Dieldrina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
dieldrin
Nome IUPAC
1,2,3,4,10,10-esacloro-1,4,4a,5,6,7,8,8a-ottaidro-6,7-epossi-1,4:5,8-dimetanonaftalene
Abbreviazioni
HEOD
Nomi alternativi
3,4,5,6,9,9-Esacloro-1a,2,2a,3,6,6a,7,7a-ottaidro-, (1aalfa,2ß,2aalfa,3ß,6ß,6aalfa,7ß,7aalfa)-2,7:3,6-dimetanonaft(2,3-b)ossirene
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C12H8Cl6O
Massa molecolare (u) 380.9
Aspetto cristalli incolori
Numero CAS [60-57-1]
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua 0.195 mg/l a 25 °C
Temperatura di fusione 175.5 °C
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Molto tossico Pericoloso in ambiente
Frasi R 25-27-40-48/25-50/53
Frasi S 22-36/37-45-60-61
Dieldrin.svg

La dieldrina o dieldrin è un insetticida organoclorurato prodotto nel 1948 dalla J. Hyman & Co. di Denver.

La dieldrina è un'aldrina ossidata. Fu usata abbondantemente dagli anni cinquanta agli anni settanta ed il suo uso è oggi proibito in molti paesi.

Fa parte degli inquinanti organici persistenti. È correlata all'insorgere della malattia di Parkinson, del cancro, di danni al sistema immunitario, riproduttivo, nervoso e ai nascituri.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]