Dieter Thoma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Dieter Thoma (disambigua).
Dieter Thoma
Dieter Thoma 2005.jpg
Dieter Thoma a Titisee-Neustadt nel 2005
Dati biografici
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Germania Germania (dal 1990)
Altezza 178 cm
Peso 63 kg
Salto con gli sci Ski jumping pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra SC Hinterzarten
Ritirato 1999
Palmarès
bandiera Germania Ovest
Mondiali di volo 1 0 0
Mondiali juniores 1 1 1
Torneo dei quattro trampolini 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
Germania Germania
Olimpiadi 1 1 1
Mondiali 1 2 2
Mondiali di volo 0 0 1
Coppa del Mondo - Salto 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Dieter Thoma (Hinterzarten, 19 ottobre 1969) è un ex saltatore con gli sci tedesco, campione olimpico e mondiale e vincitore del Torneo dei quattro trampolini. Agli inizi della carriera, prima della riunificazione tedesca, gareggiò per la nazionale della Germania Ovest.

È nipote del combinatista nordico Georg, a sua volta sciatore nordico di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carriera sciistica[modifica | modifica sorgente]

In Coppa del Mondo esordì sedicenne il 30 dicembre 1985 a Oberstdorf (71°), ottenne il primo podio il 12 dicembre 1987 a Lake Placid (2°) e la prima vittoria il 3 dicembre 1988 a Thunder Bay. In classifica generale si piazzò una volta secondo, nel 1997 (quando vinse anche la Coppa di specialità di salto) e due volte terzo, nel 1989 e nel 1991.

In carriera presa parte a quattro edizioni dei Giochi olimpici invernali, Calgary 1988 (55° nel trampolino normale), Albertville 1992 (27° nel trampolino normale, 39° nel trampolino lungo, 5° nella gara a squadre), Lillehammer 1994 (3° nel trampolino normale, 15° nel trampolino lungo, 1° nella gara a squadre) e Nagano 1998 (13° nel trampolino normale, 12° nel trampolino lungo, 2° nella gara a squadre), a sette dei Campionati mondiali, vincendo cinque medaglie, e a due dei Mondiali di volo, vincendo due medaglie.

Ritiratosi dalle competizioni al termine della stagione 1998-1999, effettuò un ultimo salto esattamente a mezzanotte del 31 dicembre 1999, il "salto del Millennio"[1].

Altre attività[modifica | modifica sorgente]

Dopo il ritiro Thoma ha iniziato a lavorare come commentatore sportivo per le reti televisive tedesche RTL (accanto a Günther Jauch) e, dal 2008, ARD[1].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Mondiali di volo[modifica | modifica sorgente]

Mondiali juniores[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 2º nel 1997
  • Vincitore della Coppa del Mondo di specialità di salto nel 1997
  • 40 podi (36 individuali, 4 a squadre):
    • 12 vittorie (individuali)
    • 16 secondi posti (14 individuali, 2 a squadre)
    • 12 terzi posti (10 individuali, 2 a squadre)

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Località Nazione Trampolino
3 dicembre 1988 Thunder Bay Canada Canada Big Thunder K89
30 dicembre 1988 Oberstdorf bandiera Germania Ovest Schattenberg K115[2]
3 dicembre 1989 Thunder Bay Canada Canada Big Thunder K120
28 dicembre 1989 Oberstdorf bandiera Germania Ovest Schattenberg K115[2]
12 gennaio 1990 Harrachov Cecoslovacchia Cecoslovacchia Čerťák K120
16 dicembre 1990 Sapporo Giappone Giappone Ōkurayama K115
12 gennaio 1991 Oberhof Germania Germania Hans Renner K120
30 novembre 1996 Lillehammer Norvegia Norvegia Lysgårdsbakken K120
29 dicembre 1996 Oberstdorf Germania Germania Schattenberg K115[2]
6 gennaio 1997 Bischofshofen Austria Austria Paul Ausserleitner K120[2]
19 gennaio 1997 Sapporo Giappone Giappone Ōkurayama K120
29 novembre 1997 Lillehammer Norvegia Norvegia Lysgårdsbakken K120

Torneo dei quattro trampolini[modifica | modifica sorgente]

Nordic Tournament[modifica | modifica sorgente]

  • 1 podio di tappa[3]:
    • 1 secondo posto

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Profilo su Sports-reference.com. URL consultato il 9 febbraio 2012.
  2. ^ a b c d Gara valida anche ai fini del Torneo dei quattro trampolini.
  3. ^ a b Gare valide anche ai fini della Coppa del Mondo

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 62372866