Diocesi di Arpasa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arpasa
Sede vescovile titolare
Dioecesis Harpasena
Patriarcato di Costantinopoli
Sede titolare di Arpasa
Mappa della diocesi civile di Asia (V secolo)
Vescovo titolare sede vacante
Istituita XX secolo
Stato Turchia
Diocesi soppressa di Arpasa
Suffraganea di Stauropoli
Eretta  ?
Soppressa  ?
Dati dall'annuario pontificio
Lista delle sedi titolari della Chiesa cattolica

La diocesi di Arpasa (in latino: Dioecesis Harpasena) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Arpasa, identificabile con le rovine di Harpaskale nell'odierna Turchia, è un'antica sede episcopale della provincia romana della Caria nella diocesi civile di Asia. Faceva parte del patriarcato di Costantinopoli ed era suffraganea dell'arcidiocesi di Stauropoli.

Sono quattro i vescovi documentati di Arpasa: Fania, che partecipò al concilio di Efeso del 431; Zotico, che fu tra i padri del concilio di Calcedonia del 451; Ireneo, vescovo monofisita vissuto all'inizio del VI secolo; e Leone, che partecipò al concilio dell'879 che riabilitò il patriarca Fozio di Costantinopoli.

Oggi Arpasa sopravvive come sede vescovile titolare; la sede è vacante dal 6 dicembre 1969.

Cronotassi dei vescovi greci[modifica | modifica wikitesto]

  • Fania † (menzionato nel 431)
  • Zotico † (menzionato nel 451)
  • Leone † (menzionato nell'879)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph Pfluger † (30 novembre 1911 - 29 gennaio 1927 nominato arcivescovo titolare di Macra)
  • Beato Pavel Peter Gojdič, O.S.B.M. † (7 marzo 1927 - 17 luglio 1940 nominato eparca di Prešov)
  • Stanislav Zela † (11 ottobre 1940 - 6 dicembre 1969 deceduto)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi