Diocesi di Eisenstadt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Eisenstadt
Dioecesis Sideropolitana
Chiesa latina
Kismarton légifotó2.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Vienna
  Bistuemer oesterreich eisenstadt.png
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Vescovo Ägidius Zsifkovics
Vescovi emeriti Paul Iby
Sacerdoti 166 di cui 139 secolari e 27 regolari
1.284 battezzati per sacerdote
Religiosi 33 uomini, 106 donne
Diaconi 21 permanenti
Abitanti 278.215
Battezzati 213.211 (76,6% del totale)
Superficie 3.965 km² in Austria
Parrocchie 171
Erezione 18 maggio 1922
Rito romano
Indirizzo St. Rochusstrasse 21, Postfach 165, A-7000 Eisenstadt, Österreich
Sito web www.kath-kirche-eisenstadt.at
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Austria

La diocesi di Eisenstadt (in latino: Dioecesis Sideropolitana) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Vienna. Nel 2006 contava 213.211 battezzati su 278.215 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Ägidius Zsifkovics.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende lo stato federato austriaco del Burgenland.

Sede vescovile è la città di Eisenstadt, dove si trova la cattedrale dei Santi Martino e Ruperto.

Il territorio è suddiviso in 171 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'amministrazione apostolica del Burgenland fu eretta il 18 maggio 1922, per provvedere ai territori delle diocesi ungheresi di Gyõr e di Szombathely che si trovavano in territorio austriaco.

Fino al 1949 è stata amministrata dagli arcivescovi di Vienna.

Il 15 agosto 1960 in virtù della bolla Magna quae ecclesiasticae di papa Giovanni XXIII l'amministrazione apostolica è stata elevata al rango di diocesi e ha assunto il nome attuale.

Il 1º maggio 1963 fu istituito il capitolo della cattedrale con la bolla Solet Catholica dello stesso papa Giovanni XXIII.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Josef Schoiswohl † (11 novembre 1949 - 18 gennaio 1954 nominato vescovo di Seckau)
  • Stefan László † (30 gennaio 1954 - 28 dicembre 1992 ritirato)
  • Paul Iby (28 dicembre 1992 - 9 luglio 2010 ritirato)
  • Ägidius Zsifkovics, dal 9 luglio 2010

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 278.215 persone contava 213.211 battezzati, corrispondenti al 76,6% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 228.666 268.081 85,3 234 210 24 977 30 208 171
1969 236.365 277.662 85,1 243 213 30 972 40 282 164
1980 233.734 267.000 87,5 206 172 34 1.134 40 234 164
1990 230.369 272.100 84,7 192 158 34 1.199 7 41 169 165
1999 231.070 270.880 85,3 185 156 29 1.249 13 36 137 171
2000 230.431 270.880 85,1 186 158 28 1.238 13 36 133 171
2001 230.418 270.880 85,1 181 155 26 1.273 14 34 124 171
2002 229.265 270.880 84,6 176 150 26 1.302 14 33 124 171
2003 215.583 277.569 77,7 176 148 28 1.224 15 36 121 171
2004 214.216 277.569 77,2 174 146 28 1.231 16 33 114 171
2006 213.211 278.215 76,6 166 139 27 1.284 21 33 106 171

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi