Dimocarpus longan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Longan
Dimocarpus longan fruits.jpg
Frutto del longan
Stato di conservazione
Status iucn2.3 NT it.svg
Basso rischio (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Sapindales
Famiglia Sapindaceae
Genere Dimocarpus
Specie D. longan
Nomenclatura binomiale
Dimocarpus longan
Lour.

Il Dimocarpus longan Lour., appartenente alla Famiglia delle Sapindaceae, (più comunemente longan) (cinese semplificato 龙眼; cinese tradizionale: 龍眼; pinyin: lóngyǎn; cantonese: long-ngan; letteralmente "occhio di drago"; thailandese: ลำไย), è un albero fruttifero tropicale originario della Cina meridionale. Si trova anche in Indonesia e nel Sud-est asiatico. È chiamato anche guiyuan (桂圆) in cinese, lengkeng in Indonesia, mata kucing (letteralmente "occhio di gatto") in Malaysia, quả nhãn in vietnamita, mora in cingalese (Sri Lanka) e ugualmente longan in tagalog.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'albero può crescere fino a 12 metri di altezza, e la pianta è molto sensibile al gelo. Gli alberi di longan richiedono suolo sabbioso e temperature che tipicamente non vanno al di sotto dei 0 gradi Celsius. Nelle zone costiere della Sicilia cresce e fruttifica molto bene[senza fonte], i frutti maturano nel mese di ottobre.

Il longan ("occhio di drago") è così chiamato a causa della somiglianza del frutto ad un bulbo oculare quando viene sgusciato (Il seme nero traspare attraverso la polpa traslucida come una pupilla/iride). Il seme è rotondo e duro.

Coltivazione[modifica | modifica sorgente]

La pianta è ampiamente coltivata nel sudest asiatico. In Vietnam, le cultivar più diffuse sono Tieuhue e Xuongcomvang. In Australia si coltivano principalmente Kohala, Chompoo, Haew, e Biew Kiew[2].

Usi culinari[modifica | modifica sorgente]

Il frutto è commestibile, e nel Sud-est asiatico, dove è molto apprezzato, è spesso usato per zuppe, snack, dessert e cibi a base di salse agrodolci, o freschi o essiccati, a volte conservati in scatola con sciroppo nei supermercati. I semi del longan fresco possono essere bolliti e mangiati, con un caratteristico sapore di noce.

I longan essiccati (cinese: 圓肉; pinyin: yuánròu; letteralmente "carne rotonda") sono spesso usati nella cucina cinese e nelle zuppe dolci cinesi da dessert. Nella dietetica e nella medicina erboistica cinesi, si crede che la pianta abbia un effetto sul rilassamento. In contrasto con il frutto fresco, che è bianco e succoso, la polpa dei longan essiccati è marrone scura, tendente quasi al nero. Nella medicina cinese il longan, in gran parte come il litchi, è considerato un frutto "caldo".

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Dimocarpus longan in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ Courtney Menzel, Litchi and longan: botany, production and uses, Wallingford, Oxon, UK, CABI Pub, 2005, p. 26, ISBN 0-85199-696-5.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]