Difesa Greco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Difesa Greco
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
a8 torre del nero
b8 cavallo del nero
c8 alfiere del nero
e8 re del nero
f8 alfiere del nero
g8 cavallo del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
c7 pedone del nero
d7 pedone del nero
f7 pedone del nero
g7 pedone del nero
h7 pedone del nero
f6 donna del nero
e5 pedone del nero
e4 pedone del bianco
f3 cavallo del bianco
a2 pedone del bianco
b2 pedone del bianco
c2 pedone del bianco
d2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
a1 torre del bianco
b1 cavallo del bianco
c1 alfiere del bianco
d1 donna del bianco
e1 re del bianco
f1 alfiere del bianco
h1 torre del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Mosse 1. e4 e5

2. Cf3 Df6

Codice ECO C40
Origine del nome Gioacchino Greco
Evoluzione di Apertura di gioco aperto

La difesa Greco è un'apertura di scacchi, che prende il nome da Gioacchino Greco. Deriva dalle mosse:

1. e4 e5
2. Cf3 Df6

Questo modo di difendere il pedone è considerato tra i peggiori esistenti, dato che la donna esce prematuramente e blocca lo sviluppo del cavallo di re. L'apertura è usata solo dai principianti in quanto la regina prematuramente esposta può essere ripetutamente attaccata dai pezzi avversari durante lo sviluppo. Invece di 2...Df6 sono usate generalmente le mosse 2...Cc6 (che porta, tra le altre, alla partita spagnola, alla partita scozzese e alla partita italiana), 2...Cf6 (difesa russa) o 2...d6 (difesa Philidor).

scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi