Diocesi di Forlimpopoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Forlimpopoli
Sede vescovile titolare
Dioecesis Foropopuliensis
Chiesa latina
Sede titolare di Forlimpopoli
La basilica minore dedicata a san Rufillo - Forlimpopoli
Vescovo titolare Robert Herman Flock Bever
Stato Italia
Regione Emilia-Romagna
Diocesi soppressa di Forlimpopoli
Suffraganea di arcidiocesi di Ravenna
Eretta V secolo
Soppressa XIV secolo
sede trasferita a Bertinoro
Dati dall'annuario pontificio
Lista delle sedi titolari della Chiesa cattolica
San Rufillo

La diocesi di Forlimpopoli (in latino: Dioecesis Foropopuliensis) è una diocesi soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le origini della diocesi di Forum Popili sono legate al culto del patrono san Rufillo, ritenuto unanimemente protovescovo della città nel corso del V secolo.

Nella ricostruzione storica della cronotassi dei vescovi, nel corso dei secoli molti nomi spuri si sono aggiunti all'elenco, che solo a partire dagli studi di Lanzoni sono stati emendati. Dalla tradizionale cronotassi, riportata da Cappelletti, secondo il recente studio di Franco Zaghini sono da rimuovere i vescovi Grato, Sabino, Asello, Fortunato, Mailoco, Stefano, Magno, Anfriso e Agilulfo.

Le vicende della diocesi furono strettamente legate a quelle della città, coinvolta in diversi scontri, a partire dalle invasioni bizantine e longobarde del VII secolo e dall'invasione da parte di Federico Barbarossa nel XII secolo. Nel 1360 la città fu distrutta dal cardinale Gil Álvarez Carrillo de Albornoz, e la diocesi trasferita a Bertinoro.

Oggi Forlimpopoli sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale vescovo titolare è Robert Herman Flock Bever, vescovo ausiliare di Cochabamba.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

...

  • Giovanni I † (menzionato nel 731)
  • Anscauso † (menzionato nel 755)
  • Giovanni II † (prima dell'858 - dopo l'861)
  • Arnaldo † (prima del 955 - dopo il 967)
  • Sergio † (menzionato nel 983)
  • Giumegisto o Guinigiso † (X secolo)
  • Teuperto † (prima del 998 - dopo il 1014)
  • Onesto † (menzionato nel 1035)
  • Pietro † (prima del 1053 - dopo il 1077)
  • Guido † (menzionato nel 1119/1120)
  • Ansarico o Ausarico † (menzionato nel 1152)
  • Enrico † (menzionato nel 1165)
  • Gregorio † (menzionato nel 1177)
  • Lanfranco o Lanfredo † (prima di novembre 1179 - dopo il 1182)[1]
  • Guardo o Gualfo † (prima del 1195 - 1213 deceduto)
  • Ubertello † (1214 - marzo 1223 deceduto)
  • Egidio † (1224 - dopo il 1241)
  • Giovanni III † (prima del 1251 - circa 1262 deceduto)[2]
  • Aimerico † (8 febbraio 1262 - marzo 1270 deceduto)
  • Ravaldino † (prima di settembre 1270 - 1285 deceduto)
  • Taddeo † (26 agosto 1285 - 1303 deceduto)[3]
  • Pietro I, O.F.M. † (prima del 31 maggio 1304[4] - circa 1314 deceduto)
  • Pietro II Lancetti, O.S.B. † (circa 1314 - 15 febbraio 1321 deceduto)
  • Ubaldo Gabrielli, O.S.B. † (30 aprile 1321 - 6 giugno 1323 nominato vescovo di Treviso)
  • Ugolino, O.P. † (6 giugno 1323 - 1359 deceduto)
  • Roberto Boiselli (Boysel), O.F.M. † (15 novembre 1359 - 1360 nominato vescovo di Bertinoro)[5]

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Secondo Eubel muore nel 1201 circa.
  2. ^ Vescovo electus o designatus fino al 1256, anno della sua consacrazione. Il secondo termine da alcuni autori è stato erroneamente interpretato come il nome di un vescovo di Forlimpopoli.
  3. ^ La sede risulta essere vacante il 21 marzo 1303.
  4. ^ Nel mese di gennaio 1304 la sede risulta essere ancora vacante.
  5. ^ Documentato per la prima volta come episcopus Bertenoriensis il 3 settembre 1362.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Vittorio Bassetti, Il monastero di San Giovanni Battista in Forlimpopoli, in Pagine di cronaca e storia, Forlì 1974, pp. 108-121.
  • Vittorio Bassetti, Confini parrocchiali settecenteschi nella città di Forlimpopoli, <<Forum Popili>> 2 (1975), pp. 197-198.
  • Vittorio Bassetti, La diocesi di Forlimpopoli ai tempi del primo Anno Santo (1300), Bologna 1975
  • Vittorio Bassetti, La diocesi di Forlimpopoli ai tempi del primo Anno Santo (1300), Supplemento, Bologna 1980
  • Vittorio Bassetti, Le Suore Agostiniane di Forlimpopoli negli anni della bufera napoleonica, <<Ravennatensia>>, XIV (1987), pp. 233-247.
  • Vittorio Bassetti, La chiesa di San Pietro in Forlimpopoli, pdf, <<Forlimpopoli. Documenti e Studi>>, I (1990), pp. 25-61.
  • Vittorio Bassetti, Presenza francescana nella diocesi di Forlimpopoli (secoli XIII-XIV), <<Ravennatensia>>, XVII (1993), pp. 197-206.
  • Vittorio Bassetti, Una fonte primaria del medioevo forlimpopolese: la "Donazione" del vescovo Ubertello, <<Atti e Memorie>>, XLIX (1998), pp. 39-57.
  • Vittorio Bassetti, Memorie storiche del monastero forlimpopolese di San Giovanni Battista (secoli XVII-XVIII), pdf, <<Forlimpopoli. Documenti e Studi>>, IX (1998), pp. 33-68.
diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi