Digimon Fusion Battles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Digimon Xros Wars)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Digimon Fusion Battles
serie TV anime
Il logo italiano della serie, tratto dalla sigla.
Il logo italiano della serie, tratto dalla sigla.
Titolo originale Digimon Xros Wars
Autore Akiyoshi Hongo
Regia Tetsuya Endo
Sceneggiatura Riku Sanjo
Character design Akihiro Asanuma
Studio Toei Animation
Musiche Kousuke Yamashita
Rete TV Asahi
1ª TV 6 luglio 2010 – 25 marzo 2012
Episodi 79 (completa)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 24 min
Reti italiane
1ª TV it. 10 giugno 2013 – 11 novembre 2013
Episodi it. 79 (completa)
Durata ep. it. 24 min
Dialoghi it.
Doppiaggio it.
Cronologia
  1. Digimon Savers
  2. Digimon Fusion Battles

Digimon Fusion Battles (デジモンクロスウォーズ Dejimon Kurosu Wōzu? Digimon Xros Wars) è la sesta serie anime del media franchise giapponese Digimon di Akiyoshi Hongo. La serie ha debuttato in Giappone il 6 luglio 2010 sulla TV Asahi e ciò la rende la prima stagione dei Digimon a non essere trasmessa sulla Fuji Television. Il 9 luglio 2010, la Toei Animation ha depositato un marchio per Digimon Xros Wars con l'US Patent and Trademark Office, registrato sotto il titolo di "Digimon Fusion Battles". Anche in Italia la serie è stata trasmessa con tale titolo dal 10 giugno 2013 sulla rete Rai 2 durante Cartoon Flakes.[1][2] La serie l'8 agosto è stata sospesa senza nessun preavviso, torna successivamente in onda il 3 ottobre dal primo episodio su Rai Gulp.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Taiki Kudo, un ragazzo di tredici anni, un giorno sente per caso una melodia misteriosa che lo conduce in un vicolo. Improvvisamente, un leggendario Digivice chiamato Xros Loader appare dinanzi i suoi occhi. Accompagnato dai suoi amici, Akari Hinomoto e Zenjiro Tsurugi, Taiki viene trasportato a Digiworld, il mondo digitale. Qui incontra Shoutmon, abitante del non lontano "Villaggio dei Sorrisi", che giorno dopo giorno lotta contro l'esercito di Bagramon per difendere la propria terra e per diventare il futuro Re dei Digimon.

In un momento di difficoltà Taiki avvia il suo Xros Loader ed innesca un metodo di unione leggendario: la DigiXros, con la quale digifonde Shoutmon con il suo amico Ballistamon. Tuttavia, a causa della sua inesperienza, l'operazione genera un Digimon instabile che si scinde rapidamente nei due Digimon iniziali. Con questo nuovo potere l'esercito nemico è sconfitto momentaneamente e Shoutmon, vedendo la possibilità di concretizzare il suo sogno, cerca in tutti i modi di convincere Taiki a rimanere a Digiworld. Quest'ultimo, però, ha interesse soltanto nel riportare Akari e Zenjiro a casa; pertanto rifiuta l'offerta. Considerando, inoltre, gli intenti di Shoutmon come puramente egoistici, i due finiscono per separarsi con rammarico.

Il giorno dopo Taiki, Akari e Zenjiro vanno via dal Villaggio dei Sorrisi, alla ricerca di altri esseri umani, ma vengono attaccati nuovamente dall'esercito di Bagramon. Legati ancora ai ragazzi, i Digimon del villaggio li soccorrono, riattivando la DigiXros e sconfiggendo ancora una volta l'esercito Bagra. Shoutmon ha modo, così, di chiarire il significato del suo sogno: proteggere tutti i digimon del mondo digitale, ponendo fine al regno di oppressione di Bagramon.

Apprendendo ciò, Taiki e compagni decidono, dunque, di aiutare Shoutmon e gli altri digimon, formando ufficialmente il gruppo denominato Fusion Heart.

Di lì a poco, il gruppo fa la conoscenza di Kiriha Aonuma, generale dell'armata Blue Flare. Stupito delle doti superiori di Taiki, egli cerca in tutti i modi di convincerlo a diventare il suo braccio destro; quest'ultimo, tuttavia, rifiuta l'offerta poiché Kiriha non sembra riconoscere il valore della vita, trattando i propri digimon come meri strumenti per i propri scopi.

Ciò che cercano le varie armate in belligeranza sono le cosiddette "Corone del Codice": chi le possiede tutte e 108, infatti, può modificare Digiworld a proprio piacimento. Anche la Fusion Heart si adopera nel loro ritrovamento, per impedire che sia l'esercito Bagra ad impossessarsene.

Per fare ciò, il team si reca nelle varie Zone in cui è suddiviso il mondo digitale, affrontando di volta in volta nuove difficoltà e nemici. Lungo il tragitto reclutano, inoltre, diversi Digimon sotto la loro bandiera ed acquisiscono digixros superiori, passando dal semplice Shoutmon X2, formato da Shoutmon e Ballistamon, al più agile e potente Shoutmon X5, nato dalla collaborazione con il 3° generale, Nenè Amano.

Nonostante molte peripezie, Bagramon riesce comunque ad impossessarsi delle Corone del Codice di Taiki e Kiriha, riunendole tutte e rispedendo Taiki, Akari, Zenjiro nel mondo reale, in compagnia di uno Shoutmon indebolito ed invisibile agli occhi altrui. Qui i ragazzi tentano di riprendere una vita normale, ma Tactimon, uno dei tre ufficiali di Bagramon già affrontato dai protagonisti, li ha seguiti nel mondo reale, ed è anch'egli invisibile ma più potente. Da solo, Shoutmon non è in grado di affrontarlo, ma grazie alla determinazione di Akari e Zenjiro, Taiki riesce a far superdigievolvere Shoutmon in OmegaShoutmon, ribaltando così drasticamente la situazione a loro favore. Grazie all'aiuto della DigiMemoria di Omnimon, Taiki riesce a ritornare nel mondo digitale, lasciando però Akari e Zenjiro in quello reale.

Si scopre come, ormai, Digiworld sia sotto il dominio assoluto di Bagramon, che lo ha suddiviso in sette regni posti sotto la gestione di altrettanti generali, denominati "Death General".

I vecchi compagni dei protagonisti, inoltre, sono stati tutti imprigionati. Taiki e Shoutmon tentano un'improbabile resistenza, ma una volta avvistati da uno squadrone di Digimon di tipo drago hanno la peggio, non riuescendo a utilizzare la Superdigievoluzione, e riescono a scamparla solo grazie all'intervento fortuito di Kiriha.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Digimon Fusion Battles.

Digimon Xros Wars fu annunciato per la prima volta nel numero di giugno 2010 della rivista V Jump di Shueisha, incluso il nome della serie e una breve descrizione della serie, oltre alla presentazione dei personaggi principali.[3] La serie fu trasmessa per la prima volta in formato widescreen 16:9 e in HD 1080i su TV Asahi tra il 6 luglio 2010 e il 25 marzo 2012. Crunchyroll iniziò la messa in onda in streaming della serie fuori dal Giappone nel novembre 2011.[4] Saban Brands ha licenziato la serie fuori dell'Asia con il titolo Digimon Fusion.[5] Una versione in lingua inglese prodotta da Studiopolis verrà trasmessa nel Nord America su Nickelodeon durante il 2013.[6] In Malaysia una versione con un doppiaggio alternativo in inglese basata sulla quella giapponese, intitolata Digimon Fusion Battles, iniziò la messa in onda su Disney XD l'8 dicembre 2012.[7]

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Digimon Fusion Battles.

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

Personaggio Doppiatore Digimon principale Doppiatore
Taiki Kudo
Kudō Taiki (工藤 タイキ)
Minami Takayama Giappone

Manuel Meli Italia

Shoutmon
(シャウトモン)
Chika Sakamoto Giappone

Gabriele Patriarca Italia

Personaggio principale della serie e leader della Fusion Heart. Inizialmente si ritrova catapultato in un mondo sconosciuto, ma successivamente capisce che non può "voltare le spalle" ad un mondo che ha bisogno del suo aiuto e decide di rimanervi per liberare il mondo dalla malvagia influenza della Esercito Bagra. Il suo Digimon centrale è Shoutmon, che decide di salvare Digiworld dalla situazione in cui si trova per poter diventare un giorno il Digimon King, il Re dei Digimon.

Kiriha Aonuma
Aonuma Kiriha (青沼 キリハ)
Takeshi Kusao Giappone

David Chevalier Italia

Greymon
(グレイモン)
Takeshi Kusao Giappone

Alessio Cigliano Italia

Leader della Blue Flare e lupo solitario del gruppo. Il suo atteggiamento non proprio amichevole creerà notevoli grattacapi a Taiki, anche se poi i due diverranno buoni amici. Il suo Digimon centrale è Greymon, che rispetta molto il suo Generale e sarebbe disposto a tutto per lui.

Nenè Amano
Amano Nene (天野 ネネ)
Hōko Kuwashima Giappone

Eva Padoan Italia

Mervamon
(メルヴァモン)
Ryoko Shiraishi Giappone

Gemma Donati Italia

Inizialmente leader del Team Twilight, Nenè è costretta a sottostare al ricatto del suo Digimon centrale DarkKnightmon per salvare suo fratello Yuu. Successivamente si rende conto dell'errore ed entra a far parte della Fusion Heart. Il suo nuovo Digimon centrale diviene Mervamon, una prode amazzone che entra a far parte della squadra solo nella seconda parte della serie e combatte con Nenè per gratitudine.

Yuu Amano
Amano Yuu (天野 ユウ)
Kanae Oki Giappone

Omar Vitelli Italia

DarkKnightmon
(ダークナイトモン)
Jūrōta Kosugi Giappone

Valerio Sacco Italia

Vero leader del Team Twilight, Yuu viene attirato a Digiworld dal suo Digimon centrale DarkKnightmon, il quale lo influenza con la sua oscurità e lo fa divenire un essere malvagio. Il fratellino di Nenè è convinto che tutto ciò che avvenga a Digiworld sia solo un gioco e che nulla sia davvero reale. DarkKnightmon, invece, insieme al temibile fratello Bagramon, leader della Esercito Bagra, aspira a raggiungere il D5, il "giorno del giudizio definitivo", in cui Digiworld verrà plasmato ad immagine e somiglianza dei due fratelli.

Personaggi secondari[modifica | modifica sorgente]

  • Akari Hinomoto: È la migliore amica di Taiki. Viene catapultata insieme a lui e a Zenjiro nel mondo digitale ed entra a far parte della squadra dei Fusion Heart. A causa del suo carattere molto insicuro, si lascia soggiogare dalla perfida Rirismon, uno dei tre ufficiali dell'esercito Bagra. Durante le avventure nelle varie zone, si preoccupa dei suoi amici proprio come una madre e aiuta il suo generale Taiki dandole molto sostegno e fiducia.
    • Dorulumon: È un Digimon solitario che viaggia sempre e solo con il suo amico Cutemon, per aiutarlo a ritrovare i suoi genitori perduti. Rifiuta inizialmente di unirsi ai Fusion Heart a causa del suo carattere burbero. Si scopre da Tactimon, uno degli ufficiali Bagra, che un tempo era membro dell'esercito Bagra, ma che tradì di sua spontanea volontà la sua parte dopo aver scoperto la slealtà con cui agivano i suoi colleghi. Si rivela essere un membro portante per la formazione di Shoutmon X3 e tutte le altre forme successive.
    • Cutemon: È un Digimon molto dolce che viaggia sempre in compagnia del suo amico Dorulumon, incontrato casualmente dopo essersi separato dai suoi genitori a causa di un attacco da parte dell'esercito Bagra. Dopo essersi uniti ai Fusion Heart, Cutemon comincia ad avere un buon rapporto anche con Akari, nonostante il suo immenso bene per Dorulumon.
  • Zenjiro Tsurugi: Eterno rivale-amico di Taiki per via delle sue enormi capacità in varie discipline sportive, come il kendo. Viene catapultato a Digiworld insieme a lui e Akari. In battaglia spesso, si rende utile maneggiando la Spada Stellare composta da Starmon e i Pickmon e quando Taiki si assenta nei vari scontri, ne prende il posto come generale.
    • Ballistamon: È il migliore amico di Shoutmon. Si fonde con lui fino alla prima DigiFusione in Shoutmon X2 e in tutte quelle successive, ma tende spesso a rompersi per poi farsi riparare da Zenjiro. È in grado di volare, ma odia stare sott'acqua per via della ruggine.
    • Starmon: Digimon membro dei Fusion Heart che combatte utilizzando un'armata di vari Pickmon al suo comando. Ha un carattere molto energico ed è un elemento portante nelle varie battaglie, soprattutto dopo la formazione di Shoutmon X4.
    • Pickmon: Vari Digimon appartenenti al team dei Fusion Heart. Combattono per ordine di Starmon e sono molto rilevanti in battaglia, specialmente dopo la formazione di Shoutmon X4
  • Beelzemon: Appare in seguito all'affiliazione di Baalmon come Guerriero della Dea, in seguito al suo sacrificio per salvare Shoutmon X4K. Uccide Machinedramon, servo di Rirismon, per poi scomparire sotto gli occhi di tutto il team dei Fusion Heart.
    • Baalmon: Fa parte dell'Esercito Bagra. Lui è un assassino, e una delle nobiltà dell'Esercito Bagra, e la forma originale è precedente a Beelzebumon. Indossa un mantello bianco coperto di amuleti di carta, e il suo aspetto complessivo combina elementi provenienti Wizardmon e Beelzebumon. Successivamente si unisce alla Fusion Heart.
  • Knightmon: È un Digimon guerriero il cui nome e il design deriva dai cavalieri medievali. In gran parte il corpo è rivestito da un'armatura fatta di pesi, possiede una potenza sufficiente per maneggiare facilmente il suo spadone.
    • PawnChessmon:È un Digimon marionette i cui nomi e design derivano dal "Pedone", pezzo degli scacchi nero,sono in gruppo e molto amici di Knightmon.
  • Sparrowmon: È il Digimon partner di Nenè,è un Digimon uccello. È specializzato nelle battaglie aeree e vola senza far rumore.
  • Monitormon: Digimon appartenente a Nenè,è basato su un ninja, ed è abile nell'arte del spionaggio piuttosto che in attacco.

Nemici[modifica | modifica sorgente]

  • Bagramon: L'imperatore supremo del maleficentissimo impero Bagra, e l'antagonista principale di Digimon Fusion Battles. Ha le sembianze di un uomo barbuto dai lunghi capelli bianchi, con la pelle scura, cinque corna rosse sulla testa e otto piccole ali nere. Indossa abiti bianchi e un parapetto dorato e un mantello bianco.
    • DarkKnightmon: DarkKnightmon insieme al temibile fratello Bagramon, leader della Esercito Bagra, aspira a raggiungere il D5, il "giorno del giudizio definitivo", in cui Digiworld verrà plasmato ad immagine e somiglianza dei due fratelli.
    • I Tre Ufficiali
      • Tactimon: È il più forte dei tre Ufficiali dell'esercito Bagra,è estremamente leale al suo signore,Lord Bagramon, ed è intenzionato a portargli tutti i frammenti della Corona del Codice con ogni mezzo a lui disponibile.
      • Rirismon: È l'unico membro femminile, nonché mente manipolatrice del gruppo,è un Digimon disposto a tutto per raggiungere il suo obiettivo e non si fa scrupoli nell'usare anche i mezzi più subdoli.
      • Blastmon: Un'antagonista dal grilletto facile e dalla mentalità infantile,si nutre di gemme.

Digimon Hunters[modifica | modifica sorgente]

Personaggi Principali[modifica | modifica sorgente]

  • Tagiru Akashi: È il protagonista della terza saga di Fusion Battles. Energico e spericolato, Tagiru è un ragazzo presuntuoso che fa sempre le cose senza pensare. Il suo obiettivo è quello di essere migliore di Taiki, ma nonostante il suo comportamento avventato, egli è disposto a rischiare tutto per proteggere i suoi amici.Anche lui come Taiki ha un Digivice rosso,il suo Digimon è Gumdramon.
  • Ryouma Mogami: È un ragazzo calmo e un po' minaccioso leader del gruppo Hunter costituito da Ren e Airu. Egli è interessato al leggendario Taiki e il suo coinvolgimento nella Digimon Hunt, oltre che osservare i progressi Tagiru. Ha una DigiXros verde,il suo Digimon è Psychemon.
  • Ren Tobari: Freddo, manipolatore e dedicato alla caccia, Ren detiene una certa ammirazione per Taiki, ma non esiterà a ingannare gli altri per aiutare la sua causa. Egli è il più riservato del trio della sua squadra, ma come Airu raccoglie solo certi tipi di Digimon, quelli che ritiene "rari". Egli non esita a infliggere mezzi crudeli o anche furbo per catturare la sua preda. Ha un Digivice Xros Loader grigio,il Digimon partner è Dracmon.
  • Airu Suzaki: Una ragazza impertinente ed egoista, che non ha vergogna a flirtare per ottenere ciò che vuole,possiede un Digivice Xros Loader rosa. Oltre ad essere un maestro nel preparare le trappole per la cattura di Digimon, Airu ignora le regole del gioco e ruberà Digimon che trova carini da altri cacciatori. Ha una cotta per Yuu,il suo Digimon è Opossummon.

Digiworld[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Digiworld.

DigiXros[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi DigiXros.

DigiMemorie[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ordine dei Cavalieri (Digimon).

Media[modifica | modifica sorgente]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Sigle italiane
  • Sigla di apertura e di chiusura: "Apri la mente" (episodi 1-???). Eseguita dai Raggi Fotonici.
Sigle di apertura
  • "New World" ("Nuovo mondo") (ep. 31-54)
  • "STAND UP" ("ALZATI") (ep. 55-79)
Tracce d'intermezzo
Sigla inglese (US / Internazionale - Al di fuori dell'Asia)
  • When Three Become One

Manga[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Digimon Xros Wars (manga).

Un adattamento manga della serie, curato da Yuki Nakashima, ha iniziato ad essere distribuito insieme alla rivista giapponese V-Jump del 21 giugno 2010. La serie ha gli stessi protagonisti e la stessa trama di base, ma vi sono alcune differenze sostanziali nello svolgimento della serie.

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Sono stati pubblicati due giochi arcade, Digimon X Arena (デジモンクロスアリーナ Dejimon Kurosu Arina?) e Super Digicard Battle (超デジカ大戦 Supa Dejika Taisen?), i quali utilizzano anche dei nuovi set di carte speciali. Inoltre, un videogioco appartenente alla serie di Digimon Story basato sulla serie, Digimon Story: Super Xros Wars Red and Blue (デジモンストーリー超クロスウォーズ Dejimon Sutōrī Supa Kurosu Wōzu?), è stato pubblicato nelle versioni Rossa e Blu per il Nintendo DS in Giappone il 3 marzo 2011.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rai 2, i cartoni animati del 2012/13
  2. ^ (EN) Annuncio trasmissione della serie in Italia sul sito TOEI Europe
  3. ^ (EN) Digimon's New Anime Titled & Dated: Digimon Xros Wars in July, Anime News Network, 17 aprile 2010. URL consultato il 10 giugno 2013.
  4. ^ (EN) Crunchyroll to Stream Digimon Xros Wars Anime in Anime News Network, 2 novembre 2011. URL consultato il 10 giugno 2013.
  5. ^ (EN) Saban Brands Acquires Digimon Brand; Will Debut New Digimon Fusion Season at MIPCOM, Saban Brands, 25 settembre 2012. URL consultato il 10 giugno 2013.
  6. ^ (EN) Nickelodeon to Air Digimon Fusion Anime Series, Anime News Network, 5 febbraio 2013. URL consultato il 10 giugno 2013.
  7. ^ DIGIMON FUSION BATTLES Official Site

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga