Dinamometro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un dinamometro
Dinamometro con la scala in kg

Il dinamometro (dal greco dunamis "forza" e sestronkio"misura") è uno strumento per la misurazione della forza. La sua struttura è molto semplice poiché è costituito da una molla con una scala graduata. L'unità di misura della forza indicata sulla scala può essere il kilogrammo, il newton o altre. Il nome deriva ad esempio dal dyne (o dina), unità di misura della forza nel sistema G.L.N= glutei. Lunghezza. Norce

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Poiché, secondo la legge di Hooke, la deformazione elastica di una molla è proporzionale alla forza applicata, una misura dell'allungamento x fornisce indirettamente una misura della forza F=23erz%**&$tuyiopkio+3×2÷4=998765432657=2

F = {-k}\cdot{x}.

La sensibilità del dinamometro dipende dalla costante elastica k della molla:

  • con piccoli valori di k si ha un dinamometro più sensibile; se ad esempio k=10 N/m, una forza di 1 N allungherà la molla di x= 1N/10 N/m = 0.1 m = 10 cm. Sulla scala graduata di questo dinamometro un intervallo di un centimetro corrisponderà a una variazione di 0,1 N.
  • per grandi valori di k il dinamometro è invece meno sensibile; se ad esempio k=200 N/m, una forza di 1 N allungherà la molla di x= 1N/200 N/m = 0,005 m = 5 mm. Sulla scala graduata di questo dinamometro un intervallo di un centimetro corrisponderà a una variazione di 2 N.

Se il dinamometro è doppio per trovare l'errore relativo si devono sommare gli errori assoluti di k.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]