17 dicembre 1847 - 17 gennaio 1862 deceduto)
  • Constantino Bonet Zanuy † (21 maggio 1862 - 17 settembre 1875 nominato arcivescovo di Tarragona)
  • Isidoro Valls y Pascual † (23 settembre 1875 - 11 settembre 1877 deceduto)
  • Tomás Sivilla y Gener † (31 dicembre 1877 - 8 gennaio 1906 deceduto)
  • Francisco de Pol y Baralt † (6 dicembre 1906 - 6 giugno 1914 deceduto)
  • Francisco de Paula Mas y Oliver † (10 aprile 1915 - 16 aprile 1920 deceduto)
  • Gabriel Llompart y Jaume Santandreu † (27 giugno 1922 - 30 aprile 1925 nominato vescovo di Maiorca)
  • José Vila y Martínez † (14 dicembre 1925 - 1º settembre 1932 deceduto)
  • José Cartaña Inglés † (29 dicembre 1933 - 31 luglio 1963 deceduto)
  • Narciso Jubany Arnau † (7 febbraio 1964 - 3 dicembre 1971 nominato arcivescovo di Barcellona)
  • Jaume Camprodon Rovira (1º settembre 1973 - 30 ottobre 2001 ritirato)
  • Carles Soler Perdigó (30 ottobre 2001 - 16 luglio 2008 ritirato)
  • Francisco Pardo Artigas, dal 16 luglio 2008

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 740.214 persone contava 630.000 battezzati, corrispondenti all'85,1% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 389.000 390.000 99,7 584 516 68 666 98 1.392 385
1970 395.000 395.729 99,8 542 447 95 728 181 1.231 378
1980 478.000 483.222 98,9 409 361 48 1.168 121 991 385
1990 534.000 545.228 97,9 358 304 54 1.491 124 796 403
1999 475.000 576.252 82,4 298 246 52 1.593 116 791 403
2000 500.000 592.689 84,4 301 240 61 1.661 109 791 403
2001 500.000 592.689 84,4 289 236 53 1.730 112 730 403
2002 550.000 634.724 86,7 278 228 50 1.978 97 705 403
2003 550.000 634.724 86,7 271 223 48 2.029 96 731 403
2004 600.000 687.314 87,3 270 219 51 2.222 90 654 403
2006 630.000 740.214 85,1 265 216 49 2.377 89 642 403

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi