Diocesi di Catamarca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Catamarca
Dioecesis Catamarcensis
Chiesa latina
Catedral Basílica Nuestra Señora del Valle, Catamarca.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Salta
Vescovo Luis Urbanc
Sacerdoti 63 di cui 53 secolari e 10 regolari
5.127 battezzati per sacerdote
Religiosi 11 uomini, 40 donne
Diaconi 1 permanenti
Abitanti 330.092
Battezzati 323.000 (97,9% del totale)
Superficie 67.130 km² in Argentina
Parrocchie 27
Erezione 21 gennaio 1910
Rito romano
Indirizzo Calle San Martín 655, 4700 San Fernando del Valle de Catamarca, Argentina
Sito web www.virgendelvalle.net.ar
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Argentina
La chiesa parrocchiale di Tinogasta espone uno striscione per commemorare il centenario della diocesi

La diocesi di Catamarca (in latino: Dioecesis Catamarcensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Salta. Nel 2006 contava 323.000 battezzati su 330.092 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Luis Urbanc.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende quattordici dipartimenti della provincia di Catamarca: Ambato, Ancasti, Andalgalá, Belén, Capayán, Capital, El Alto, Fray Mamerto Esquiú, Santa Rosa, La Paz, Paclín, Pomán, Tinogasta e Valle Viejo.

Sede vescovile è la città di San Fernando del Valle de Catamarca, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora del Valle.

Il territorio è suddiviso in 27 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata eretta il 21 gennaio 1910 con la bolla Sollicitudine di papa Pio X, ricavandone il territorio dalle diocesi di Tucumán e di Salta (oggi entrambe arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Buenos Aires.

Il 22 maggio 1920 cedette alla diocesi di Salta il territorio che le era appartenuto.

Il 20 aprile 1934 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Salta.

Il 2 luglio 1944 si è ampliata, incorporando nuovamente una porzione del territorio che aveva ceduto all'arcidiocesi di Salta nel 1920.

L'8 settembre 1969 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prelatura territoriale di Cafayate.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Barnabé Piedrabuena † (8 novembre 1910 - 11 giugno 1923 nominato vescovo di Tucumán)
  • Inocencio Dávila y Matos † (7 luglio 1927 - 30 aprile 1930 deceduto)
  • Vicente Peira † (20 ottobre 1932 - 11 marzo 1934 deceduto)
  • Carlos Francisco Hanlon, C.P. † (13 settembre 1934 - 29 novembre 1959 deceduto)
  • Adolfo Servando Tortolo † (11 febbraio 1960 - 6 settembre 1962 nominato arcivescovo di Paraná)
  • Alfonso Pedro Torres Farías, O.P. † (25 settembre 1962 - 5 novembre 1988 deceduto)
  • Elmer Osmar Ramón Miani † (19 dicembre 1989 - 27 dicembre 2007 dimesso)
  • Luis Urbanc, dal 27 dicembre 2007

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 330.092 persone contava 323.000 battezzati, corrispondenti al 97,9% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 150.000 155.442 96,5 76 56 20 1.973 21 70 16
1957 187.000 189.847 98,5 75 53 22 2.493 26 71 21
1965 203.418 214.125 95,0 72 51 21 2.825 23 84 24
1970  ? 195.892  ? 77 55 22  ? 26 75 25
1976 177.130 178.127 99,4 64 44 20 2.767 24 50 24
1980 201.274 202.271 99,5 59 38 21 3.411 25 60 24
1990 251.000 266.000 94,4 59 42 17 4.254 1 19 69 23
1999 270.000 276.000 97,8 59 47 12 4.576 13 64 24
2000 272.000 279.000 97,5 66 52 14 4.121 1 15 63 24
2001 276.000 282.000 97,9 63 50 13 4.380 1 14 52 24
2002 304.000 310.267 98,0 64 50 14 4.750 1 15 52 26
2003 324.301 330.092 98,2 64 50 14 5.067 1 15 53 27
2004 323.490 330.092 98,0 65 51 14 4.976 1 15 50 27
2006 323.000 330.092 97,9 63 53 10 5.127 1 11 40 27

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi