Diocesi di Aliwal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Aliwal
Dioecesis Alivalensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Città del Capo
Vescovo Michael Wüstenberg
Vescovi emeriti Fritz Lobinger
Sacerdoti 19 di cui 11 secolari e 8 regolari
2.126 battezzati per sacerdote
Religiosi 9 uomini, 50 donne
Abitanti 559.000
Battezzati 40.400 (7,2% del totale)
Superficie 31.200 km² in Sudafrica
Parrocchie 16 (2006)
Erezione 12 giugno 1923
Rito romano
Cattedrale Sacro Cuore di Gesù
Indirizzo 24 Young Street, P.O. Box 27, Aliwal North 9750, C.P., South Africa
Dati dall'Annuario Pontificio 2013 * *
Chiesa cattolica in Sudafrica
Il vescovo Michael Wüstenberg.

La diocesi di Aliwal (in latino: Dioecesis Alivalensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Città del Capo. Nel 2012 contava 40.400 battezzati su 559.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Michael Wüstenberg.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende i comuni di Aliwal North, Barkly East, Bethulie, Burgersdorp, Goedemoed, Herschel, Indwe, Lady Grey, Molteno, Macuba with Jujinganga Hills, Rouxville, Steynsburg, Sterkstroom, Sterkspruit, Springfontein, Venterstad, Woodehouse.

Sede vescovile è la città di Aliwal, dove si trova la cattedrale del Sacro Cuore di Gesù.

Il territorio è suddiviso in 16 parrocchie (2006).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura apostolica di Gariep fu eretta il 12 giugno 1923 con il breve Quo christiani di papa Pio XI, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico del Capo di Buona Speranza, Distretto orientale (oggi diocesi di Port Elizabeth).

Il 9 aprile 1934 in virtù della bolla Libenti animo di papa Pio XI incorporò una porzione di territorio che era appartenuta alla missione sui iuris di Queenstown (oggi diocesi).

Il 27 gennaio 1936 la prefettura apostolica fu elevata a vicariato apostolico con la bolla Ad potiorem dello stesso papa Pio XI e contestualmente assunse il nome di vicariato apostolico di Aliwal.

L'11 gennaio 1951 in forza della bolla Suprema Nobis di papa Pio XII ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione dell'arcidiocesi di Bloemfontein e contestualmente il vicariato apostolico è stato elevato a diocesi.

Il 24 marzo 1953 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di De Aar (oggi diocesi).

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Franz Wolfgang Demont, S.C.I. † (27 luglio 1923 - 3 febbraio 1944 dimesso)
  • Johannes Baptist Lück, S.C.I. † (13 marzo 1947 - 17 dicembre 1973 dimesso)
  • Everardus Antonius M. Baaij, S.C.I. † (17 dicembre 1973 - 30 ottobre 1981 dimesso)
  • Fritz Lobinger (18 novembre 1987 - 29 aprile 2004 ritirato)
  • Michael Wüstenberg, dal 19 dicembre 2007

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2012 su una popolazione di 559.000 persone contava 40.400 battezzati, corrispondenti al 7,2% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 12.135 302.000 4,0 32 5 27 379 6 167 19
1957 10.285 200.000 5,1 22 3 19 467 6 168 9
1970 23.785 228.000 10,4 30 8 22 792 28 160 18
1980 31.885 260.000 12,3 21 3 18 1.518 26 19 2
1990 44.000 286.000 15,4 20 4 16 2.200 22 126 16
1999 47.997 509.997 9,4 21 9 12 2.285 13 93 16
2000 47.727 518.727 9,2 23 11 12 2.075 18 95 16
2001 44.991 530.000 8,5 23 11 12 1.956 18 97 16
2002 45.528 530.000 8,6 24 12 12 1.897 18 95 16
2003 45.151 530.000 8,5 25 13 12 1.806 13 99 16
2004 41.260 530.000 7,8 22 13 9 1.875 10 99 16
2006 42.300 536.000 7,9 22 14 8 1.922 9 62 16
2012 40.400 559.000 7,2 19 11 8 2.126 9 50  ?

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi