Dino Battaglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dino Battaglia (Venezia, 1º agosto 1923Milano, 4 ottobre 1983) è stato un fumettista italiano.

Note biografiche[modifica | modifica sorgente]

Veneziano di nascita, la sua carriera di disegnatore inizia nell'immediato dopoguerra (1945) lavorando, assieme a Hugo Pratt e ad altri autori (tra i quali Mario Faustinelli e Alberto Ongaro), per la rivista Asso di Picche, realizzando alcune tavole di Junglemen, che sarà proseguito all'amico Pratt.

Quando, nel 1948, il gruppo di Asso di Picche si sposta in Argentina a lavorare per l'editore italo-argentino Cesare Civita, Battaglia rimane in Italia, preferendo sposarsi con quella che sarà la compagna di una vita (oltre che la colorista), Laura De Vescovi, anziché raggiungere gli altri nella trasferta argentina. In ogni modo anche Battaglia lavora per l'Editorial Abril di Civita: disegna, infatti, le storie del pirata Capitan Caribe, scritte da Ongaro e pubblicate su Salgari.

Nel 1950 si trasferisce a Milano e realizza per la Mondadori le tavole di parecchi episodi di Pecos Bill. Collabora anche a L'Intrepido e disegna fumetti pubblicati in Inghilterra sul Daily Mirror. Per L'audace illustra nel 1954 L'isola del tesoro e Peter Pan. Nel 1955 e 1956 disegna El Kid su testi di Gianluigi Bonelli.

Dal 1956 al 1959 disegna quattro storie per Il Vittorioso, le più famose delle quali sono Il corsaro del Mediterraneo e Piuma bianca.

Lunga e fruttuosa è la collaborazione con il Corriere dei Piccoli e, successivamente, con il Corriere dei Ragazzi, durata dai primi anni sessanta fino al 1972. Su queste riviste Battaglia lavora alla riduzione di fiabe e romanzi cavallereschi, spesso su sceneggiatura di Mino Milani. Proprio sul Corriere dei Piccoli nel 1965 pubblica I cinque della Selena su testi di Mino Milani, storia di fantascienza utopica di un equipaggio che decide di ripararsi dal male condividendo una nuova vita con gli alieni che non conoscono la menzogna e la cattiveria.

Nel 1967 pubblica sulla rivista Sgt. Kirk la riduzione di Moby Dick, opera che segna la sua maturità artistica e che dimostra che Battaglia ha acquisito ormai uno stile proprio, particolare e ben definito.

Da tale momento in poi, Battaglia inizia a tradurre in fumetti varie opere di autori classici, specie dell'Ottocento quali Poe, Lovecraft, Stevenson e Hoffmann pubblicandole sulla rivista Linus; verranno poi raccolti nel volume Totentanz. Sono disegni goticheggianti, che lo faranno qualificare come "maestro delle tenebre". Di particolare pregio risulta il suo segno nelle tavole del volume Battaglia racconta Maupassant (edizioni Milano Libri), che raccolgono varie storie pubblicate su Linus tra il 1968 e 1977 tratte dai racconti dello scrittore francese Guy de Maupassant.

Negli anni settanta collabora con il Messaggero dei Ragazzi e Il Giornalino delle Edizioni Paoline, per i quali crea alcuni lavori di carattere religioso e agiografico quali Antonio da Padova e Frate Francesco (1974) e altre memorabili rivisitazioni a fumetti, questa volta con una vena umoristica e grottesca, quali Till Eulenspiegel (1975), sceneggiato da Piero Zanotto, e nel 1979 Gargantua e Pantagruel, dal celebre romanzo di Rabelais del 1532, sull'adattamento scritto dalla moglie Laura Battaglia. Tutte le storie di Dino Battaglia per Il Giornalino verranno in seguito ripubblicate in edizione brossurata dalle Edizioni Paoline.

Verso la fine degli anni settanta inizia una collaborazione con la casa editrice Bonelli, per cui realizza L'Uomo della Legione e L'Uomo del New England nell'ambito della celebre serie Un uomo un'avventura.

Battaglia non si è mai dedicato al fumetto seriale, ma verso la fine della sua carriera ha comunque creato un suo eroe di carta: l'ispettore Coke, protagonista di storie ambientate all'inizio del XX secolo; Coke è stato protagonista di due storie (I delitti della fenice e La Mummia) e di una terza (Il mostro del Tamigi) rimasta incompiuta.

La fortuna di Battaglia dopo la sua morte è costante, come testimonia il numero di riedizioni delle sue opere e il numero di saggi che gli sono stati dedicati.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Fumetti ed illustrazioni[modifica | modifica sorgente]

Per un elenco approfondito, ma non esaustivo, delle storie apparse su riviste contenitore, nonché delle illustrazioni di libri, si veda la fumettografia a cura di C. Pocaterra nel volume a cura di V. Mollica Dino Battaglia, Edizioni del Grifo, 1980.

Libri[modifica | modifica sorgente]

  • Totentanz, Milano Libri Ed., 1972
  • Il corsaro del Mediterraneo, Ed. Fratelli Spada, 1973
  • Frate Francesco e i suoi fioretti, Ed. Messaggero, 1974
  • I signori della guerra, ovvero la guerra dei signori, Quadragono libri, 1975
  • L'uomo della Legione, Edizioni Cepim, 1977
  • Till Eulenspiegel, Ed. Paoline, 1977
  • Battaglia racconta Maupassant, Milano Libri Ed., 1978
  • San Francesco, Ed. Messaggero, 1979
  • Uomini, donne e santi, Ed. Messaggero, 1979
  • Caricaaa!!, Fabbri Ed., 1979
  • L'uomo del New England, Edizioni Cepim, 1979
  • Uomini in guerra, Fabbri Ed., 1979
  • Antonio di Padova, Ed. Messaggero, 1980
  • Esploratori di ieri e di domani, Ed. Messaggero, 1980
  • Gargantua, Ed. Paoline, 1980
  • Junglemen, Fabbri Ed., 1980
  • Uomini coraggiosi, Fabbri Ed., 1980
  • I cinque della Selena, Ivaldi Ed., 1982
  • Dottor Jekill & Mister Lovecraft, Editori del Grifo, 1983
  • I delitti della Fenice, Ed. L'isola trovata, 1983
  • La mummia, Ed. L'isola trovata, 1984
  • Gargantua e Pantagruel, Ed. L'isola trovata, 1985
  • Moby Dick, Editori del Grifo, 1986
  • Il gran libro delle favole, Ivaldi Ed., 1987
  • Gargantua e Pantagruel, Milano Libri Ed., 1993
  • Il gatto con gli stivali, Lo scarabeo, 1997
  • Oliver Bold, Libreria Milone, 1997
  • Racconti, Edizioni Di, 2001
  • Maupassant, Edizioni Di, 2001
  • Racconti 2, Edizioni Di, 2001
  • Fiabe, Edizioni Di, 2001
  • I patriarchi, Edizioni Di
  • Till Eulenspiegel, Edizioni Di, 2005
  • Battaglia illustratore, Edizioni Di
  • Il corsaro del Mediterraneo, Edizioni Di
  • Leggende, Edizioni Di
  • Esploratori, Edizioni Di
  • I delitti della Fenice, Edizioni Di
  • I cinque della Selena, Edizioni Di
  • L'uomo del New England, Edizioni Di
  • L'uomo della Legione, Edizioni Di
  • La mummia, Edizioni Di
  • Poe, Edizioni Di

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • V. Mollica (a cura di), Dino Battaglia, Editori del Grifo, 1980
  • A.A.V.V., Dino Battaglia, L'isola trovata, 1984
  • A.A.V.V., Dino Battaglia - Narratore, illustratore, disegnatore, Hazard, 1997
  • M. Cuozzo, "Dino Battaglia, l'immagine narrante", Electa, Napoli, 1999
  • P. Ferrari e M. Prandi, Battaglia, oltre l'immagine, Edizioni Di
  • A.A.V.V., Dino Battaglia - Le immagini parlanti, Edizioni Di, 2010

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 54144004 LCCN: n80082333